Ricerca

Prove personali del profeta (ez 24,15-99)

24:15 Mi fu rivolta questa parola del Signore:16 "Figlio dell'uomo, ecco, io ti tolgo all'improvviso colei che è la delizia dei tuoi occhi: ma tu non fare il lamento, non piangere, non versare una lacrima. 17 Sospira in silenzio e non fare il lutto dei morti: avvolgiti il capo con il turbante, mettiti i sandali ai piedi, non ti velare fino alla bocca, non mangiare il pane del lutto". 18 La mattina avevo parlato al popolo e la sera mia moglie morì. La mattina dopo feci come mi era stato comandato19 e la gente mi domandava: "Non vuoi spiegarci che cosa significa quello che tu fai?". 20 Io risposi: "La parola del Signore mi è stata rivolta in questi termini:21 Annuncia agli Israeliti: Così dice il Signore Dio: Ecco, io faccio profanare il mio santuario, orgoglio della vostra forza, delizia dei vostri occhi e anelito delle vostre anime. I figli e le figlie che avete lasciato cadranno di spada. 22 Voi farete come ho fatto io: non vi velerete fino alla bocca, non mangerete il pane del lutto. 23 Avrete i vostri turbanti in capo e i sandali ai piedi: non farete il lamento e non piangerete, ma vi consumerete per le vostre iniquità e gemerete l'uno con l'altro. 24 Ezechiele sarà per voi un segno: quando ciò avverrà, voi farete proprio come ha fatto lui e saprete che io sono il Signore. 25 Tu, figlio dell'uomo, il giorno in cui toglierò loro la loro fortezza, la gioia della loro gloria, l'amore dei loro occhi, la brama delle loro anime, i loro figli e le loro figlie,26 allora verrà a te un profugo per dartene notizia. 27 In quel giorno la tua bocca si aprirà per parlare con il profugo, parlerai e non sarai più muto e sarai per loro un segno: essi sapranno che io sono il Signore".
24:15 24:15 La parola del Signore mi fu ancora indirizzata, dicendo:16 24:16 Figliuol d'uomo, ecco, io ti tolgo il desio de' tuoi occhi, per una piaga. e tu, non farne cordoglio, e non piangerne, e non ispan-derne lagrime.17 24:17 Rimanti di sospirare, non far duolo di morto. legati la tua tiara in sul capo, e mettiti le tue scarpe ne' piedi, e non velarti il labbro disoproa, e non mangiare il pan delle persone afflitte.18 24:18 Io parlai adunque la mattina al popolo, e la sera la mia moglie mori'. e la mattina seguente feci come mi era stato comandato.19 24:19 E il popolo mi disse: Non ci dichiarerai tu cio' che ci significano queste cose che tu fai?20 24:20 Ed io risposi loro: La parola del Signore mi e' stata indirizzata, dicendo:21 24:21 Di' alla casa d'Israele: Cosi' ha detto il Signore Iddio: Ecco, io profano il mio santuario, la magnificenza della vostra forza, il desio degli occhi vostri, e la tenerezza delle anime vostre. e i vostri figliuoli, e le vostre figliuole, che voi avete lasciate, caderanno per la spada.22 24:22 E voi farete come ho fatto io. voi non vi velerete il labbro di soproa, e non mangerete il pane delle persone afflitte.23 24:23 ed avrete le vostre tiare in su la testa, e le vostre scarpe ne' piedi. non farete cordoglio, e non piangerete. ma vi struggerete per le vostre iniquita', e gemerete l'un con l'altro.24 24:24 Ed Ezechiele vi sara' per segno. voi farete del tutto come egli ha fatto. quando cio' sara' avvenuto, voi conoscerete che io sono il Signore Iddio.25 24:25 E quant'e' a te, fi-gliuol d'uomo, nel giorno che io torro' loro la lor forza, la gioia della lor gloria, il desio degli occhi loro, e l'intento delle anime loro, i lor figliuoli, e le lor figliuole.26 24:26 in quel giorno, colui che sara' scampato non verra' egli a te, per fartene saper le novelle?27 24:27 In quel giorno la bocca tua ti sara' aperta, per parlar con colui che sara' scampato, e tu parlerai, e non sarai piu' mutolo, e sarai loro per segno. ed essi conosceranno che io sono il Signore.
24:15 24:15 E la parola dell'Eterno mi fu rivolta, in questi termini:16 24:16 'Figliuol d'uomo, ecco, con un colpo improvviso io ti tolgo la delizia dei tuoi occhi. e tu non far cordoglio, non piangere, non spander lacrime.17 24:17 Sospira in silenzio. non portar lutto per i morti, cingiti il capo col turbante, mettiti i calzari ai piedi, non ti coproire la barba, e non mangiare il pane che la gente ti manda'.18 24:18 La mattina parlai al popolo, e la sera mi mori' la moglie. e la mattina dopo feci come mi era stato comandato.19 24:19 E il popolo mi disse: 'Non ci spiegherai tu che cosa significhi quello che fai?'20 24:20 E io risposi loro: 'La parola dell'Eterno m'e' stata rivolta, in questi termini:21 24:21 Di' alla casa d'Israele: Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io profanero' il mio santuario, l'orgoglio della vostra forza, la delizia degli occhi vostri, il desio dell'anima vostra. e i vostri figliuoli e le vostre figliuole che avete lasciati a Gerusalemme, cadranno per la spada.22 24:22 E voi farete come ho fatto io: non vi coproirete la barba e non mangerete il pane che la gente vi manda.23 24:23 avrete i vostri turbanti in capo, i vostri calzari ai piedi. non farete cordoglio e non piangerete, ma vi consumerete di languore per le vostre iniquita', e gemerete l'uno con l'altro.24 24:24 Ed Ezechiele sara' per voi un simbolo. tutto quello che fa lui, lo farete voi. e, quando queste cose accadranno, voi conoscerete che io sono il Signore, l'Eterno.25 24:25 E tu, figliuol d'uomo, il giorno ch'io torro' loro cio' che fa la loro forza, la gioia della loro gloria, il desio de' loro occhi, la brama dell'anima loro, i loro figliuoli e le loro figliuole,26 24:26 in quel giorno un fuggiasco verra' da te a recartene la notizia.27 24:27 In quel giorno la tua bocca s'aproira', all'arrivo del fuggiasco. e tu parlerai, non sarai piu' muto, e sarai per loro un simbolo. ed essi conosceranno che io sono l'Eterno'.
24:15 24:15 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini:16 24:16 'Figlio d'uomo, ecco, con un colpo improvviso io ti tolgo la delizia dei tuoi occhi. ma tu non fare lamento, non piangere, non versare lacrime.17 24:17 Sospira in silenzio. non portare lutto per i morti, coproi il capo con il turbante, mettiti i calzari ai piedi, non ti coproire la barba, e non mangiare il pane che la gente ti manda'.18 24:18 La mattina parlai al popolo e la sera mia moglie morò. La mattina dopo feci come mi era stato comandato.19 24:19 Il popolo mi chiedeva: 'Non dovrai forse spiegarci che cosa significhi quello che fai?'.20 24:20 E io risposi loro: 'La parola del SIGNORE mi è stata rivolta in questi termini:21 24:21 Dò alla casa d'Israele: ""Cosò parla DIO, il Signore: Ecco, io profanerò il mio santuario, orgoglio della vostra forza, delizia dei vostri occhi, oggetto di venerazione delle vostre anime. i vostri figli e le vostre figlie che avete lasciati a Gerusalemme cadranno per la spada.22 24:22 Voi farete come ho fatto io: non vi coproirete la barba e non mangerete il pane che la gente vi manda.23 24:23 avrete i vostri turbanti in capo, i vostri calzari ai piedi. non farete lamento e non piangerete, ma vi consumerete nelle vostre iniquità, e gemerete l'uno con l'altro.24 24:24 Ezechiele sarà per voi un simbolo. tutto quello che fa lui, lo farete voi. quando queste cose accadranno voi conoscerete che io sono DIO, il SIGNORE"".25 24:25 Tu, figlio d'uomo, il giorno che io toglierò loro ciò che fa la loro forza, la gioia della loro gloria, il desiderio dei loro occhi, la brama dell'anima loro, i loro figli e le loro figlie,26 24:26 in quel giorno un fuggiasco verrà da te a recartene la notizia.27 24:27 In quel giorno la tua bocca si aproirà, all'arrivo del fuggiasco. tu parlerai, non sarai più muto, e sarai per loro un simbolo. essi conosceranno che io sono il SIGNORE'.
24:15 24:15 La parola dell’Eterno mi fu rivolta, dicendo:16 24:16 ’Figlio d’uomo, ecco, io ti porterò via con un sol colpo la delizia dei tuoi occhi. ma tu non far cordoglio, non piangere e non versare alcuna lacrima.17 24:17 Gemi in silenzio, non fare il lutto per i morti, cingiti il capo col turbante, mettiti i sandali ai piedi, non coproirti la barba e non mangiare il pane delle persone in lutto'.18 24:18 Al mattino parlai al popolo e alla sera mia moglie morì. la mattina dopo feci come mi era stato comandato.19 24:19 Il popolo allora mi chiese: ’Non ci spiegherai che cosa significa per noi quello che fai?'.20 24:20 Io risposi loro: ’La parola dell’Eterno mi è stata rivolta, dicendo:21 24:21 Dì alla casa d’Israele: Così dice il Signore, l’Eterno: Ecco, io profanerò il mio santuario, l’orgoglio della vostra forza, la delizia dei vostri occhi, il diletto della vostra anima. e i vostri figli e le vostre figlie che avete lasciato cadranno di spada.22 24:22 E voi farete come ho fatto io: non vi coproirete la barba e non mangerete il pane delle persone in lutto.23 24:23 Avrete i vostri turbanti in capo, i vostri sandali ai piedi. non farete cordoglio e non piangerete, ma vi struggerete per le vostre iniquità e gemerete l’uno con l’altro.24 24:24 Così Ezechiele sarà per voi un segno. voi farete in tutto come ha fatto lui. Quando queste cose accadranno, riconoscerete che io sono il Signore, l’Eterno.25 24:25 E tu, figlio d’uomo, il giorno in cui porterò loro via la loro fortezza, la gioia della loro gloria, il diletto dei loro occhi, la brama della loro anima, i loro figli e le loro figlie,26 24:26 in quel giorno un fuggiasco verrà da te per dartene la notizia.27 24:27 In quel giorno la tua bocca si aproirà col fuggiasco. allora parlerai e non sarai più muto, e sarai per loro un segno. Allora riconosceranno che io sono l’Eterno'.
24:15 Mi fu rivolta questa parola del Signore:16 ""Figlio dell'uomo ecco, io ti tolgo all'improvviso colei che è la delizia dei tuoi occhi: ma tu non fare il lamento, non piangere, non versare una lacrima.17 Sospira in silenzio e non fare il lutto dei morti: avvolgiti il capo con il turbante, mettiti i sandali ai piedi, non ti velare fino alla bocca, non mangiare il pane del lutto"".18 La mattina avevo parlato al popolo e la sera mia moglie morì. La mattina dopo feci come mi era stato comandato19 e la gente mi domandava: ""Non vuoi spiegarci che cosa significa quello che tu fai?"".20 Io risposi: ""Il Signore mi ha parlato:21 Annunzia agli Israeliti: Così dice il Signore Dio: Ecco, io faccio profanare il mio santuario, orgoglio della vostra forza, delizia dei vostri occhi e amore delle vostre anime. I figli e le figlie che avete lasciato cadranno di spada.22 Voi farete come ho fatto io: non vi velerete fino alla bocca, non mangerete il pane del lutto.23 Avrete i vostri turbanti in capo e i sandali ai piedi: non farete il lamento e non piangerete: ma vi consumerete per le vostre iniquità e gemerete l'uno con l'altro.24 Ezechiele sarà per voi un segno: quando ciò avverrà, voi farete in tutto come ha fatto lui e saprete che io sono il Signore.25 Tu, figlio dell'uomo, il giorno in cui toglierò loro la loro fortezza, la gioia della loro gloria, l'amore dei loro occhi, la brama delle loro anime, i loro figli e le loro figlie,26 allora verrà a te un profugo per dartene notizia.27 In quel giorno la tua bocca si aprirà per parlare con il profugo, parlerai e non sarai più muto e sarai per loro un segno: essi sapranno che io sono il Signore"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario


lunedi della 20° settimana dell'anno Pari dove si leggono i seguenti passi
(ez 24,15-24)};(Dt 32,18-21)};(mat 19,16-22)};

quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi: ( ,-);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale