Cronologia dei paragrafi

Secondo oracolo. il giusto vivra per la sua fedeltà
Preludio
I
II
III
IV
V
Preludio. Supplica
Teofania. L'arrivo del Signore
Il combattimento del Signore
Conclusione: timore e fede in Dio

Secondo oracolo. il giusto vivra per la sua fedeltà (abac 2,1-4)

2:1 Mi metterò di sentinella, in piedi sulla fortezza, a spiare, per vedere che cosa mi dirà, che cosa risponderà ai miei lamenti. 2 Il Signore rispose e mi disse: "Scrivi la visione e incidila bene sulle tavolette, perchè la si legga speditamente. 3 è una visione che attesta un termine, parla di una scadenza e non mentisce; se indugia, attendila, perchè certo verrà e non tarderà. 4 Ecco, soccombe colui che non ha l'animo retto, mentre il giusto vivrà per la sua fede".

2:1 2:1 IO me ne stava nella mia vedetta, e mi teneva in pie' nella fortezza, e considerava, per veder cio' che il Signore mi direbbe, e cio' che io potrei rispondere a quello che mi sarebbe opposto. 2 2:2 E il Signore mi rispose, e disse: Scrivi la visione, e distendila chiaramente soproa delle tavole. acciocche' si possa leggere speditamente. 3 2:3 Perciocchà vi e' ancora visione fino ad un certo tempo, e il Signore parlera' ancora delle cose che avverranno alla fine, e non mentira'. se tarda, aspettalo, perciocchà egli per certo verra', e non indugera'. 4 2:4 Ecco, l'anima di colui che si sottrae non e' diritta in lui. ma il giusto vivera' per la sua fede.

2:1 2:1 Io staro' alla mia vedetta, mi porro' soproa una torre, e staro' attento a quello che l'Eterno mi dira', e a quello che dovro' rispondere circa la rimostranza che ho fatto. 2 2:2 E l'Eterno mi rispose e disse: 'Scrivi la visione, incidila su delle tavole, perchè si possa leggere speditamente. 3 2:3 poichè e' una visione per un tempo gia' fissato. ella s'affretta verso la fine, e non mentira'. se tarda, aspettala. poichè per certo verra'. non tardera''. 4 2:4 Ecco, l'anima sua e' gonfia, non e' retta in lui. ma il giusto vivra' per la sua fede.

2:1 2:1 Io starò al mio posto di guardia, mi metterò soproa una torre, e starò attento a quello che il SIGNORE mi dirà, e a quello che dovrò rispondere circa la rimostranza che ho fatta. 2 2:2 Il SIGNORE mi rispose e disse: 'Scrivi la visione, incidila su tavole, perchè si possa leggere con facilità. 3 2:3 perchè è una visione per un tempo già fissato. essa si affretta verso il suo termine e non mentirà. se tarda, aspettala. poichè certamente verrà. e non tarderà. 4 2:4 Egli è pieno d'orgoglio, non agisce rettamente. ma il giusto vivrà per la sua fede.

2:1 2:1 Io starò al mio posto di guardia, mi porrò sulla torre e starò attento per vedere ciò che egli mi dirà e ciò che dovrò rispondere circa la rimostranza fatta. 2 2:2 Quindi l’Eterno mi rispose e disse: ’Scrivi la visione e incidila su tavole, perchè si possa leggere speditamente. 3 2:3 Poichè la visione è per un tempo già fissato, ma alla fine parlerà e non mentirà. se tarda, aspettala, perchè certamente verrà e non tarderà'. 4 2:4 Ecco, la sua anima si è inorgoglita in lui, non è retta, ma il giusto vivrà per la sua fede.

2:1 Mi metterò di sentinella, in piedi sulla fortezza, a spiare, per vedere che cosa mi dirà, che cosa risponderà ai miei lamenti. 2 Il Signore rispose e mi disse: ""Scrivi la visione e incidila bene sulle tavolette perchè la si legga speditamente. 3 è una visione che attesta un termine, parla di una scadenza e non mentisce; se indugia, attendila, perchè certo verrà e non tarderà"". 4 Ecco, soccombe colui che non ha l'animo retto, mentre il giusto vivrà per la sua fede.

Mappa

Commento di un santo

Dove dunque ti trovai, per conoscerti? Certo non eri già nella mia memoria prima che ti conoscessi. Dove dunque ti trovai, per conoscerti, se non in te, sopra di me? Lì non v'è spazio dovunque: ci allontaniamo, ci avviciniamo (cf. Cb 23, 8), e non v'è spazio dovunque. Tu, la Verità, siedi alto sopra tutti coloro che ti consultano e rispondi contemporaneamente a tutti coloro che ti consultano anche su cose diverse. Le tue risposte sono chiare, ma non tutti le odono chia ramente. Ognuno ti consulta su ciò che vuole, ma non sempre ode la risposta che vuole. Servo tuo più fedele è quello che non mira a udire da te ciò che vuole, ma a volere piuttosto ciò che da te ode.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia