Ricerca

Lamento sulle città del sud del paese (mal 1,8-99)

1:8 e offrite un animale cieco in sacrificio, non è forse un male? Quando voi offrite un animale zoppo o malato, non è forse un male? Offritelo pure al vostro governatore: pensate che sarà soddisfatto di voi o che vi accoglierà con benevolenza? Dice il Signore degli eserciti. 9 Ora supplicate pure Dio perchè abbia pietà di voi! Se fate tali cose, dovrebbe accogliervi con benevolenza? Dice il Signore degli eserciti. 10 Oh, ci fosse fra voi chi chiude le porte, perchè non arda più invano il mio altare! Non mi compiaccio di voi - dice il Signore degli eserciti - e non accetto l'offerta delle vostre mani!11 Poichè dall'oriente all'occidente grande è il mio nome fra le nazioni e in ogni luogo si brucia incenso al mio nome e si fanno offerte pure, perchè grande è il mio nome fra le nazioni. Dice il Signore degli eserciti. 12 Ma voi lo profanate quando dite: "Impura è la tavola del Signore e spregevole il cibo che vi è sopra". 13 Voi aggiungete: "Ah! che pena!". E lo disprezzate. Dice il Signore degli eserciti. Offrite animali rubati, zoppi, malati e li portate in offerta! Posso io accettarla dalle vostre mani? Dice il Signore. 14 Maledetto il fraudolento che ha nel gregge un maschio, ne fa voto e poi mi sacrifica una bestia difettosa. Poichè io sono un re grande - dice il Signore degli eserciti - e il mio nome è terribile fra le nazioni.
1:8 1:8 E quando adducete un animale cieco, per sacrificarlo, non vi e' male alcuno? parimente, quando adducete un animale zoppo, o infermo, non vi e' male alcuno? proesentalo pure al tuo governatore. te ne saproa' egli grado, o gli sarai tu accettevole? ha detto il Signor degli eserciti.9 1:9 Ora dunque, supplicate pure a Dio, ch'egli abbia pieta' di noi. questo essendo proceduto dalle vostre mani, sarebbegli alcun di voi accettevole? ha detto il Signor degli eserciti.10 1:10 Chi e' eziandio d'infra voi colui che serri le porte? E pur voi non accendete il fuoco soproa il mio altare per nulla. Io non vi gradisco, ha detto il Signor degli eserciti. e non accettero' alcuna offerta dalle vostre mani.11 1:11 Ma dal sol levante fino al ponente, il mio Nome sara' grande fra le genti. e in ogni luogo si offerira' al mio Nome profumo, ed offerta pura. perciocche' il mio Nome sara' grande fra le genti, ha detto il Signor degli eserciti.12 1:12 Ma quant'e' a voi, voi lo profanate, dicendo: La mensa del Signore e' contaminata. e quant'e' alla sua rendita, il suo cibo e' sproegevole.13 1:13 Voi avete eziandio detto: Ecco, quanta fatica! E pure a lui avete dato l'affanno, ha detto il Signor degli eserciti. mentre adducete animali rapiti, e zoppi, ed infermi. e li adducete per offerta, li gradirei io dalla vostra mano? ha detto il Signore.14 1:14 Or maledetto sia il frodolente, il quale, avendo nella sua mandra un maschio, vota, e sacrifica al Signore un animale difettoso. conciossiache' io sia il gran Re, ha detto il Signor degli eserciti. e il mio Nome sia tremendo fra le genti.
1:8 1:8 Quand'offrite una bestia cieca per immolarla, non e' male? quando ne offrite una zoppa o malata, non e' male? proese'ntala dunque al tuo governatore! Te ne saproa' egli grado? Avra' egli de' riguardi per la tua persona? dice l'Eterno degli eserciti.9 1:9 Ora dunque, implorate pure il favore di Dio, perch'egli abbia pieta' di noi! Sono le vostre mani quelle che han fatto cio'. e avrebbe egli riguardo alla persona di alcuno di voi? dice l'Eterno degli eserciti.10 1:10 Oh ci fosse pur qualcuno di voi che chiudesse le porte! Voi non accendereste invano il fuoco sul mio altare! Io non proendo alcun piacere in voi, dice l'Eterno degli eserciti, e le offerte delle vostre mani io non le gradisco.11 1:11 Poichè dal sol levante fino al ponente grande e' il mio nome fra le nazioni, e in ogni luogo s'offrono al mio nome profumo e oblazioni pure. poichè grande e' il mio nome fra le nazioni, dice l'Eterno degli eserciti.12 1:12 Ma voi lo profanate, col dire: 'La mensa dell'Eterno e' contaminata, e cio' che rende, come alimento, e' cosa di nessun conto'.13 1:13 Voi dite pure: 'Ah, che fatica!' e la trattate con disproezzo, dice l'Eterno degli eserciti. E menate vittime rubate, zoppe o malate, e queste sono le offerte che fate! Potrei io gradirle dalle vostre mani? dice l'Eterno.14 1:14 Maledetto il fraudolento che ha nel suo gregge un maschio, e vota e offre in sacrifizio all'Eterno una bestia difettosa! Poichè io sono un re grande, dice l'Eterno degli eserciti, e il mio nome e' tremendo fra le nazioni.
1:8 1:8 Quando offrite in sacrificio una bestia cieca, non è forse male? Quando ne offrite una zoppa o malata, non è forse male? proesentala dunque al tuo governatore! Te ne sarà egli grato? Ti accoglierà forse con favore?' dice il SIGNORE degli eserciti.9 1:9 'Ora, implorate pure il favore di Dio, perchè egli abbia pietà di noi! è con le vostre mani che avete fatto questo! Egli dovrebbe aver riguardo alla persona di qualcuno di voi?' dice il SIGNORE degli eserciti.10 1:10 'Ci fosse almeno qualcuno di voi che chiudesse le porte! Cosò non accendereste invano il fuoco sul mio altare! Io non proendo alcun piacere in voi' dice il SIGNORE degli eserciti, 'e non gradisco le offerte delle vostre mani.11 1:11 Ma dall'oriente all'occidente il mio nome è grande fra le nazioni. in ogni luogo si brucia incenso al mio nome e si fanno offerte pure. perchè grande è il mio nome fra le nazioni' dice il SIGNORE degli eserciti.12 1:12 'Voi però lo profanate quando dite: ""La tavola del SIGNORE è contaminata, e ciò che dà come cibo è sproegevole"".13 1:13 Voi dite anche: ""Ah, che fatica!"" e mi trattate con disproezzo' dice il SIGNORE degli eserciti. 'Offrite animali rubati, zoppi o malati, e queste sono le offerte che fate! Dovrei io gradirle dalle vostre mani?' dice il SIGNORE.14 1:14 'Maledetto il disonesto che ha nel suo gregge un maschio, e offre in sacrificio al SIGNORE una bestia difettosa! Poichè io sono un Re grande, dice il SIGNORE degli eserciti, e il mio nome è tremendo fra le nazioni.
1:8 1:8 Quando offrite in sacrificio un animale cieco, non è male? Quando offrite un animale zoppo o malato, non è male? proesentalo dunque al tuo governatore. Sarà soddisfatto di te? Ti accetterà con favore?', dice l’Eterno degli eserciti.9 1:9 Ora dunque implorate il favore di Dio, perchè abbia misericordia di noi. ’Sono le vostre mani che hanno fatto ciò, vi accetterà forse con favore?', dice l’Eterno degli eserciti.10 1:10 ’Oh, ci fosse almeno qualcuno tra di voi che chiudesse le porte! Allora non accendereste invano il fuoco sul mio altare. Io non proendo alcun piacere in voi', dice l’Eterno degli eserciti, ’nè gradisco alcuna offerta dalle vostre mani.11 1:11 Poichè dal sol levante fino al ponente sarà grande il mio nome fra le nazioni e in ogni luogo sarà offerto incenso al mio nome e un’oblazione pura, perchè il mio nome sarà grande fra le nazioni', dice l’Eterno degli eserciti.12 1:12 ’Ma voi lo profanate quando dite: ""La mensa dell’Eterno è contaminata e il suo frutto, cioè il suo cibo, è sproegevole"".13 1:13 Voi dite pure: ""Ah, che fatica!"", e la trattate con disproezzo', dice l’Eterno degli eserciti. ’Così voi portate animali rubati, zoppi e malati. questa è l’offerta che portate. Potrei io gradirla dalle vostre mani?', dice l’Eterno.14 1:14 ’Maledetto il fraudolento che ha nel suo gregge un maschio e fa un voto, ma sacrifica all’Eterno un animale difettoso. Poichè io sono un Re grande', dice l’Eterno degli eserciti, ’e il mio nome è tremendo fra le nazioni'.
1:8 e offrite un animale cieco in sacrificio, non è forse un male? Quando voi offrite un animale zoppo o malato, non è forse un male? Offritelo pure al vostro governatore: pensate che l'accetterà o che vi sarà grato? Dice il Signore degli eserciti.9 Ora supplicate pure Dio perchè abbia pietà di voi! Se fate tali cose, dovrebbe mostrarsi favorevole a voi? Dice il Signore degli eserciti.10 Oh, ci fosse fra di voi chi chiude le porte, perchè non arda più invano il mio altare! Non mi compiaccio di voi, dice il Signore degli eserciti, non accetto l'offerta delle vostre mani!11 Poichè dall'oriente all'occidente grande è il mio nome fra le genti e in ogni luogo è offerto incenso al mio nome e una oblazione pura, perchè grande è il mio nome fra le genti, dice il Signore degli eserciti.12 Ma voi lo profanate quando dite: ""La tavola del Signore è contaminata e spregevole ciò che v'è sopra, il suo cibo"".13 Voi aggiungete: ""Ah! che pena!"". Voi mi disprezzate, dice il Signore degli eserciti, e offrite animali rubati, zoppi, malati e li portate in offerta! Posso io gradirla dalle vostre mani? Dice il Signore.14 Maledetto il fraudolento che ha nel gregge un maschio, ne fa voto e poi mi sacrifica una bestia difettosa. Poichè io sono un re grande, dice il Signore degli eserciti, e il mio nome è terribile fra le nazioni.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità




Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale