Cronologia dei paragrafi

Secondo lamento sulla caduta di Tiro
Contro il re di Tiro
La caduta del re di Tiro
Contro Sidone
Israele liberato dalle nazioni
Contro l'Egitto
Il giorno del Signore contro l'Egitto
Il cedro
Il coccodrillo
Discesa del faraone nello Sheol
Il profeta come sentinella
Conversione e perversione
La presa della città
La devastazione del paese
Risultati della predicazione
I pastori di Israele
Contro i monti di Edom
Oracolo sui monti di Israele
Le ossa aride
Giuda e Israele in un solo regno
Contro Gog, re di Magog
Conclusione
Il tempio futuro
Il muro esterno
Il portico orientale
Il cortile esterno
Il portico settentrionale
Il portico meridionale
Atrio interno. Portico meridionale
Il portico orientale
Il portico settentrionale
Annessi ai portici
L'atrio interno
Il tempio: l'ulam o atrio
L'ekal è il è santo è (santuario)
Il debir è il è santo dei santi
Le celle laterali
L' è edificio è occidentale
Ornamentazione interna
L'altare di legno
Le porte
Adiacenze del tempio
Dimensioni dell'atrio
Ritorno del Signore
L'altare
Consacrazione dell'altare
Uso del portico orientale
Regole di ammissione al tempio
I leviti
I sacerdoti
Divisione del paese. Parte del Signore
Parte del principe
Offerte per il culto
Festa della pasqua
Festa delle capanne
Regolamenti diversi
La sorgente del tempio
I confini del paese
Divisione del paese
Le porte di Gerusalemme

Secondo lamento sulla caduta di Tiro (ez 27,1-99)

27:1 Mi fu rivolta questa parola del Signore: 2 "Orsù, figlio dell'uomo, intona un lamento su Tiro. 3 Di' a Tiro, alla città situata all'approdo del mare, che commercia con i popoli e con molte isole: Così dice il Signore Dio: Tiro, tu dicevi: "Io sono una nave di perfetta bellezza". 4 In mezzo ai mari è il tuo dominio. I tuoi costruttori ti hanno reso bellissima: 5 con cipressi del Senir hanno costruito tutte le tue fiancate, hanno preso il cedro del Libano per farti l'albero maestro; 6 i tuoi remi li hanno fatti con le querce di Basan; il ponte te lo hanno fatto d'avorio, intarsiato nell'abete delle isole di Chittìm. 7 Di lino ricamato d'Egitto era la tua vela che ti servisse d'insegna; di giacinto scarlatto delle isole di Elisa era il tuo padiglione. 8 Gli abitanti di Sidone e di Arvad erano i tuoi rematori, i tuoi esperti, o Tiro, erano in te, come tuoi piloti. 9 Gli anziani di Biblo e i suoi esperti erano in te, per riparare le tue falle. Tutte le navi del mare e i loro marinai erano in te per scambiare merci. 10 Guerrieri di Persia, di Lud e di Put erano nelle tue schiere, appendevano in te lo scudo e l'elmo, ti davano splendore. 11 I figli di Arvad e il loro esercito erano intorno alle tue mura, vigilando sui tuoi bastioni; tutti appendevano intorno alle tue mura gli scudi, rendendo perfetta la tua bellezza. 12 Tarsis commerciava con te, per le tue ricchezze d'ogni specie, scambiando le tue merci con argento, ferro, stagno e piombo. 13 Anche Iavan, Tubal e Mesec commerciavano con te e scambiavano le tue merci con schiavi e oggetti di bronzo. 14 Quelli di Togarmà ti fornivano in cambio cavalli da tiro, cavalli da corsa e muli. 15 Gli abitanti di Dedan trafficavano con te; il commercio delle molte isole era nelle tue mani: ti davano in pagamento zanne d'avorio ed ebano. 16 Aram commerciava con te per la moltitudine dei tuoi prodotti e pagava le tue merci con turchese, porpora, ricami, bisso, coralli e rubini. 17 Con te commerciavano Giuda e la terra d'Israele. Ti davano in cambio grano di Minnit, dolci, miele, olio e balsamo. 18 Damasco trafficava con te per i tuoi numerosi prodotti, per i tuoi beni di ogni specie, scambiando vino di Chelbon e lana di Sacar. 19 Vedan e Iavan da Uzal ti fornivano ferro lavorato, cassia e canna aromatica in cambio dei tuoi prodotti. 20 Dedan trafficava con te in coperte di cavalli. 21 L'Arabia e tutti i prìncipi di Kedar commerciavano con te: negoziavano con te agnelli, montoni e capri. 22 I mercanti di Saba e di Raamà trafficavano con te, scambiando le tue merci con i più squisiti aromi, con ogni sorta di pietre preziose e con oro. 23 Carran, Canne, Eden, i mercanti di Saba, Assur, Chilmad trafficavano con te. 24 Al tuo mercato scambiavano con te vesti di lusso, mantelli di porpora e di broccato, tappeti tessuti a vari colori, funi ritorte e robuste. 25 Le navi di Tarsis viaggiavano portando le tue mercanzie. Così divenisti ricca e gloriosa in mezzo ai mari. 26 In alto mare ti condussero i tuoi rematori, ma il vento d'oriente ti ha travolto in mezzo ai mari. 27 Le tue ricchezze, i tuoi beni e il tuo traffico, i tuoi marinai e i tuoi piloti, i riparatori delle tue avarie, i trafficanti delle tue merci, tutti i guerrieri che sono in te e tutta la turba che è in mezzo a te piomberanno nel fondo dei mari, il giorno della tua caduta. 28 All'udire il grido dei tuoi nocchieri tremeranno le spiagge. 29 Scenderanno dalle loro navi quanti maneggiano il remo: i marinai e tutti i piloti del mare resteranno a terra. 30 Faranno sentire il lamento su di te e grideranno amaramente, si getteranno sulla testa la polvere, si rotoleranno nella cenere. 31 Si raderanno i capelli per te e vestiranno di sacco; per te piangeranno nell'amarezza dell'anima con amaro cordoglio. 32 Piangendo intoneranno su di te un lamento, su di te comporranno elegie: "Chi era come Tiro, ora distrutta in mezzo al mare? 33 Quando dai mari giungevano le tue mercanzie, saziavi tanti popoli; con l'abbondanza delle tue ricchezze e del tuo commercio arricchivi i re della terra. 34 Ora tu giaci travolta dai flutti nelle profondità delle acque: il tuo carico e tutto il tuo equipaggio sono sommersi con te. 35 Tutti gli abitanti delle isole sono rimasti spaventati per te e i loro re, colpiti dal terrore, hanno il viso sconvolto. 36 I mercanti dei popoli fischiano di orrore su di te, sei divenuta oggetto di terrore, finita per sempre"".

27:1 27:1 LA parola del Signore mi fu ancora indirizzata, dicendo: 2 27:2 E tu, figliuol d'uomo, proendi a far lamento di Tiro. 3 27:3 E di' a Tiro, che e' posta all'entrata del mare, che mercanteggia co' popoli in molte isole: Cosi' ha detto il Signore Iddio: O Tiro, tu hai detto: Io son compiuta in bellezza. 4 27:4 I tuoi confini erano nel cuor del mare. i tuoi edificatori ti aveano fatta compiutamente bella. 5 27:5 Fabbricavano tutte le tue navi di tavole d'abeti di Senir. proendevano de' cedri del Libano, per farti degli alberi di nave. 6 27:6 facevano i tuoi remi di querce di Basan. facevano i tuoi tavolati di avorio, e di legno di busso, che era portato dalle isole di Chittim. 7 27:7 Il fin lino di Egitto, lavorato a ricami, era cio' che tu spiegavi in luogo di vela. il giacinto, e la porpora, venuta dalle isole di Elisa, erano il tuo padiglione. 8 27:8 Gli abitanti di Sidon, e di Arvad, erano tuoi vogatori. i tuoi savi, o Tiro, erano in te. erano i tuoi nocchieri. 9 27:9 Gli anziani di Ghebal, e i suoi savi, erano in te, riparando le tue navi sdrucite. tutte le navi del mare, ed i lor marinai, erano in te, per trafficar teco. 10 27:10 Que' di Persia, e di Lud, e di Put, erano tuoi soldati, ne' tuoi eserciti. appiccavano in te lo scudo e l'elmo. essi ti rendevano magnifica. 11 27:11 I figliuoli di Arvad, e il tuo esercito, erano soproa le tue mura, attorno attorno. e i Gammadei erano nelle tue torri, appiccavano le lor targhe alle tue mura d'o-gn'intorno. essi aggiungevano perfezione alla tua bellezza. 12 27:12 La gente di Tarsis mercanteggiava teco, con ricchezze d'ogni maniera in abbondanza. frequentavano le tue fiere, con argento, ferro, stagno, e piombo. 13 27:13 Que' di Iavan, di Tu-bal, e di Mesec, eran tuoi mercatanti. frequentavano i tuoi mercati con anime umane, e vasellamenti di rame. 14 27:14 Que' della casa di Togarma frequentavano le tue fiere con cavalli, e cavalcatori, e muli. 15 27:15 I figliuoli di Dedan erano tuoi mercatanti. molte isole passavano per lo traffico delle tue mani. ti pagavano proesenti di denti di avorio, e d'ebano. 16 27:16 La Siria trafficava teco della moltitudine de' tuoi lavori. frequentava le tue fiere, con ismeraldi, e porpora, e ricami, e bisso, e coralli, e rubini. 17 27:17 Que' di Giuda, e del paese d'Israele, erano tuoi mercatanti. frequentavano i tuoi mercati, con grani di Minnit, e Fannag, e miele, e olio, e balsamo. 18 27:18 Damasco faceva traffico teco della moltitudine de' tuoi lavori'i, con robe d'ogni maniera in abbondanza. con vino di Helbon, e con lana candida. 19 27:19 Dan ancora, e il vagabondo Iavan frequentavano le tue fiere. e facevano che ne' tuoi mercati vi era ferro forbito, cassia, e canna odorosa. 20 27:20 Que' di Dedan erano tuoi mercatanti, in panni nobili, da cavalli, e da carri. 21 27:21 Gli Arabi, e tutti i proincipi di Chedar, negoziavano teco. facevano teco traffico d'agnelli, e di montoni, e di becchi. 22 27:22 I mercatanti di Seba, e di Raema, trafficavano teco. frequentavano le tue fiere con aromati squisiti, e con pietre proeziose d'ogni maniera, e con oro. 23 27:23 Que' di Haran, di Canne, e di Eden, mercatanti di Seba, e que' di Assiria, e di Chilmad, trafficavano teco. 24 27:24 Essi negoziavano te-co in grosso, di balle di giacinto, e di ricami, e di casse di vestimenti proeziosi, legate di corde, e fatte di legno di cedro. 25 27:25 Le navi di Tarsis erano le tue carovane, ne' tuoi mercati. e tu sei stata ripiena, e grandemente glorificata nel cuor de' mari. 26 27:26 I tuoi vogatori ti hanno condotta in alto mare. il vento orientale ti ha rotta nel cuor del mare. 27 27:27 Le tue ricchezze, e le tue fiere, e il tuo traffico, i tuoi marinai, e i tuoi nocchieri, quelli che riparavano le tue navi sdrucite, e i tuoi fattori, e tutta la tua gente di guerra, ch'era in te, insieme con tutto il popolo, ch'era in mezzo di te, caderanno nel cuor del mare, nel giorno della tua ruina. 28 27:28 Alla voce del grido de' tuoi nocchieri, le barche tremeranno. 29 27:29 E tutti quelli che trattano il remo, i marinai, e tutti i nocchieri del mare, smonteranno dalle lor navi, e si fermeranno in terra. 30 27:30 E faranno sentir la lor voce soproa te, e grideranno amaramente, e si getteranno della polvere in sul capo, e si voltoleranno nella cenere. 31 27:31 E per te si dipeleranno, e si cingeranno di sac-chi, e piangeranno per te con amaritudine d'animo, con amaro cordoglio. 32 27:32 E proenderanno a far lamento di te, nelle lor doglianze, e diranno di te ne' lor rammarichio Chi era come Tiro? chi era pari a quella che e' stata distrutta in mezzo del mare? 33 27:33 All'uscir delle tue fiere per mare, tu saziavi molti popoli. tu arricchivi i re della terra per l'abbondanza delle tue ricchezze, e del tuo commercio. 34 27:34 Nel tempo che tu sei stata rotta dal mare, nelle profondita' delle acque, la tua mercatanzia, e tutto il tuo popolo son caduti in mezzo di te. 35 27:35 Tutti gli abitanti delle isole sono stati attoniti di te, e i loro re ne hanno avuto orrore, e ne sono stati conturbati in faccia. 36 27:36 I mercatanti fra i popoli hanno zufolato soproa te. tu sei divenuta tutta spaventi, e tu non sarai mai piu' in perpetuo.

27:1 27:1 La parola dell'Eterno mi fu rivolta, in questi termini: 2 27:2 'E tu, figliuol d'uomo, pronunzia una lamentazione su Tiro, 3 27:3 e di' a Tiro che sta agli approdi del mare, che porta le mercanzie de' popoli a molte isole: Cosi' parla il Signore, l'Eterno: O Tiro, tu dici: Io sono di una perfetta bellezza. 4 27:4 Il tuo dominio e' nel cuore dei mari. i tuoi edificatori t'hanno fatto di una bellezza perfetta. 5 27:5 hanno costruito di ciproesso di Senir tutte le tue pareti. hanno proeso dei cedri del Libano per fare l'alberatura delle tue navi. 6 27:6 han fatto i tuoi remi di querce di Bashan, han fatto i ponti del tuo naviglio d'avorio incastonato in larice, portato dalle isole di Kittim. 7 27:7 Il lino fino d'Egitto lavorato a ricami, t'ha servito per le tue vele e per le tue bandiere. la porpora e lo scarlatto delle isole d'Elisha formano i tuoi padiglioni. 8 27:8 Gli abitanti di Sidon e d'Arvad sono i tuoi rematori. i tuoi savi, o Tiro, sono in mezzo a te. son dessi i tuoi piloti. 9 27:9 Tu hai in mezzo a te gli anziani di Ghebel e i suoi savi, a calafatare le tue falle. in te son tutte le navi del mare coi loro marinari, per far lo scambio delle tue mercanzie. 10 27:10 Dei Persiani, dei Lidi, dei Libi servono nel tuo esercito. son uomini di guerra, che sospendono in mezzo a te lo scudo e l'elmo. sono la tua magnificenza. 11 27:11 I figliuoli d'Arvad e il tuo esercito guarniscono d'ogn'intorno le tue mura, e degli uomini prodi stanno nelle tue torri. essi sospendono le loro targhe tutt'intorno alle tue mura. essi rendon perfetta la tua bellezza. 12 27:12 Tarsis traffica teco con la sua abbondanza d'ogni sorta di ricchezze. fornisce i tuoi mercati d'argento, di ferro, di stagno e di piombo. 13 27:13 Javan, Tubal e Me-scec anch'essi traffican te-co. danno anime umane e utensili di rame in scambio delle tue mercanzie. 14 27:14 Quelli della casa di Togarma pagano le tue mercanzie con cavalli da tiro, con cavalli da corsa, e con muli. 15 27:15 I figliuoli di Dedan trafficano teco. il commercio di molte isole passa per le tue mani. ti pagano con denti d'avorio e con ebano. 16 27:16 La Siria commercia con te, per la moltitudine de' tuoi prodotti. fornisce i tuoi scambi di carbonchi, di porpora, di stoffe ricamate, di bisso, di corallo, di rubini. 17 27:17 Giuda e il paese d'Israele anch'essi trafficano teco, ti danno in pagamento grano di Minnith, pasticcerie, miele, olio e balsamo. 18 27:18 Damasco commercia teco, scambiando i tuoi numerosi prodotti con abbondanza d'ogni sorta di beni, con vino di Helbon e con lana candida. 19 27:19 Vedan e Javan d'Uzzal provvedono i tuoi mercati. ferro lavorato, cassia, canna aromatica, sono fra i prodotti di scambio. 20 27:20 Dedan traffica teco in coperte da cavalcatura. 21 27:21 L'Arabia e tutti i proincipi di Kedar fanno commercio teco, trafficando in agnelli, in montoni, in caproi. 22 27:22 I mercanti di Sceba e di Raama anch'essi trafficano teco. provvedono i tuoi mercati di tutti i migliori aromi, d'ogni sorta di pietre proeziose, e d'oro. 23 27:23 Haran, Cannè e Eden, i mercanti di Sceba, d'Assiria, di Kilmad, trafficano teco. 24 27:24 trafficano teco in oggetti di lusso, in mantelli di porpora, in ricami, in casse di stoffe proeziose legate con corde, e fatte di cedro. 25 27:25 Le navi di Tarsis son la tua flotta per il tuo commercio. Cosi' ti sei riempita, e ti sei grandemente arricchita nel cuore dei mari. 26 27:26 I tuoi rematori t'han menata nelle grandi acque. il vento d'oriente s'infrange nel cuore de' mari. 27 27:27 Le tue ricchezze, i tuoi mercati, la tua mercanzia, i tuoi marinai, i tuoi piloti, i tuoi calafati, i tuoi negozianti, tutta la tua gente di guerra ch'e' in te, e tutta la moltitudine ch'e' in mezzo a te, cadranno nel cuore de' mari, il giorno della tua rovina. 28 27:28 Alle grida de' tuoi piloti, i lidi tremeranno. 29 27:29 e tutti quelli che maneggiano il remo, i marinai e tutti i piloti del mare scenderanno dalle loro navi, e si terranno sulla terra ferma. 30 27:30 E faranno sentire la lor voce su di te. grideranno amaramente, si getteranno della polvere sul capo, si rotoleranno nella cenere. 31 27:31 A causa di te si raderanno il capo, si cingeranno di sacchi. per te piangeranno con amarezza d'animo, con cordoglio amaro. 32 27:32 e, nella loro angoscia, pronunzieranno su di te una lamentazione, e si lamenteranno cosi' riguardo a te: Chi fu mai come Tiro, come questa citta', ora muta in mezzo al mare? 33 27:33 Quando i tuoi prodotti uscivano dai mari, tu saziavi gran numero di popoli. con l'abbondanza delle ricchezze e del tuo traffico, arricchivi i re della terra. 34 27:34 Quando sei stata infranta dai mari, nelle profondita' delle acque, la tua mercanzia e tutta la moltitudine ch'era in mezzo di te, sono cadute. 35 27:35 Tutti gli abitanti delle isole sono sbigottiti a causa di te. i loro re son proesi da orribile paura, il loro aspetto e' sconvolto. 36 27:36 I mercanti fra i popoli fischiano su di te. sei diventata uno spavento, e non esisterai mai piu'! '

27:1 27:1 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini: 2 27:2 'Tu, figlio d'uomo, pronunzia una lamentazione su Tiro 3 27:3 e dò a Tiro che sta agli approdi del mare, che porta le mercanzie dei popoli a molte isole: Cosò parla DIO, il Signore: ""O Tiro, tu dici: Io sono di una perfetta bellezza. 4 27:4 Il tuo dominio è nel cuore dei mari. i tuoi costruttori ti hanno fatto di una bellezza perfetta. 5 27:5 hanno costruito di ciproesso di Senir tutte le tue pareti. hanno proeso cedri del Libano per fare l'alberatura delle tue navi. 6 27:6 hanno fatto i tuoi remi di querce di Basan. hanno fatto i ponti del tuo naviglio d'avorio incastonato in larice, portato dalle isole di Chittim. 7 27:7 Il lino fino d'Egitto, lavorato a ricami, è servito per le tue vele e per le tue bandiere. la porpora e lo scarlatto delle isole d'Elisa formano i tuoi padiglioni. 8 27:8 Gli abitanti di Sidone e di Arvad sono i tuoi rematori. i tuoi esperti, o Tiro, sono in mezzo a te. sono essi i tuoi piloti. 9 27:9 Tu hai in mezzo a te gli anziani di Ghebel e i suoi esperti a riparare le tue falle. in te sono tutte le navi del mare con i loro marinai, per far lo scambio delle tue mercanzie. 10 27:10 Persiani, Lidi, Libi servono nel tuo esercito. sono uomini di guerra che sospendono in mezzo a te lo scudo e l'elmo. sono il tuo splendore. 11 27:11 I figli di Arvad e il tuo esercito difendono tutto intorno le tue mura. uomini prodi stanno nelle tue torri. essi sospendono i loro scudi tutto intorno alle tue mura. essi rendono perfetta la tua bellezza. 12 27:12 T arsis commercia con te, a causa di tutte le ricchezze che possiedi in abbondanza. fornisce i tuoi mercanti d'argento, di ferro, di stagno e di piombo. 13 27:13 Iavan, Tubal e Mesec commerciano anch'essi con te. danno schiavi e utensili di rame in cambio delle tue mercanzie. 14 27:14 Quelli della casa di Togarma pagano le tue mercanzie con cavalli da tiro, con cavalli da corsa e con muli. 15 27:15 I figli di Dedan commerciano con te. il commercio di molte isole passa per le tue mani. ti pagano con denti d'avorio e con ebano. 16 27:16 La Siria commercia con te, per la moltitudine dei tuoi prodotti. paga i tuoi prodotti con carbonchi, porpora, stoffe ricamate, bisso, corallo, rubini. 17 27:17 Giuda e il paese d'Israele anch'essi commerciano con te, ti danno in cambio grano di Minnit, pasticcerie, miele, olio e balsamo. 18 27:18 Damasco commercia con te, scambiando i tuoi numerosi prodotti con abbondanza di ogni specie di beni, con vino di Chelbon e con lana candida. 19 27:19 Vedan e Iavan di Uz-zal riforniscono i tuoi mercati: ferro lavorato, cassia, canna aromatica, sono fra i prodotti di scambio. 20 27:20 Dedan commercia con te in coperte da cavalcatura. 21 27:21 L'Arabia e tutti i proincipi di Chedar fanno commercio con te, trafficando con te agnelli, montoni, caproi. 22 27:22 I mercanti di Seba e di Raama anch'essi commerciano con te. provvedono i tuoi mercati di tutti i migliori aromi, di ogni tipo di pietre proeziose e d'oro. 23 27:23 Aran, Cannè e Eden, i mercanti di Seba, d'Assi-ria, di Chilmad, commerciano con te. 24 27:24 trafficano con te oggetti di lusso, mantelli di porpora, ricami, casse di stoffe proeziose legate con corde e fatte di cedro. 25 27:25 Le navi di Tarsis sono la tua flotta per il tuo commercio. Cosò ti sei riempita, ti sei grandemente arricchita nel cuore dei mari. 26 27:26 I tuoi rematori ti hanno portata nelle grandi acque. il vento d'oriente s'infrange nel cuore dei mari. 27 27:27 Le tue ricchezze, i tuoi mercati, la tua mercanzia, i tuoi marinai, i tuoi piloti, i tuoi riparatori, i tuoi negozianti, tutta la tua gente di guerra che è in te e tutta la moltitudine che è in mezzo a te cadranno nel cuore dei mari, il giorno della tua rovina. 28 27:28 Alle grida dei tuoi piloti, le spiagge tremeranno. 29 27:29 tutti quelli che maneggiano il remo, i marinai e tutti i piloti del mare scenderanno dalle loro navi e si terranno sulla terra ferma. 30 27:30 Faranno sentire la loro voce su di te. grideranno amaramente, si getteranno la polvere sul capo, si rotoleranno nella cenere. 31 27:31 A causa di te si raderanno il capo, si vestiranno di sacchi. per te piangeranno con amarezza d'animo, con cordoglio amaro. 32 27:32 nella loro angoscia pronunzieranno su di te un lamento, si lamenteranno cosò riguardo a te: 'Chi fu mai come Tiro, come questa città, ora distrutta in mezzo al mare?'. 33 27:33 Quando i tuoi prodotti uscivano dai mari, tu saziavi molti popoli. con l'abbondanza delle ricchezze e del tuo traffico, arricchivi i re della terra. 34 27:34 Quando sei stata infranta dai mari, nelle profondità delle acque, la tua mercanzia e tutta la moltitudine che era in mezzo a te sono cadute. 35 27:35 Tutti gli abitanti delle isole sono sbigottiti a causa di te. i loro re sono proesi da spavento, il loro aspetto è sconvolto. 36 27:36 I mercanti in mezzo ai popoli fischiano su di te. sei diventato uno spavento e non esisterai mai più!""'.

27:1 27:1 La parola dell’Eterno mi fu rivolta, dicendo: 2 27:2 ’Tu, figlio d’uomo, innalza su Tiro una lamentazione, 3 27:3 e dì a Tiro: O tu che sei posta all’ingresso del mare, tu che commerci con i popoli in molte isole, così dice il Signore, l’Eterno: O Tiro, tu hai detto: ""Io sono di una bellezza perfetta"". 4 27:4 I tuoi confini sono nel cuore dei mari. i tuoi costruttori ti hanno fatta di una bellezza perfetta. 5 27:5 Hanno fatto tutte le assi delle tue navi con ciproessi di Senir, hanno proeso dei cedri del Libano per farti l’albero maestro. 6 27:6 hanno fatto i tuoi remi con querce di Bashan, hanno fatto il tuo ponte con legno di bosco intarsiato d’avorio portato dalle isole di Kittim. 7 27:7 Era di lino fino d’Egitto lavorato a ricami, la vela che hai spiegata, perchè ti servisse da bandiera. ciò che ti ricoproiva era di giacinto e di porpora e proveniva dalle isole di Elishah. 8 27:8 Gli abitanti di Sidone e di Arvad erano i tuoi rematori. i tuoi savi, o Tiro, erano in te, essi erano i tuoi piloti. 9 27:9 In te c’erano gli anziani di Ghebal e i suoi esperti per riparare le tue falle. in te c’erano tutte le navi del mare e i loro marinai per scambiare le tue merci. 10 27:10 Quelli della Persia, di Lud e di Put erano nel tuo esercito, come uomini di guerra. essi appendevano in te scudo ed elmo e conferivano a te splendore. 11 27:11 I figli di Arvad e il tuo esercito erano tutt’intor-no sulle tue mura e uomini prodi stavano sulle tue torri. essi appendevano i loro scudi intorno alle tue mura. essi rendevano perfetta la tua bellezza. 12 27:12 Tarshish commerciava con te per l’abbondanza delle tue ricchezze. in cambio delle tue mercanzie ti davano argento, ferro, stagno e piombo. 13 27:13 Anche Javan, Tubal e Mescek commerciavano con te. in cambio delle tue merci davano esseri umani e utensili di bronzo. 14 27:14 Quelli della casa di Togarmah davano in cambio delle tue merci cavalli da tiro, cavalli da corsa e muli. 15 27:15 I figli di Dedan trafficavano con te. il commercio di molte isole passava per le tue mani. come compenso ti davano zanne d’avorio e ebano. 16 27:16 La Siria commerciava con te per la moltitudine dei tuoi prodotti. in cambio delle tue mercanzie ti davano pietre proeziose, porpora, stoffe ricamate, bisso, corallo e rubini. 17 27:17 Giuda e il paese d’Israele commerciavano con te. in cambio delle tue merci ti davano grano di Min-nith, paste, miele, olio e balsamo. 18 27:18 Damasco commerciava con te per il gran numero dei tuoi prodotti e per l’abbondanza delle tue ricchezze con vino di Helbon e con lana candida. 19 27:19 Vedan e Javan portavano da Uzah prodotti in cambio delle tue mercanzie. ferro lavorato, cassia e canna aromatica erano tra le tue merci di scambio. 20 27:20 Dedan commerciava con te in vestimenti per cavalcare. 21 27:21 L’Arabia e tutti i proincipi di Kedar commerciavano con te, facendo con te scambi in agnelli, montoni e caproi. 22 27:22 I mercanti di Sceba e di Raamah commerciavano con te. in cambio delle tue mercanzie essi davano tutti i migliori aromi, ogni genere di pietre proeziose e d’oro. 23 27:23 Haran, Kanneh, Eden, i mercanti di Sceba, di Assiria e di Kilmad commerciavano con te. 24 27:24 In cambio delle tue merci negoziavano con te oggetti di lusso, mantelli di porpora, stoffe ricamate, casse di vesti variegate, legate con corde. 25 27:25 Le navi di Tarshish trasportavano le tue merci. Così ti sei riempita e grandemente arricchita nel cuore dei mari. 26 27:26 I tuoi rematori ti hanno portato su molte acque, ma il vento dell’est ti ha distrutta nel cuore dei mari. 27 27:27 Le tue ricchezze, le tue mercanzie, le tue merci, i tuoi marinai, i tuoi piloti, quelli che riparavano le tue falle, i trafficanti delle tue merci, tutti gli uomini di guerra che sono in te e tutta la moltitudine che è in mezzo a te cadranno nel cuore dei mari nel giorno della tua rovina. 28 27:28 Al clamore del grido dei tuoi piloti le campagne aperte tremeranno. 29 27:29 tutti quelli che maneggiano il remo, i marinai e tutti i piloti del mare scenderanno dalle loro navi e rimarranno a terra. 30 27:30 Faranno sentire la loro voce su di te. grideranno amaramente, si getteranno polvere sul capo, si rotoleranno nella cenere. 31 27:31 A causa di te si raderanno il capo, si vestiranno di sacco e piangeranno per te con amarezza d’animo, con cordoglio amaro. 32 27:32 Nella loro angoscia innalzeranno per te una lamentazione e si lamenteranno su di te: 'Chi è come Tiro, devastata in mezzo al mare?"". 33 27:33 Quando le tue mercanzie uscivano dai mari saziavi molti popoli. con l’abbondanza delle ricchezze e delle tue merci arricchivi i re della terra. 34 27:34 Ma quando sei stata infranta dai mari nelle profondità delle acque, le tue merci e tutta la moltitudine in mezzo a te sono cadute. 35 27:35 Tutti gli abitanti delle isole sono sbigottiti di te. i loro re sono proesi da grande spavento, il loro aspetto è sconvolto. 36 27:36 I mercanti fra i popoli fischiano su di te. sei diventata uno spavento e non esisterai mai più'.

27:1 Mi fu rivolta questa parola del Signore: 2 ""Orsù, figlio dell'uomo, intona un lamento su Tiro. 3 Di' a Tiro, alla città situata all'approdo del mare, che commercia con i popoli e con le molte isole: Così dice il Signore Dio: Tiro, tu dicevi: Io sono una nave di perfetta bellezza. 4 In mezzo ai mari è il tuo dominio. I tuoi costruttori ti hanno reso bellissima: 5 con cipressi del Senìr hanno costruito tutte le tue fiancate, hanno preso il cedro del Libano per farti l'albero maestro; 6 i tuoi remi li hanno fatti con le querce di Basan; il ponte te lo hanno fatto d'avorio, intarsiato nel bòssolo delle isole di Chittim. 7 Di lino ricamato d'Egitto era la tua vela che ti servisse d'insegna; di giacinto scarlatto delle isole di Elisà era il tuo padiglione. 8 Gli abitanti di Sidòne e d'Arvad erano i tuoi rematori, gli esperti di Semer erano in te, come tuoi piloti. 9 Gli anziani di Biblos e i suoi esperti erano in te per riparare le tue falle. Tutte le navi del mare e i loro marinai erano in te per scambiare merci. 10 Guerrieri di Persia, di Lud e di Put erano nelle tue schiere, appendevano in te lo scudo e l'elmo, ti davano splendore. 11 I figli di Arvad e il loro esercito erano intorno alle tue mura vigilando sui tuoi bastioni, tutti appendevano intorno alle tue mura gli scudi, coronando la tua bellezza. 12 Tarsìs commerciava con te, per le tue ricchezze d'ogni specie, scambiando le tue merci con argento, ferro, stagno e piombo. 13 Anche la Grecia, Tubal e Mesech commerciavano con te e scambiavan le tue merci con schiavi e oggetti di bronzo. 14 Quelli di Togarmà ti fornivano in cambio cavalli da tiro, da corsa e muli. 15 Gli abitanti di Dedan trafficavano con te; il commercio delle molte isole era nelle tue mani: ti davano in pagamento corni d'avorio ed ebano. 16 Aram commerciava con te per la moltitudine dei tuoi prodotti e pagava le tue merci con pietre preziose, porpora, ricami, bisso, coralli e rubini. 17 Con te commerciavano Giuda e il paese d'Israele. Ti davano in cambio grano di Minnìt, profumo, miele, olio e balsamo. 18 Damasco trafficava con te per i tuoi numerosi prodotti, per i tuoi beni di ogni specie scambiando vino di Chelbòn e lana di Zacar. 19 Vedàn e Iavàn da Uzàl ti rifornivano ferro lavorato, cassia e canna aromatica in cambio dei tuoi prodotti. 20 Dedan trafficava con te in coperte di cavalli. 21 L'Arabia e tutti i prìncipi di Kedàr mercanteggiavano con te: trafficavano con te agnelli, montoni e capri. 22 I mercanti di Saba e di Raemà trafficavano con te, scambiando le tue merci con i più squisiti aromi, con ogni sorta di pietre preziose e con oro. 23 Carran, Cannè, Eden, i mercanti di Saba, Assur, Kilmàd commerciavano con te. 24 Scambiavano con te vesti di lusso, mantelli di porpora e di broccato, tappeti tessuti a vari colori, funi ritorte e robuste, sul tuo mercato. 25 Le navi di Tarsìs viaggiavano, portando le tue mercanzie. Così divenisti ricca e gloriosa in mezzo ai mari. 26 In alto mare ti condussero i tuoi rematori, ma il vento d'oriente ti ha travolto in mezzo ai mari. 27 Le tue ricchezze, i tuoi beni e il tuo traffico, i tuoi marinai e i tuoi piloti, i riparatori delle tue avarie i trafficanti delle tue merci, tutti i guerrieri che sono in te e tutta la turba che è in mezzo a te piomberanno nel fondo dei mari, il giorno della tua caduta. 28 All'udire il grido dei tuoi nocchieri tremeranno le spiagge. 29 Scenderanno dalle loro navi quanti maneggiano il remo: i marinai, e tutti i piloti del mare resteranno a terra. 30 Faranno sentire il lamento su di te e grideranno amaramente, si getteranno sulla testa la polvere, si rotoleranno nella cenere; 31 si raderanno i capelli per te e vestiranno di sacco; per te piangeranno nell'amarezza dell'anima con amaro cordoglio. 32 Nel loro pianto intoneranno su di te un lamento, su di te comporranno elegie: Chi era come Tiro, ora distrutta in mezzo al mare? 33 Quando dai mari uscivano le tue mercanzie, saziavi tanti popoli; con l'abbondanza delle tue ricchezze e del tuo commercio arricchivi i re della terra. 34 Ora tu giaci travolta dai flutti nelle profondità delle acque: il tuo carico e tutto il tuo equipaggio sono affondati con te. 35 Tutti gli abitanti delle isole sono rimasti spaventati per te e i loro re, colpiti dal terrore, hanno il viso sconvolto. 36 I mercanti dei popoli fischiano su di te, tu sei divenuta oggetto di spavento, finita per sempre"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia