Cronologia dei paragrafi

Invito alla penitenza e alla preghiera
Allarme nel giorno del Signore
L'invasione delle cavallette
Visione del giorno del Signore
Invito alla penitenza
2. Risposta del Signore
Fine del flagello e liberazione
Visione di abbondanza
1. L'effusione dello spirito
Temi generali
Accuse ai Fenici e ai Filistei
Convocazione dei popoli
Il giorno del Signore
3. Era paradisiaca della restaurazione di Israele

Invito alla penitenza e alla preghiera (gl 1,13-99)

1:13 Cingete il cilicio e piangete, o sacerdoti, urlate, ministri dell'altare, venite, vegliate vestiti di sacco, ministri del mio Dio, perchè priva d'offerta e libagione è la casa del vostro Dio. 14 Proclamate un solenne digiuno, convocate una riunione sacra, radunate gli anziani e tutti gli abitanti della regione nella casa del Signore, vostro Dio, e gridate al Signore: 15 "Ahimè, quel giorno! è infatti vicino il giorno del Signore e viene come una devastazione dall'Onnipotente. 16 Non è forse scomparso il cibo davanti ai nostri occhi e la letizia e la gioia dalla casa del nostro Dio?". 17 Sono marciti i semi sotto le loro zolle, i granai sono vuoti, distrutti i magazzini, perchè è venuto a mancare il grano. 18 Come geme il bestiame! Vanno errando le mandrie dei buoi, perchè non hanno più pascoli; anche le greggi di pecore vanno in rovina. 19 A te, Signore, io grido, perchè il fuoco ha divorato i pascoli della steppa e la fiamma ha bruciato tutti gli alberi della campagna. 20 Anche gli animali selvatici sospirano a te, perchè sono secchi i corsi d'acqua e il fuoco ha divorato i pascoli della steppa.

1:13 1:13 Cingetevi di sacchi, e piangete, o sacerdoti. urlate, ministri dell'altare. venite, passate la notte in sacchi, ministri dell'Iddio mio. per-ciocche' l'offerta di panatica, e da spandere, e' divietata dalla Casa dell'Iddio vostro. 14 1:14 Santificate il digiuno, bandite la solenne raunanza, radunate gli anziani, e tutti gli abitanti del paese, nella Casa del Signore Iddio vostro, e gridate al Signore: 15 1:15 Ahi lasso! l'orribil giorno! perciocche' il giorno del Signore e' vicino, e verra' come un guasto fatto dall'Onnipotente. 16 1:16 Non e' il cibo del tutto riciso d'innanzi agli occhi nostri? la letizia, e la gioia non e' ella recisa dalla Casa dell'Iddio nostro? 17 1:17 Le granella son marcite sotto alle loro zolle. le conserve son deserte, i granai son distrutti. perciocche' il frumento e' perito per la siccita'. 18 1:18 Quanto hanno sospirato le bestie! e quanto sono state perplesse le mandre de' buoi, perciocche' non vi e' alcun pasco per loro! anche le gregge delle pecore sono state desolate. 19 1:19 O Signore, io grido a te. perciocche' il fuoco ha consumati i paschi del deserto, e la fiamma ha divampati tutti gli alberi della campagna. 20 1:20 Anche le bestie della campagna hanno agognato dietro a te. perciocche' i rivi delle acque son seccati, e il fuoco ha consumati i paschi del deserto.

1:13 1:13 Cingetevi di sacchi e fate cordoglio, o sacerdoti! Urlate, voi ministri dell'altare! Venite, passate la notte vestiti di sacchi, o ministri del mio Dio! poichè l'offerta e la libazione sono scomparse dalla casa del vostro Dio. 14 1:14 Bandite un digiuno, convocate una solenne rau-nanza! Radunate gli anziani, tutti gli abitanti del paese, nella casa dell'Eterno, del vostro Dio, e gridate all'Eterno! 15 1:15 Ahi, che giorno! Poichè il giorno dell'Eterno e' vicino, e verra' come una devastazione mandata dall ' Onnipotente. 16 1:16 Il nutrimento non ci e' esso tolto sotto ai nostri occhi? La gioia e l'esultanza non son esse scomparse dalla casa del nostro Dio? 17 1:17 I semi marciscono sotto le zolle, i depositi sono vuoti, i granai cadono in rovina, perchè il grano e' perito per la siccita'. 18 1:18 Oh come geme il bestiame! Gli armenti son costernati, perchè non c'e' pastura per loro. i greggi di pecore patiscono anch'essi. 19 1:19 A te, o Eterno, io grido, perchè un fuoco ha divorato i pascoli del deserto, e una fiamma ha divampato tutti gli alberi della campagna. 20 1:20 Anche le bestie dei campi anelano a te, perchè i rivi d'acqua sono seccati, e un fuoco ha divorato i pascoli del deserto.

1:13 1:13 Vestitevi di sacco e piangete, o sacerdoti! Urlate, ministri dell'altare! Venite, passate la notte vestiti di sacco, ministri del mio Dio! perchè l'offerta e la libazione sono scomparse dalla casa del vostro Dio. 14 1:14 proclamate un digiuno, convocate una solenne assemblea! Riunite gli anziani e tutti gli abitanti del paese, nella casa del SIGNORE, del vostro Dio, e gridate al SIGNORE! 15 1:15 Ahi, che giorno! Poichè il giorno del SIGNORE è vicino, e verrà come una devastazione mandata dall'Onnipotente. 16 1:16 Non è forse scomparso il cibo davanti ai nostri occhi? La gioia e l'esultanza non sono forse scomparse dalla casa del nostro Dio? 17 1:17 I semi marciscono sotto le zolle, i depositi sono vuoti, i granai cadono in rovina, perchè il grano è venuto a mancare. 18 1:18 Oh, come geme il bestiame! Gli armenti impazziscono, perchè non c'è pastura per loro. soffrono anche le greggi di pecore. 19 1:19 A te, SIGNORE, io grido, perchè il fuoco ha divorato i pascoli del deserto, la fiamma ha consumato tutti gli alberi della campagna. 20 1:20 Anche gli animali selvatici si rivolgono a te, perchè i corsi d'acqua sono inariditi, e il fuoco ha divorato i pascoli del deserto.

1:13 1:13 Cingetevi di sacco e fate cordoglio, o sacerdoti, gemete, ministri dell’altare. Venite, rimanete tutta la notte vestiti di sacco, o ministri del mio DIO, perchè l’offerta di cibo e la libazione sono scomparse dalla casa del vostro DIO. 14 1:14 proclamate un digiuno, convocate una solenne assemblea. Radunate gli anziani e tutti gli abitanti del paese nella casa dell’Eterno, il vostro DIO, e gridate all’Eterno. 15 1:15 Ahimè, per quel giorno! Poichè il giorno dell’Eterno è vicino. sì, verrà come una devastazione dall’Onnipotente. 16 1:16 Non è forse il cibo tolto via davanti ai nostri occhi, e la gioia e l’allegrezza dalla casa del nostro DIO? 17 1:17 I semi inaridiscono sotto le zolle, i magazzini sono ridotti a una desolazione, i granai cadono in rovina, perchè il grano è seccato. 18 1:18 Come geme il bestiame! Le mandrie di bovini si aggirano senza meta, perchè non c’è pascolo per loro. soffrono persino le greggi di pecore. 19 1:19 A te, o Eterno, io grido, perchè un fuoco ha divorato i terreni da pascolo e una fiamma ha bruciato tutti gli alberi della campagna. 20 1:20 Anche le bestie dei campi alzano lo sguardo a te, perchè i corsi d’acqua sono seccati e il fuoco ha divorato i terreni da pascolo.

1:13 Cingete il cilicio e piangete, o sacerdoti, urlate, ministri dell'altare, venite, vegliate vestiti di sacco, ministri del mio Dio, poichè priva d'offerta e libazione è la casa del vostro Dio. 14 Proclamate un digiuno, convocate un'assemblea, adunate gli anziani e tutti gli abitanti della regione nella casa del Signore vostro Dio, e gridate al Signore: 15 Ahimè, quel giorno! è infatti vicino il giorno del Signore e viene come uno sterminio dall'Onnipotente. 16 Non è forse scomparso il cibo davanti ai nostri occhi e la letizia e la gioia dalla casa del nostro Dio? 17 Sono marciti i semi sotto le loro zolle, i granai sono vuoti, distrutti i magazzini, perchè è venuto a mancare il grano. 18 Come geme il bestiame! Vanno errando le mandrie dei buoi, perchè non hanno più pascoli; anche i greggi di pecore vanno in rovina. 19 A te, Signore, io grido perchè il fuoco ha divorato i pascoli della steppa e la vampa ha bruciato tutti gli alberi della campagna. 20 Anche le bestie della terra sospirano a te, perchè sono secchi i corsi d'acqua e il fuoco ha divorato i pascoli della steppa.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-27°venerdi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Gl 1,13-15.2,1-3)}; (Lc 11,15-26)}; (Gl 1,13-15.2,1-3)}; (sal 9,2-3.9,6-6.9,16-16.9,8-9.)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia