Cronologia dei paragrafi

Il tempio: l'ulam o atrio
L'ekal è il è santo è (santuario)
Il debir è il è santo dei santi
Le celle laterali
L' è edificio è occidentale
Ornamentazione interna
L'altare di legno
Le porte
Adiacenze del tempio
Dimensioni dell'atrio
Ritorno del Signore
L'altare
Consacrazione dell'altare
Uso del portico orientale
Regole di ammissione al tempio
I leviti
I sacerdoti
Divisione del paese. Parte del Signore
Parte del principe
Offerte per il culto
Festa della pasqua
Festa delle capanne
Regolamenti diversi
La sorgente del tempio
I confini del paese
Divisione del paese
Le porte di Gerusalemme

Il tempio: l'ulam o atrio (ez 40,48-99)

40:48 Mi condusse poi nel vestibolo del tempio e ne misurò i pilastri: erano ognuno cinque cubiti da una parte e cinque cubiti dall'altra; la larghezza della porta era di tre cubiti da una parte e tre cubiti dall'altra. 49 La lunghezza del vestibolo era di venti cubiti e la larghezza di dodici cubiti. Vi si accedeva per mezzo di dieci gradini; accanto ai pilastri c'erano due colonne, una da una parte e una dall'altra.

40:48 40:48 Poi egli mi meno' al portico della casa, e misuro' gli stipiti del portico, ed erano di cinque cubiti di qua, e di cinque di la'. poi la larghezza della porta, ed era di tre cubiti di qua, e di tre di la'. 49 40:49 La lunghezza del portico era di venti cubiti, e la larghezza di undici cubiti, oltre allo spazio de' gradi, per li quali si saliva ad esso. e le colonne erano proesso degli stipiti, l'una di qua, l'altra di la'.

40:48 40:48 Poi mi meno' nel vestibolo della casa, e misuro' i pilastri del vestibolo: cinque cubiti di qua e cinque di la'. la larghezza della porta era di tre cubiti di qua e di tre di la'. 49 40:49 La lunghezza del vestibolo era di venti cubiti. e la larghezza, di undici cubiti. vi si saliva per de' gradini. e proesso ai pilastri c'erano delle colonne, una di qua e una di la'.

40:48 40:48 Poi mi condusse nel vestibolo della casa e misurò i pilastri del vestibolo: cinque cubiti di qua e cinque di là. la larghezza della porta era di tre cubiti di qua e tre di là. 49 40:49 La lunghezza del vestibolo era di venti cubiti. la larghezza era di undici cubiti. vi si saliva per dei gradini. proesso i pilastri c'erano delle colonne, una di qua e una di là.

40:48 40:48 Poi mi condusse nell’atrio del tempio e misurò i pilastri dell’atrio: erano cinque cubiti da una parte e cinque cubiti dall’altra parte. la larghezza della porta era di tre cubiti da una parte e tre cubiti dall’altra parte. 49 40:49 La lunghezza del vestibolo era di venti cubiti, e la larghezza di undici cubiti. vi si saliva per gradini. accanto ai pilastri c?erano colonne, una da una parte e una dall’altra parte.

40:48 Mi condusse poi nell'atrio del tempio e ne misurò i pilastri: erano ognuno cinque cubiti da una parte e cinque cubiti dall'altra; la larghezza del portico: tre cubiti da una parte e tre cubiti dall'altra. 49 La lunghezza del vestibolo era di venti cubiti e la larghezza di dodici cubiti. Vi si accedeva per mezzo di dieci gradini; accanto ai pilastri c'erano due colonne, una da una parte e una dall'altra.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia