Cronologia dei paragrafi

L'Israele del nord invitato alla conversione
Il popolo messianico a Sion
Seguito del poema sulla conversione
L'invasione dal nord
Le ragioni dell'invasione
La pedagogia del castigo
In occasione di una carestia
Ripresa del tema
Ancora l'invasione
a) L'attacco contro il tempio
b) Gli dei stranieri
c) Il culto senza fedeltà
d) Di nuovo il culto illegittimo; minaccia di esilio
Minacce, lamenti, istruzioni. Traviamento di Israele
La legge nelle mani dei sacerdoti
Ripresa di un frammento con minacce
Minacce alla vigna - Giuda
Lamento del profeta per una carestia
Corruzione morale di Giuda
Lamenti a Sion
La vera saggezza
La circoncisione, falsa garanzia
Idoli e vero Dio
Panico nel paese
Geremia e le parole dell'alleanza
Rimprovero ai frequentatori del tempio
Geremia perseguitato ad Anatàt
La felicità dei cattivi
Lamenti del Signore sulla sua eredità invasa
Giudizio e salvezza dei popoli vicini
La cintura inutilizzabile
I boccali di vino fracassati
Prospettive di esilio
Minacce è Ioiachan
Ammonizione e Gerusalemme che non si converte
La grande siccità
La sventura della guerra
Rinnovo della vocazione
La vita del profeta come segno
Il ritorno dei dispersi di Israele
Annunzio dell'invasione
La conversione delle nazioni
Colpe cultuali di Giuda
Sentenze di saggezza
Fiducia nel tempio e nel Signore
Una preghiera di vendetta
L'osservanza del sabato
Geremia presso il vasaio
Israele dimentica il Signore
In occasione di un attentato contro Geremia
La brocca spezzata è l'alterco con Pascer
Estratti diversi dalle e Confessionì
La risposta agli inviati di Sedecia
Appello generale alla casa reale
Oracoli contro diversi re: contro Ioacaz
Contro Ioiakim
Contro Ioiachin
Oracoli messianici. Il re dell'avvenire
Libretto contro i falsi profeti
I due canestri di fichi
4. Babilonia, flagello del Signore
La visione della coppa
Arresto e giudizio di Geremia
L'azione simbolica del giogo e il messaggio ai re occidentali
L'alterco con il profeta Anania
La lettera agli esiliati
Profezia contro Semaia
Restaurazione promessa a Israele
Ristabilimento promesso a Giuda
Israele e Giuda
La retribuzione personale
La nuova alleanza
Permanenza di Israele
Ricostruzione e grandezza di Gerusalemme
L'acquisto di un campo, pegno di avvenire felice
Altra promessa di restaurazione
Le istituzioni dell'avvenire
La sorte finale di Sedecia
Il problema della liberazione degli schiavi
Il rotolo del 65-64
Giudizio riassuntivo su Sedecia
Geremia nella cisterna. Intervento di Ebed-Milech
Ultimo incontro di Geremia con Sedecia
Sorte di Geremia alla caduta di Gerusalemme
Oracolo di salvezza per Ebed-Milech
Ancora la sorte di Geremia
Godolia governatore: suo assassinio
La fuga in Egitto
Geremia predice l'invasione dell'Egitto da parte di Nabucodonosor
Ultimo ministero di Geremia: i Giudei in Egitto e la Regina del Cielo
La parola di consolazione per Baruc
Oracoli contro l'Egitto. La disfatta di Crchemis
L'invasione dell'Egitto
Oracolo contro i Filistei
Oracolo contro Moab
Oracolo contro Ammon
Oracolo contro Edom
Oracolo contro città sire
Oracolo contro le tribù arabe
Oracolo contro Elam
Oracolo contro Babilonia
Caduta di Babilonia, liberazione di Israele
Caduta di Babilonia annunziata a Gerusalemme
Il peccato di insolenza
Il Signore redentore di Israele
Il popolo del nord e il leone del Giordano
Il Signore contro Babilonia
Il martello del Signore e il monte colossale
Verso la fine
La vendetta del Signore
Elegia su Babilonia
La visita del Signore agli idoli
L'abbattimento di Babilonia
L'oracolo gettato nell'Eufrate
La catastrofe di Gerusalemme è il favore reso è Ioiachin

L'Israele del nord invitato alla conversione (ger 3,6-13)

3:6 Il Signore mi disse al tempo del re Giosia: "Hai visto ciò che ha fatto Israele, la ribelle? Si è recata su ogni luogo elevato e sotto ogni albero verde per prostituirsi. 7 E io pensavo: "Dopo che avrà fatto tutto questo tornerà a me"; ma ella non è ritornata. La sua perfida sorella Giuda ha visto ciò, 8 ha visto che ho ripudiato la ribelle Israele proprio per tutti i suoi adultèri, consegnandole il documento del divorzio, ma la sua perfida sorella Giuda non ha avuto alcun timore. Anzi, anche lei è andata a prostituirsi, 9 e con il clamore delle sue prostituzioni ha contaminato la terra; ha commesso adulterio davanti alla pietra e al legno. 10 E nonostante questo, la sua perfida sorella Giuda non è ritornata a me con tutto il cuore, ma soltanto con menzogna". Oracolo del Signore. 11 Allora il Signore mi disse: "Israele ribelle si è dimostrata più giusta della perfida Giuda. 12 Va' e grida queste cose verso il settentrione: Ritorna, Israele ribelle, dice il Signore. Non ti mostrerò la faccia sdegnata, perchè io sono pietoso. Oracolo del Signore. Non conserverò l'ira per sempre. 13 Su, riconosci la tua colpa, perchè sei stata infedele al Signore, tuo Dio; hai concesso il tuo amore agli stranieri sotto ogni albero verde, e non hai ascoltato la mia voce. Oracolo del Signore.

3:6 3:6 IL Signore mi disse ancora al tempo del re Giosia: Hai tu veduto quel che la sviata Israele ha fatto? come ella e' andata soproa ogni alto monte, e sotto ogni albero verdeggiante, e quivi ha fornicato? 7 3:7 E pure, dopo ch'ebbe fatte tutte queste cose, io le dissi: Convertiti a me. ma ella non si converti'. e cio' vide la disleale Giuda, sua sorella. 8 3:8 Ed io ho veduto che con tutto che, avendo la sviata Israele commesso adulterio, io l'avessi mandata via, e le avessi dato il libello del suo ripudio, la disleale Giuda, sua sorella, non ha pero' temuto. anzi e' andata, ed ha fornicato anch'ella. 9 3:9 E per la lubricita' delle sue fornicazioni, e' avvenuto che il paese e' stato contaminato. ed ella ha commesso adulterio con la pietra e col legno. 10 3:10 E pure anche, con tutto cio', la disleale Giuda, sorella di quell'altra, non si e' convertita a me con tutto il cuor suo. anzi con menzogna, dice il Signore. 11 3:11 E il Signore mi disse: La sviata Israele si e' mostrata piu' giusta che la disleale Giuda. 12 3:12 Va', e grida queste parole verso Aquilone, e di': Convertiti, o sviata Israele, dice il Signore. ed io non faro' cadere l'ira mia addosso a voi. perciocche' io son benigno, dice il Signore. io non guardo l'ira mia in perpetuo. 13 3:13 Sol riconosci la tua iniquita'. conciossiache' tu abbia commesso misfatto contro al Signore Iddio tuo, e ti sii prostituita agli stranieri sotto ogni albero verdeggiante, e non abbiate atteso alla mia voce, dice il Signore.

3:6 3:6 L'Eterno mi disse al tempo del re Giosia: 'Hai tu veduto quello che la infedele Israele ha fatto? e' andata soproa ogni alto monte e sotto ogni albero verdeggiante, e quivi s'e' prostituita. 7 3:7 Io dicevo: Dopo che avra' fatto tutte queste cose, essa tornera' a me. ma non e' ritornata. e la sua sorella, la perfida Giuda, l'ha visto. 8 3:8 E benchè io avessi ripudiato l'infedele Israele a cagione di tutti i suoi adulteri e le avessi dato la sua lettera di divorzio, ho visto che la sua sorella, la perfida Giuda, non ha avuto alcun timore, ed e' andata a prostituirsi anch'essa. 9 3:9 Col rumore delle sue prostituzioni Israele ha contaminato il paese, e ha commesso adulterio con la pietra e col legno. 10 3:10 e nonostante tutto questo, la sua perfida sorella non e' tornata a me con tutto il suo cuore, ma con finzione, dice l'Eterno'. 11 3:11 E l'Eterno mi disse: 'La infedele Israele s'e' mostrata piu' giusta della perfida Giuda'. 12 3:12 Va', proclama queste parole verso il settentrione, e di': Torna, o infedele Israele, dice l'Eterno. io non vi mostrero' un viso accigliato, giacchè io son misericordioso, dice l'Eterno, e non serbo l'ira in perpetuo. 13 3:13 Soltanto riconosci la tua iniquita': tu sei stata infedele all'Eterno, al tuo Dio, hai vo'lto qua e la' i tuoi passi verso gli stranieri, sotto ogni albero verdeggiante, e non hai dato ascolto alla mia voce, dice l'Eterno.

3:6 3:6 Il SIGNORE mi disse al tempo del re Giosia: 'Hai visto ciò che l'infedele Israele ha fatto? è andata soproa ogni alto monte e sotto ogni albero verdeggiante, e là s'è prostituita. 7 3:7 Io dicevo: Dopo che avrà fatto tutte queste cose, tornerà a me. ma non è ritornata. e sua sorella, la perfida Giuda, l'ha visto. 8 3:8 Benchè io avessi ripudiato l'infedele Israele a causa di tutti i suoi adulteri e le avessi dato la sua lettera di divorzio, ho visto che sua sorella, la perfida Giuda, non ha avuto alcun timore, ed è andata a prostituirsi anche lei. 9 3:9 Con il rumore delle sue prostituzioni Israele ha contaminato il paese. ha commesso adulterio con la pietra e con il legno. 10 3:10 nonostante tutto questo, la sua perfida sorella non è tornata da me con tutto il suo cuore, ma con finzione' dice il SIGNORE. 11 3:11 Il SIGNORE mi disse: 'L'infedele Israele si è mostrata più giusta della perfida Giuda. 12 3:12 Và, proclama queste parole verso il settentrione, e dò: ""Torna, o infedele Israele"" dice il SIGNORE. ""io non vi mostrerò un viso accigliato, poichè io sono misericordioso"" dice il SIGNORE, ""e non serbo l'ira per semproe. 13 3:13 Soltanto riconosci la tua iniquità: tu sei stata infedele al SIGNORE, al tuo Dio, sei andata di qua e di là con gli stranieri, sotto ogni albero verdeggiante, e non hai dato ascolto alla mia voce""' dice il SIGNORE.

3:6 3:6 L’Eterno mi disse al tempo del re Giosia: ’Hai visto ciò che la ribelle Israele ha fatto? è andata soproa ogni alto monte e sotto ogni albero verdeggiante e là si è prostituita. 7 3:7 Io dicevo: ""Dopo che avrà fatto tutte queste cose ritornerà a me"". Ma non è tornata. e la sua perfida sorella Giuda l’ha visto. 8 3:8 E sebbene io avessi ripudiato la ribelle Israele a motivo di tutti i suoi adultèri e le avessi dato il libello di divorzio, ho visto che la sua perfida sorella Giuda non ha avuto alcun timore, ma è andata anch’essa a prostituirsi. 9 3:9 Così con il rumore delle sue prostituzioni ha contaminato il paese e ha commesso adulterio con la pietra e con il legno 10 3:10 Nonostante tutto questo, la sua perfida sorella Giuda non è tornata a me con tutto il suo cuore, ma con simulazione', dice l’Eterno. 11 3:11 Poi l’Eterno mi disse: ’La ribelle Israele si è mostrata più giusta della perfida Giuda. 12 3:12 Và e proclama queste parole verso il nord, dicendo: ""Torna, o ribelle Israele""', dice l’Eterno, ’non farò ricadere la mia ira su di voi, perchè io sono misericordioso', dice l’Eterno, ’e non rimango adirato per semproe. 13 3:13 Soltanto riconosci la tua iniquità, perchè ti sei ribellata all’Eterno, il tuo DIO. hai profuso i tuoi favori agli stranieri sotto ogni albero verdeggiante e non hai dato ascolto alla mia voce', dice l’Eterno.

3:6 Il Signore mi disse al tempo del re Giosia: ""Hai visto ciò che ha fatto Israele, la ribelle? Si è recata su ogni luogo elevato e sotto ogni albero verde per prostituirsi. 7 E io pensavo: Dopo che avrà fatto tutto questo tornerà a me, ma essa non è ritornata. La perfida Giuda sua sorella ha visto ciò, 8 ha visto che ho ripudiato la ribelle Israele proprio per tutti i suoi adultèri, consegnandole il documento del divorzio, ma la perfida Giuda sua sorella non ha avuto alcun timore. Anzi anch'essa è andata a prostituirsi; 9 e con il clamore delle sue prostituzioni ha contaminato il paese; ha commesso adulterio davanti alla pietra e al legno. 10 Ciò nonostante, la perfida Giuda sua sorella non è ritornata a me con tutto il cuore, ma soltanto con menzogna"". Parola del Signore. 11 Allora il Signore mi disse: ""Israele ribelle si è dimostrata più giusta della perfida Giuda. 12 Va' e grida tali cose verso il settentrione dicendo: Ritorna, Israele ribelle, dice il Signore. Non ti mostrerò la faccia sdegnata, perchè io sono pietoso, dice il Signore. Non conserverò l'ira per sempre. 13 Su, riconosci la tua colpa, perchè sei stata infedele al Signore tuo Dio; hai profuso l'amore agli stranieri sotto ogni albero verde e non hai ascoltato la mia voce. Oracolo del Signore.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia