Cronologia dei paragrafi

La brocca spezzata è l'alterco con Pascer
Estratti diversi dalle e Confessionì
La risposta agli inviati di Sedecia
Appello generale alla casa reale
Oracoli contro diversi re: contro Ioacaz
Contro Ioiakim
Contro Ioiachin
Oracoli messianici. Il re dell'avvenire
Libretto contro i falsi profeti
I due canestri di fichi
4. Babilonia, flagello del Signore
La visione della coppa
Arresto e giudizio di Geremia
L'azione simbolica del giogo e il messaggio ai re occidentali
L'alterco con il profeta Anania
La lettera agli esiliati
Profezia contro Semaia
Restaurazione promessa a Israele
Ristabilimento promesso a Giuda
Israele e Giuda
La retribuzione personale
La nuova alleanza
Permanenza di Israele
Ricostruzione e grandezza di Gerusalemme
L'acquisto di un campo, pegno di avvenire felice
Altra promessa di restaurazione
Le istituzioni dell'avvenire
La sorte finale di Sedecia
Il problema della liberazione degli schiavi
Il rotolo del 65-64
Giudizio riassuntivo su Sedecia
Geremia nella cisterna. Intervento di Ebed-Milech
Ultimo incontro di Geremia con Sedecia
Sorte di Geremia alla caduta di Gerusalemme
Oracolo di salvezza per Ebed-Milech
Ancora la sorte di Geremia
Godolia governatore: suo assassinio
La fuga in Egitto
Geremia predice l'invasione dell'Egitto da parte di Nabucodonosor
Ultimo ministero di Geremia: i Giudei in Egitto e la Regina del Cielo
La parola di consolazione per Baruc
Oracoli contro l'Egitto. La disfatta di Crchemis
L'invasione dell'Egitto
Oracolo contro i Filistei
Oracolo contro Moab
Oracolo contro Ammon
Oracolo contro Edom
Oracolo contro città sire
Oracolo contro le tribù arabe
Oracolo contro Elam
Oracolo contro Babilonia
Caduta di Babilonia, liberazione di Israele
Caduta di Babilonia annunziata a Gerusalemme
Il peccato di insolenza
Il Signore redentore di Israele
Il popolo del nord e il leone del Giordano
Il Signore contro Babilonia
Il martello del Signore e il monte colossale
Verso la fine
La vendetta del Signore
Elegia su Babilonia
La visita del Signore agli idoli
L'abbattimento di Babilonia
L'oracolo gettato nell'Eufrate
La catastrofe di Gerusalemme è il favore reso è Ioiachin

La brocca spezzata è l'alterco con Pascer (ger 19,1-15)

: Così disse il Signore a Geremia: "Va' a comprarti una brocca di terracotta; prendi con te alcuni anziani del popolo e alcuni sacerdoti,: ed esci nella valle di Ben-Innòm, che è all'ingresso della porta dei Cocci. Là proclamerai le parole che io ti dirò. : Riferirai: Ascoltate la parola del Signore, o re di Giuda e abitanti di Gerusalemme. Così dice il Signore degli eserciti, Dio d'Israele: Ecco, io manderò su questo luogo una sventura tale che risuonerà negli orecchi di chiunque l'udrà,: poichè hanno abbandonato me e hanno reso straniero questo luogo per sacrificarvi ad altri dèi, che nè essi nè i loro padri nè i re di Giuda conoscevano. Essi hanno riempito questo luogo di sangue innocente;: hanno costruito le alture di Baal per bruciare nel fuoco i loro figli come olocausti a Baal, cosa che io non avevo comandato, di cui non avevo mai parlato, che non avevo mai pensato. : Perciò, ecco, verranno giorni - oracolo del Signore - nei quali questo luogo non si chiamerà più Tofet e valle di Ben-Innòm, ma valle della Strage. : Pascur, figlio di Immer, sacerdote e sovrintendente-capo del tempio del Signore, udì Geremia profetizzare queste cose. : Pascur ordinò di fustigare il profeta Geremia e quindi lo fece mettere ai ceppi nella prigione che si trovava presso la porta superiore di Beniamino, nel tempio del Signore. : Il giorno dopo, quando Pascur lo fece liberare dai ceppi, Geremia gli disse: "Il Signore non ti chiama più Pascur, ma Terrore all'intorno. : Perchè così dice il Signore: Ecco, io darò in preda al terrore te e tutti i tuoi cari; essi cadranno per la spada dei loro nemici davanti ai tuoi occhi. Consegnerò tutti gli abitanti di Giuda in mano al re di Babilonia, il quale li deporterà e li ucciderà di spada. : Consegnerò tutte le ricchezze di questa città e i suoi prodotti, tutti gli oggetti preziosi e i tesori dei re di Giuda in mano ai loro nemici, i quali li saccheggeranno e li prenderanno e li porteranno a Babilonia. : Tu, Pascur, e tutti quelli della tua casa andrete in schiavitù; andrai a Babilonia, là morirai e là sarai sepolto, tu e tutti i tuoi cari, ai quali hai profetizzato tante menzogne".
: 19:1 IL Signore ha detto cosi': Va', insieme con alcuni degli anziani del popolo, e degli anziani de' sacerdoti, e compera un boccale di vasellaio.: 19:2 Ed esci alla valle del figliuolo di Hinnom, che e' all'entrata della porta de' vasellai. e quivi grida le parole che io ti diro', e di':: 19:3 Ascoltate la parola del Signore, voi re di Giuda, ed abitanti di Gerusalemme: Cosi' ha detto il Signor degli eserciti, l'Iddio d'Israele: Ecco, io fo venire soproa questo luogo un male, il quale chiunque udira' avra' gli orecchi intronati.: 19:4 Perciocche' mi hanno lasciato, ed hanno profanato questo luogo, ed hanno in esso fatti profumi ad altri dii, i quali ne' essi, ne' i lor padri, ne' i re di Giuda, non han conosciuti. ed hanno empiuto questo luogo di sangue d'innocenti.: 19:5 Ed hanno edificati degli alti luoghi a Baal, per bruciar col fuoco i lor figliuoli in olocausto a Baal, il che io non comandai, e non ne parlai giammai, e non mi entro' giammai in cuore.: 19:6 Percio', ecco, i giorni vengono, dice il Signore, che questo luogo non sara' piu' chiamato Tofet, ne' valle del figliuolo di Hinnom, ma valle di uccisione.: 20:1 OR Pashur, figliuolo d'Immer, sacerdote, ch'era soproantendente, e conduttore nella Casa del Signore, udi' Geremia, che profetizzava queste parole.: 20:2 E Pashur percosse il profeta Geremia, e lo mise nella grotta, ch'era nella porta alta di Beniamino, la quale conduceva alla Casa del Signore.: 20:3 E il giorno seguente, Pashur trasse Geremia fuor della carcere. E Geremia gli disse: Il Signore ti nomina, non Pashur, ma Magor-missabib.: 20:4 Perciocche', cosi' ha detto il Signore: Ecco, io ti mettero' in ispavento a te stesso, ed a tutti i tuoi amici. ed essi caderanno per la spada de' lor nemici, ed i tuoi occhi lo vedranno. e daro' tutto Giuda in man del re di Babilonia, il quale li menera' in cattivita' in Babilonia, e li percotera' con la spada.: 20:5 E daro' tutte le ricchezze di questa citta', e tutto il suo guadagno, e tutte le sue cose proeziose. e insieme tutti i tesori dei re di Giuda in man dei lor nemici, i quali li proederanno, e li rapiranno, e li porteranno via in Babilonia.: 20:6 E tu, Pashur, e tutti quelli che abitano in casa tua, andrete in cattivita'. e tu entrerai in Babilonia, e quivi morrai, e quivi sarai seppellito, tu, e tutti i tuoi amici, a' quali tu hai profetizzato falsamente.
: 19:1 Cosi' ha detto l'Eterno: Va', comproa una brocca di terra da un vasaio, e proendi teco alcuni degli anziani del popolo e degli anziani de' sacerdoti.: 19:2 rècati nella valle del figliuolo d'Hinnom ch'e' all'ingresso della porta dei Vasai, e quivi proclama le parole che io ti diro'.: 19:3 Dirai cosi': Ascoltate la parola dell'Eterno, o re di Giuda, e abitanti di Gerusalemme! Cosi' parla l'Eterno degli eserciti, l'Iddio d'Israele: Ecco, io fo venire soproa questo luogo una calamita', che fara' intronar gli orecchi di chi n'udra' parlare.: 19:4 poichè m'hanno abbandonato, hanno profanato questo luogo, e vi hanno offerto profumi ad altri de'i, che nè essi, nè i loro padri, nè i re di Giuda hanno conosciuti, e hanno riempito questo luogo di sangue d'innocenti.: 19:5 hanno edificato degli alti luoghi a Baal, per bruciare nel fuoco i loro figliuoli in olocausto a Baal. cosa che io non avevo comandata, della quale non avevo parlato mai, e che non m'era mai venuta in cuore.: 19:6 Percio', ecco, i giorni vengono, dice l'Eterno, che questo luogo non sara' piu' chiamato 'Tofet', nè 'la valle del figliuolo d'Hinnom', ma 'la valle del Massacro'.: 20:1 Or Pashur, figliuolo d'Immer, sacerdote e caposoprointendente della casa dell'Eterno, udi' Geremia che profetizzava queste cose.: 20:2 E Pashur percosse il profeta Geremia, e lo mise nei ceppi nella proigione ch'era nella porta superiore di Beniamino, nella casa dell'Eterno.: 20:3 E il giorno seguente, Pashur fe' uscire Geremia di carcere. E Geremia gli disse: 'L'Eterno non ti chiama piu' Pashur, ma Ma-gor-Missabib.: 20:4 Poichè cosi' parla l'Eterno: Io ti rendero' un oggetto di terrore a te stesso e a tutti i tuoi amici. essi cadranno per la spada dei loro nemici, e i tuoi occhi lo vedranno. e daro' tutto Giuda in mano del re di Babilonia, che li menera' in cattivita' in Babilonia, e li colpira' con la spada.: 20:5 E daro' tutte le ricchezze di questa citta' e tutto il suo guadagno e tutte le sue cose proeziose, daro' tutti i tesori dei re di Giuda in mano dei loro nemici che ne faranno lor proeda, li piglieranno, e li porteranno via a Babilonia.: 20:6 E tu, Pashur, e tutti quelli che abitano in casa tua, andrete in cattivita'. tu andrai a Babilonia, e quivi morrai, e quivi sarai sepolto, tu, con tutti i tuoi amici, ai quali hai profetizzato menzogne'.
: 19:1 Cosò ha detto il SIGNORE: 'Và, comproa una brocca di terracotta da un vasaio e proendi con te alcuni degli anziani del popolo e degli anziani dei sacerdoti.: 19:2 recati nella valle del figlio d'Innom, che è all'ingresso della porta dei Vasai, e là proclama le parole che io ti dirò.: 19:3 Dirai cosò: ""Ascoltate la parola del SIGNORE, o re di Giuda, e abitanti di Gerusalemme! Cosò parla il SIGNORE degli eserciti, Dio d'Israele: Ecco, io faccio venire soproa questo luogo una calamità che farà intronare gli orecchi di chi ne sentirà parlare.: 19:4 infatti mi hanno abbandonato, hanno profanato questo luogo e vi hanno offerto profumi ad altri dèi, che nè essi, nè i loro padri, nè i re di Giuda hanno conosciuto, e hanno riempito questo luogo di sangue d'innocenti.: 19:5 hanno costruito alti luoghi a Baal per bruciare nel fuoco i loro figli in olocausto a Baal. cosa che io non avevo comandata, di cui non avevo parlato mai, e che non mi era mai venuta in cuore.: 19:6 Perciò, ecco, i giorni vengono, dice il SIGNORE, in cui questo luogo non sarà più chiamato Tofet, nè la valle del figlio d'Innom, ma: Valle del Massacro.: 20:1 Pascur, figlio d'Immer, sacerdote e caposovrintendente della casa del SIGNORE, udò Geremia che profetizzava queste cose.: 20:2 Pascur percosse il profeta Geremia e lo mise nei ceppi nella proigione che era proesso la porta superiore di Beniamino, nella casa del SIGNORE.: 20:3 Il giorno seguente, Pa-scur liberò Geremia dai ceppi. Geremia gli disse: 'Il SIGNORE non ti chiama più Pascur, ma Magor-Missabib.: 20:4 Poichè cosò parla il SIGNORE: ""Io ti renderò un oggetto di terrore a te stesso e a tutti i tuoi amici. essi cadranno per la spada dei loro nemici e i tuoi occhi lo vedranno. darò tutto Giuda in mano al re di Babilonia, che li deporterà a Babilonia, e li colpirà con la spada.: 20:5 Darò tutte le ricchezze di questa città, tutto il suo guadagno e tutte le sue cose proeziose, darò tutti i tesori dei re di Giuda in mano dei loro nemici, che ne faranno loro proeda, li piglieranno e li porteranno via a Babilonia.: 20:6 Tu, Pascur e tutti quelli che abitano in casa tua, sarete deportati. tu andrai a Babilonia e là morirai. là sarai sepolto con tutti i tuoi amici, ai quali hai profetizzato menzogne""'.
: 19:1 Così ha detto l’Eterno: ’Và e comproa una brocca di terracotta. proendi quindi alcuni anziani del popolo e alcuni anziani dei sacerdoti: 19:2 e esci verso la valle del figlio di Hinnom che è all’ingresso della Porta del coccio e là proclama le parole che io ti dirò.: 19:3 Dirai così: Ascoltate la parola dell’Eterno, o re di Giuda e abitanti di Gerusalemme. Così dice l’Eterno degli eserciti, il DIO d’Israele: Ecco, io farò venire soproa questo luogo una calamità tale che farà rintronare gli orecchi di chiunque l’udrà,: 19:4 perchè mi hanno abbandonato, hanno profanato questo luogo e vi hanno bruciato incenso ad altri dèi, che nè essi nè i loro padri nè i re di Giuda conoscevano, e hanno riempito questo luogo di sangue degli innocenti.: 19:5 hanno edificato gli alti luoghi a Baal per bruciare nel fuoco i loro figli in olocausto a Baal, cosa che non avevo comandato, di cui non avevo mai parlato e che non mi era mai venuta in mente.: 19:6 Perciò ecco, i giorni vengono', dice l’Eterno, ’in cui questo luogo non si chiamerà più ""Tofet"", nè ""la Valle del figlio di Hinnom"", ma ""la Valle del massacro"".: 20:1 Ora Pashhur, figlio di Immer, sacerdote e caposoprointendente della casa dell’Eterno, udì Geremia che profetizzava queste cose.: 20:2 Allora Pashhur percosse il profeta Geremia e lo mise nella proigione che si trovava nella porta superiore di Beniamino proesso la casa dell’Eterno.: 20:3 Il giorno seguente Pa-shhur fece uscire Geremia dalla proigione. Geremia gli disse: ’L’Eterno non ti chiama più Pashhur, ma Magor-Missabib.: 20:4 Poichè così dice l’Eterno: Ecco, io darò in proeda al terrore te e tutti i tuoi amici. essi cadranno per la spada dei loro nemici e i tuoi occhi lo vedranno. Darò tutto Giuda nelle mani del re di Babilonia, che li condurrà in cattività a Babilonia e li colpirà con la spada.: 20:5 Inoltre darò tutte le ricchezze di questa città, tutto il prodotto delle sue fatiche e tutte le sue cose proeziose, sì, darò tutti i tesori dei re di Giuda in mano dei loro nemici che li sac-cheggeranno, li proenderanno e li porteranno a Babilonia.: 20:6 E tu, Pashhur, e tutti quelli che abitano in casa tua, andrete in cattività. andrai a Babilonia, là morirai e là sarai sepolto, tu e tutti i tuoi amici, ai quali hai profetizzato menzogne'.
: Così disse il Signore a Geremia: ""Va' a comprarti una brocca di terracotta; prendi alcuni anziani del popolo e alcuni sacerdoti con te: ed esci nella valle di Ben-Innon, che è all'ingresso della Porta dei cocci. Là proclamerai le parole che io ti dirò.: Riferirai: Ascoltate la parola del Signore, o re di Giuda e abitanti di Gerusalemme. Così dice il Signore degli eserciti, Dio di Israele: Ecco io manderò su questo luogo una sventura tale che risuonerà negli orecchi di chiunque la udrà,: poichè mi hanno abbandonato e hanno destinato ad altro questo luogo per sacrificarvi ad altri dèi, che nè essi nè i loro padri nè i re di Giuda conoscevano. Essi hanno riempito questo luogo di sangue innocente;: hanno edificato alture a Baal per bruciare nel fuoco i loro figli come olocausti a Baal. Questo io non ho comandato, non ne ho mai parlato, non mi è mai venuto in mente.: Perciò, ecco, verranno giorni - dice il Signore - nei quali questo luogo non si chiamerà più Tofet e valle di Ben-Innon, ma piuttosto valle della Strage.: Pascur figlio di Immer, sacerdote e sovrintendente-capo del tempio, udì Geremia predire tutte queste cose.: Pascur fece fustigare il profeta Geremia e quindi lo mise in ceppi nella prigione che si trovava presso la porta superiore di Beniamino, nel tempio del Signore.: Quando poi il giorno dopo Pascur fece liberare dai ceppi Geremia, questi gli disse: ""Il Signore non ti chiama più Pascur, ma Terrore all'intorno"".: Perchè così dice il Signore: ""Ecco io darò in preda al terrore te e tutti i tuoi cari; essi cadranno per la spada dei loro nemici e i tuoi occhi lo vedranno. Metterò tutto Giuda nelle mani del re di Babilonia, il quale li deporterà a Babilonia e li colpirà di spada.: Consegnerò tutte le ricchezze di questa città e tutti i suoi prodotti, tutti gli oggetti preziosi e tutti i tesori dei re di Giuda in mano ai suoi nemici, i quali li saccheggeranno e li prenderanno e li trasporteranno a Babilonia.: Tu, Pascur, e tutti gli abitanti della tua casa andrete in schiavitù; andrai a Babilonia, là morirai e là sarai sepolto, tu e tutti i tuoi cari, ai quali hai predetto menzogne"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia