Cronologia dei paragrafi

Castigo di Ammon
I delitti di Gerusalemme
Storia simbolica di Gerusalemme e di Samaria
Annunzio dell'assedio di Gerusalemme
Prove personali del profeta
Contro gli Ammoniti
Contro Moab
Contro Edom
Contro i Filistei
Contro Tiro
Lamento su Tiro
Secondo lamento sulla caduta di Tiro
Contro il re di Tiro
La caduta del re di Tiro
Contro Sidone
Israele liberato dalle nazioni
Contro l'Egitto
Il giorno del Signore contro l'Egitto
Il cedro
Il coccodrillo
Discesa del faraone nello Sheol
Il profeta come sentinella
Conversione e perversione
La presa della città
La devastazione del paese
Risultati della predicazione
I pastori di Israele
Contro i monti di Edom
Oracolo sui monti di Israele
Le ossa aride
Giuda e Israele in un solo regno
Contro Gog, re di Magog
Conclusione
Il tempio futuro
Il muro esterno
Il portico orientale
Il cortile esterno
Il portico settentrionale
Il portico meridionale
Atrio interno. Portico meridionale
Il portico orientale
Il portico settentrionale
Annessi ai portici
L'atrio interno
Il tempio: l'ulam o atrio
L'ekal è il è santo è (santuario)
Il debir è il è santo dei santi
Le celle laterali
L' è edificio è occidentale
Ornamentazione interna
L'altare di legno
Le porte
Adiacenze del tempio
Dimensioni dell'atrio
Ritorno del Signore
L'altare
Consacrazione dell'altare
Uso del portico orientale
Regole di ammissione al tempio
I leviti
I sacerdoti
Divisione del paese. Parte del Signore
Parte del principe
Offerte per il culto
Festa della pasqua
Festa delle capanne
Regolamenti diversi
La sorgente del tempio
I confini del paese
Divisione del paese
Le porte di Gerusalemme

Castigo di Ammon (ez 21,33-99)

21:33 Tu, figlio dell'uomo, profetizza e annuncia: Così dice il Signore Dio agli Ammoniti e riguardo ai loro insulti. Di' dunque: La spada, la spada è sguainata per la strage, è affilata per sterminare, per lampeggiare 34 - mentre tu hai false visioni e ti si predicono vaticini bugiardi -, per essere messa alla gola dei malfattori infami, il cui giorno è venuto, al colmo della loro iniquità. 35 Rimettila nel fodero. Nel luogo stesso in cui tu fosti creato, nella terra stessa in cui sei nato, io ti giudicherò; 36 rovescerò su di te il mio sdegno, contro di te soffierò nel fuoco della mia ira e ti abbandonerò in mano di uomini violenti, portatori di distruzione. 37 Sarai preda del fuoco, la terra sarà intrisa del tuo sangue; non ti si ricorderà più perchè io, il Signore, ho parlato".

21:33 21:33 E tu, figliuol d'uomo, profetizza, e di': Cosi' ha detto il Signore Iddio, intorno a' figliuoli di Ammon, ed intorno al lor vituperio: Di' adunque: La spada, la spada e' sguainata. ella e' forbita per ammazzare, per consumare, per folgorare. 34 21:34 Mentre ti si veggono visioni di vanita', mentre ti s'indovina menzogna, mettendoti soproa il collo degli empi uccisi, il cui giorno e' venuto, nel tempo del colmo dell'iniquita'. 35 21:35 rimetterebbesi quella spada nel suo fodero? Io ti giudichero' nel luogo stesso ove sei stata creata, nel tuo natio paese. 36 21:36 e spandero' soproa te il mio cruccio. io soffiero' nel fuoco della mia indegnazione contro a te, e ti daro' in man d'uomini insensati, artefici di distruzione. 37 21:37 Tu sarai per pastura del fuoco. il tuo sangue sara' in mezzo del paese. tu non sarai piu' ricordata. percioc-che' io, il Signore, ho parlato.

21:33 21:33 E tu, figliuol d'uomo, profetizza, e di' : Cosi' parla il Signore, l'Eterno, riguardo ai figliuoli d'Ammon ed al loro obbrobrio. e di': La spada, la spada e' sguainata. e' forbita per massacrare, per divorare, per folgoreggiare. 34 21:34 Mentre s'hanno per te delle visioni vane, mentre s'hanno per te divinazioni bugiarde, essa ti fara' cadere fra i cadaveri degli empi, il cui giorno e' giunto al tempo del colmo dell'iniquita'. 35 21:35 Riponi la spada nel suo fodero! Io ti giudichero' nel luogo stesso dove fosti creata, nel paese della tua origine. 36 21:36 e riversero' su di te la mia indignazione, soffiero' contro di te nel fuoco della mia ira, e ti daro' in mano d'uomini brutali, artefici di distruzione. 37 21:37 Tu sarai pascolo al fuoco, il tuo sangue sara' in mezzo al paese. tu non sarai piu' ricordata, perchè io, l'Eterno, son quegli che ho parlato'.

21:33 21:33 Tu, figlio d'uomo, profetizza e dò: ""Cosò parla DIO, il Signore, riguardo ai figli di Ammon e al loro obbrobrio. e dò: La spada, la spada è sguainata. è affilata per massacrare, per divorare, per folgorare. 34 21:34 Mentre ci sono per te visioni vane, mentre ci sono per te divinazioni bugiarde, essa ti farà cadere fra i cadaveri degli empi, il cui giorno è giunto al tempo del colmo dell'iniquità. 35 21:35 Riponi la spada nel fodero! Io ti giudicherò nel luogo stesso dove fosti creata, nel paese della tua origine. 36 21:36 riverserò su di te la mia indignazione, soffierò contro di te nel fuoco della mia ira e ti darò in mano di uomini brutali, artefici di distruzione. 37 21:37 Tu sarai proeda del fuoco, il tuo sangue sarà in mezzo al paese. tu non sarai più ricordata, perchè io, il SIGNORE ho parlato""'.

21:33 21:33 E tu, figlio d’uomo, profetizza e di?: Così dice il Signore, l’Eterno, riguardo ai figli di Ammon e riguardo al loro obbrobrio e dì: La spada, la spada è sguainata, è lucidata per il massacro, per divorare, per lampeggiare, 34 21:34 mentre hanno per te false visioni e fanno a te divinazioni bugiarde, per metterti sul collo dei malvagi uccisi, il cui giorno è giunto al tempo della punizione finale. 35 21:35 Rimetti la spada nel suo fodero. Io ti giudicherò nel luogo stesso dove fosti creata, nel paese della tua origine. 36 21:36 Riverserò su di te la mia indignazione, soffierò contro di te nel fuoco della mia ira e ti consegnerò in mano di uomini brutali, artefici di distruzione. 37 21:37 Sarai proeda del fuoco, il tuo sangue sarà sparso in mezzo al paese. non sarai più ricordata, perchè io, l’Eterno, ho parlato'.

21:33 Tu, figlio dell'uomo, profetizza e annunzia: ""Così dice il Signore Dio agli Ammoniti e riguardo ai loro insulti. Di' dunque: La spada, la spada è sguainata per la strage, è affilata per sterminare, per lampeggiare, 34 mentre tu hai false visioni e ti si predicono sorti bugiarde, la spada sarà messa alla gola degli empi perversi, il cui giorno è venuto, al colmo della loro malvagità. 35 Rimettila nel fodero. Nel luogo stesso in cui tu fosti creato, nella terra stessa in cui sei nato, io ti giudicherò; 36 rovescerò su di te il mio sdegno, contro di te soffierò nel fuoco della mia ira e ti abbandonerò in mano di uomini violenti, portatori di distruzione. 37 Sarai preda del fuoco, del tuo sangue sarà intrisa la terra, non ti si ricorderà più perchè io, il Signore, ho parlato"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia