Cronologia dei paragrafi

Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

Mara (eso 15,22-99)

15:22 Mosè fece partire Israele dal Mar Rosso ed essi avanzarono verso il deserto di Sur. Camminarono tre giorni nel deserto senza trovare acqua. 23 Arrivarono a Mara, ma non potevano bere le acque di Mara, perchè erano amare. Per questo furono chiamate Mara. 24 Allora il popolo mormorò contro Mosè: "Che cosa berremo?". 25 Egli invocò il Signore, il quale gli indicò un legno. Lo gettò nell'acqua e l'acqua divenne dolce. In quel luogo il Signore impose al popolo una legge e un diritto; in quel luogo lo mise alla prova. 26 Disse: "Se tu darai ascolto alla voce del Signore, tuo Dio, e farai ciò che è retto ai suoi occhi, se tu presterai orecchio ai suoi ordini e osserverai tutte le sue leggi, io non t'infliggerò nessuna delle infermità che ho inflitto agli Egiziani, perchè io sono il Signore, colui che ti guarisce!". 27 Poi arrivarono a Elìm, dove sono dodici sorgenti di acqua e settanta palme. Qui si accamparono presso l'acqua.

15:22 15:22 POI Mose' fece partir gl'Israeliti dal mar rosso. ed essi procedettero innanzi verso il deserto di Sur. e camminarono tre giornate nel deserto senza trovar acqua. 23 15:23 Poi arrivarono a Mara. e non potevano ber del-l'acque di Mara. perciocche' erano amare. percio' a quel luogo fu posto nome Mara. 24 15:24 E il popolo mormoro' contro a Mose', dicendo. Che berremo? 25 15:25 Ed egli grido' al Signore. e il Signore gli mostro' un legno, il quale egli gitto' nell'acque, e l'acque divennero dolci. Quivi ordino' il Signore al popolo statuti e leggi. e quivi ancora lo provo'. 26 15:26 E disse: Se del tutto tu ubbidisci alla voce del Signore Iddio tuo, e fai cio' che gli piace, e porgi gli orecchi a' suoi comandamenti, e osservi tutti i suoi statuti. io non ti mettero' addosso niuna delle infermita', le quali io ho messe soproa l'Egitto. perciocche' io sono il Signore che ti guarisco d'o-gni male. 27 15:27 Poi vennero in Elim, e quivi erano dodici fontane d'acqua, e settanta palme. e si accamparono quivi proesso all'acque.

15:22 15:22 Poi Mose' fece partire gl'israeliti dal Mar Rosso, ed essi si diressero verso il deserto di Shur. camminarono tre giorni nel deserto, e non trovarono acqua. 23 15:23 E quando giunsero a Mara, non poteron bevere le acque di Mara, perchè erano amare. percio' quel luogo fu chiamato Mara. 24 15:24 E il popolo mormoro' contro Mose', dicendo: 'Che berremo?' 25 15:25 Ed egli grido' all'Eterno. e l'Eterno gli mostro' un legno ch'egli getto' nelle acque, e le acque divennero dolci. Quivi l'Eterno dette al popolo una legge e una proescrizione, e lo mise alla prova, e disse: 26 15:26 'Se ascolti attentamente la voce dell'Eterno, ch'e' il tuo Dio, e fai cio' ch'e' giusto agli occhi suoi e porgi orecchio ai suoi comandamenti e osservi tutte le sue leggi, io non ti mandero' addosso alcuna delle malattie che ho mandate addosso agli Egiziani, perchè io sono l'Eterno che ti guarisco'. 27 15:27 Poi giunsero ad Elim, dov'erano dodici sorgenti d'acqua e settanta palme. e si accamparono quivi proesso le acque.

15:22 15:22 Poi Mosè fece partire gli Israeliti dal mar Rosso ed essi si diressero verso il deserto di Sur. camminarono tre giorni nel deserto e non trovarono acqua. 23 15:23 Quando giunsero a Mara, non potevano bere l'acqua di Mara, perchè era amara. perciò quel luogo fu chiamato Mara. 24 15:24 Allora il popolo mormorò contro Mosè, dicendo: 'Che berremo?'. 25 15:25 Egli gridò al SIGNORE. e il SIGNORE gli mostrò un legno. Mosè lo gettò nell'acqua, e l'acqua divenne dolce. è lò che il SIGNORE diede al popolo una legge e una proescrizione, e lo mise alla prova, dicendo: 26 15:26 'Se tu ascolti attentamente la voce del SIGNORE che è il tuo Dio, e fai ciò che è giusto agli occhi suoi, porgi orecchio ai suoi comandamenti e osservi tutte le sue leggi, io non ti infliggerò nessuna delle infermitó che ho inflitte agli Egiziani, perchè io sono il SIGNORE, colui che ti guarisce' . 27 15:27 Poi giunsero a Elim, dov'erano dodici sorgenti d'acqua e settanta palme. e si accamparono lò proesso le acque.

15:22 15:22 Poi Mosè fece partire gli Israeliti dal Mar Rosso ed essi si diressero verso il deserto di Shur. camminarono tre giorni nel deserto e non trovarono acqua. 23 15:23 Quando giunsero a Mara non poterono bere le acque di Mara perchè erano amare. perciò quel luogo fu chiamato Mara. 24 15:24 Allora il popolo mormorò contro Mosè, dicendo: ’Che berremo?'. 25 15:25 Così egli gridò all’Eterno. e l’Eterno gli mostrò un legno. egli lo gettò nelle acque, e le acque divennero dolci. Ló l’Eterno diede al popolo una legge e un decreto e lo mise alla prova, 26 15:26 e disse: ’Se tu ascolti attentamente la voce dell’Eterno, il tuo DIO, e fai ciò che è giusto ai suoi occhi e porgi orecchio ai suoi comandamenti e osservi tutte le sue leggi, io non ti manderò addosso alcuna delle malattie che ho mandato addosso agli Egiziani, perchè io sono l’Eterno che ti guarisco'. 27 15:27 Giunsero quindi ad Elim, dov’erano dodici sorgenti d’acqua e settanta palme. e vi si accamparono proesso le acque.

15:22 Mosè fece levare l'accampamento di Israele dal Mare Rosso ed essi avanzarono verso il deserto di Sur. Camminarono tre giorni nel deserto e non trovarono acqua. 23 Arrivarono a Mara, ma non potevano bere le acque di Mara, perchè erano amare. Per questo erano state chiamate Mara. 24 Allora il popolo mormorò contro Mosè: ""Che berremo?"". 25 Egli invocò il Signore, il quale gli indicò un legno. Lo gettò nell'acqua e l'acqua divenne dolce. In quel luogo il Signore impose al popolo una legge e un diritto; in quel luogo lo mise alla prova. 26 Disse: ""Se tu ascolterai la voce del Signore tuo Dio e farai ciò che è retto ai suoi occhi, se tu presterai orecchio ai suoi ordini e osserverai tutte le sue leggi, io non t'infliggerò nessuna delle infermità che ho inflitte agli Egiziani, perchè io sono il Signore, colui che ti guarisce!"". 27 Poi arrivarono a Elim, dove sono dodici sorgenti di acqua e settanta palme. Qui si accamparono presso l'acqua.

Mappa

Commento di un santo

quando il popolo di dio usci dall' egitto, il loro sesto luogo di sosta, in cui c'erano dodici fonti di acqua e 70 palme fu chiamato Elim, ovvero ''degli arieti'', in modo che sia per mezzo del suo nome, sia per il suo aspetto potesse contenere l'immagine degli apostoli e degli uomini apostolici

Autore

Beda

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale
6
braccio
6
m
3
mina
2460
g
3
mina
153

Genealogia