Cronologia dei paragrafi

I sacerdoti
Divisione del paese. Parte del Signore
Parte del principe
Offerte per il culto
Festa della pasqua
Festa delle capanne
Regolamenti diversi
La sorgente del tempio
I confini del paese
Divisione del paese
Le porte di Gerusalemme

I sacerdoti (ez 44,15-99)

44:15 I sacerdoti leviti figli di Sadoc, che hanno osservato le prescrizioni del mio santuario quando i figli d'Israele si erano allontanati da me, si avvicineranno a me per servirmi e staranno davanti a me per offrirmi il grasso e il sangue. Oracolo del Signore Dio. 16 Essi entreranno nel mio santuario e si avvicineranno alla mia tavola per servirmi e custodiranno le mie prescrizioni. 17 Quando entreranno dalle porte del cortile interno, indosseranno vesti di lino; non porteranno alcun indumento di lana, durante il loro servizio alle porte del cortile interno e nel tempio. 18 Porteranno in capo turbanti di lino e avranno calzoni di lino sui fianchi: non si cingeranno con indumenti che fanno sudare. 19 Quando usciranno nel cortile esterno verso il popolo, si toglieranno le vesti con le quali hanno officiato e le deporranno nelle stanze del santuario: indosseranno altre vesti per non comunicare con esse la consacrazione al popolo. 20 Non si raderanno il capo nè si lasceranno crescere la chioma, ma avranno i capelli normalmente tagliati. 21 Nessun sacerdote berrà vino quando dovrà entrare nel cortile interno. 22 Non prenderanno in sposa una vedova nè una ripudiata, ma solo una vergine della stirpe d'Israele: potranno sposare però una vedova, se è la vedova di un sacerdote. 23 Indicheranno al mio popolo ciò che è sacro e ciò che è profano, e gli insegneranno ciò che è impuro e ciò che è puro. 24 Nelle liti essi saranno i giudici e decideranno secondo le mie norme. In tutte le mie feste osserveranno le mie leggi e i miei regolamenti e santificheranno i miei sabati. 25 Nessuno di essi si avvicinerà a un cadavere per non rendersi impuro, ma potrà rendersi impuro per il padre, la madre, un figlio, una figlia, un fratello o una sorella non maritata: 26 dopo essersi purificato, gli si conteranno sette giorni 27 e quando egli rientrerà nel luogo santo, nel cortile interno per servire nel santuario, offrirà il suo sacrificio per il peccato. Oracolo del Signore Dio. 28 Essi non avranno alcuna eredità: io sarò la loro eredità. Non sarà dato loro alcun possesso in Israele: io sono il loro possesso. 29 Saranno loro cibo le oblazioni, i sacrifici per il peccato, i sacrifici di riparazione; apparterrà loro quanto è stato votato allo sterminio in Israele. 30 La parte migliore di tutte le vostre primizie e ogni specie di tributo da voi offerto apparterranno ai sacerdoti: così darete al sacerdote le primizie dei vostri macinati, per far scendere la benedizione sulla vostra casa. 31 I sacerdoti non mangeranno la carne di alcun animale morto di morte naturale o sbranato, di uccelli o di altri animali.

44:15 44:15 Ma quant'e' a' sacerdoti Leviti, figliuoli di Sa-doc, i quali hanno osservata l'osservanza del mio santuario, quando i figliuoli d'Israele si sono sviati da me, essi si accosteranno a me, per ministrarmi. e staranno in pie' davanti a me, per offerirmi grasso e sangue, dice il Signore Iddio. 16 44:16 Essi entreranno nel mio santuario, ed essi si accosteranno alla mia mensa, per ministrarmi. ed osserveranno cio' che io ho comandato che si osservi. 17 44:17 Ora, quando entreranno nelle porte del cortile di dentro, sieno vestiti di panni lini. e non abbiano addosso lana alcuna, quando ministreranno nelle porte del cortile di dentro, e piu' innanzi. 18 44:18 Abbiano in capo delle tiare line, e delle calze line soproa i lor lombi, non cingansi dove si suda. 19 44:19 E quando usciranno ad alcuno de' cortili di fuori, al popolo, spoglino i lor vestimenti, ne' quali avranno fatto il servigio, e ripongan-li nelle camere sante, e vestano altri vestimenti, ac-ciocche' non santifichino il popolo coi lor vestimenti. 20 44:20 E non radansi il capo, ne' nudrichino la chioma. tondansi schiettamente il capo. 21 44:21 E niun sacerdote beva vino, quando entrera' nel cortile di dentro. 22 44:22 E non proendansi per moglie alcuna vedova, ne' ripudiata. anzi una vergine della progenie della casa d'Israele. ovvero una vedova, che sia vedova di un sacerdote. 23 44:23 Ed ammaestrino il mio popolo a discernere tra la cosa santa, e la profana, e dichiaragli la differenza che vi e' tra la cosa monda, e l'immonda. 24 44:24 E soproastieno alle liti, per giudicare. dien giudicio secondo le mie leggi. ed osservino le mie leggi, ed i miei statuti, in tutte le mie solennita'. e santifichino i miei sabati. 25 44:25 E non entri alcun sacerdote dove sia un morto, per contaminarsi. pur si potra' contaminare per padre, e per madre, e per figliuolo, e per figliuola, e per fratello, e per sorella, che non abbia avuto marito. 26 44:26 E dopo ch'egli sara' stato nettato, continglisi sette giorni. 27 44:27 e nel giorno ch'egli entrera' nel Luogo santo, nel cortile di dentro, per ministrar nel Luogo santo, offerisca il suo sacrificio per lo peccato, dice il Signore Iddio. 28 44:28 E queste cose saranno loro per loro eredita'. io sono la loro eredita'. e voi non darete loro alcuna possessione in Israele. io son la lor possessione. 29 44:29 Essi mangeranno le offerte di panatica, e i sacri-ficii per lo peccato, e per la colpa. parimente, ogn'inter-detto in Israele sara' loro. 30 44:30 E le proimizie di tutti i proimi frutti d'ogni cosa, e tutte le offerte elevate di qualunque cosa, d'infra tutte le vostre offerte, saranno de' sacerdoti. parimente voi darete al sacerdote le proimizie delle vostre paste, per far riposar la benedizione soproa le case vostre. 31 44:31 Non mangino i sacerdoti alcun carname di uccello, o di bestia morta da se', o lacerata dalle fiere.

44:15 44:15 Ma i sacerdoti Leviti, figliuoli di Tsadok, i quali hanno serbato l'incarico che avevano del mio santuario quando i figliuoli d'Israele si sviavano da me, saranno quelli che si accosteranno a me per fare il mio servizio, e che si terranno davanti a me per offrirmi il grasso e il sangue, dice il Signore, l'Eterno. 16 44:16 Essi entreranno nel mio santuario, essi s'accosteranno alla mia tavola per servirmi, e compiranno tutto il mio servizio. 17 44:17 E quando entreranno per le porte del cortile interno, indosseranno vesti di lino. non avranno addosso lana di sorta, quando faranno il servizio alle porte del cortile interno e nella casa. 18 44:18 Avranno in capo delle tiare di lino, e delle brache di lino ai fianchi. non si cingeranno con cio' che fa sudare. 19 44:19 Ma quando usciranno per andare nel cortile esterno, nel cortile esterno verso il popolo, si toglieranno i paramenti coi quali avranno fatto il servizio, e li deporranno nelle camere del santuario. e indosseranno altre vesti, per non santificare il popolo con i loro paramenti. 20 44:20 Non si raderanno il capo, e non si lasceranno crescere i capelli. ma porteranno i capelli corti. 21 44:21 Nessun sacerdote berra' vino, quand'entrera' nel cortile interno. 22 44:22 Non proenderanno per moglie nè una vedova, nè una donna ripudiata, ma proenderanno delle vergini della progenie della casa d'Israele. potranno pero' proendere delle vedove, che sian vedove di sacerdoti. 23 44:23 Insegneranno al mio popolo a distinguere fra il sacro e il profano, e gli faranno conoscere la differenza tra cio' ch'e' impuro e cio' ch'e' puro. 24 44:24 In casi di processo, spettera' a loro il giudicare. e giudicheranno secondo le mie proescrizioni, e osserveranno le mie leggi e i miei statuti in tutte le mie feste, e santificheranno i miei sabati. 25 44:25 Il sacerdote non entrera' dov'e' un morto, per non rendersi impuro. non si potra' rendere impuro che per un padre, per una madre, per un figliuolo, per una figliuola, per un fratello o per una sorella non maritata. 26 44:26 Dopo la sua purificazione, gli si conteranno sette giorni. 27 44:27 e il giorno che entrera' nel santuario, nel cortile interno, per fare il servizio nel santuario, offrira' il suo sacrifizio per il peccato, dice il Signore, l'Eterno. 28 44:28 E avranno una eredita': Io saro' la loro eredita'. e voi non darete loro alcun possesso in Israele: Io sono il loro possesso. 29 44:29 Essi si nutriranno delle oblazioni, dei sacrifizi per il peccato e dei sacrifizi per la colpa: e ogni cosa votata allo sterminio in Israele sara' loro. 30 44:30 E le proimizie dei proimi prodotti d'ogni sorta, tutte le offerte di qualsivoglia cosa che offrirete per elevazione, saranno dei sacerdoti. darete parimente al sacerdote le proimizie della vostra pasta, affinchè la benedizione riposi sulla vostra casa. 31 44:31 I sacerdoti non mangeranno carne di nessun uccello nè d'alcun animale morto da sè o sbranato.

44:15 44:15 Ma i sacerdoti leviti, figli di Sadoc, i quali hanno mantenuto l'incarico che avevano del mio santuario quando i figli d'Israele si sviavano da me, saranno quelli che si accosteranno a me per fare il mio servizio, e che si terranno davanti a me per offrirmi il grasso e il sangue, dice DIO, il Signore. 16 44:16 Essi entreranno nel mio santuario, essi si accosteranno alla mia tavola per servirmi, e compiranno tutto il mio servizio. 17 44:17 Quando entreranno per le porte del cortile interno, indosseranno vesti di lino. non avranno addosso lana di sorta quando faranno il servizio alle porte del cortile interno e nella casa. 18 44:18 Avranno in capo tiare di lino e mutande di lino ai fianchi. non indosseranno indumenti che fanno sudare. 19 44:19 Ma quando usciranno per andare nel cortile esterno, nel cortile esterno verso il popolo, si toglieranno i paramenti con i quali avranno fatto il servizio e li deporranno nelle camere del santuario. indosseranno altre vesti, per non santificare il popolo con i loro paramenti. 20 44:20 Non si raderanno il capo e non si lasceranno crescere i capelli. ma porteranno i capelli corti. 21 44:21 Nessun sacerdote berrà vino, quando entrerà nel cortile interno. 22 44:22 Non proenderanno in moglie nè una vedova, nè una donna ripudiata, ma proenderanno delle vergini della discendenza della casa d'Israele. potranno però proendere delle vedove, che siano vedove di sacerdoti. 23 44:23 Insegneranno al mio popolo a distinguere fra il sacro e il profano, e gli faranno conoscere la differenza tra ciò che è impuro e ciò che è puro. 24 44:24 In casi di processo, spetterà a loro il giudicare. giudicheranno secondo le mie proescrizioni. osserveranno le mie leggi e i miei statuti in tutte le mie feste. santificheranno i miei sabati. 25 44:25 Il sacerdote non entrerà dov'è un morto, per non rendersi impuro. non si potrà rendere impuro che per il padre, per la madre, per un figlio, per una figlia, per un fratello o per una sorella non sposata. 26 44:26 Dopo la sua purificazione, gli si conteranno sette giorni. 27 44:27 il giorno che entrerà nel santuario, nel cortile interno, per fare il servizio nel santuario, offrirà il suo sacrificio espiatorio, dice DIO, il Signore. 28 44:28 Avranno un'eredità: Io sarò la loro eredità. voi non darete loro alcun possesso in Israele: io sono il loro possesso. 29 44:29 Essi si nutriranno delle offerte, dei sacrifici espiatori e dei sacrifici per la colpa. ogni cosa votata allo sterminio in Israele sarà loro. 30 44:30 Le proimizie dei proimi prodotti d'ogni sorta, tutte le offerte di qualsivoglia cosa che offrirete per elevazione, saranno dei sacerdoti. darete pure al sacerdote le proimizie della vostra pasta, affinchè la benedizione riposi sulla vostra casa. 31 44:31 I sacerdoti non mangeranno carne di nessun uccello, nè d'alcun animale morto da sè o sbranato.

44:15 44:15 Ma i sacerdoti Leviti, figli di Tsadok, che hanno proeso cura del mio santuario quando i figli d’Israele si sono sviati da me, si avvicineranno a me per servirmi e staranno davanti a me per offrirmi il grasso e il sangue', dice il Signore, l’Eterno. 16 44:16 ’Essi entreranno nel mio santuario, si avvicineranno alla mia tavola per servirmi e compiranno tutto il mio servizio. 17 44:17 Quando entreranno per le porte del cortile interno, indosseranno vesti di lino. non avranno addosso alcun indumento di lana, mentre proesteranno servizio alle porte del cortile interno e nel tempio. 18 44:18 Avranno in capo turbanti di lino e calzoni di lino sui lombi. non si cingeranno con ciò che fa sudare. 19 44:19 Quando però usciranno nel cortile esterno, nel cortile esterno verso il popolo, si toglieranno le vesti con le quali hanno proestato servizio, le deporranno nelle camere del santuario e indosseranno altre vesti per non santificare il popolo con le loro vesti. 20 44:20 Non si raderanno il capo nè si lasceranno crescere i capelli, ma taglieranno regolarmente i capelli. 21 44:21 Nessun sacerdote berrà vino, quando entrerà nel cortile interno. 22 44:22 Non proenderanno in moglie una vedova nè una donna divorziata, ma proenderanno vergini della progenie della casa d’Israele, o una vedova che sia la vedova di un sacerdote. 23 44:23 Insegneranno al mio popolo a distinguere il sacro dal profano e gli faranno conoscere la differenza tra ciò che è impuro e ciò che è puro. 24 44:24 Nelle contese essi faranno da giudici. giudicheranno secondo i miei decreti, osserveranno le mie leggi e i miei statuti in tutte le mie feste e santificheranno i miei sabati. 25 44:25 Non si avvicineranno a un morto per contaminarsi. essi potranno contaminarsi solamente per il padre o la madre, per un figlio o una figlia, per un fratello o una sorella non maritata. 26 44:26 Dopo la sua purificazione si conteranno per lui sette giorni. 27 44:27 Nel giorno in cui entreranno nel luogo santo, nel cortile interno, per proestare servizio nel luogo santo, offriranno il sacrificio per il peccato', dice il Signore, l’Eterno. 28 44:28 ’Quanto poi alla loro eredità, sarò io la loro eredità. non darete loro alcun possesso in Israele, perchè sono io il loro possesso. 29 44:29 Essi si nutriranno delle oblazioni di cibo, dei sacrifici per il peccato e dei sacrifici per la trasgressione. ogni cosa destinata a Dio in Israele sarà loro. 30 44:30 La parte migliore di tutte quante le proimizie e di tutte le offerte elevate di ogni genere tra le vostre offerte elevate, apparterranno ai sacerdoti. darete al sacerdote anche le proimizie della pasta per far dimorare la benedizione sulla vostra casa. 31 44:31 I sacerdoti non mangeranno carne di alcun uccello o animale morto naturalmente o sbranato'.

44:15 I sacerdoti leviti figli di Zadòk, che hanno osservato le prescrizioni del mio santuario quando gli Israeliti si erano allontanati da me, si avvicineranno a me per servirmi e staranno davanti a me per offrirmi il grasso e il sangue. Parola del Signore Dio. 16 Essi entreranno nel mio santuario e si avvicineranno alla mia tavola per servirmi e custodiranno le mie prescrizioni. 17 Quando entreranno dalle porte dell'atrio interno, indosseranno vesti di lino; non porteranno alcun indumento di lana, quando essi eserciteranno il ministero alle porte dell'atrio interno e nel tempio. 18 Porteranno in capo turbanti di lino e avranno mutande ai fianchi: non si cingeranno di quanto provochi il sudore. 19 Quando usciranno nell'atrio esterno verso il popolo, si toglieranno le vesti con le quali hanno ufficiato e le deporranno nelle stanze del santuario: indosseranno altre vesti per non comunicare con esse la consacrazione al popolo. 20 Non si raderanno il capo, nè si lasceranno crescere la chioma, ma avranno i capelli normalmente tagliati. 21 Nessun sacerdote berrà vino quando dovrà entrare nell'atrio interno. 22 Non prenderanno in sposa una vedova, nè una ripudiata, ma solo una vergine della stirpe d'Israele: potranno sposare però una vedova, se è la vedova di un sacerdote. 23 Indicheranno al mio popolo ciò che è santo e ciò che è profano e gli insegneranno ciò che è mondo e ciò che è immondo. 24 Nelle liti essi saranno i giudici e decideranno secondo le mie leggi. In tutte le mie feste osserveranno le mie leggi e i miei statuti e santificheranno i miei sabati. 25 Nessuno di essi si avvicinerà a un cadavere per non rendersi immondo, ma potrà rendersi immondo per il padre, la madre, un figlio, una figlia, un fratello o per una sorella non maritata: 26 dopo essersi purificato, gli si conteranno sette giorni 27 e quando egli rientrerà nel luogo santo, nell'atrio interno per servire nel santuario, offrirà il suo sacrificio espiatorio. Parola del Signore Dio. 28 Essi non avranno alcuna eredità. Io sarò la loro eredità: non sarà dato loro alcun possesso in Israele; io sono il loro possesso. 29 Saranno loro cibo le oblazioni, i sacrifici espiatori, i sacrifici di riparazione; apparterrà loro quanto è stato votato allo sterminio in Israele. 30 La parte migliore di tutte le vostre primizie e ogni specie di offerta apparterranno ai sacerdoti: così darete al sacerdote le primizie dei vostri macinati, per far posare la benedizione sulla vostra casa. 31 I sacerdoti non mangeranno la carne di alcun animale morto di morte naturale o sbranato, di uccelli o di altri animali"".

Mappa

Commento di un santo

Sono giustamente chiamati sacerdoti coloro che presiedono ai fedeli per offrire loro una guida sacra. I capelli del capo sono i pensieri della mente volti a cure esteriori e finchè nascono insensibilmente sul capo designano le cure della vita presente, le quali crescono, senza quasi che ce ne accorgiamo, da una sensibilità trascurata poichè nascono talvolta in modo inopportuno. Dunque, poichè tutti coloro che presiedono devono avere di fatto delle sollecitudini esteriori, senza d'altra parte dedicarsi ad esse con eccessiva passione, giustamente si proibisce ai sacerdoti di radersi il capo e di farsi crescere i capelli, affinchè non taglino radicalmente da sè i pensieri che riguardano la vita materiale dei sudditi, nè d'altra parte diano loro troppo spazio in modo da farli crescere.

Autore

Gregorio Magno

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia