Cronologia dei paragrafi

Castigo del delitto di Baal-Peer
Castigo del delitto di Galgala
Distruzione degli emblemi idolatrici di Israele
Israele ha deluso l'aspettativa del Signore
Il Signore vendicherà il suo amore misconosciuto
Ma il Signore perdona
Il ritorno dall'esilio
Perversione politica e religiosa di Israele
Contro Giacobbe ed Efraim
Prospettive di riconciliazione
Castigo dell'idolatria
Castigo dell'ingratitudine
Fine del regno
La rovina inevitabile
Ritorno sincero di Israele al Signore

Castigo del delitto di Baal-Peer (os 9,1-14)

9:1 Israele, non rallegrarti fino all'esultanza come gli altri popoli, perchè hai praticato la prostituzione, abbandonando il tuo Dio, hai amato il compenso della tua prostituzione su tutte le aie per il grano. 2 L'aia e il tino non li nutriranno e il vino nuovo verrà loro a mancare. 3 Non potranno restare nella terra del Signore, ma èfraim ritornerà in Egitto e in Assiria mangeranno cibi impuri. 4 Non faranno più libagioni di vino al Signore, non gli saranno graditi i loro sacrifici, saranno per loro come pane di lutto: quanti ne mangiano diventano impuri. Il loro pane sarà tutto per loro, ma non entrerà nella casa del Signore. 5 Che cosa farete nei giorni delle solennità, nei giorni della festa del Signore? 6 Ecco, sono sfuggiti alla rovina, l'Egitto li accoglierà, Menfi sarà la loro tomba. I loro tesori d'argento passeranno alle ortiche e nelle loro tende cresceranno i cardi. 7 Sono venuti i giorni del castigo, sono giunti i giorni del rendiconto, Israele lo sappia! Il profeta diventa pazzo, l'uomo ispirato vaneggia a causa delle tue molte iniquità, per la gravità del tuo affronto. 8 Sentinella di èfraim è il profeta con il suo Dio; ma un laccio gli è teso su tutti i sentieri, ostilità fin nella casa del suo Dio. 9 Sono corrotti fino in fondo, come ai giorni di Gàbaa; ma egli si ricorderà della loro iniquità, chiederà conto dei loro peccati. 10 Trovai Israele come uva nel deserto, ebbi riguardo per i vostri padri, come per i primi fichi quando iniziano a maturare; ma essi, appena arrivati a Baal-Peor, si consacrarono a quell'infamia e divennero una cosa abominevole, come ciò che essi amavano. 11 La gloria di èfraim volerà via come un uccello, non più nascite nè gravidanze nè concepimenti. 12 Anche se allevano figli, io li eliminerò dagli uomini; guai a loro, se io li abbandono. 13 èfraim, lo vedo come un palma piantata in luoghi verdeggianti. èfraim tuttavia condurrà i figli al macello. 14 "Signore, da' loro. Che cosa darai?". Un grembo infecondo e un seno arido!

9:1 9:1 NON rallegrarti, o Israele, per festeggiar come gli altri popoli. perciocche' tu hai fornicato, lasciando l'Iddio tuo. tu hai amato il proezzo delle fornicazioni, soproa tutte le aie del frumento. 2 9:2 L'aia e il tino non li pasceranno. e il mosto fallira' loro. 3 9:3 Non abiteranno nel paese del Signore. anzi Efraim tornera' in Egitto, e mange-ranno cibi immondi in Assiria. 4 9:4 Le loro offerte da spandere di vino non son fatte da loro al Signore. e i lor sacrificii non gli son grati. sono loro come cibo di cordoglio. chiunque ne mangia si contamina. perciocche' il lor cibo e' per le lor persone, esso non entrera' nella casa del Signore. 5 9:5 Che farete voi a' di' delle solennita', e a' giorni delle feste del Signore? 6 9:6 Conciossiache', ecco, se ne sieno andati via, per lo guasto. Egitto li accogliera', Mof li seppellira'. le ortiche erederanno i luoghi di diletto, comperati da' lor danari. le spine cresceranno ne' lor tabernacoli. 7 9:7 I giorni della visitazione son venuti, i giorni della retribuzione son venuti. Israele lo conoscera'. i profeti sono stolti, gli uomini d'ispirazione son forsennati: per la grandezza della tua iniquita', l'odio altresi' sara' grande. 8 9:8 Le guardie di Efraim sono con l'Iddio mio. i profeti sono un laccio d'uccellatore soproa tutte le vie di esso. essi sono la cagione dell'odio contro alla Casa dell'Iddio loro. 9 9:9 Essi si son profondamente corrotti, come a' di' di Ghibea. Iddio si ricordera' della loro iniquita', fara' punizione de' lor peccati. 10 9:10 Io trovai Israele, come delle uve nel deserto. io riguardai i vostri padri, come i frutti proimaticci nel fico, nel suo proincipio. Essi entrarono da Baal-peor, e si separarono dietro a quella cosa vergognosa, e divennero abbominevoli, come cio' che amavano. 11 9:11 La gloria di Efraim se ne volera' via come un uccello, dal nascimento, dal ventre, e dalla concezione. 12 9:12 Che se pure allevano i lor figliuoli, io li proivero' d'essi, togliendoli d'infra gli uomini. perciocche', guai pure a loro, quando io mi saro' ritratto da loro ! 13 9:13 Efraim, mentre io l'ho riguardato, e' stato simile a Tiro, piantato in una stanza piacevole. ma Efraim menera' fuori i suoi figliuoli all'ucciditore. 14 9:14 O Signore, da' loro. che darai? da' loro una matrice sperdente, e delle mammelle asciutte.

9:1 9:1 Non ti rallegrare, o Israele, fino all'esultanza, come i popoli. poichè ti sei prostituito, abbandonando il tuo Dio. hai amato il salario della prostituzione soproa tutte le aie da frumento! 2 9:2 L'aia e lo strettoio non li nutriranno, e il mosto deludera' la loro speranza. 3 9:3 Essi non dimoreranno nel paese dell'Eterno, ma Efraim tornera' in Egitto, e, in Assiria, mangeranno cibi impuri. 4 9:4 Non faranno piu' libazioni di vino all'Eterno, e i loro sacrifizi non gli saranno accetti. saran per essi come un cibo di lutto. chiunque ne mangera' sara' contaminato. poichè il loro pane sara' per loro. non entrera' nella casa dell'Eterno. 5 9:5 Che farete nei giorni delle solennita', e nei giorni di festa dell'Eterno? 6 9:6 Poichè, ecco, essi se ne vanno a motivo della devastazione. l'Egitto li raccogliera', Memfi li seppellira'. le loro cose proeziose, comproate con danaro, le possederanno le ortiche. le spine cresceranno nelle loro tende. 7 9:7 I giorni della punizione vengono. vengono i giorni della retribuzione. Israele lo saproa'! Il profeta e' fuor de' sensi, l'uomo ispirato e' in delirio, a motivo della grandezza della tua iniquita' e della grandezza della tua ostilita'. 8 9:8 Efraim sta alla vedetta contro il mio Dio. il profeta trova un laccio d'uccellatore su tutte le sue vie, e ostilita' nella casa del suo Dio. 9 9:9 Essi si sono profondamente corrotti come ai giorni di Ghibea! L'Eterno si ricordera' della loro iniquita', punira' i loro peccati. 10 9:10 Io trovai Israele come delle uve nel deserto. vidi i vostri padri come i fichi proimaticci d'un fico che frutta la proima volta. ma, non appena giunsero a Ba-al-peor, si appartarono per darsi all'ignominia degl'idoli, e divennero abominevoli come la cosa che amavano. 11 9:11 La gloria d'Efraim volera' via come un uccello. non piu' nascita, non piu' gravidanza, non piu' concepimento! 12 9:12 Se pure allevano i loro figliuoli, io li proivero' d'essi, in guisa che non rimanga loro alcun uomo. si', guai ad essi quando m'allontanero' da loro ! 13 9:13 Efraim, quand'io lo vedo stendendo lo sguardo fino a Tiro, e' piantato in luogo gradevole. ma Efraim dovra' menare i suoi figliuoli a colui che li uccidera'. 14 9:14 Da' loro, o Eterno!... Che darai tu loro?... Da' loro un seno che abortisce e delle mammelle asciutte.

9:1 9:1 Non ti rallegrare, o Israele, fino all'esultanza, come i popoli. perchè ti sei prostituito, abbandonando il tuo Dio. hai amato il compenso della prostituzione su tutte le aie da frumento! 2 9:2 L'aia e il frantoio non li nutriranno, e il mosto deluderà la loro speranza. 3 9:3 Essi non abiteranno nel paese del SIGNORE, ma Efraim ritornerà in Egitto e in Assiria, mangeranno cibi impuri. 4 9:4 Non faranno più libazioni di vino al SIGNORE, i loro sacrifici non gli saranno graditi. saranno per essi come un cibo di lutto. chiunque ne mangerà sarà contaminato. poichè il loro pane sarà per loro soltanto, e non entrerà nella casa del SIGNORE. 5 9:5 Che farete nei giorni delle solennità e nei giorni di festa del SIGNORE? 6 9:6 Essi infatti se ne vanno a motivo della devastazione. l'Egitto li raccoglierà, Memfi li seppellirà. le loro cose proeziose, comproate con denaro, le possederanno le ortiche. le spine cresceranno nelle loro tende. 7 9:7 I giorni della punizione vengono. vengono i giorni della retribuzione. Israele lo saproà! Il profeta impazzisce, l'uomo ispirato è in delirio a motivo della tua grande iniquità e ostilità. 8 9:8 Efraim fa la sentinella davanti al mio Dio. ma il profeta è un laccio d'uccellatore su tutte le sue vie, un avversario contro la casa del suo dio. 9 9:9 Essi si sono profondamente corrotti come ai giorni di Ghibea! Il SIGNORE si ricorderà della loro iniquità, punirà i loro peccati. 10 9:10 'Io trovai Israele come uve nel deserto. vidi i vostri padri come i fichi proimaticci di un fico al suo proimo frutto. ma, non appena giunsero a Baal-Peor, si appartarono per darsi alla vergogna e divennero abominevoli come la cosa che amavano. 11 9:11 La gloria di Efraim volerà via come un uccello. non più nascite, non più gravidanze, non più concepimenti! 12 9:12 Anche se allevano i loro figli, io li proiverò di essi, in modo che non rimanga loro nessun uomo. sò, guai a loro quando li abbandonerò! 13 9:13 Io, allungando lo sguardo fino a Tiro, vedo Efraim piantato in luogo gradevole. ma Efraim dovrà condurre i suoi figli a colui che li ucciderà'. 14 9:14 Dà a loro, o SIGNORE! Che darai? Dà a loro un grembo che abortisce e delle mammelle asciutte.

9:1 9:1 Non rallegrarti, o Israele, per esultare come gli altri popoli, perchè ti sei prostituito, allontanandoti dal tuo DIO. hai amato il salario della prostituta su tutte le aie di grano. 2 9:2 L’aia e il torchio non li nutriranno e il mosto li la-scerà delusi. 3 9:3 Essi non abiteranno nel paese dell’Eterno, ma E-fraim ritornerà in Egitto e in Assiria mangeranno cibi impuri. 4 9:4 Non faranno più libazioni di vino all’Eterno e i loro sacrifici non gli saranno graditi. Saranno per loro come un cibo di lutto. chiunque ne mangerà sarà contaminato, perchè il loro pane sarà per sostenere la loro vita, non entrerà nella casa dell’Eterno. 5 9:5 Che cosa farete nei giorni delle solennità e nei giorni di festa dell’Eterno? 6 9:6 Poichè ecco, anche se sono sfuggiti alla distruzione, l’Egitto li radunerà insieme, Mof li seppellirà. le loro cose proeziose d’argento le possederanno le ortiche, e nelle loro tende cresceranno le spine. 7 9:7 Sono giunti i giorni della punizione, sono giunti i giorni della retribuzione. Israele lo saproà. Il profeta è uno stolto, l’uomo spirituale farnetica, a causa della grandezza della tua iniquità e della grandezza della tua ostilità. 8 9:8 La sentinella di Efraim è col mio DIO, ma il profeta è un laccio di uccellatore in tutte le sue vie. c?è ostilità nella casa del suo DIO. 9 9:9 Essi si sono profondamente corrotti come ai giorni di Ghibeah. ma egli si ricorderà della loro iniquità, punirà i loro peccati. 10 9:10 ’Io trovai Israele come uve nel deserto, vidi i vostri padri come i fichi proimaticci su un fico al suo inizio. Ma giunti a Baal-peor, si votarono all’ignominia e divennero sproegevoli come ciò che amavano. 11 9:11 La gloria di Efraim volerà via come un uccello: non più nascita, nè gravidanza, nè concepimento. 12 9:12 Anche se allevano i loro figli, io li proiverò di essi, finchè non rimanga più alcun uomo. sì, guai ad essi quando mi allontanerò da loro! 13 9:13 Efraim, come guardando verso Tiro, è piantato in luogo gradevole. ma E-fraim dovrà condurre i suoi figli a colui che li ucciderà'. 14 9:14 Dà loro, o Eterno... Che cosa darai loro? Dà loro un grembo che abortisce e mammelle asciutte.

9:1 Non darti alla gioia, Israele, non far festa con gli altri popoli, perchè hai praticato la prostituzione, abbandonando il tuo Dio, hai amato il prezzo della prostituzione su tutte le aie da grano. 2 L'aia e il tino non li nutriranno e il vino nuovo verrà loro a mancare. 3 Non potranno restare nella terra del Signore, ma Efraim ritornerà in Egitto e in Assiria mangeranno cibi immondi. 4 Non faranno più libazioni di vino al Signore, i loro sacrifici non gli saranno graditi. Pane di lutto sarà il loro pane, coloro che ne mangiano diventano immondi. Il loro pane sarà tutto per loro, ma non entrerà nella casa del Signore. 5 Che farete nei giorni delle solennità, nei giorni della festa del Signore? 6 Ecco sono sfuggiti alla rovina, l'Egitto li accoglierà, Menfi sarà la loro tomba. I loro tesori d'argento passeranno alle ortiche e nelle loro tende cresceranno i pruni. 7 Sono venuti i giorni del castigo, sono giunti i giorni del rendiconto, - Israele lo sappia: un pazzo è il profeta, l'uomo ispirato vaneggia - a causa delle tue molte iniquità, per la gravità del tuo affronto. 8 Sentinella di Efraim è il profeta con il suo Dio; ma un laccio gli è teso su tutti i sentieri, ostilità fin nella casa del suo Dio. 9 Sono corrotti fino in fondo, come ai giorni di Gàbaa: ma egli si ricorderà della loro iniquità, farà il conto dei loro peccati. 10 Trovai Israele come uva nel deserto, riguardai i vostri padri come fichi primaticci al loro inizio; ma essi appena arrivati a Baal-Peor si consacrarono a quell'infamia e divennero abominevoli come ciò che essi amavano. 11 La gloria di Efraim volerà via come un uccello, non più nascite, nè gravidanze, nè concepimenti. 12 Anche se allevano figli, io li eliminerò dagli uomini; guai a loro, se io li abbandono. 13 Efraim, lo vedo, ha fatto dei figli una preda su luoghi verdeggianti. Efraim tuttavia condurrà i figli al macello. 14 Signore, da' loro... Che darai? Un grembo infecondo e un seno arido!

Mappa

Commento di un santo

Tuttavia Dio non ritenne vergogna assumere la carne per via di quelle membra e con quelle membra che egli stesso plasmò. Chi ce lo dice? IlSignore che lo assicurò a Geremia: Prima di formarti nel grembo materno, ti conoscevo, prima che tu uscissi alla luce, ti avevo consacrato (Ger l, 5). Dio che plasmò l'uomo toccandone senza vergogna la carne non potè certo venir meno al pudore nel plasmarsi quella santa carne che velò la sua divinità. è del resto Dio che da sempre forma le creature nel seno d'una madre . Lo dice Giobbe: Non m'hai colato forse come latte e fatto accagliare come cacio? Di pelle e di carne mi hai rivestito, d'ossa e di nervi mi hai intessuto (Gb 10, 1011). Nulla è contaminante nella formazione d'un uomo, a meno che non intervengano a contaminarla l'adulterio e l'incontinenza. Dio formò Adamo e formò Eva, e plasmò con le sue mani divine sia il maschio sia la femmina, nè alcuna parte del loro corpo al principio fu creata impura. Tacciano tutti gli eretici che condannano il corpo o piuttosto il Creatore del corpo. Quanto a noi, però, ricordiamoci di quel che scrisse Paolo: Non sapete che i vostri corpi sono tempio dello Spirito Santo che è in voi? (l Cor 6, 19). TI profeta parlando a nome di Gesù affermava: ''La mia carne è la loro'.

Autore

Cirillo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia