Cronologia dei paragrafi

Contro l'idolatria
Responsabilità personale
Parabola della vigna
Storia simbolica di Israele
Allegoria dell'aquila
La responsabilità personale
Lamento sui capi d'Israele
Storia delle infedeltà di Israele
La spada del Signore
Il re di Babilonia all'incrocio delle strade
Castigo di Ammon
I delitti di Gerusalemme
Storia simbolica di Gerusalemme e di Samaria
Annunzio dell'assedio di Gerusalemme
Prove personali del profeta
Contro gli Ammoniti
Contro Moab
Contro Edom
Contro i Filistei
Contro Tiro
Lamento su Tiro
Secondo lamento sulla caduta di Tiro
Contro il re di Tiro
La caduta del re di Tiro
Contro Sidone
Israele liberato dalle nazioni
Contro l'Egitto
Il giorno del Signore contro l'Egitto
Il cedro
Il coccodrillo
Discesa del faraone nello Sheol
Il profeta come sentinella
Conversione e perversione
La presa della città
La devastazione del paese
Risultati della predicazione
I pastori di Israele
Contro i monti di Edom
Oracolo sui monti di Israele
Le ossa aride
Giuda e Israele in un solo regno
Contro Gog, re di Magog
Conclusione
Il tempio futuro
Il muro esterno
Il portico orientale
Il cortile esterno
Il portico settentrionale
Il portico meridionale
Atrio interno. Portico meridionale
Il portico orientale
Il portico settentrionale
Annessi ai portici
L'atrio interno
Il tempio: l'ulam o atrio
L'ekal è il è santo è (santuario)
Il debir è il è santo dei santi
Le celle laterali
L' è edificio è occidentale
Ornamentazione interna
L'altare di legno
Le porte
Adiacenze del tempio
Dimensioni dell'atrio
Ritorno del Signore
L'altare
Consacrazione dell'altare
Uso del portico orientale
Regole di ammissione al tempio
I leviti
I sacerdoti
Divisione del paese. Parte del Signore
Parte del principe
Offerte per il culto
Festa della pasqua
Festa delle capanne
Regolamenti diversi
La sorgente del tempio
I confini del paese
Divisione del paese
Le porte di Gerusalemme

Contro l'idolatria (ez 14,1-11)

14:1 Vennero a trovarmi alcuni anziani d'Israele e sedettero dinanzi a me. 2 Mi fu rivolta allora questa parola del Signore: 3 "Figlio dell'uomo, questi uomini hanno posto i loro idoli nel proprio cuore e approfittano di ogni occasione per peccare. Mi lascerò consultare da loro? 4 Parla quindi e di' loro: Dice il Signore Dio: A chiunque della casa d'Israele avrà posto i suoi idoli nel proprio cuore e avrà approfittato di ogni occasione per peccare e verrà dal profeta, io, il Signore, risponderò in base alla moltitudine dei suoi idoli; 5 così raggiungerò il cuore della casa d'Israele che si è allontanata da me a causa di tutti i suoi idoli. 6 Riferisci pertanto alla casa d'Israele: Dice il Signore Dio: Convertitevi, abbandonate i vostri idoli e distogliete la faccia da tutti i vostri abomini, 7 poichè a chiunque della casa d'Israele e a ogni straniero abitante in Israele che si allontana da me e pone nel proprio cuore i suoi idoli e approfitta di ogni occasione per peccare e viene dal profeta a consultarmi, io stesso, il Signore, risponderò. 8 Distoglierò la faccia da costui e ne farò un esempio proverbiale, e lo sterminerò dal mio popolo: così saprete che io sono il Signore. 9 Se un profeta si inganna e fa una profezia, io, il Signore, lascio nell'inganno quel profeta: stenderò la mano contro di lui e lo cancellerò dal mio popolo Israele. 10 Popolo e profeta porteranno la pena della loro iniquità. La pena di chi consulta sarà uguale a quella del profeta, 11 perchè la casa d'Israele non vada più errando lontano da me nè più si contamini con tutte le sue prevaricazioni: essi saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio". Oracolo del Signore Dio.

14:1 14:1 OR alcuni uomini degli anziani d'Israele vennero a me, e sedettero davanti a me. 2 14:2 E la parola del Signore mi fu indirizzata, dicendo: 3 14:3 Figliuol d'uomo, questi uomini hanno rizzati i loro idoli nel lor cuore, ed han posto l'intoppo della loro iniquita' davanti alla lor faccia. sarei io in vero ricercato da loro? 4 14:4 Percio', parla loro, e di' loro: Cosi' ha detto il Signore Iddio: Quando chi che sia della casa d'Israele avra' rizzati i suoi idoli nel suo cuore, ed avra' posto davanti alla sua faccia l'intoppo della sua iniquita'. e dopo questo, verra' al profeta. io, il Signore, mi rechero' a rispondergli per questo stesso, cioe', per la moltitudine de' suoi idoli. 5 14:5 Acciocche' la casa d'Israele sia proesa per lo suo proproio cuore. conciossia-che' si sieno tutti alienati da me per li loro idoli. 6 14:6 Percio', di' alla casa d'Israele: Cosi' ha detto il Signore Iddio: Convertitevi, e ritraetevi da' vostri idoli. e stornate le vostre facce da tutte le vostre abbominazio-ni. 7 14:7 Perciocche', se alcuno della casa d'Israele, o dei forestieri che dimorano in Israele, si separa di dietro a me, e rizza i suoi idoli nel suo cuore, e mette l'intoppo della sua iniquita' davanti alla sua faccia. e, dopo questo, viene al profeta, per domandarmi per lui. io, il Signore, mi rechero' a rispondergli per me stesso. 8 14:8 e volgero' la mia faccia contro a quell'uomo, e lo porro' in segno, e in proverbio. e lo sterminero' di mezzo il mio popolo. e voi conoscerete che io sono il Signore. 9 14:9 E se il profeta e' sedotto, e dice alcuna parola, io, il Signore, avro' sedotto quel profeta, e stendero' la mia mano soproa lui, e lo distruggero' di mezzo il popolo d'Israele. 10 14:10 Ed amendue porteranno la pena della loro iniquita'. la pena dell'iniquita' del profeta sara' pari a quella di colui che domanda. 11 14:11 acciocchà la casa d'Israele non si svii piu' di dietro a me. e ch'essi non si contaminino piu' in tutti i lor misfatti. e che mi sieno popolo, e che io sia loro Dio, dice il Signore Iddio.

14:1 14:1 Or vennero a me alcuni degli anziani d'Israele, e si sedettero davanti a me. 2 14:2 E la parola dell'Eterno mi fu rivolta in questi termini: 3 14:3 'Figliuol d'uomo, questi uomini hanno innalzato i loro idoli nel loro cuore, e si son messi davanti l'intoppo che li fa cadere nella loro iniquita'. come potrei io esser consultato da costoro? 4 14:4 Percio' parla e di' loro: Cosi' dice il Signore, l'Eterno: Chiunque della casa d'Israele innalza i suoi idoli nel suo cuore e pone davanti a sè l'intoppo che lo fa cadere nella sua iniquita', e poi viene al profeta, io, l'Eterno, gli rispondero' come si merita per la moltitudine de' suoi idoli, 5 14:5 affin di proendere per il loro cuore quelli della casa d'Israele che si sono alienati da me tutti quanti per i loro idoli. 6 14:6 Percio' di' alla casa d'Israele: Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Tornate, ritraetevi dai vostri idoli, stornate le vostre facce da tutte le vostre abominazioni. 7 14:7 Poichè, a chiunque della casa d'Israele o degli stranieri che soggiornano in Israele si separa da me, innalza i suoi idoli nel suo cuore e pone davanti a sè l'intoppo che lo fa cadere nella sua iniquita' e poi viene al profeta per consultarmi per suo mezzo, rispondero' io, l'Eterno, da me stesso. 8 14:8 Io volgero' la mia faccia contro a quell'uomo, ne faro' un segno e un proverbio, e lo sterminero' di mezzo al mio popolo. e voi conoscerete che io sono l'Eterno. 9 14:9 E se il profeta si lascia sedurre e dice qualche parola, io l'Eterno, son quegli che avro' sedotto quel profeta. e stendero' la mia mano contro di lui, e lo distruggero' di mezzo al mio popolo d'Israele. 10 14:10 E ambedue porteranno la pena della loro iniquita': la pena del profeta sara' pari alla pena di colui che lo consulta, 11 14:11 affinchè quelli della casa d'Israele non vadano piu' errando lungi da me, e non si contaminino piu' con tutte le loro trasgressioni, e siano invece mio popolo, e io sia il loro Dio, dice il Signore, l'Eterno'.

14:1 14:1 Vennero da me alcuni anziani d'Israele e si sedettero davanti a me. 2 14:2 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini: 3 14:3 Figlio d'uomo, questi uomini hanno innalzato idoli nel loro cuore e si sono messi davanti all'intoppo che li fa cadere nella loro iniquità. come potrei io essere consultato da costoro? 4 14:4 Perciò parla e dò loro: ""Cosò dice DIO, il Signore: Chiunque della casa d'Israele innalza i suoi idoli nel suo cuore e pone davanti a sè l'intoppo che lo fa cadere nella sua iniquità, e poi viene al profeta, io, il SIGNORE, gli risponderò come si merita per la moltitudine dei suoi idoli, 5 14:5 allo scopo di toccare il cuore di quelli della casa d'Israele che si sono allontanati da me per i loro idoli"". 6 14:6 Perciò dò alla casa d'Israele: ""Cosò parla DIO, il Signore: Tornate, allontanatevi dai vostri idoli, distogliete le vostre facce da tutte le vostre abominazioni. 7 14:7 Poichè, a chiunque della casa d'Israele o degli stranieri che soggiornano in Israele si separa da me, innalza i suoi idoli nel suo cuore e pone davanti a sè l'intoppo che lo fa cadere nella sua iniquità e poi viene al profeta per consultarmi per suo mezzo, risponderò io, il SIGNORE, proproio io. 8 14:8 Io volgerò la mia faccia contro quell'uomo, ne farò un segno e un proverbio, e lo toglierò via dal mezzo del mio popolo. e voi conoscerete che io sono il SIGNORE. 9 14:9 Se il profeta si lascia sedurre e dice qualche parola, io, il SIGNORE, sono colui che avrò sedotto quel profeta. stenderò la mia mano contro di lui e lo distruggerò in mezzo al mio popolo d'Israele. 10 14:10 Entrambi porteranno la pena della loro iniquità: la pena del profeta sarà pari alla pena di colui che lo consulta, 11 14:11 affinchè quelli della casa d'Israele non vadano più sviandosi lontano da me, non si contaminino più con tutte le loro trasgressioni, siano invece mio popolo e io sia il loro Dio, dice il Signore, DIO""'.

14:1 14:1 Poi vennero da me alcuni anziani d’Israele e sedettero davanti a me. 2 14:2 Allora la parola dell’Eterno mi fu rivolta, dicendo: 3 14:3 ’Figlio d’uomo, questi uomini hanno eretto i loro idoli nel loro cuore e hanno posto davanti a sè l?intoppo che li fa cadere nell’iniquità. Mi lascerò dunque consultare da costoro? 4 14:4 Perciò parla e dì loro: Così dice il Signore, l’Eterno: Chiunque della casa d’Israele erige i suoi idoli nel suo cuore e pone davanti a sè l?intoppo che lo fa cadere nell’iniquità e poi viene dal profeta, gli risponderò io, l’Eterno, a proposito di questo, secondo la moltitudine dei suoi idoli, 5 14:5 per far proesa sui cuori di quelli della casa d’Israele che si sono allontanati da me a motivo di tutti i loro idoli. 6 14:6 Perciò dì alla casa d’Israele: Così dice il Signore, l’Eterno: Convertitevi, allontanatevi dai vostri idoli e distogliete la faccia da tutte le vostre abominazioni. 7 14:7 Poichè, se un individuo qualsiasi della casa d’Israele o degli stranieri che risiedono in Israele si separa da me, erige i suoi idoli nel suo cuore e pone davanti a sè l?intoppo che lo fa cadere nell’iniquità e poi viene dal profeta per consultarmi per suo mezzo, gli risponderò io, l’Eterno, da me stesso. 8 14:8 Volgerò la mia faccia contro quell’uomo, ne farò un segno e un proverbio e lo sterminerò di mezzo al mio popolo. allora riconoscerete che io sono l’Eterno. 9 14:9 Ma se il profeta si lascia sedurre e dice qualche parola, io l’Eterno, ho sedotto quel profeta. stenderò quindi la mia mano contro di lui e lo distruggerò di mezzo al mio popolo d’Israele. 10 14:10 Ambedue porteranno la pena della loro iniquità: la pena del profeta sarà uguale alla pena di chi lo consulta, 11 14:11 affinchè quelli della casa d’Israele non vadano più errando lontano da me e non si contaminino più con tutte le loro trasgressioni, ma siano mio popolo e io sia il loro DIO', dice il Signore, l’Eterno.

14:1 Vennero a trovarmi alcuni anziani d'Israele e sedettero dinanzi a me. 2 Mi fu rivolta allora questa parola del Signore: 3 ""Figlio dell'uomo, questi uomini hanno posto idoli nel loro cuore e tengono fisso lo sguardo all'occasione della loro iniquità appena si mostri. Mi lascerò interrogare da loro? 4 Parla quindi e di' loro: Dice il Signore Dio: Qualunque Israelita avrà innalzato i suoi idoli nel proprio cuore e avrà rivolto lo sguardo all'occasione della propria iniquità e verrà dal profeta, gli risponderò io, il Signore, riguardo alla moltitudine dei suoi idoli, 5 per raggiungere al cuore gli Israeliti, che si sono allontanati da me a causa di tutti i loro idoli. 6 Riferisci pertanto al popolo d'Israele: Dice il Signore Dio: Convertitevi, abbandonate i vostri idoli e distogliete la faccia da tutte le vostre immondezze, 7 poichè a qualunque Israelita e a qualunque straniero abitante in Israele, che si allontana da me e innalza nel suo cuore i suoi idoli e rivolge lo sguardo all'occasione della propria iniquità e poi viene dal profeta a consultarmi, risponderò io, il Signore, da me stesso. 8 Distoglierò la faccia da costui e ne farò un esempio e un proverbio, e lo sterminerò dal mio popolo: saprete così che io sono il Signore. 9 Se un profeta si lascia sedurre e fa una profezia, io, il Signore, ho sedotto quel profeta: stenderò la mano contro di lui e lo cancellerò dal mio popolo Israele. 10 Ambedue porteranno la pena della loro iniquità. La pena di chi consulta sarà uguale a quella del profeta, 11 perchè gli Israeliti non vadano più errando lontano da me, nè più si contaminino con tutte le loro prevaricazioni: essi saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio. Parola del Signore"".

Mappa

Commento di un santo

Vuol dire questo: Figlio dell'uomo, le persone che siedono davanti a te hanno messo impurità nei loro cuori o nei loro pensieri; e presso Simmaco e Teodozione, idoli e scandalo, cioè rovina e tormento della loro iniquità, posero davanti ai loro volti.

Autore

Girolamo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia