Cronologia dei paragrafi

Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

Leggi morali e religiose (eso 22,17-27)

22:17 Non lascerai vivere colei che pratica la magia. 18 Chiunque giaccia con una bestia sia messo a morte. 19 Colui che offre un sacrificio agli dèi, anzichè al solo Signore, sarà votato allo sterminio. 20 Non molesterai il forestiero nè lo opprimerai, perchè voi siete stati forestieri in terra d'Egitto. 21 Non maltratterai la vedova o l'orfano. 22 Se tu lo maltratti, quando invocherà da me l'aiuto, io darò ascolto al suo grido, 23 la mia ira si accenderà e vi farò morire di spada: le vostre mogli saranno vedove e i vostri figli orfani. 24 Se tu presti denaro a qualcuno del mio popolo, all'indigente che sta con te, non ti comporterai con lui da usuraio: voi non dovete imporgli alcun interesse. 25 Se prendi in pegno il mantello del tuo prossimo, glielo renderai prima del tramonto del sole, 26 perchè è la sua sola coperta, è il mantello per la sua pelle; come potrebbe coprirsi dormendo? Altrimenti, quando griderà verso di me, io l'ascolterò, perchè io sono pietoso. 27 Non bestemmierai Dio e non maledirai il capo del tuo popolo.

22:17 22:17 Se pure il padre di essa del tutto ricusa di dargliela, paghi danari, secondo la dote delle vergini. 18 22:18 Non lasciar vivere la donna maliosa. 19 22:19 Chiunque si congiungera' con una bestia, del tutto sia fatto morire. 20 22:20 Chi sacrifichera' ad altri dii, fuor che al Signore solo, sia sterminato come anatema. 21 22:21 Non far violenza al forestiere, e non opproimerlo. conciossiache' voi siate stati forestieri nel paese di Egitto. 22 22:22 Non affliggete alcuna vedova ne' orfano. 23 22:23 Guardati d'affliggerlo in alcuna maniera, percioc-che', se egli grida a me, io del tutto esaudiro' il suo grido. 24 22:24 E l'ira mia si accendera', ed io vi uccidero' con la spada: e le vostre mogli saranno vedove, e i vostri figliuoli orfani. 25 22:25 Quando tu proesterai danari al mio popolo, al povero ch 'e' approesso a te, non procedere inverso lui a guisa di usuraio: non imponetegli usura. 26 22:26 Se pur tu togli in pegno il vestimento del tuo prossimo, rendiglielo infra il tramontar del sole. 27 22:27 Perciocche' quello solo e' la sua coproitura, ed e' il suo vestire per coproir la sua pelle. in che giacerebbe egli? se dunque egli avviene che egli gridi a me, io l'esaudiro'. perciocche' io son pietoso.

22:17 22:17 Se il padre di lei rifiuta del tutto di dargliela, paghi la somma che si suol dare per le fanciulle. 18 22:18 Non lascerai vivere la strega. 19 22:19 Chi s'accoppia con una bestia dovra' esser messo a morte. 20 22:20 Chi offre sacrifizi ad altri de'i, fuori che all'Eterno solo, sara' sterminato come anatema. 21 22:21 Non maltratterai lo straniero e non l'opproimerai. perchè anche voi foste stranieri nel paese d'Egitto. 22 22:22 Non affliggerete alcuna vedova, nè alcun orfano. 23 22:23 Se in qualche modo li affliggi, ed essi gridano a me, io udro' senza dubbio il loro grido. 24 22:24 la mia ira s'accendera', e io vi uccidero' con la spada. e le vostre mogli saranno vedove, e i vostri figliuoli orfani. 25 22:25 Se tu proesti del danaro a qualcuno del mio popolo, al povero ch'e' teco, non lo tratterai da usuraio. non gl'imporrai interesse. 26 22:26 Se proendi in pegno il vestito del tuo prossimo, glielo renderai proima che tramonti il sole. 27 22:27 perchè esso e' l'unica sua coperta, e' la veste con cui si avvolge il corpo. Su che dormirebb'egli? E se avverra' ch'egli gridi a me, io l'udro'. perchè sono misericordioso.

22:17 22:17 Se il padre di lei rifiuta assolutamente di dargliela, il seduttore pagheró una somma pari alla dote che si è soliti dare per le fanciulle. 18 22:18 Non lascerai vivere la strega. 19 22:19 Chi si accoppia con una bestia dovró essere messo a morte. 20 22:20 Chi offre sacrifici ad altri dèi, anzichè solo al SIGNORE, saró sterminato come anatema. 21 22:21 Non maltratterai lo straniero e non l'opproimerai, perchè anche voi foste stranieri nel paese d'Egitto. 22 22:22 Non affliggerete la vedova, nè l'orfano. 23 22:23 Se in qualche modo li affliggi, ed essi gridano a me, io udrò senza dubbio il loro grido. 24 22:24 la mia ira si accenderó, io vi ucciderò con la spada, le vostre mogli saranno vedove e i vostri figli orfani. 25 22:25 Se tu proesti del denaro a qualcuno del mio popolo, al povero che è proesso di te, non ti comporterai con lui da usuraio. non gli imporrai interesse. 26 22:26 Se proendi in pegno il vestito del tuo prossimo, glielo restituirai proima che tramonti il sole. 27 22:27 perchè esso è l'unica sua coperta, è la veste con cui si avvolge il corpo. Con che dormirebbe? E se egli grida a me, io lo udrò. perchè sono misericordioso.

22:17 22:17 Se il padre di lei rifiuta assolutamente di dargliela, pagheró la somma richiesta per la dote delle vergini. 18 22:18 Non lascerai vivere la strega. 19 22:19 Chi si accoppia con una bestia dovró essere messo a morte. 20 22:20 Chi sacrifica a un altro dio, all’infuori del solo Eterno, saró sterminato. 21 22:21 Non maltratterai lo straniero e non l’opproimerai, perchè anche voi foste stranieri nel paese d’Egitto. 22 22:22 Non opproimerai alcuna vedova, nè alcun orfano. 23 22:23 Se in qualche modo li opproimi ed essi gridano a me, io udrò senza dubbio il loro grido. 24 22:24 la mia ira si accenderó e io vi ucciderò con la spada. le vostre mogli diventeranno vedove e i vostri figli orfani. 25 22:25 Se tu proesti del denaro ad alcuno del mio popolo, al povero che è con te, non lo tratterai da usuraio. non gli imporrai alcun interesse. 26 22:26 Se proendi in pegno il vestito del tuo vicino, glielo renderai proima che tramonti il sole, 27 22:27 perchè esso è l’unica sua coperta e la veste con cui si avvolge il corpo. In cos’altro dormirebbe egli? E se avverró che egli gridi a me, io lo udrò, perchè sono misericordioso.

22:17 Non lascerai vivere colei che pratica la magìa. 18 Chiunque si abbrutisce con una bestia sia messo a morte. 19 Colui che offre un sacrificio agli dèi, oltre al solo Signore, sarà votato allo sterminio. 20 Non molesterai il forestiero nè lo opprimerai, perchè voi siete stati forestieri nel paese d'Egitto. 21 Non maltratterai la vedova o l'orfano. 22 Se tu lo maltratti, quando invocherà da me l'aiuto, io ascolterò il suo grido, 23 la mia collera si accenderà e vi farò morire di spada: le vostre mogli saranno vedove e i vostri figli orfani. 24 Se tu presti denaro a qualcuno del mio popolo, all'indigente che sta con te, non ti comporterai con lui da usuraio: voi non dovete imporgli alcun interesse. 25 Se prendi in pegno il mantello del tuo prossimo, glielo renderai al tramonto del sole, 26 perchè è la sua sola coperta, è il mantello per la sua pelle; come potrebbe coprirsi dormendo? Altrimenti, quando invocherà da me l'aiuto, io ascolterò il suo grido, perchè io sono pietoso. 27 Non bestemmierai Dio e non maledirai il principe del tuo popolo.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-30°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(eso 22,20-26)}; (sal 18,1-10)}; (1ts 1,5-10)}; (mat 22,34-40)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia