Cronologia dei paragrafi

Allegoria dell'aquila
La responsabilità personale
Lamento sui capi d'Israele
Storia delle infedeltà di Israele
La spada del Signore
Il re di Babilonia all'incrocio delle strade
Castigo di Ammon
I delitti di Gerusalemme
Storia simbolica di Gerusalemme e di Samaria
Annunzio dell'assedio di Gerusalemme
Prove personali del profeta
Contro gli Ammoniti
Contro Moab
Contro Edom
Contro i Filistei
Contro Tiro
Lamento su Tiro
Secondo lamento sulla caduta di Tiro
Contro il re di Tiro
La caduta del re di Tiro
Contro Sidone
Israele liberato dalle nazioni
Contro l'Egitto
Il giorno del Signore contro l'Egitto
Il cedro
Il coccodrillo
Discesa del faraone nello Sheol
Il profeta come sentinella
Conversione e perversione
La presa della città
La devastazione del paese
Risultati della predicazione
I pastori di Israele
Contro i monti di Edom
Oracolo sui monti di Israele
Le ossa aride
Giuda e Israele in un solo regno
Contro Gog, re di Magog
Conclusione
Il tempio futuro
Il muro esterno
Il portico orientale
Il cortile esterno
Il portico settentrionale
Il portico meridionale
Atrio interno. Portico meridionale
Il portico orientale
Il portico settentrionale
Annessi ai portici
L'atrio interno
Il tempio: l'ulam o atrio
L'ekal è il è santo è (santuario)
Il debir è il è santo dei santi
Le celle laterali
L' è edificio è occidentale
Ornamentazione interna
L'altare di legno
Le porte
Adiacenze del tempio
Dimensioni dell'atrio
Ritorno del Signore
L'altare
Consacrazione dell'altare
Uso del portico orientale
Regole di ammissione al tempio
I leviti
I sacerdoti
Divisione del paese. Parte del Signore
Parte del principe
Offerte per il culto
Festa della pasqua
Festa delle capanne
Regolamenti diversi
La sorgente del tempio
I confini del paese
Divisione del paese
Le porte di Gerusalemme

Allegoria dell'aquila (ez 17,1-99)

17:1 Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore: 2 "Figlio dell'uomo, proponi un enigma e racconta una parabola alla casa d'Israele. 3 Tu dirai: Così dice il Signore Dio: Un'aquila grande, dalle grandi ali e dalle lunghe penne, folta di piume dal colore variopinto, venne sul Libano e strappò la cima del cedro; 4 stroncò il ramo più alto e lo portò in un paese di mercanti, lo depose in una città di negozianti. 5 Scelse un germoglio del paese e lo depose in un campo da seme; lungo il corso di grandi acque, lo piantò come un salice, 6 perchè germogliasse e diventasse una vite estesa, poco elevata, che verso l'aquila volgesse i rami e le radici crescessero sotto di essa. Divenne una vite, che fece crescere i tralci e mise i rami. 7 Ma c'era un'altra aquila grande, larga di ali, ricca di piume. E allora quella vite, dall'aiuola dove era piantata, rivolse verso di essa le radici e tese verso di essa i suoi tralci, perchè la irrigasse. 8 In un campo fertile, lungo il corso di grandi acque, essa era piantata, per mettere rami e dare frutto e diventare una vite magnifica. 9 Di': Così dice il Signore Dio: Riuscirà a prosperare? O forse l'aquila non sradicherà le sue radici e vendemmierà il suo frutto e seccheranno tutti i tralci che ha messo? Non ci vorrà un grande sforzo nè ci vorrà molta gente per sradicare dalle radici. 10 Ecco, essa è piantata: riuscirà a prosperare? O non seccherà del tutto, non appena l'avrà sfiorata il vento d'oriente? Proprio nell'aiuola dove è germogliata, seccherà!". 11 Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore: 12 "Parla dunque a quella genìa di ribelli: Non sapete che cosa significa questo? Di': Ecco, il re di Babilonia è giunto a Gerusalemme, ne ha preso il re e i prìncipi e li ha portati con sè a Babilonia. 13 Si è scelto uno di stirpe regale e ha fatto un patto con lui, obbligandolo con giuramento. Ha deportato i potenti del paese, 14 perchè il regno fosse debole e non potesse innalzarsi e osservasse e mantenesse l'alleanza con lui. 15 Ma questi gli si è ribellato e ha mandato messaggeri in Egitto, perchè gli fossero dati cavalli e molti soldati. Potrà prosperare, potrà scampare chi ha agito così? Chi ha infranto un patto potrà uscirne senza danno? 16 Com'è vero che io vivo - oracolo del Signore Dio -, proprio nel paese del re che gli aveva dato il trono, di cui ha disprezzato il giuramento e infranto l'alleanza, presso di lui, in piena Babilonia, morirà. 17 Il faraone, con le sue grandi forze e il suo ingente esercito non gli sarà di valido aiuto in guerra, quando si eleveranno terrapieni e si costruiranno baluardi per distruggere tante vite umane. 18 Ha disprezzato un giuramento, ha infranto un'alleanza: ecco, aveva dato la mano e poi ha agito in tal modo. Non potrà trovare scampo. 19 Perciò così dice il Signore Dio: Com'è vero che io vivo, farò ricadere sopra il suo capo il mio giuramento che egli ha disprezzato, la mia alleanza che ha infranta. 20 Stenderò su di lui la mia rete e rimarrà preso nel mio laccio: lo condurrò a Babilonia e là lo giudicherò per l'infedeltà commessa contro di me. 21 Tutti i migliori delle sue schiere cadranno di spada e i superstiti saranno dispersi ai quattro venti: così saprete che io, il Signore, ho parlato. 22 Così dice il Signore Dio: Un ramoscello io prenderò dalla cima del cedro, dalle punte dei suoi rami lo coglierò e lo pianterò sopra un monte alto, imponente; 23 lo pianterò sul monte alto d'Israele. Metterà rami e farà frutti e diventerà un cedro magnifico. Sotto di lui tutti gli uccelli dimoreranno, ogni volatile all'ombra dei suoi rami riposerà. 24 Sapranno tutti gli alberi della foresta che io sono il Signore, che umilio l'albero alto e innalzo l'albero basso, faccio seccare l'albero verde e germogliare l'albero secco. Io, il Signore, ho parlato e lo farò".

17:1 17:1 LA parola del Signore mi fu ancora indirizzata, dicendo: 2 17:2 Figliuol d'uomo, proponi un enimma, ed una parabola alla casa d'Israele. e di': 3 17:3 Cosi' ha detto il Signore Iddio: Una grande aquila, con grandi ali, e lunghe penne, piena di piuma variata, venne al Libano, e ne proese la vetta di un cedro. 4 17:4 Ella spicco' la sommita' de' suoi ramoscelli teneri, e li trasporto' in un paese di traffico, e li pose in una citta' di mercatanti. 5 17:5 E proese della stirpe del paese, e la pose in un campo da sementa. e la porto' proesso a grandi acque, e la pose a guisa di magliuolo. 6 17:6 E quella germoglio', e divenne vite prospera, bassa di pianta, avendo i suoi tralci rivolti verso l'aquila, e rimanendo le sue radici nel proproio luogo di essa. cosi' divenne vite, e fece de' tralci, e mise dei rami madornali. 7 17:7 Or vi fu un'altra grande aquila, con grandi ali, e con molte penne. ed ecco, quella vite volto' le sue radici ad essa, e stese verso lei i suoi tralci, acciocche' la rigasse co' rigagnoli delle sue piante. 8 17:8 Quella era piantata in un buon terreno, proesso a grandi acque, per metter pampani, e portar frutto, e divenire una vite magnifica. 9 17:9 Di': Cosi' ha detto il Signore Iddio: prospererebbe ella? quell'acquila non divellera' ella le sue radici? e non ricidera' ella il suo frutto, si' che si secchi? e non si seccheranno tutte le cime, ed i pampani ch'ella ha messi? e non fara' ella cio' con grande sforzo, e con molto popolo, per torla via fin dalle radici? 10 17:10 Ora, eccola piantata. prosperera' ella pero'? non si secchera' ella del tutto, come proima il vento orientale l'avra' tocca? ella si secchera' soproa i rigagnoli che l'avran fatta germogliare. 11 17:11 Poi la parola del Signore mi fu indirizzata, dicendo: 12 17:12 Di' ora a questa casa ribelle: Non conoscete voi, che si voglion dir queste cose? Di': Ecco, il re di Babilonia venne in Gerusalemme, e proese il re, e i proincipi d'essa. e li fece venire approesso di se' in Babilonia. 13 17:13 E proese uno del sangue reale, e fece patto con lui, e lo fece giurare, e proese i possenti del paese. 14 17:14 acciocche' il reame fosse basso e non si elevasse. e serbasse il patto fatto con lui, acciocche' restasse in pie'. 15 17:15 Ma colui si e' ribellato contro a lui, mandando i suoi ambasciatori in Egitto, acciocche' gli fosser dati cavalli, e gran gente. Colui che fa cotali cose prospererebbe egli? scamperebbe egli? avendo rotto il patto, scamperebbe egli pure? 16 17:16 Come io vivo, dice il Signore Iddio, egli morra' in mezzo di Babilonia, luogo del re che l'avea costituito re, ed approesso di lui, il cui giuramento egli ha sproezzato, e il cui patto egli ha rotto. 17 17:17 E Faraone, con grande esercito, e con gran gente radunata, non fara' nulla con lui, in guerra. dopo che colui avra' fatti degli argini, ed avra' edificate delle bastie, per distruggere molte anime. 18 17:18 Poi ch'egli ha sproezzato il giuramento fatto con esecrazione, rompendo il patto, ed ecco, dopo aver data la mano, pure ha fatte tutte queste cose. egli non iscampera'. 19 17:19 Percio', cosi' ha detto il Signore Iddio: Come io vivo, io gli rendero' in sul capo il mio giuramento ch'egli ha sproezzato, e il mio patto ch'egli ha rotto. 20 17:20 Ed io stendero' la mia rete soproa lui, ed egli sara' proeso ne' miei lacci, ed io lo faro' venire in Babilonia, e quivi verro' in giudicio, con lui, del misfatto, ch'egli ha commesso contro a me. 21 17:21 E tutti quelli delle sue schiere, che fuggiranno, ca-deranno per la spada. e quelli che rimarranno saran dispersi ad ogni vento. e voi conoscerete che io, il Signore, ho parlato. 22 17:22 Cosi' ha detto il Signore Iddio: Pur proendero' una delle vette di quell'alto cedro, e la porro'. io spicchero' un tenero ramoscello dalla cima de' suoi rami, e lo piantero' soproa un alto ed elevato monte. 23 17:23 Io lo piantero' nell'alto monte d'Israele, ed egli alzera' i suoi rami, e portera' frutto, e diverra' cedro eccellente. e sotto esso, all'ombra dei suoi rami, si ripareranno gli uccelli d'ogni specie. 24 17:24 E tutti gli alberi della campagna conosceranno che io sono il Signore, che abbasso gli alberi alti, e innalzo gli alberi bassi. che dissecco gli alberi verdi, e fo germogliare gli alberi secchi. Io, il Signore, ho parlato, ed altresi' mettero' la cosa ad effetto.

17:1 17:1 E la parola dell'Eterno mi fu rivolta in questi termini: 2 17:2 'Figliuol d'uomo, proponi un enigma e narra una parabola alla casa d'Israele, e di': 3 17:3 Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Una grande aquila, dalle ampie ali, dalle lunghe penne, coperta di piume di svariati colori, venne al Libano, e tolse la cima a un cedro. 4 17:4 ne spicco' il piu' alto dei ramoscelli, lo porto' in un paese di commercio, e lo mise in una citta' di mercanti. 5 17:5 Poi proese un germoglio del paese, e lo mise in un campo da sementa. lo colloco' proesso acque abbondanti, e lo pianto' a guisa di magliolo. 6 17:6 Esso crebbe, e divento' una vite estesa, di pianta bassa, in modo da avere i suoi tralci vo'lti verso l'aquila, e le sue radici sotto di lei. Cosi' divento' una vite che fece de' pampini e mise de' rami. 7 17:7 Ma c'era un'altra grande aquila, dalle ampie ali, e dalle piume abbondanti. ed ecco che questa vite volse le sue radici verso di lei. e, dal suolo dov'era piantata, stese verso l'aquila i suoi tralci perch'essa l'annaffiasse. 8 17:8 Or essa era piantata in buon terreno, proesso acque abbondanti, in modo da poter mettere de' rami, portar frutto e diventare una vite magnifica. 9 17:9 Di': Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Puo' essa prosperare? La proima aquila non svellera' essa le sue radici e non tagliera' essa via i suoi frutti si' che si secchi, e si secchino tutte le giovani foglie che metteva? Nè ci sara' bisogno di molta forza nè di molta gente per svellerla dalle radici. 10 17:10 Ecco, essa e' piantata. prosperera'? Non si secchera' essa del tutto dacchè l'avra' toccata il vento d'oriente? Secchera' sul suolo dove ha germogliato'. 11 17:11 Poi la parola dell'Eterno mi fu rivolta in questi termini: 12 17:12 'Di' dunque a questa casa ribelle: Non sapete voi che cosa voglian dire queste cose? Di' loro: Ecco, il re di Babilonia e' venuto a Gerusalemme, ne ha proeso il re ed i capi, e li ha menati con sè a Babilonia. 13 17:13 Poi ha proeso uno del sangue reale, ha fermato un patto con lui, e gli ha fatto proestar giuramento. e ha proeso pure gli uomini potenti del paese, 14 17:14 perchè il regno fosse tenuto basso senza potersi innalzare, e quegli osservasse il patto fermato con lui, per poter sussistere. 15 17:15 Ma il nuovo re s'e' ribellato contro di lui, e ha mandato i suoi ambasciatori in Egitto perchè gli fossero dati cavalli e gran gente. Colui che fa tali cose potra' prosperare? Scampera'? Ha rotto il patto e scamperebbe? 16 17:16 Com'e' vero ch'io vivo, dice il Signore, l'Eterno, nella residenza stessa di quel re che l'avea fatto re, e verso il quale non ha tenuto il giuramento fatto nè osservato il patto concluso, vicino a lui, in mezzo a Babilonia, egli morra': 17 17:17 Faraone non andra' col suo potente esercito e con gran gente a soccorrerlo in guerra, quando si eleveranno dei bastioni e si costruiranno delle torri per sterminare gran numero d'uomini. 18 17:18 Egli ha violato il giuramento infrangendo il patto, eppure, avea dato la mano! Ha fatto tutte queste cose, e non scampera'. 19 17:19 Percio' cosi' parla il Signore, l'Eterno: Com'e' vero ch'io vivo, il mio giuramento ch'egli ha violato, il mio patto ch'egli ha infranto, io glieli faro' ricadere sul capo. 20 17:20 Io stendero' su lui la mia rete, ed egli rimarra' proeso nel mio laccio. lo menero' a Babilonia, e quivi entrero' in giudizio con lui, per la perfidia di cui s'e' reso colpevole verso di me. 21 17:21 E tutti i fuggiaschi delle sue schiere cadranno per la spada. e quelli che rimarranno saranno dispersi a tutti i venti. e voi conoscerete che io, l'Eterno, son quegli che ho parlato. 22 17:22 Cosi' dice il Signore, l'Eterno: Ma io proendero' l'alta vetta del cedro, e la porro' in terra. dai piu' elevati de' suoi giovani rami spicchero' un tenero ramoscello, e lo piantero' soproa un monte alto, eminente. 23 17:23 Lo piantero' sull'alto monte d'Israele. ed esso mettera' rami, portera' frutto, e diventera' un cedro magnifico. Gli uccelli d'ogni specie faranno sotto di lui la loro dimora. faran la loro dimora all'ombra dei suoi rami. 24 17:24 E tutti gli alberi della campagna saproanno che io, l'Eterno, son quegli che ho abbassato l'albero ch'era su in alto, che ho innalzato l'albero ch'era giu' in basso, che ho fatto seccare l'albero verde, e che ho fatto germogliare l'albero secco. Io, l'Eterno, l'ho detto, e lo faro''.

17:1 17:1 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini: 2 17:2 'Figlio d'uomo, proponi un enigma e racconta una parabola alla casa d'Israele e dò : 3 17:3 ""Cosò parla DIO, il Signore: Una grande aquila, dalle ampie ali, dalle lunghe penne, coperta di piume di svariati colori, venne al Libano e tolse la cima a un cedro. 4 17:4 ne spezzò il più alto dei ramoscelli, lo portò in un paese di commercio e lo mise in una città di mercanti. 5 17:5 Poi proese un germoglio del paese e lo mise in un campo da sementa. lo collocò proesso acque abbondanti e lo piantò alla maniera del salice. 6 17:6 Esso crebbe e diventò una vite estesa, di pianta bassa, in modo da avere i suoi tralci rivolti verso l'aquila, e le sue radici sotto di lei. Cosò diventò una vite che fece dei pampini e mise dei rami. 7 17:7 Ma c'era un'altra grande aquila, dalle ampie ali, e dalle piume abbondanti. ed ecco che questa vite volse le sue radici verso di lei. dal suolo dov'era piantata, stese verso l'aquila i suoi tralci perchè essa l'annaffiasse. 8 17:8 Essa era piantata in un buon terreno, proesso acque abbondanti, in modo da poter mettere rami, portar frutto e diventare una vite magnifica"". 9 17:9 Dò: ""Cosò parla DIO, il Signore: Può essa prosperare? La proima aquila non strapperà forse le sue radici e non toglierà via i suoi frutti al punto che si secchi e si secchino tutte le giovani foglie che metteva? Nè ci sarà bisogno di molta forza nè di molta gente per strapparla dalle radici. 10 17:10 Ecco, essa è piantata. prospererà? Non si seccherà forse completamente appena l'avrà toccata il vento orientale? Seccherà sul suolo dove ha germogliato""'. 11 17:11 Poi la parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini: 12 17:12 'Dò dunque a questa casa ribelle: ""Non sapete voi che cosa significano queste cose?"". Dò loro: ""Ecco, il re di Babilonia è venuto a Gerusalemme, ne ha proeso il re e i capi, e li ha condotti con sè a Babilonia. 13 17:13 Poi ha proeso uno di sangue reale, ha stabilito un patto con lui, e gli ha fatto proestare giuramento. ha deportato pure gli uomini potenti del paese, 14 17:14 perchè il regno fosse tenuto umile senza potersi innalzare, e quegli osservasse il patto stabilito con lui e si mantenesse fedele. 15 17:15 Ma il nuovo re si è ribellato a lui. ha mandato i suoi ambasciatori in Egitto perchè gli fossero dati cavalli e molti uomini. Colui che fa tali cose potrà prosperare? Scamperà? Ha rotto il patto e potrebbe scampare? 16 17:16 Com'è vero che io vivo, dice DIO, il Signore, nel paese di quel re che l'aveva fatto re, e verso il quale non ha rispettato il giuramento, nè osservato il patto, vicino a lui, in mezzo a Babilonia, egli morirà. 17 17:17 Il faraone non andrà con il suo potente esercito e con molti uomini a soccorrerlo in guerra, quando si innalzeranno bastioni e si costruiranno torri per sterminare tanti uomini. 18 17:18 Egli ha violato il giuramento infrangendo il patto, eppure, aveva dato la mano! Ha fatto tutte queste cose, e non scamperà. 19 17:19 Perciò cosò parla il Signore, DIO: Com'è vero che io vivo, il mio giuramento che egli ha violato, il mio patto che egli ha infranto, io glieli farò ricadere sul capo. 20 17:20 Tenderò su di lui la mia rete ed egli rimarrà proeso nel mio laccio. lo deporterò a Babilonia e là entrerò in giudizio con lui, per la perfidia di cui si è reso colpevole verso di me. 21 17:21 Tutti i fuggiaschi delle sue schiere cadranno per la spada. quelli che rimarranno saranno dispersi a tutti i venti. voi conoscerete che io, il SIGNORE, ho parlato. 22 17:22 Cosò dice DIO, il Signore: Ma io proenderò l'alta vetta del cedro e la porrò in terra. dai più alti dei suoi giovani rami strapperò un tenero ramoscello e lo pianterò soproa un monte alto, elevato. 23 17:23 Lo pianterò sull'alto monte d'Israele. esso metterà rami, porterà frutto, e diventerà un cedro magnifico. Gli uccelli di ogni specie si rifugeranno sotto di lui. troveranno rifugio all'ombra dei suoi rami. 24 17:24 Tutti gli alberi della campagna saproanno che io, il SIGNORE, ho abbassato l'albero che era su in alto, ho innalzato l'albero che era giù in basso, ho fatto seccare l'albero verde, e ho fatto germogliare l'albero secco. Io, il SIGNORE, l'ho detto e lo farò""'.

17:1 17:1 La parola dell’Eterno mi fu rivolta dicendo: 2 17:2 ’Figlio d’uomo, proponi un enigma e racconta una parabola alla casa d’Israele, e dì: 3 17:3 Così dice il Signore, l’Eterno: Una grande aquila dalle grandi ali e dalle lunghe penne, ricoperta di piume di svariati colori, andò al Libano e tolse la cima di un cedro. 4 17:4 staccò il più alto dei suoi ramoscelli, lo portò in un paese di commercio e lo pose in una città di mercanti. 5 17:5 Poi proese un po? di seme del paese e lo piantò in un campo fertile. lo collocò proesso acque abbondanti e lo piantò come un salice. 6 17:6 Esso crebbe e divenne una vite estesa, ma bassa, i cui rami erano rivolti verso l?aquila, mentre le sue radici erano sotto di essa. Così diventò una vite che fece rami e mise fronde. 7 17:7 Ma c’era un’altra grande aquila, dalle grandi ali e dalle molte piume. ed ecco questa vite rivolse le sue radici verso di essa e distese i suoi rami verso di essa, perchè l’irrigasse dal solco dov’era piantata. 8 17:8 Essa era piantata in un buon terreno, proesso acque abbondanti, perchè potesse mettere rami, portare frutto e diventare una vite magnifica. 9 17:9 Dì: Così dice il Signore, l’Eterno. Potrà prosperare? L?aquila non sradicherà forse le sue radici e non taglierà via i suoi frutti per lasciare che si secchi? Così tutte le foglie che ha messo si seccheranno. Non ci vorrà tanta forza nè molta gente per svellerla dalle radici. 10 17:10 Ecco, essa è piantata. Potrà prosperare? Non si seccherà forse completamente, quando il vento dell’est la toccherà? Seccherà nel solco dov’era cresciuta!'. 11 17:11 La parola dell’Eterno mi fu ancora rivolta, dicendo: 12 17:12 ’Dì dunque a questa casa ribelle: Non capite cosa significano queste cose? Dì loro: Ecco, il re di Babilonia è venuto a Gerusalemme, ne ha proeso il re e i capi e li ha condotti con sè a Babilonia. 13 17:13 Poi ha proeso uno di stirpe reale, ha stabilito un patto con lui e gli ha fatto proestare giuramento. Egli ha portato via anche gli uomini potenti del paese, 14 17:14 perchè il regno fosse abbassato e non si innalzasse ma, osservando il suo patto, potesse essere stabile. 15 17:15 Ma questi si è ribellato contro di lui mandando i suoi ambasciatori in Egitto, perchè gli dessero cavalli e tanta gente. Potrà prosperare, potrà scampare chi ha fatto tali cose? Può rompere il patto e ciò nonostante scampare? 16 17:16 Com?è vero che io vivo', dice il Signore, l’Eterno, ’egli morirà nel luogo dove dimora il re che lo ha fatto re e di cui ha disproezzato il giuramento e rotto il patto, vicino a lui, in mezzo a Babilonia. 17 17:17 Faraone non gli proesterà aiuto col suo potente esercito e con tanta gente in guerra, quando eleveranno terrapieni e costruiranno torri per sterminare molte vite umane. 18 17:18 Egli ha disproezzato il giuramento infrangendo il patto. eppure, ecco, dopo aver dato la mano, ha fatto tutte queste cose. Egli non scamperà'. 19 17:19 Perciò così dice il Signore, l’Eterno: ’Com’è vero che io vivo, il mio giuramento che ha disproezzato e il mio patto che ha infranto li farò ricadere sul suo capo. 20 17:20 Stenderò su di lui la mia rete e sarà proeso nel mio laccio. Lo condurrò a Babilonia e là eseguirò il giudizio su di lui per il tradimento commesso contro di me. 21 17:21 Tutti i fuggiaschi con le sue schiere cadranno di spada, mentre i superstiti saranno dispersi a tutti i venti. Così riconoscerete che io, l’Eterno, ho parlato'. 22 17:22 Così dice il Signore, l’Eterno: ’Io proenderò un ramoscello dalla punta del cedro più alto e lo pianterò. dalla cima dei suoi giovani rami staccherò un tenero ramoscello e lo pianterò soproa un monte alto ed elevato. 23 17:23 Lo pianterò sull’alto monte d’Israele. metterà rami, porterà frutto e diventerà un cedro magnifico. Sotto di lui dimoreranno uccelli di ogni specie. essi dimoreranno all’ombra dei suoi rami. 24 17:24 Così tutti gli alberi della campagna saproanno che io, l’Eterno, ho abbassato l’albero alto e innalzato l’albero basso, ho fatto seccare l’albero verde e fatto germogliare l’albero secco. Io, l’Eterno, ho parlato e lo farò'.

17:1 Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore: 2 ""Figlio dell'uomo, proponi un enigma e racconta una parabola agli Israeliti. 3 Tu dirai: Dice il Signore Dio: Un'aquila grande dalle grandi ali e dalle lunghe penne, folta di piume dal colore variopinto, venne sul Libano e portò via la cima del cedro; 4 stroncò il ramo più alto e lo portò in un paese di mercanti, lo depose in una città di negozianti. 5 Scelse un germoglio del paese e lo depose in un campo da seme; lungo il corso di grandi acque, lo piantò come un salice, 6 perchè germogliasse e diventasse una vite estesa, poco elevata, che verso l'aquila volgesse i rami e le radici crescessero sotto di essa. Divenne una vite, che fece crescere i tralci e distese i rami. 7 Ma c'era un'altra aquila grande, larga di ali, folta di penne. Ed ecco quella vite rivolse verso di lei le radici e tese verso di lei i suoi tralci, perchè la irrigasse dall'aiuola dove era piantata. 8 In un campo fertile, lungo il corso di grandi acque, essa era piantata, per metter rami e dar frutto e diventare una vite magnifica. 9 Riferisci loro: Dice il Signore Dio: Riuscirà a prosperare? O non svellerà forse l'aquila le sue radici e vendemmierà il suo frutto e seccheranno tutti i tralci che ha messo? Non ci vorrà un grande sforzo o molta gente per svellerla dalle radici. 10 Ecco, essa è piantata: riuscirà a prosperare? O non seccherà del tutto non appena l'avrà sfiorata il vento d'oriente? Proprio nell'aiuola dove è germogliata, seccherà!"". 11 Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore: 12 ""Parla dunque a quella genìa di ribelli: Non sapete che cosa significa questo? Di' ancora: Ecco, il re di Babilonia è giunto a Gerusalemme, ha preso il re e i prìncipi e li ha trasportati con sè in Babilonia. 13 Si è scelto uno di stirpe reale e ha fatto un patto con lui, obbligandolo con giuramento. Ha deportato i potenti del paese, 14 perchè il regno fosse debole e non potesse innalzarsi ed egli osservasse e mantenesse l'alleanza con lui. 15 Ma questi gli si è ribellato e ha mandato messaggeri in Egitto, perchè gli fossero dati cavalli e molti soldati. Potrà prosperare, potrà scampare chi ha agito così? Chi ha infranto un patto potrà uscirne senza danno? 16 Per la mia vita, dice il Signore Dio, proprio nel paese del re che gli aveva dato il trono, di cui ha disprezzato il giuramento e infranto l'alleanza, presso di lui, morirà, in Babilonia. 17 Il faraone con le sue grandi forze e il suo ingente esercito non gli sarà di valido aiuto in guerra, quando si eleveranno terrapieni e si costruiranno baluardi per distruggere tante vite umane. 18 Ha disprezzato un giuramento, ha infranto un'alleanza: ecco, aveva dato la mano e poi ha agito in tal modo. Non potrà trovare scampo. 19 Perciò così dice il Signore Dio: Com'è vero ch'io vivo, il mio giuramento che egli ha disprezzato, la mia alleanza che ha infranta li farò ricadere sopra il suo capo. 20 Stenderò su di lui la mia rete e rimarrà preso nel mio laccio. Lo porterò in Babilonia e là lo giudicherò per l'infedeltà commessa contro di me. 21 Tutti i migliori delle sue schiere cadranno di spada e i superstiti saranno dispersi a tutti i venti: così saprete che io, il Signore, ho parlato. 22 Dice il Signore Dio: Anch'io prenderò dalla cima del cedro, dalle punte dei suoi rami coglierò un ramoscello e lo pianterò sopra un monte alto, massiccio; 23 lo pianterò sul monte alto d'Israele. Metterà rami e farà frutti e diventerà un cedro magnifico. Sotto di lui tutti gli uccelli dimoreranno, ogni volatile all'ombra dei suoi rami riposerà. 24 Sapranno tutti gli alberi della foresta che io sono il Signore, che umilio l'albero alto e innalzo l'albero basso; faccio seccare l'albero verde e germogliare l'albero secco. Io, il Signore, ho parlato e lo farò"".

Mappa

Commento di un santo

Autore


Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia