Cronologia dei paragrafi

Ai responsabili: annuncio della sventura di Sion
Il regno futuro del Signore a Sion
Il raduno a Sion del gregge disperso
Assedio, esilio e liberazione di Sion
Le nazioni stritolate sull'aia
Miseria e gloria della dinastia di Davide
Il vincitore futuro di Assur
Ruolo futuro del resto tra le nazioni
Il Signore sopprimera tutte le tentazioni
Il Signore fa il processo del suo popolo
Contro i defraudatori nella città
L'esempio di Samaria
L'ingiustizia universale
Sion sotto gli insulti della nemica
Oracolo di restaurazione
Preghiera per la confusione delle nazioni
Invocazione del perdono divino

Ai responsabili: annuncio della sventura di Sion (mal 3,9-99)

3:9 Siete già stati colpiti dalla maledizione e andate ancora frodandomi, voi, la nazione tutta! 10 Portate le decime intere nel tesoro del tempio, perchè ci sia cibo nella mia casa; poi mettetemi pure alla prova in questo - dice il Signore degli eserciti -, se io non vi aprirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi benedizioni sovrabbondanti. 11 Terrò indietro gli insetti divoratori, perchè non vi distruggano i frutti della terra e la vite non sia sterile nel campo, dice il Signore degli eserciti. 12 Felici vi diranno tutte le genti, perchè sarete una terra di delizie, dice il Signore degli eserciti. 13 Duri sono i vostri discorsi contro di me - dice il Signore - e voi andate dicendo: "Che cosa abbiamo detto contro di te?". 14 Avete affermato: "è inutile servire Dio: che vantaggio abbiamo ricevuto dall'aver osservato i suoi comandamenti o dall'aver camminato in lutto davanti al Signore degli eserciti? 15 Dobbiamo invece proclamare beati i superbi che, pur facendo il male, si moltiplicano e, pur provocando Dio, restano impuniti". 16 Allora parlarono tra loro i timorati di Dio. Il Signore porse l'orecchio e li ascoltò: un libro di memorie fu scritto davanti a lui per coloro che lo temono e che onorano il suo nome. 17 Essi diverranno - dice il Signore degli eserciti - la mia proprietà particolare nel giorno che io preparo. Avrò cura di loro come il padre ha cura del figlio che lo serve. 18 Voi allora di nuovo vedrete la differenza fra il giusto e il malvagio, fra chi serve Dio e chi non lo serve. 19 Ecco infatti: sta per venire il giorno rovente come un forno. Allora tutti i superbi e tutti coloro che commettono ingiustizia saranno come paglia; quel giorno, venendo, li brucerà - dice il Signore degli eserciti - fino a non lasciar loro nè radice nè germoglio. 20 Per voi, che avete timore del mio nome, sorgerà con raggi benefici il sole di giustizia e voi uscirete saltellanti come vitelli dalla stalla. 21 Calpesterete i malvagi ridotti in cenere sotto le piante dei vostri piedi nel giorno che io preparo, dice il Signore degli eserciti. 22 Tenete a mente la legge del mio servo Mosè, al quale ordinai sull'Oreb precetti e norme per tutto Israele. 23 Ecco, io invierò il profeta Elia prima che giunga il giorno grande e terribile del Signore: 24 egli convertirà il cuore dei padri verso i figli e il cuore dei figli verso i padri, perchè io, venendo, non colpisca la terra con lo sterminio.

3:9 3:9 Voi sarete maledetti di maledizione, perciocche' mi rubate, o nazione tutta quanta. 10 3:10 Portate tutte le decime nelle conserve, e siavi del cibo nella mia Casa. e fin da ora provatemi in questo, ha detto il Signor degli eserciti, se io non vi apro le cateratte del cielo, e non vi verso tanta benedizione che non le basterete. 11 3:11 Io sgridero', oltre a cio', per amor vostro, le bestie divoranti, ed esse non guasteranno piu' i frutti della terra, e le vostre viti non isperderanno piu' ne' campi, ha detto il Signor degli eserciti. 12 3:12 E tutte le genti vi proedicheranno beati. percioc-che' voi sarete un paese di diletto, ha detto il Signor degli eserciti. 13 3:13 Voi avete usate parole dure contro a me, ha detto il Signore. E pur dite: Che abbiamo noi detto contro a te? 14 3:14 Voi avete detto: In vano si serve a Dio. e che abbiamo noi guadagnato, mentre abbiamo osservato cio' ch'egli ha comandato che si osservi, e mentre siam camminati vestiti a bruno, per lo Signor degli eserciti? 15 3:15 Or dunque noi reputiamo beati i superbi. ben-che' operino empiamente, pur sono edificati. benche' tentino il Signore, pur sono scampati. 16 3:16 Allora coloro che temono il Signore han parlato l'uno all'altro, e il Signore e' stato attento, e l'ha udito. ed un libro di memoria e' stato scritto nel suo cospetto, per coloro che temono il Signore, e che pensano al suo Nome. 17 3:17 E quelli mi saranno, ha detto il Signor degli eserciti, nel giorno che io operero', un tesoro riposto. ed io li risparmiero', come un uomo risparmia il suo figliuolo che lo serve. 18 3:18 E se pur voi vi convertite, voi vedrete qual differenza vi e' tra il giusto e l'empio. tra colui che serve Iddio, e colui che non lo serve. 19 20 21 22 23 24

3:9 3:9 Voi siete colpiti di maledizione, perchè mi derubate, voi, tutta quanta la nazione ! 10 3:10 Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perchè vi sia del cibo nella mia casa, e mettetemi alla prova in questo, dice l'Eterno degli eserciti. e vedrete s'io non v'apro le cateratte del cielo e non riverso su voi tanta benedizione, che non vi sia piu' dove riporla. 11 3:11 E, per amor vostro, io minaccero' l'insetto divoratore. ed egli non distruggera' piu' i frutti del vostro suolo, e la vostra vigna non abortira' piu' nella campagna, dice l'Eterno degli eserciti. 12 3:12 E tutte le nazioni vi diranno beati, perchè sarete un paese di delizie, dice l'Eterno degli eserciti. 13 3:13 Voi usate parole dure contro di me, dice l'Eterno. Eppure voi dite: 'Che ab-biam detto contro di te?' 14 3:14 Voi avete detto: 'e' vano servire Iddio. e che ab-biam guadagnato a osservare le sue proescrizioni, e ad andare vestiti a lutto a motivo dell'Eterno degli eserciti? 15 3:15 Ora dunque noi pro-clamiam beati i superbi. si', quelli che operano malvagiamente prosperano. si', tentano Dio, e scampano !' 16 3:16 Allora quelli che temono l'Eterno si son parlati l'uno all'altro e l'Eterno e' stato attento ed ha ascoltato. e un libro e' stato scritto davanti a lui, per conservare il ricordo di quelli che temono l'Eterno e rispettano il suo nome. 17 3:17 Essi saranno, nel giorno ch'io proeparo, saranno la mia proproieta' particolare. dice l'Eterno degli eserciti. e io li risparmiero', come uno risparmia il figlio che lo serve. 18 3:18 E voi vedrete di nuovo la differenza che v'e' fra il giusto e l'empio, fra colui che serve Dio e colui che non lo serve. 19 20 21 22 23 24

3:9 3:9 Voi siete colpiti da maledizione, perchè mi derubate, voi, tutta quanta la nazione! 10 3:10 Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perchè ci sia cibo nella mia casa. poi mettetemi alla prova in questo' dice il SIGNORE degli eserciti. 'vedrete se io non vi aproirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi tanta benedizione che non vi sia più dove riporla. 11 3:11 Per amor vostro, io minaccerò l'insetto divoratore affinchè esso non distrugga più i frutti del vostro suolo, la vostra vigna non sarà più infruttuosa nella campagna' dice il SIGNORE degli eserciti. 12 3:12 'Tutte le nazioni vi proclameranno beati, perchè sarete un paese di delizie' dice il SIGNORE degli eserciti. 13 3:13 'Voi usate parole dure contro di me' dice il SIGNORE. 'Eppure voi dite: ""Che abbiamo detto contro di te?"". 14 3:14 Voi avete detto: ""è inutile servire Dio"". e, ""che vantaggio c'è a osservare i suoi proecetti, e a vestirsi a lutto davanti al SIGNORE degli eserciti? 15 3:15 Ora, noi proclamiamo beati i superbi. sò, quelli che agiscono malvagiamente prosperano. sò, tentano Dio e restano impuniti!""'. 16 3:16 Allora quelli che hanno timore del SIGNORE si sono parlati l'un l'altro. il SIGNORE è stato attento e ha ascoltato. un libro è stato scritto davanti a lui, per conservare il ricordo di quelli che temono il SIGNORE e rispettano il suo nome. 17 3:17 'Essi saranno, nel giorno che io proeparo, saranno la mia proproietà particolare' dice il SIGNORE degli eserciti. 'io li risparmierò, come uno risparmia il figlio che lo serve. 18 3:18 Voi vedrete di nuovo la differenza che c'è fra il giusto e l'empio, fra colui che serve Dio e colui che non lo serve. 19 20 21 22 23 24

3:9 3:9 Voi siete colpiti di maledizione, perchè mi derubate, sì, tutta quanta la nazione. 10 3:10 Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perchè vi sia cibo nella mia casa, e poi mettetemi alla prova in questo'. dice l’Eterno degli eserciti, ’se io non vi aproirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi tanta benedizione, che non avrete spazio sufficiente ove riporla. 11 3:11 Inoltre sgriderò per voi il divoratore, perchè non distrugga più il frutto del vostro suolo, e la vostra vite non mancherà di portar frutto per voi nella campagna', dice l’Eterno degli eserciti. 12 3:12 ’Tutte le nazioni vi proclameranno beati, perchè sarete un paese di delizie', dice l’Eterno degli eserciti. 13 3:13 ’Avete usato parole dure contro di me', dice l’Eterno. ’Eppure dite: ""Che cosa abbiamo detto contro di te?"". 14 3:14 Avete detto: ""è vano servire DIO. quale guadagno c’è nell’osservare i suoi ordinamenti e ad andare vestiti a lutto davanti all’Eterno degli eserciti? 15 3:15 Perciò noi proclamiamo beati i superbi. Non solo gli operatori d’iniquità prosperano, ma essi tentano pure DIO e sfuggono""'. 16 3:16 Allora quelli che temevano l’Eterno si sono parlati l’uno all’altro. L’Eterno è stato attento ed ha ascoltato, e un libro di ricordo è stato scritto davanti a lui per quelli che temono l’Eterno e onorano il suo nome. 17 3:17 ’Essi saranno miei', dice l’Eterno degli eserciti, ’nel giorno in cui proeparo il mio particolare tesoro, e li risparmierò, come un uomo risparmia il figlio che lo serve. 18 3:18 Allora vedrete nuovamente la differenza che c’è fra il giusto e l’empio, fra colui che serve DIO e colui che non lo serve'. 19 20 21 22 23 24

3:9 Siete già stati colpiti dalla maledizione e andate ancora frodandomi, voi, la nazione tutta! 10 Portate le decime intere nel tesoro del tempio, perchè ci sia cibo nella mia casa; poi mettetemi pure alla prova in questo, - dice il Signore degli eserciti - se io non vi aprirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi benedizioni sovrabbondanti. 11 Terrò indietro gli insetti divoratori perchè non vi distruggano i frutti della terra e la vite non sia sterile nel campo, dice il Signore degli eserciti. 12 Felici vi diranno tutte le genti, perchè sarete una terra di delizie, dice il Signore degli eserciti. 13 Duri sono i vostri discorsi contro di me - dice il Signore - e voi andate dicendo: ""Che abbiamo contro di te?"". 14 Avete affermato: ""è inutile servire Dio: che vantaggio abbiamo ricevuto dall'aver osservato i suoi comandamenti o dall'aver camminato in lutto davanti al Signore degli eserciti? 15 Dobbiamo invece proclamare beati i superbi che, pur facendo il male, si moltiplicano e, pur provocando Dio, restano impuniti"". 16 Allora parlarono tra di loro i timorati di Dio. Il Signore porse l'orecchio e li ascoltò: un libro di memorie fu scritto davanti a lui per coloro che lo temono e che onorano il suo nome. 17 Essi diverranno - dice il Signore degli eserciti - mia proprietà nel giorno che io preparo. Avrò compassione di loro come il padre ha compassione del figlio che lo serve. 18 Voi allora vi convertirete e vedrete la differenza fra il giusto e l'empio, fra chi serve Dio e chi non lo serve. 19 Ecco infatti sta per venire il giorno rovente come un forno. Allora tutti i superbi e tutti coloro che commettono ingiustizia saranno come paglia; quel giorno venendo li incendierà - dice il Signore degli eserciti - in modo da non lasciar loro nè radice nè germoglio. 20 Per voi invece, cultori del mio nome, sorgerà con raggi benefici il sole di giustizia e voi uscirete saltellanti come vitelli di stalla. 21 Calpesterete gli empi ridotti in cenere sotto le piante dei vostri piedi nel giorno che io preparo, dice il Signore degli eserciti. 22 Tenete a mente la legge del mio servo Mosè, al quale ordinai sull'Oreb, statuti e norme per tutto Israele. 23 Ecco, io invierò il profeta Elia prima che giunga il giorno grande e terribile del Signore, 24 perchè converta il cuore dei padri verso i figli e il cuore dei figli verso i padri; così che io venendo non colpisca il paese con lo sterminio.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-27°giovedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Lc 11,5-13)}; (mal 3,13-20)}; (sal 9,3-10)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia