Cronologia dei paragrafi

Prospettive di esilio
Minacce è Ioiachan
Ammonizione e Gerusalemme che non si converte
La grande siccità
La sventura della guerra
Rinnovo della vocazione
La vita del profeta come segno
Il ritorno dei dispersi di Israele
Annunzio dell'invasione
La conversione delle nazioni
Colpe cultuali di Giuda
Sentenze di saggezza
Fiducia nel tempio e nel Signore
Una preghiera di vendetta
L'osservanza del sabato
Geremia presso il vasaio
Israele dimentica il Signore
In occasione di un attentato contro Geremia
La brocca spezzata è l'alterco con Pascer
Estratti diversi dalle e Confessionì
La risposta agli inviati di Sedecia
Appello generale alla casa reale
Oracoli contro diversi re: contro Ioacaz
Contro Ioiakim
Contro Ioiachin
Oracoli messianici. Il re dell'avvenire
Libretto contro i falsi profeti
I due canestri di fichi
4. Babilonia, flagello del Signore
La visione della coppa
Arresto e giudizio di Geremia
L'azione simbolica del giogo e il messaggio ai re occidentali
L'alterco con il profeta Anania
La lettera agli esiliati
Profezia contro Semaia
Restaurazione promessa a Israele
Ristabilimento promesso a Giuda
Israele e Giuda
La retribuzione personale
La nuova alleanza
Permanenza di Israele
Ricostruzione e grandezza di Gerusalemme
L'acquisto di un campo, pegno di avvenire felice
Altra promessa di restaurazione
Le istituzioni dell'avvenire
La sorte finale di Sedecia
Il problema della liberazione degli schiavi
Il rotolo del 65-64
Giudizio riassuntivo su Sedecia
Geremia nella cisterna. Intervento di Ebed-Milech
Ultimo incontro di Geremia con Sedecia
Sorte di Geremia alla caduta di Gerusalemme
Oracolo di salvezza per Ebed-Milech
Ancora la sorte di Geremia
Godolia governatore: suo assassinio
La fuga in Egitto
Geremia predice l'invasione dell'Egitto da parte di Nabucodonosor
Ultimo ministero di Geremia: i Giudei in Egitto e la Regina del Cielo
La parola di consolazione per Baruc
Oracoli contro l'Egitto. La disfatta di Crchemis
L'invasione dell'Egitto
Oracolo contro i Filistei
Oracolo contro Moab
Oracolo contro Ammon
Oracolo contro Edom
Oracolo contro città sire
Oracolo contro le tribù arabe
Oracolo contro Elam
Oracolo contro Babilonia
Caduta di Babilonia, liberazione di Israele
Caduta di Babilonia annunziata a Gerusalemme
Il peccato di insolenza
Il Signore redentore di Israele
Il popolo del nord e il leone del Giordano
Il Signore contro Babilonia
Il martello del Signore e il monte colossale
Verso la fine
La vendetta del Signore
Elegia su Babilonia
La visita del Signore agli idoli
L'abbattimento di Babilonia
L'oracolo gettato nell'Eufrate
La catastrofe di Gerusalemme è il favore reso è Ioiachin

Prospettive di esilio (ger 13,15-17)

13:15 Ascoltate e porgete l'orecchio, non montate in superbia, perchè parla il Signore. 16 Date gloria al Signore, vostro Dio, prima che venga l'oscurità e i vostri piedi inciampino sui monti, al cadere della notte. Voi aspettate la luce, ma egli la ridurrà in tenebre e la muterà in oscurità profonda! 17 Se non ascolterete, io piangerò in segreto la vostra superbia; il mio occhio verserà lacrime, perchè sarà deportato il gregge del Signore.

13:15 13:15 Ascoltate, e porgete l'orecchio: Non superbite. perciocche' il Signore ha parlato. 16 13:16 Date gloria al Signore Iddio vostro, avanti ch'egli faccia venir le tenebre, e avanti che i vostri piedi s'intoppino soproa i monti di oscurita', e che voi aspettiate la luce, e ch'egli l'abbia cangiata in ombra di morte, e mutata in oscurita'. 17 13:17 Che se voi non ascoltate questo, l'anima mia piangera' in segreto, per lo vostro orgoglio. e l'occhio mio non restera' di lagrima-re, e si struggera' in lagrime. perciocche' la greggia del Signore e' menata in cattivita'.

13:15 13:15 Ascoltate, porgete orecchio! non insuperbite, perchè l'Eterno parla. 16 13:16 Date gloria all'Eterno, al vostro Dio, proima ch'ei faccia venir le tenebre, e proima che i vostri piedi inciampino sui monti avvolti nel crepuscolo, e voi aspettiate la luce ed egli ne faccia un'ombra di morte, e la muti in oscurita' profonda. 17 13:17 Ma se voi non date ascolto, l'anima mia piangera' in segreto, a motivo del vostro orgoglio, gli occhi miei piangeranno dirottamente, si scioglieranno in lacrime, perchè il gregge dell'Eterno sara' menato in cattivita'.

13:15 13:15 Ascoltate, porgete orecchio! Non insuperbite, perchè il SIGNORE parla. 16 13:16 Date gloria al SIGNORE, al vostro Dio, proima che egli faccia venir le tenebre. proima che i vostri piedi inciampino sui monti avvolti nel crepuscolo, e voi aspettiate la luce ed egli ne faccia un'ombra di morte, e la muti in oscurità profonda. 17 13:17 Ma se voi non date ascolto, io piangerò in segreto, a causa del vostro orgoglio. gli occhi miei piangeranno a dirotto, si scioglieranno in lacrime, perchè il gregge del SIGNORE sarà deportato.

13:15 13:15 Ascoltate e porgete orecchio: Non insuperbite, perchè l’Eterno ha parlato. 16 13:16 Date gloria all’Eterno, il vostro DIO, proima che faccia venire le tenebre e proima che i vostri piedi inciampino sui monti avvolti nel crepuscolo, perchè mentre voi aspettate la luce, egli la cambi in ombra di morte e la trasformi in densa oscurità. 17 13:17 Ma se non ascoltate questo, l’anima mia piangerà in segreto a motivo del vostro orgoglio, i miei occhi piangeranno dirottamente e si scioglieranno in lacrime, perchè il gregge dell’Eterno sarà condotto in cattività.

13:15 Ascoltate e porgete l'orecchio, non montate in superbia, perchè il Signore parla. 16 Date gloria al Signore vostro Dio, prima che venga l'oscurità e prima che inciampino i vostri piedi sui monti, al cadere della notte. Voi aspettate la luce, ma egli la ridurrà in tenebre e la muterà in densa oscurità! 17 Se voi non ascolterete, io piangerò in segreto dinanzi alla vostra superbia; il mio occhio si scioglierà in lacrime, perchè sarà deportato il gregge del Signore.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia