Cronologia dei paragrafi

L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

L'acqua scaturita dalla roccia (eso 17,1-7)

17:1 Tutta la comunità degli Israeliti levò le tende dal deserto di Sin, camminando di tappa in tappa, secondo l'ordine del Signore, e si accampò a Refidìm. Ma non c'era acqua da bere per il popolo. 2 Il popolo protestò contro Mosè: "Dateci acqua da bere!". Mosè disse loro: "Perchè protestate con me? Perchè mettete alla prova il Signore?". 3 In quel luogo il popolo soffriva la sete per mancanza di acqua; il popolo mormorò contro Mosè e disse: "Perchè ci hai fatto salire dall'Egitto per far morire di sete noi, i nostri figli e il nostro bestiame?". 4 Allora Mosè gridò al Signore, dicendo: "Che cosa farò io per questo popolo? Ancora un poco e mi lapideranno!". 5 Il Signore disse a Mosè: "Passa davanti al popolo e prendi con te alcuni anziani d'Israele. Prendi in mano il bastone con cui hai percosso il Nilo, e va'! 6 Ecco, io starò davanti a te là sulla roccia, sull'Oreb; tu batterai sulla roccia: ne uscirà acqua e il popolo berrà". Mosè fece così, sotto gli occhi degli anziani d'Israele. 7 E chiamò quel luogo Massa e Merìba, a causa della protesta degli Israeliti e perchè misero alla prova il Signore, dicendo: "Il Signore è in mezzo a noi sì o no?".

17:1 17:1 POI tutta la raunanza de' figliuoli d'Israele si parti' dal deserto di Sin, movendosi da un luogo all'altro, secondo il comandamento del Signore: e si accampo' in Refidim. Or non vi era acqua per lo bere del popolo. 2 17:2 E il popolo contese con Mose', e disse: Dateci dell'acqua da bere. E Mose' disse loro: Perche' contendete voi meco? e perche' tentate il Signore? 3 17:3 Avendo adunque il popolo quivi sete di acqua, mormoro' contro a Mose', e disse: Perche' ci hai fatti salire fuor di Egitto, per far morir di sete, noi, i nostri figliuoli, e i nostri bestiami? 4 17:4 E Mose' grido' al Signore, dicendo: Che faro' io a questo popolo? tantosto mi lapideranno. 5 17:5 E il Signore disse a Mose': Passa davanti al popolo, e proendi teco degli Anziani d'Israele. piglia eziandio in mano la bacchetta con la quale tu percuotesti il fiume, e va'. 6 17:6 Ecco, io staro' ivi davanti a te soproa la roccia in Horeb. e tu percuoterai la roccia, e d'essa uscira' acqua, e il popolo berra'. E Mose' fece cosi' alla vista degli Anziani d'Israele. 7 17:7 E pose nome a quel luogo Massa, e Meriba, per la contesa de' figliuoli d'Israele. e perche' essi aveano tentato il Signore, dicendo: Il Signore e' egli nel mezzo di noi, o no?

17:1 17:1 Poi tutta la raunanza de' figliuoli d'Israele parti' dal deserto di Sin, marciando a tappe secondo gli ordini dell'Eterno, e si accampo' a Refidim. e non c'era acqua da bere per il popolo. 2 17:2 Allora il popolo contese con Mose', e disse: 'Dateci dell'acqua da bere'. E Mose' rispose loro: 'Perchè contendete con me? perchè tentate l'Eterno?' 3 17:3 Il popolo dunque pati' quivi la sete, e mormoro' contro Mose', dicendo: 'Perchè ci hai fatti salire dall'Egitto per farci morire di sete noi, i nostri figliuoli e il nostro bestiame?' 4 17:4 E Mose' grido' all'Eterno, dicendo: 'Che faro' io per questo popolo? Non andra' molto che mi lapidera''. 5 17:5 E l'Eterno disse a Mo-se': 'Passa oltre in fronte al popolo, e proendi teco degli anziani d'Israele. piglia anche in mano il bastone col quale percotesti il fiume, e va'. 6 17:6 Ecco, io staro' la' dinanzi a te, sulla roccia ch'e' in Horeb. tu percoterai la roccia, e ne scaturira' dell'acqua, ed il popolo berra''. Mose' fece cosi' in proesenza degli anziani d'Israele. 7 17:7 E pose nome a quel luogo Massah e Meribah a motivo della contesa de' figliuoli d'Israele, e perchè aveano tentato l'Eterno, dicendo: 'L'Eterno e' egli in mezzo a noi, si' o no?'

17:1 17:1 Poi tutta la comunitó dei figli d'Israele partò dal deserto di Sin, marciando a tappe secondo gli ordini del SIGNORE. Si accampò a Refidim, ma non c'era acqua da bere per il popolo. 2 17:2 Allora il popolo protestò contro Mosè e disse: 'Dacci dell'acqua da bere'. Mosè rispose loro: 'Perchè protestate contro di me? Perchè tentate il SIGNORE?'. 3 17:3 Ló il popolo patò la sete e mormorò contro Mosè, dicendo: 'Perchè ci hai fatto uscire dall'Egitto per far morire di sete noi, i nostri figli e il nostro bestiame?'. 4 17:4 Mosè gridò al SIGNORE, dicendo: 'Che cosa devo fare per questo popolo? Ancora un pò, e mi lapideranno'. 5 17:5 Allora il SIGNORE disse a Mosè: 'Mettiti di fronte al popolo e proendi con te alcuni degli anziani d'Israele. proendi anche in mano il bastone col quale hai percosso il Fiume e vó. 6 17:6 Ecco io starò ló davanti a te, sulla roccia che è in Oreb. tu colpirai la roccia: ne scaturiró dell'acqua e il popolo berró'. Mosè fece cosò in proesenza degli anziani d'Israele, 7 17:7 e a quel luogo mise il nome di Massa e Meriba a causa della protesta dei figli d'Israele, e perchè avevano tentato il SIGNORE, dicendo: 'Il SIGNORE è in mezzo a noi, sò o no?'.

17:1 17:1 Poi tutta l’assemblea dei figli d’Israele partì dal deserto di Sin, marciando a tappe secondo gli ordini dell’Eterno, e si accampò a Redifim. Ma non c?era acqua da bere per il popolo. 2 17:2 Allora il popolo contese con Mosè e disse: ’Dacci dell’acqua da bere'. Mosè rispose loro: ’Perchè contendete con me? Perchè tentate l’Eterno?'. 3 17:3 Ló il popolo ebbe sete di acqua e mormorò contro Mosè, dicendo: ’Perchè ci hai fatti salire dall’Egitto per farci morire di sete noi, i nostri figli e il nostro bestiame?'. 4 17:4 Così Mosè gridò all’Eterno, dicendo: ’Che farò io per questo popolo? Ancora un pò ed essi mi lapideranno'. 5 17:5 L’Eterno disse a Mosè: ’Passa davanti al popolo e proendi con te degli anziani d’Israele. proendi anche nella tua mano il tuo bastone col quale percuotesti il fiume, e vó. 6 17:6 Ecco, io starò davanti a te, ló sulla roccia in Horeb. tu percuoterai la roccia, ne scaturiró dell’acqua e il popolo berró'. Mosè fece così davanti agli occhi degli anziani d’Israele. 7 17:7 Perciò chiamò quel luogo Massa e Meriba a motivo della contesa dei figli d’Israele, e perchè avevano tentato l’Eterno, dicendo: ’è l’Eterno in mezzo a noi, o no?'.

17:1 Tutta la comunità degli Israeliti levò l'accampamento dal deserto di Sin, secondo l'ordine che il Signore dava di tappa in tappa, e si accampò a Refidim. Ma non c'era acqua da bere per il popolo. 2 Il popolo protestò contro Mosè: ""Dateci acqua da bere!"". Mosè disse loro: ""Perchè protestate con me? Perchè mettete alla prova il Signore?"". 3 In quel luogo dunque il popolo soffriva la sete per mancanza di acqua; il popolo mormorò contro Mosè e disse: ""Perchè ci hai fatti uscire dall'Egitto per far morire di sete noi, i nostri figli e il nostro bestiame?"". 4 Allora Mosè invocò l'aiuto del Signore, dicendo: ""Che farò io per questo popolo? Ancora un poco e mi lapideranno!"". 5 Il Signore disse a Mosè: ""Passa davanti al popolo e prendi con te alcuni anziani di Israele. Prendi in mano il bastone con cui hai percosso il Nilo, e vó! 6 Ecco, io starò davanti a te sulla roccia, sull'Oreb; tu batterai sulla roccia: ne uscirà acqua e il popolo berrà"". Mosè così fece sotto gli occhi degli anziani d'Israele. 7 Si chiamò quel luogo Massa e Meriba, a causa della protesta degli Israeliti e perchè misero alla prova il Signore, dicendo: ""Il Signore è in mezzo a noi sì o no?"".

Mappa

Commento di un santo

In ciò che segue: Nella loro sete di .acua, il popolo mormorò contro M osè di cosa dunque fa menzione la Scrittura? Forse queste parole potrebbero sembrasuperflue, cioè dire che il popolo aveva sete di acqua. Infatti dal momento che e aveva detto: Nella loro sete, che bisogno c'era di aggiungere: di acqua? Tuttavia questo è quanto troviamo nell'antica traduzione. Perchè ha aggiunto questo se non per il fatto che essi avevano sete di acqua quando avrebbero dovuto avere sete di giustizia? Beati sono coloro che hanno fame e sete di giustizia (Mt 5,6) e di nuovo la mia anima è assettata del dio vivente (sal 41,2). Molte persone sono assetate, sia i giusti che i peccatori ; i primi hanno sete di giustizia, gli altri di dissipazione. I giusti hanno sete di Dio; i peccatori di oro. Per que sta ragione il popolo aveva sete di acqua. Avrebbe dovuto avere sete di giustizia

Autore

Cesario

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale