Cronologia dei paragrafi

Corruzione generale
Contro i sacerdoti
Il culto di Israele è solo idolatria è libertànaggio
Avvertimento a Giuda e Israele
Sacerdoti, notabili e re conducono il popolo alla rovina
La guerra fratricida
Vanita delle alleanze con lo straniero
Ritorno effimero al Signore
Delitti passati e presenti di Israele
Israele rovinato dall'appello che rivolge allo straniero
Ingratitudine e castigo di Israele
Allarme
Anarchia politica e idolatria
Israele perduto dall'appello che rivolge allo straniero
Contro il culto puramente esteriore
Tristezze dell'esilio
L'annunzio del castigo attira la persecuzione sul profeta
Castigo del delitto di Baal-Peer
Castigo del delitto di Galgala
Distruzione degli emblemi idolatrici di Israele
Israele ha deluso l'aspettativa del Signore
Il Signore vendicherà il suo amore misconosciuto
Ma il Signore perdona
Il ritorno dall'esilio
Perversione politica e religiosa di Israele
Contro Giacobbe ed Efraim
Prospettive di riconciliazione
Castigo dell'idolatria
Castigo dell'ingratitudine
Fine del regno
La rovina inevitabile
Ritorno sincero di Israele al Signore

Corruzione generale (os 4,1-3)

4:1 "Ascoltate la parola del Signore, o figli d'Israele, perchè il Signore è in causa con gli abitanti del paese. Non c'è infatti sincerità nè amore, nè conoscenza di Dio nel paese. 2 Si spergiura, si dice il falso, si uccide, si ruba, si commette adulterio, tutto questo dilaga e si versa sangue su sangue. 3 Per questo è in lutto il paese e chiunque vi abita langue, insieme con gli animali selvatici e con gli uccelli del cielo; persino i pesci del mare periscono.

4:1 4:1 ASCOLTATE la parola del Signore, figliuoli d'Israele. perciocche' il Signore ha una lite con gli abitanti del paese. perche' non vi e' ne' verita', ne' benignita', ne' conoscenza alcuna di Dio nel paese. 2 4:2 Non fanno altro che spergiurare, e mentire, ed uccidere, e furare, e commettere adulterio. sono straboccati, un sangue tocca l'altro. 3 4:3 Percio', il paese fara' cordoglio, e chiunque abita in esso languira', insieme con le bestie della campagna, e con gli uccelli del cielo. ed anche i pesci del mare morranno.

4:1 4:1 Ascoltate la parola dell'Eterno, o figliuoli d'Israele. poichè l'Eterno ha una contestazione con gli abitanti del paese, poichè non v'e' nè verita', nè misericordia, nè conoscenza di Dio nel paese. 2 4:2 Si spergiura, si mentisce, si uccide, si ruba, si commette adulterio. si rompe ogni limite, sangue tocca sangue. 3 4:3 Per questo il paese sara' in lutto, tutti quelli che l'abitano languiranno, e con essi le bestie de' campi e gli uccelli del cielo. perfino i pesci del mare scompariranno.

4:1 4:1 Ascoltate la parola del SIGNORE, o figli d'Israele. Il SIGNORE ha una contestazione con gli abitanti del paese, poichè non c'è verità, nè misericordia, nè conoscenza di Dio nel paese: 2 4:2 'Si spergiura, si mente, si uccide, si ruba, si commette adulterio. si rompe ogni limite e si aggiunge sangue a sangue. 3 4:3 Per questo il paese sarà in lutto, tutti quelli che lo abitano languiranno e con loro gli animali della campagna e gli uccelli del cielo. perfino i pesci del mare spariranno.

4:1 4:1 Ascoltate la parola dell’Eterno, o figli d’Israele, perchè l’Eterno ha una contesa con gli abitanti del paese: ’Non c’è infatti nè verità nè misericordia nè conoscenza di DIO nel paese. 2 4:2 Non si fa che spergiurare, mentire, uccidere, rubare, commettere adulterio, rompere ogni restrizione e versare sangue su sangue. 3 4:3 Per questo il paese sarà in lutto e tutti i suoi abitanti languiranno, insieme alle bestie dei campi e agli uccelli del cielo. anche i pesci del mare saranno eliminati.

4:1 Ascoltate la parola del Signore, o Israeliti, poichè il Signore ha un processo con gli abitanti del paese. Non c'è infatti sincerità nè amore del prossimo, nè conoscenza di Dio nel paese. 2 Si giura, si mentisce, si uccide, si ruba, si commette adulterio, si fa strage e si versa sangue su sangue. 3 Per questo è in lutto il paese e chiunque vi abita langue insieme con gli animali della terra e con gli uccelli del cielo; perfino i pesci del mare periranno.

Mappa

Commento di un santo

Dopo Mosè furono inviati a curare Israele i profeti, ed essi esercitarono la loro missione di medici, ma non riuscirono a vincere le malattie. Uno di essi ebbe a dire: Ahimè, l'uomo pio è scomparso dalla terra, non c'è più un giusto fra gli uomini (Mie 7, 2). E un altro: Tutti hanno traviato, sono tutti corrotti; più nessuno /a zl bene, neppure uno (Sal 14, 3). Altri ancora: Si maledice, si ruba, si commette adulteno, si fa strage e si versa sangue sulla terra (Os 4, 2); Immolarono i loro figli e le lorofiglie ai demoni (Sal l06, 37). Non facevano che malauguri, venefici e divinazioni: Legavano le loro vesti con corde e nefacevano veli da stendere presso ogni altare (Am 2, 8).

Autore

Cirillo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia