Cronologia dei paragrafi

L'oracolo gettato nell'Eufrate
La catastrofe di Gerusalemme è il favore reso è Ioiachin

L'oracolo gettato nell'Eufrate (ger 51,59-99)

51:59 Ordine che il profeta Geremia diede a Seraià, figlio di Neria, figlio di Macsia, quando egli andò con Sedecìa, re di Giuda, a Babilonia nell'anno quarto del suo regno. Seraià era capo degli alloggiamenti. 60 Geremia scrisse su un rotolo tutte le sventure che dovevano piombare su Babilonia. Tutte queste cose sono state scritte contro Babilonia. 61 Geremia quindi disse a Seraià: "Quando giungerai a Babilonia, avrai cura di leggere in pubblico tutte queste parole 62 e dirai: "Signore, tu hai dichiarato di distruggere questo luogo, perchè non ci sia più chi lo abiti, nè uomo nè animale, ma sia piuttosto una desolazione per sempre". 63 Ora, quando avrai finito di leggere questo rotolo, vi legherai una pietra e lo getterai in mezzo all'Eufrate 64 dicendo: "Così affonderà Babilonia e non risorgerà più dalla sventura che io le farò piombare addosso"". Fin qui le parole di Geremia.

51:59 51:59 La parola della quale il profeta Geremia diede commessione a Seraia, figliuolo di Neria, figliuolo di Maaseia, quando egli ando' da parte di Sedechia, re di Giuda, in Babilonia, l'anno quarto del regno di esso. Or Seraia era il gran cameriere. 60 51:60 Geremi a adunque scrisse in un libro tutto il male, ch'era per avvenire a Babilonia. cioe', tutte queste parole scritte contro a Babilonia. 61 51:61 Poi Geremia disse a Seraia: Quando tu sarai arrivato in Babilonia, e /'avrai veduta, leggi tutte queste parole. 62 51:62 E di': O Signore, tu hai parlato contro a questo luogo, che tu lo distruggeresti, si' che non vi dimorerebbe piu' ne' uomo, ne' bestia. anzi che sarebbe ridotto in desolazioni perpetue. 63 51:63 E quando tu avrai fornito di legger questo libro, lega una pietra soproa esso, e gettalo in mezzo del-l'Eufrate, e di': 64 51:64 Cosi' sara' affondata Babilonia, e non risorgera' giammai, per lo male che io fo venir soproa lei. onde ogni forza manchera' loro. Fin qui sono le parole di Geremia.

51:59 51:59 Ordine dato dal profeta Geremia a Seraia, figliuolo di Neria, figliuolo di Mahaseia, quando si reco' a Babilonia con Sedekia, re di Giuda, il quarto anno del regno di Sedekia. Seraia era capo dei ciambellani. 60 51:60 Geremia scrisse in un libro tutto il male che doveva accadere a Babilonia, cioe' tutte queste parole che sono scritte riguardo a Babilonia. 61 51:61 E Geremia disse a Seraia: 'Quando sarai arrivato a Babilonia, avrai cura di leggere tutte queste parole, 62 51:62 e dirai: - O Eterno, tu hai detto di questo luogo che lo avresti distrutto, si' che non sarebbe piu' abitato nè da uomo, nè da bestia, e che sarebbe ridotto in una desolazione perpetua. - 63 51:63 E quando avrai finito di leggere questo libro, tu vi legherai una pietra, lo getterai in mezzo all'Eufrate, 64 51:64 e dirai: - Cosi' affondera' Babilonia, e non si rialzera' piu', a motivo del male ch'io faccio venire su di lei. cadra' esausta'. Fin qui, le parole di Geremia.

51:59 51:59 Ordine dato dal profeta Geremia a Seraia, figlio di Neri, figlio di Maaseia, quando si recò a Babilonia con Sedechia, re di Giuda, il quarto anno del regno di Sedechia. Seraia era responsabile delle soste. 60 51:60 Geremia scrisse in un libro tutto il male che doveva accadere a Babilonia, cioè tutte queste parole che sono scritte riguardo a Babilonia. 61 51:61 Geremia disse a Seraia: 'Quando sarai arrivato a Babilonia, avrai cura di leggere tutte queste parole, 62 51:62 e dirai: ""O SIGNORE, tu hai detto di questo luogo che lo avresti distrutto, al punto che non sarebbe stato più abitato nè da uomo, nè da bestia, e che sarebbe stato ridotto in una desolazione perenne"". 63 51:63 Quando avrai finito di leggere questo libro, tu vi legherai una pietra, lo getterai in mezzo all'Eufrate, 64 51:64 e dirai: ""Cosò affonderà Babilonia, e non si rialzerà più, a causa del male che io faccio venire su di lei. cadrà esausta""'. Fin qui, le parole di Geremia.

51:59 51:59 Ordine che il profeta Geremia diede a Seraiah figlio di Neriah, figlio di Mahseiah, quando andò a Babilonia con Sedekia, re di Giuda, nell’anno quarto del suo regno. Seraiah era capo dei ciambellani. 60 51:60 Così Geremia scrisse in un libro tutto il male che doveva accadere a Babilonia, tutte queste parole che sono scritte contro Babilonia. 61 51:61 E Geremia disse a Seraiah: ’Quando arriverai a Babilonia, abbi cura di leggere tutte queste parole, 62 51:62 e dirai: ""O Eterno, tu hai detto di questo luogo che lo avresti distrutto, e che non vi sarebbe rimasto più nessuno, nè uomo nè bestia, ma che sarebbe diventato una desolazione perpetua"". 63 51:63 Quando poi avrai finito di leggere questo libro, legherai su di esso una pietra e lo getterai in mezzo all’Eufrate, 64 51:64 e dirai: 'Così affonderà Babilonia e non si rialzerà più dalla calamità che farò venire su di lei. ed essi saranno esausti''. Fin qui le parole di Geremia.

51:59 Ordine che il profeta Geremia diede a Seraia figlio di Neria, figlio di Maasia, quando egli andò con Sedecìa re di Giuda in Babilonia nell'anno quarto del suo regno. Seraia era capo degli alloggiamenti. 60 Geremia scrisse su un rotolo tutte le sventure che dovevano piombare su Babilonia. Tutte queste cose sono state scritte contro Babilonia. 61 Geremia quindi disse a Seraia: ""Quando giungerai a Babilonia, abbi cura di leggere in pubblico tutte queste parole 62 e dirai: Signore, tu hai dichiarato di distruggere questo luogo così che non ci sia più chi lo abiti, nè uomo nè animale, ma sia piuttosto una desolazione per sempre. 63 Ora, quando avrai finito di leggere questo rotolo, vi legherai una pietra e lo getterai in mezzo all'Eufrate 64 dicendo: Così affonderà Babilonia e non risorgerà più dalla sventura che io le farò piombare addosso"". Fin qui le parole di Geremia.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia