Cronologia dei paragrafi

La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

La nuova Gerusalemme (Is 54,11-99)

54:11 Afflitta, percossa dal turbine, sconsolata, ecco io pongo sullo stibio le tue pietre e sugli zaffìri pongo le tue fondamenta. 12 Farò di rubini la tua merlatura, le tue porte saranno di berilli, tutta la tua cinta sarà di pietre preziose. 13 Tutti i tuoi figli saranno discepoli del Signore, grande sarà la prosperità dei tuoi figli; 14 sarai fondata sulla giustizia. Tieniti lontana dall'oppressione, perchè non dovrai temere, dallo spavento, perchè non ti si accosterà. 15 Ecco, se ci sarà un attacco, non sarà da parte mia. Chi ti attacca cadrà contro di te. 16 Ecco, io ho creato il fabbro che soffia sul fuoco delle braci e ne trae gli strumenti per il suo lavoro, e io ho creato anche il distruttore per devastare. 17 Nessun'arma affilata contro di te avrà successo, condannerai ogni lingua che si alzerà contro di te in giudizio. Questa è la sorte dei servi del Signore, quanto spetta a loro da parte mia. Oracolo del Signore.

54:11 54:14 Tu sarai stabilita in giustizia, tu sarai lontana d'opproessione, si' che non la temerai. e di ruina, si' ch'ella non si accostera' a te. 12 54:15 Ecco, ben si faranno delle raunate, ma non da parte mia. chi si radunera' contro a te, venendoti addosso, cadera'. 13 54:16 Ecco, io ho creato il fabbro che soffia il carbone nel fuoco, e che trae fuori lo strumento, per fare il suo lavoro. ed io ancora ho creato il guastatore, per distruggere. 14 54:17 Niun'arme fabbricata contro a te prosperera'. e tu condannerai ogni lingua che si levera' contro a te in giu-dicio. Quest'e' l'eredita' de' servitori del Signore, e la lor giustizia da parte mia, dice il Signore. 15 55:1 O VOI tutti che siete assetati, venite alle acque. e voi che non avete alcuni danari, venite, comperate, e mangiate. venite, dico, comperate, senza danari, e senza proezzo, vino, e latte. 16 55:2 Perche' spendete danari in cio' che non e' pane, e la vostra fatica in cio' che non puo' saziare? ascoltatemi pure, e voi mangerete del buono, e l'anima vostra godera' del grasso. 17 55:3 Inchinate il vostro orecchio, e venite a me. ascoltate, e l'anima vostra vivera'. ed io faro' con voi un patto eterno, secondo le benignita' stabili, promesse a Davide.

54:11 54:14 Tu sarai stabilita fermamente mediante la giustizia. sarai lungi dall'opproessione, chè non avrai niente da temere. e dalla ruina, chè non si accostera' a te. 12 54:15 Ecco, potranno far delle leghe. ma senza di me. Chiunque fara' lega contro di te, cadra' dinanzi a te. 13 54:16 Ecco, io ho creato il fabbro che soffia nel fuoco sui carboni e ne trae uno strumento per il suo lavoro. ed io pure ho creato il devastatore per distruggere. 14 54:17 Nessun'arma fabbricata contro di te riuscira'. e ogni lingua che sorgera' in giudizio contro di te, tu la condannerai. Tal e' l'eredita' dei servi dell'Eterno, e la giusta ricompensa che verra' loro da me, dice l'Eterno. 15 55:1 O voi tutti che siete assetati, venite alle acque, e voi che non avete danaro venite, comproate, mangiate! Venite, comproate senza danaro, senza pagare, vino e latte! 16 55:2 Perchè spendete danaro per cio' che non e' pane? e il frutto delle vostre fatiche per cio' che non sazia? Ascoltatemi attentamente e mangerete cio' ch'e' buono, e l'anima vostra godra' di cibi succulenti ! 17 55:3 Inclinate l'orecchio, e venite a me. ascoltate, e l'anima vostra vivra'. io fermero' con voi un patto eterno, vi largiro' le grazie stabili promesse a Davide.

54:11 54:14 Tu sarai stabilita fermamente mediante la giustizia. sarai lontana dall'opproessione, perchè non avrai niente da temere, e dalla rovina, perchè non si accosterà a te. 12 54:15 Ecco, potranno fare alleanze, ma senza di me. Chiunque farà alleanza contro di te, cadrà davanti a te. 13 54:16 Ecco, io ho creato il fabbro. egli soffia nel fuoco sui carboni e forgia uno strumento per il suo lavoro. io pure ho creato il devastatore per distruggere. 14 54:17 Nessuna arma fabbricata contro di te riuscirà. ogni lingua che sorgerà in giudizio contro di te, tu la condannerai. Questa è l'eredità dei servi del SIGNORE, la giusta ricompensa che verrà loro da me', dice il SIGNORE. 15 55:1 'O voi tutti che siete assetati, venite alle acque. voi che non avete denaro venite, comproate e mangiate! Venite, comproate senza denaro, senza pagare, vino e latte! 16 55:2 Perchè spendete denaro per ciò che non è pane e il frutto delle vostre fatiche per ciò che non sazia? Ascoltatemi attentamente e mangerete ciò che è buono, gusterete cibi succulenti! 17 55:3 Porgete l'orecchio e venite a me. ascoltate e voi vivrete. io farò con voi un patto eterno, vi largirò le grazie stabili promesse a Davide.

54:11 54:14 Tu sarai stabilita fermamente nella giustizia. sarai lontana dall’opproessione, perchè non dovrai più temere, e dal terrore, perchè non si avvicinerà più a te. 12 54:15 Ecco, potranno anche radunarsi contro di te, ma non sarà da parte mia. Chiunque si radunerà contro di te, cadrà davanti a te. 13 54:16 Ecco, io ho creato il fabbro che soffia sulle braci nel fuoco e ne trae uno strumento per il suo lavoro, e ho pure creato il devastatore per distruggere. 14 54:17 Nessun’arma fabbricata contro di te avrà successo, e ogni lingua che si alzerà in giudizio contro di te, la condannerai. Questa è l’eredità dei servi dell’Eterno, e la loro giustizia viene da me', dice l’Eterno. 15 55:1 ’O voi tutti che siete assetati, venite alle acque, e voi che non avete denaro venite, comproate e mangiate! Venite, comproate senza denaro e senza pagare vino e latte! 16 55:2 Perchè spendete denaro per ciò che non è pane e il frutto delle vostre fatiche per ciò che non sazia? Ascoltatemi attentamente e mangerete ciò che è buono, e l’anima vostra gusterà cibi succulenti. 17 55:3 Porgete l’orecchio e venite a me, ascoltate e la vostra anima vivrà. e io stabilirò con voi un patto eterno, secondo le grazie stabili promesse a Davide.

54:11 Afflitta, percossa dal turbine, sconsolata, ecco io pongo sulla malachite le tue pietre e sugli zaffiri le tue fondamenta. 12 Farò di rubini la tua merlatura, le tue porte saranno di carbonchi, tutta la tua cinta sarà di pietre preziose. 13 Tutti i tuoi figli saranno discepoli del Signore, grande sarà la prosperità dei tuoi figli; 14 sarai fondata sulla giustizia. Sta' lontana dall'oppressione, perchè non dovrai temere, dallo spavento, perchè non ti si accosterà. 15 Ecco, se ci sarà un attacco, non sarà da parte mia. Chi ti attacca cadrà contro di te. 16 Ecco, io ho creato il fabbro che soffia sul fuoco delle braci e ne trae gli strumenti per il suo lavoro, e io ho creato anche il distruttore per devastare. 17 Nessun'arma affilata contro di te avrà successo, farai condannare ogni lingua che si alzerà contro di te in giudizio. Questa è la sorte dei servi del Signore, quanto spetta a loro da parte mia. Oracolo del Signore.

Mappa

Commento di un santo

Vorrò la tua pietra dice come un carbone ardente. è probabile che con queste parole voglia indicare Gesù, che è stato posto, secondo la sacra Scrittura, come fondamento di Sion e se uno crederà in lui non sarà svergognato (Is 28, 16). Nel testo viene definito carbone ardente. Mediante i santi profeti si fa menzione di lui anche in altri modi. Per mezzo della voce di Amos (il Signore) disse: Ecco, io pongo una pietra durissima in mezzo al mio popolo Israele {Am 7, 8 LXX). E con la voce di Zaccaria: [...] Ecco la pietra che ho messo davanti al volto di Gesù su quell'unica pietra sono sette occhi {Zc 3,9): infatti al Cristo che vede ogni cosa è possibile osservare ogni cosa. Dunque, il carbone ardente è posto come pietra e come fondamento incrollabile della città santa. Su di lui pietre di zaffiro, che forse in qualche modo stanno a significare il gruppo dei santi apostoli, perchè essi furono i più vicini a Cristo e sono diventati dopo di lui come fondamenti per la terra.

Autore

Cirillo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia