Cronologia dei paragrafi

Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Indegnità dei capi (Is 56,1-2)

56:1 Così dice il Signore: "Osservate il diritto e praticate la giustizia, perchè la mia salvezza sta per venire, la mia giustizia sta per rivelarsi". 2 Beato l'uomo che così agisce e il figlio dell'uomo che a questo si attiene, che osserva il sabato senza profanarlo, che preserva la sua mano da ogni male.

56:1 56:4 Perciocche', cosi' ha detto il Signore intorno agli eunuchi: Quelli che osserveranno i miei sabati, ed eleggeranno di far cio' che mi piace, e si atterranno al mio patto. 2 56:5 io daro' loro nella mia Casa, e dentro delle mie mura, un luogo ed un nome, migliore che di figliuoli e di figliuole. io daro' loro un nome eterno, il quale giammai non sara' sterminato.

56:1 56:4 Poichè cosi' parla l'Eterno circa gli eunuchi che osserveranno i miei sabati, che sceglieranno cio' che a me piace, e s'atterranno al mio patto: 2 56:5 Io daro' loro, nella mia casa e dentro le mie mura, un posto ed un nome, che varranno meglio di figli e di figlie. daro' loro un nome eterno, che non perira' piu'.

56:1 56:4 Infatti cosò parla il SIGNORE circa gli eunuchi che osserveranno i miei sabati, che sceglieranno ciò che a me piace e si atterranno al mio patto: 2 56:5 'Io darò loro, nella mia casa e dentro le mie mura, un posto e un nome, che avranno più valore di figli e di figlie. darò loro un nome eterno, che non perirà più.

56:1 56:4 Poichè così dice l’Eterno: ’Agli eunuchi che osservano i miei sabati, scelgono ciò che a me piace e si attengono fermamente al mio patto, 2 56:5 darò loro nella mia casa e dentro le mie mura un posto e un nome, che varranno meglio di quello dei figli e delle figlie. darò loro un nome eterno che non sarà mai cancellato.

56:1 Così dice il Signore: ""Osservate il diritto e praticate la giustizia, perchè prossima a venire è la mia salvezza; la mia giustizia sta per rivelarsi"". 2 Beato l'uomo che così agisce e il figlio dell'uomo che a questo si attiene, che osserva il sabato senza profanarlo, che preserva la sua mano da ogni male.

Mappa

Commento di un santo

Il forestiero che sta davanti al Signore non dica: Allora il Signore mi taglierà via dal suo popolo, perchè il forestiero, cioè colui che non è del sangue di Israele, non per questo non può essere partecipe dei suoi doni o della familiarità con lui, ovviamente quella spirituale. Ma se egli è a servizio del Signore, sarà annoverato in tutto e per tutto fra i membri della casa e fra i conoscenti e inserito nel popolo santo, nel sacerdozio regale e nell'eredità di Dio, perchè apparterrà ai figli di Abramo. Infatti non tutti coloro che provengono da Israele sono Israele, secondo quanto dice il sapientissimo Paolo, nè per il fatto di essere stirpe di Abramo sono tutti suoi figli, ma i figli della promessa sono contati come discendenza (Rm 9, 68).

Autore

Cirillo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-20°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(Rm 11,13-15.11,29-32)}; (is 56,1-1.56,6-7)}; (sal 44,1-10)}; (mat 15,21-28)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia