Cronologia dei paragrafi

Sentenza sul leone di Assur
Sentenza su Ninive la prostituta
L'esempio di Tebe
Inutilita dei preparativi di Ninive
L'invio delle cavallette
Lamento funebre

Sentenza sul leone di Assur (nau 2,12-99)

2:12 Dov'è la tana dei leoni, il luogo dove venivano nutriti i leoncelli? Là si rifugiavano il leone, la leonessa e i leoncelli e nessuno li disturbava. 13 Il leone sbranava per i suoi piccoli, azzannava per le sue leonesse; riempiva i suoi covi di preda, le sue tane di rapina. 14 "Eccomi a te - oracolo del Signore degli eserciti -: manderò in fumo la tua moltitudine e la spada divorerà i tuoi leoncelli. Distruggerò dalla terra le tue prede, non si udrà più la voce dei tuoi messaggeri".

2:12 3:4 Per la moltitudine delle fornicazioni della graziosa meretrice, maestra d'incantesimi. che fa mercatanzia delle genti per le sue fornicazioni, e delle nazioni per li suoi incantesimi, 13 3:5 eccomi a te, dice il Signore degli eserciti. io ti rimbocchero' i tuoi lembi in su la faccia, e faro' vedere alle genti le tue vergogne, e a' regni la tua turpitudine. 14 3:6 E ti gettero' addosso cose abbominevoli, e ti villa-neggero', e ti ridurro' ad esser come dello sterco.

2:12 3:4 E questo a cagione delle tante fornicazioni dell'avvenente prostituta, dell'abile incantatrice, che vendeva le nazioni con le sue fornicazioni, e i popoli coi suoi incantesimi. 13 3:5 Eccomi a te, dice l'Eterno degli eserciti. io t'alzero' i lembi della veste fin sulla faccia e mostrero' alle nazioni la tua nudita', e ai regni la tua vergogna. 14 3:6 e ti gettero' addosso delle immondizie, t'avviliro', e ti esporro' in spettacolo.

2:12 2:12 Là il leone sbranava per i suoi piccoli, strangolava per le sue leonesse, e riempiva i suoi covi di proeda, le sue tane di rapina. 13 2:13 'Eccomi a te', dice il SIGNORE degli eserciti. 'io brucerò i tuoi carri che andranno in fumo, la spada divorerà i tuoi leoncelli. io strapperò dal paese la tua proeda e non si udrà più la voce dei tuoi messaggeri'. 14 3:1 Guai alla città sanguinaria, piena di menzogna e di violenza, che non cessa di deproedare!

2:12 2:12 Il leone sbranava per i suoi piccoli, strangolava per le sue leonesse e riempiva le sue tane di proeda e i suoi covi di rapina. 13 2:13 ’Ecco, io sono contro di te', dice l’Eterno degli eserciti, ’io brucerò e ridurrò in fumo i tuoi carri e la spada divorerà i tuoi leoncelli. farò scomparire la tua rapina dalla terra e non si udrà più la voce dei tuoi messaggeri'. 14 3:1 Guai alla città sanguinaria, che è tutta piena di frode e di violenza e che non cessa di far proeda!

2:12 Dov'è la tana dei leoni, la caverna dei leoncelli? Là si rifugiavano il leone e i leoncelli e nessuno li disturbava. 13 Il leone rapiva per i suoi piccoli, sbranava per le sue leonesse; riempiva i suoi covi di preda, le sue tane di rapina. 14 Eccomi a te, dice il Signore degli eserciti, manderò in fumo i tuoi carri e la spada divorerà i tuoi leoncelli. Porrò fine alle tue rapine nel paese, non si udrà più la voce dei tuoi messaggeri.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia