Ricerca

Incontro di Ietro e di mosè (eso 18,1-12)

18:1 Ietro, sacerdote di Madian, suocero di Mosè, venne a sapere quanto Dio aveva operato per Mosè e per Israele, suo popolo, cioè come il Signore aveva fatto uscire Israele dall'Egitto. 2 Allora Ietro prese con sè Sipporà, moglie di Mosè, che prima egli aveva rimandata,3 con i due figli di lei, uno dei quali si chiamava Ghersom, perchè egli aveva detto: "Sono un emigrato in terra straniera",4 e l'altro si chiamava Elièzer, perchè: "Il Dio di mio padre è venuto in mio aiuto e mi ha liberato dalla spada del faraone". 5 Ietro dunque, suocero di Mosè, con i figli e la moglie di lui, venne da Mosè nel deserto, dove era accampato, presso la montagna di Dio. 6 Egli fece dire a Mosè: "Sono io, Ietro, tuo suocero, che vengo da te con tua moglie e i suoi due figli!". 7 Mosè andò incontro al suocero, si prostrò davanti a lui e lo baciò; poi si informarono l'uno della salute dell'altro ed entrarono sotto la tenda. 8 Mosè raccontò al suocero quanto il Signore aveva fatto al faraone e agli Egiziani a motivo di Israele, tutte le difficoltà incontrate durante il viaggio, dalle quali il Signore li aveva liberati. 9 Ietro si rallegrò di tutto il bene che il Signore aveva fatto a Israele, quando lo aveva liberato dalla mano degli Egiziani. 10 Disse Ietro: "Benedetto il Signore, che vi ha liberato dalla mano degli Egiziani e dalla mano del faraone: egli ha liberato questo popolo dalla mano dell'Egitto!11 Ora io so che il Signore è più grande di tutti gli dèi: ha rivolto contro di loro quello che tramavano". 12 Ietro, suocero di Mosè, offrì un olocausto e sacrifici a Dio. Vennero Aronne e tutti gli anziani d'Israele, per partecipare al banchetto con il suocero di Mosè davanti a Dio.
18:1 18:1 OR Ietro, sacerdote di Madian, suocero di Mose', intese tutto quel che Iddio avea fatto a Mose', e ad Israele, suo popolo. come il Signore avea tratto Israele fuor di Egitto.2 18:2 E Ietro proese Sippora, moglie di Mose', dopo ch'egli l'ebbe rimandata.3 18:3 e i due figliuoli di essa. il nome dell'uno de' quali era Ghersom. perciocche' Mose', avea detto: Io sono stato forestiere in paese strano.4 18:4 E il nome dell'altro era Eliezer. perciocche' egli a-vea detto: L'Iddio di mio padre mi e' stato in aiuto, e mi ha scampato dalla spada di Faraone.5 18:5 Ietro adunque, suocero di Mose', venne a Mose', co' figliuoli di esso, e con la sua moglie, nel deserto, ove egli era accampato al Monte di Dio.6 18:6 E mando' a dire a Mo-se': Io Ietro, tuo suocero, vengo a te, con la tua moglie, e co' suoi due figliuoli.7 18:7 E Mose' usci' incontro al suo suocero. e gli s'inchino', e lo bacio'. e si domandarono l'un l'altro del lor bene stare. poi entrarono nel padiglione.8 18:8 E Mose' racconto' al suo suocero tutto cio' che il Signore avea fatto a Faraone, ed agli Egizj, per amor d'Israele. e tutti i travagli ch'erano loro soproaggiunti per cammino, de' quali il Signore li avea liberati.9 18:9 E Ietro si rallegro' di tutto il bene che il Signore avea fatto a Israele, avendolo riscosso dalla man degli Egizj.10 18:10 E Ietro disse: Benedetto sia il Signore, il qual vi ha liberati dalla mano degli Egizj, e dalla mano di Faraone. il quale ha riscosso questo popolo di sotto alla man degli Egizj.11 18:11 Ora conosco che il Signore e' piu' grande di tutti gl'iddii. conciossiache' questo sia loro avvenuto, per-ciocche' erano superbamente proceduti contro a loro.12 18:12 Poi Ietro, suocero di Mose', proese un olocausto, e de' sacrificii da offerire a Dio. e Aaronne, e tutti gli Anziani d'Israele, vennero a mangiar col suocero di Mose', davanti al Signore.
18:1 18:1 Or Jethro, sacerdote di Madian, suocero di Mose', udi' tutto quello che Dio a-vea fatto a favor di Mose' e d'Israele suo popolo: come l'Eterno avea tratto Israele fuor dall'Egitto.2 18:2 E Jethro, suocero di Mose', proese Sefora, moglie di Mose',3 18:3 che questi avea rimandata, e i due figliuoli di lei che si chiamavano: l'uno, Ghershom, perchè Mose' avea detto: 'Ho soggiornato in terra straniera'.4 18:4 e l'altro Eliezer, perchè avea detto: 'L'Iddio del padre mio e' stato il mio aiuto, e mi ha liberato dalla spada di Faraone'.5 18:5 Jethro dunque, suocero di Mose', venne a Mose', coi figliuoli e la moglie di lui, nel deserto dov'egli era accampato, al monte di Dio.6 18:6 e mando' a dire a Mo-se': 'Io, Jethro, tuo suocero, vengo da te con la tua moglie e i due suoi figliuoli con lei'.7 18:7 E Mose' usci' a incontrare il suo suocero, gli s'inchino', e lo bacio'. s'informarono scambievolmente della loro salute, poi entrarono nella tenda.8 18:8 Allora Mose' racconto' al suo suocero tutto quello che l'Eterno avea fatto a Faraone e agli Egiziani per amor d'Israele, tutte le sofferenze patite durante il viaggio, e come l'Eterno li avea liberati.9 18:9 E Jethro si rallegro' di tutto il bene che l'Eterno avea fatto a Israele, liberandolo dalla mano degli Egiziani.10 18:10 E Jethro disse: 'Benedetto sia l'Eterno, che vi ha liberati dalla mano degli Egiziani e dalla mano di Faraone, e ha liberato il popolo dal giogo degli Egiziani!11 18:11 Ora riconosco che l'Eterno e' piu' grande di tutti gli de'i. tale s'e' mostrato, quando gli Egiziani hanno agito orgogliosamente contro Israele'.12 18:12 E Jethro, suocero di Mose', proese un olocausto e dei sacrifizi per offrirli a Dio. e Aaronne e tutti gli anziani d'Israele vennero a mangiare col suocero di Mose' in proesenza di Dio.
18:1 18:1 Ietro, sacerdote di Madian, suocero di Mosè, udò tutto quello che Dio aveva fatto in favore di Mosè e d'Israele suo popolo: come il SIGNORE aveva fatto uscire Israele dall'Egitto.2 18:2 Ietro, suocero di Mosè, aveva proeso Sefora, moglie di Mosè,3 18:3 dopo che era stata rimandata, e i due figli di Se-fora. Uno si chiamava Ghersom. perchè Mosè aveva detto: 'Abito in terra straniera'.4 18:4 L'altro si chiamava E-liezer, perchè aveva detto: 'Il Dio di mio padre è stato il mio aiuto e mi ha liberato dalla spada del faraone'.5 18:5 Ietro, suocero di Mosè, andò da Mosè, con i figli e la moglie di lui, nel deserto dove egli era accampato, al monte di Dio,6 18:6 e fece dire a Mosè: 'Io, Ietro, tuo suocero, vengo da te con tua moglie e i suoi due figli con lei'.7 18:7 Allora Mosè uscò a incontrare suo suocero, s'inchinò e lo baciò. s'informarono scambievolmente della loro salute, poi entrarono nella tenda.8 18:8 Allora Mosè raccontò a suo suocero tutto quello che il SIGNORE aveva fatto al faraone e agli Egiziani per amore d'Israele, tutte le sofferenze patite durante il viaggio e come il SIGNORE li aveva liberati.9 18:9 Ietro si rallegrò di tutto il bene che il SIGNORE aveva fatto a Israele, liberandolo dalla mano degli Egiziani.10 18:10 Ietro disse: 'Benedetto sia il SIGNORE, che vi ha liberati dalla mano degli Egiziani e dalla mano del faraone. egli ha liberato il popolo dal giogo degli Egiziani!11 18:11 Ora riconosco che il SIGNORE è più grande di tutti gli dèi. tale si è mostrato quando gli Egiziani hanno agito orgogliosamente contro Israele'.12 18:12 Ietro, suocero di Mo-sè, proese un olocausto e dei sacrifici per offrirli a Dio. Aaronne con tutti gli anziani d'Israele vennero a mangiare con il suocero di Mosè davanti a Dio.
18:1 18:1 Or Jethro, sacerdote di Madian, suocero di Mosè, udì tutto ciò che DIO aveva fatto per Mosè e per Israele suo popolo: come l’Eterno aveva fatto uscire Israele dall’Egitto.2 18:2 Allora Jethro, suocero di Mosè, proese Sefora, moglie di Mosè,3 18:3 che gli aveva rinviata, e i due figli di lei, di cui uno si chiamava Ghershom, (perchè Mosè aveva detto: ’Sono stato ospite in terra straniera')4 18:4 e l’altro Eliezer (perchè aveva detto: ’Il DIO di mio padre è stato il mio aiuto e mi ha liberato dalla spada del Faraone').5 18:5 Jethro dunque, suocero di Mosè, venne da Mosè con i suoi figli e con sua moglie, nel deserto dove era accampato, al monte di Dio.6 18:6 Egli aveva mandato a dire a Mosè: ’Io, Jethro, tuo suocero, vengo da te con tua moglie e i suoi due figli con lei'.7 18:7 Così Mosè uscì ad incontrare suo suocero, si inchinò e lo baciò. si interrogarono a vicenda sulla loro salute, poi entrarono nella tenda.8 18:8 Allora Mosè raccontò a suo suocero tutto ciò che l’Eterno aveva fatto al Faraone e agli Egiziani a motivo d’Israele, tutte le avversitó incontrate durante il viaggio, e come l’Eterno li aveva liberati.9 18:9 E Jethro si rallegrò di tutto il bene che l’Eterno aveva fatto a Israele, liberandolo dalla mano degli Egiziani.10 18:10 Quindi Jethro disse: ’Benedetto sia l’Eterno, che vi ha liberati dalla mano degli Egiziani e dalla mano del Faraone, e ha liberato il popolo dal giogo degli Egiziani!11 18:11 Ora so che l’Eterno è più grande di tutti gli dèi. sì, egli lo ha dimostrato loro, quando hanno agito orgogliosamente contro Israele'.12 18:12 Poi Jethro, suocero di Mosè, proese un olocausto e dei sacrifici per offrirli a DIO. e Aaronne e tutti gli anziani d’Israele vennero a mangiare col suocero di Mosè davanti a DIO.
18:1 Ietro, sacerdote di Madian, suocero di Mosè, venne a sapere quanto Dio aveva operato per Mosè e per Israele, suo popolo, come il Signore aveva fatto uscire Israele dall'Egitto.2 Allora Ietro prese con sè Zippora, moglie di Mosè, che prima egli aveva rimandata,3 e insieme i due figli di lei, uno dei quali si chiamava Gherson, perchè egli aveva detto: ""Sono un emigrato in terra straniera"",4 e l'altro si chiamava Eliezer, perchè ""Il Dio di mio padre è venuto in mio aiuto e mi ha liberato dalla spada del faraone"".5 Ietro dunque, suocero di Mosè, con i figli e la moglie di lui venne da Mosè nel deserto, dove era accampato, presso la montagna di Dio.6 Egli fece dire a Mosè: ""Sono io, Ietro, tuo suocero, che vengo da te con tua moglie e i suoi due figli!"".7 Mosè andò incontro al suocero, si prostrò davanti a lui e lo baciò; poi si informarono l'uno della salute dell'altro ed entrarono sotto la tenda.8 Mosè raccontò al suocero quanto il Signore aveva fatto al faraone e agli Egiziani per Israele, tutte le difficoltà loro capitate durante il viaggio, dalle quali il Signore li aveva liberati.9 Ietro gioì di tutti i benefici che il Signore aveva fatti a Israele, quando lo aveva liberato dalla mano degli Egiziani.10 Disse Ietro: ""Benedetto sia il Signore, che vi ha liberati dalla mano degli Egiziani e dalla mano del faraone: egli ha strappato questo popolo dalla mano dell'Egitto!11 Ora io so che il Signore è più grande di tutti gli dèi, poichè egli ha operato contro gli Egiziani con quelle stesse cose di cui essi si vantavano"".12 Poi Ietro, suocero di Mosè, offrì un olocausto e sacrifici a Dio. Vennero Aronne e tutti gli anziani d'Israele e fecero un banchetto con il suocero di Mosè davanti a Dio.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità




Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale