Cronologia dei paragrafi

Annessi ai portici
L'atrio interno
Il tempio: l'ulam o atrio
L'ekal è il è santo è (santuario)
Il debir è il è santo dei santi
Le celle laterali
L' è edificio è occidentale
Ornamentazione interna
L'altare di legno
Le porte
Adiacenze del tempio
Dimensioni dell'atrio
Ritorno del Signore
L'altare
Consacrazione dell'altare
Uso del portico orientale
Regole di ammissione al tempio
I leviti
I sacerdoti
Divisione del paese. Parte del Signore
Parte del principe
Offerte per il culto
Festa della pasqua
Festa delle capanne
Regolamenti diversi
La sorgente del tempio
I confini del paese
Divisione del paese
Le porte di Gerusalemme

Annessi ai portici (ez 40,38-46)

40:38 C'era anche una stanza con un'entrata propria vicino ai pilastri delle porte; là venivano lavati gli olocausti. 39 Nel vestibolo della porta vi erano due tavole da una parte e due dall'altra, sulle quali venivano sgozzati gli olocausti e i sacrifici per il peccato e i sacrifici di riparazione. 40 Altre due tavole erano sul lato esterno, a settentrione di chi entra per la porta, e due tavole all'altro lato, presso il vestibolo della porta. 41 Così a ciascun lato della porta c'erano quattro tavole da una parte e quattro tavole dall'altra: otto tavole in tutto. Su di esse si sgozzavano le vittime. 42 C'erano poi altre quattro tavole di pietre squadrate, per gli olocausti, lunghe un cubito e mezzo, larghe un cubito e mezzo e alte un cubito: su di esse venivano deposti gli strumenti con i quali si immolavano gli olocausti e gli altri sacrifici. 43 Uncini d'un palmo erano attaccati all'interno tutt'intorno; sulle tavole si mettevano le carni delle offerte. 44 Fuori della porta interna, nel cortile interno, vi erano due stanze: quella accanto alla porta settentrionale guardava a mezzogiorno, l'altra accanto alla porta meridionale guardava a settentrione. 45 Egli mi disse: "La stanza che guarda a mezzogiorno è per i sacerdoti che hanno cura del tempio, 46 mentre la stanza che guarda a settentrione è per i sacerdoti che hanno cura dell'altare: sono essi i figli di Sadoc, che, tra i figli di Levi, si avvicinano al Signore per il suo servizio".

40:38 40:38 E fra le pilastrate di quelle porte vi erano delle logge, co' loro usci. quivi si lavavano gli olocausti. 39 40:39 E proesso al portale dell'una di quelle porte vi erano due tavole da un lato, e due dall'altro, da scannar soproa esse gli olocausti, e i sacrificii per lo peccato, e per la colpa. 40 40:40 E parimente dall'uno de' lati, di fuori della soglia dell'entrata dell'altra porta, cioe' della settentrionale, vi erano due tavole. e dall'altro lato del portale di essa porta, due altre tavole. 41 40:41 Cosi' vi erano quattro tavole di qua, e quattro di la', a' lati di ciascuna porta, che erano in tutto otto tavole, soproa le quali si scannavano i sacrificii. 42 40:42 E le quattro tavole, che erano per gli olocausti, erano di pietra pulita. la lunghezza di ciascuna era d'un cubito e mezzo, e la larghezza d'un cubito e mezzo. e l'altezza d'un cubito. e soproa quelle si riponevano gli strumenti, co' quali si scannavano gli olocausti ed i sacrificii. 43 40:43 Vi erano eziandio degli arpioni d'un palmo, messi per ordine d'ogn'in-torno della casa. e soproa le tavole si metteva la carne delle offerte. 44 40:44 E di fuori della porta di dentro vi erano le camere de' cantori, nel cortile di dentro, le quali erano allato alla porta settentrionale. e le lor facce erano verso il Mezzodi'. Ve n'era una allato della porta orientale, traendo verso il Settentrione. 45 40:45 E quell'uomo mi parlo', dicendo: Questa camera, che riguarda verso il Mezzodi', e' per li sacerdoti che fanno l'ufficio della casa. 46 40:46 E quell'altra camera, che riguarda verso il Settentrione, e' per li sacerdoti che fanno l'ufficio dell'altare. Essi sono i figliuoli di Sa-doc, i quali, d'infra i figliuoli di Levi, si accostarono al Signore, per fare il suo servigio.

40:38 40:38 E c'era una camera con l'ingresso vicino ai pilastri delle porte. quivi si lavavano gli olocausti. 39 40:39 E nel vestibolo della porta c'erano due tavole di qua e due tavole di la' per scannarvi su gli olocausti, i sacrifizi per il peccato e per la colpa. 40 40:40 E a uno de' lati esterni, a settentrione di chi saliva all'ingresso della porta, c'erano due tavole. e dall'altro lato, verso il vestibolo della porta, c'erano due tavole. 41 40:41 Cosi' c'erano quattro tavole di qua e quattro tavole di la', ai lati della porta: in tutto otto tavole, per scannarvi su i sacrifizi. 42 40:42 C'erano ancora, per gli olocausti, quattro tavole di pietra tagliata, lunghe un cubito e mezzo, larghe un cubito e mezzo e alte un cubito, per porvi su gli strumenti coi quali si scannavano gli olocausti e gli altri sacrifizi. 43 40:43 E degli uncini d'un palmo eran fissati nella casa tutt'all'intorno. e sulle tavole doveva esser messa la carne delle offerte. 44 40:44 E fuori della porta interna c'erano due camere, nel cortile interno: una era allato alla porta settentrionale, e guardava a mezzogiorno. l'altra era allato alla porta meridionale, e guardava a settentrione. 45 40:45 Ed egli mi disse: 'Questa camera che guarda verso mezzogiorno e' per i sacerdoti che sono incaricati del servizio della casa. 46 40:46 e la camera che guarda verso settentrione e' per i sacerdoti incaricati del servizio dell'altare. i figliuoli di T sadok son quelli che, tra i figliuoli di Levi, s'accostano all'Eterno per fare il suo servizio'.

40:38 40:38 C'era una camera con l'ingresso vicino ai pilastri delle porte. là si lavavano gli olocausti. 39 40:39 Nel vestibolo della porta c'erano due tavole di qua e due tavole di là per scannarvi su gli olocausti, i sacrifici espiatori e per la colpa. 40 40:40 A uno dei lati esterni, a settentrione di chi saliva all'ingresso della porta, c'erano due tavole. dall'altro lato, verso il vestibolo della porta, c'erano due tavole. 41 40:41 Cosò c'erano quattro tavole di qua e quattro tavole di là, ai lati della porta: in tutto otto tavole, per scannar su di esse i sacrifici. 42 40:42 C'erano ancora, per gli olocausti, quattro tavole di pietra tagliata, lunghe un cubito e mezzo e larghe un cubito e mezzo e alte un cubito, per porvi su gli strumenti con i quali si scannavano gli olocausti e gli altri sacrifici. 43 40:43 Degli uncini di un palmo erano fissati nella casa tutto intorno. sulle tavole doveva essere messa la carne delle offerte. 44 40:44 Fuori della porta interna c'erano due camere, nel cortile interno: una era accanto alla porta settentrionale e guardava a mezzogiorno. l'altra era accanto alla porta meridionale e guardava a settentrione. 45 40:45 Egli mi disse: 'Questa camera che guarda verso mezzogiorno è per i sacerdoti che sono incaricati del servizio della casa. 46 40:46 la camera che guarda verso settentrione è per i sacerdoti incaricati del servizio dell'altare. i figli di Sadoc, sono quelli che, tra i figli di Levi, s'accostano al SIGNORE per fare il suo servizio'.

40:38 40:38 C?era pure una camera con l’ingresso vicino ai pilastri delle porte. là si lavavano gli olocausti. 39 40:39 Nell’atrio della porta c?erano due tavole da una parte e due tavole dall’altra parte, sulle quali venivano scannati gli olocausti, i sacrifici per il peccato e per la trasgressione. 40 40:40 Sul lato esterno dell?atrio, come uno sale all’ingresso della porta nord, c?erano due tavole, con altre due tavole dall’altra parte dell’atrio della porta. 41 40:41 Così ai lati della porta c?erano quattro tavole da una parte e quattro tavole dall’altra parte: otto tavole in tutto su cui venivano scannati i sacrifici. 42 40:42 Per gli olocausti c?erano ancora quattro tavole di pietra squadrate, lunghe un cubito e mezzo, larghe un cubito e mezzo e alte un cubito. su di esse venivano posti gli strumenti con i quali si scannavano gli olocausti e gli altri sacrifici. 43 40:43 All’interno, tutt’intor-no alla camera, erano attaccati uncini di un palmo. sulle tavole si metteva la carne delle offerte. 44 40:44 Fuori della porta interna c?erano due camere per i cantori nel cortile interno: una era accanto alla porta nord e guardava a sud, l’altra era accanto alla porta sud e guardava a nord. 45 40:45 Egli mi disse: ’Questa camera che guarda a sud è per i sacerdoti che proestano servizio nel tempio. 46 40:46 la camera che guarda verso nord è per i sacerdoti che proestano servizio all’altare. essi sono i figli di Tsa-dok, tra i figli di Levi, che si avvicinano all’Eterno per servirlo'.

40:38 C'era anche una stanza con la porta vicino ai pilastri dei portici; là venivano lavati gli olocausti. 39 Nell'atrio del portico vi erano due tavole da una parte e due dall'altra, sulle quali venivano sgozzati gli olocausti e i sacrifici espiatori e di riparazione. 40 Altre due tavole erano sul lato esterno, a settentrione di chi entra nel portico, e due tavole all'altro lato presso l'atrio del portico. 41 Così a ciascun lato del portico c'erano quattro tavole da una parte e quattro tavole dall'altra: otto tavole in tutto. Su di esse si sgozzavano le vittime. 42 C'erano poi altre quattro tavole di pietre squadrate, per gli olocausti, lunghe un cubito e mezzo, larghe un cubito e mezzo e alte un cubito: su di esse venivano deposti gli strumenti con i quali si immolavano gli olocausti e gli altri sacrifici. 43 Uncini d'un palmo erano attaccati all'interno tutt'intorno; sulle tavole si mettevano le carni delle offerte. 44 Fuori del portico interno, nell'atrio interno, vi erano due stanze: quella accanto al portico settentrionale guardava a mezzogiorno, l'altra accanto al portico meridionale guardava a settentrione. 45 Egli mi disse: ""La stanza che guarda a mezzogiorno è per i sacerdoti che hanno cura del tempio, 46 mentre la stanza che guarda a settentrione è per i sacerdoti che hanno cura dell'altare: sono essi i figli di Zadòk che, tra i figli di Levi, si avvicinano al Signore per il suo servizio"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia