Cronologia dei paragrafi

La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

La gioia del ritorno (Is 49,8-99)

49:8 Così dice il Signore: "Al tempo della benevolenza ti ho risposto, nel giorno della salvezza ti ho aiutato. Ti ho formato e ti ho stabilito come alleanza del popolo, per far risorgere la terra, per farti rioccupare l'eredità devastata, 9 per dire ai prigionieri: "Uscite", e a quelli che sono nelle tenebre: "Venite fuori". Essi pascoleranno lungo tutte le strade, e su ogni altura troveranno pascoli. 10 Non avranno nè fame nè sete e non li colpirà nè l'arsura nè il sole, perchè colui che ha misericordia di loro li guiderà, li condurrà alle sorgenti d'acqua. 11 Io trasformerò i miei monti in strade e le mie vie saranno elevate. 12 Ecco, questi vengono da lontano, ed ecco, quelli vengono da settentrione e da occidente e altri dalla regione di Sinìm". 13 Giubilate, o cieli, rallègrati, o terra, gridate di gioia, o monti, perchè il Signore consola il suo popolo e ha misericordia dei suoi poveri. 14 Sion ha detto: "Il Signore mi ha abbandonato, il Signore mi ha dimenticato". 15 Si dimentica forse una donna del suo bambino, così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere? Anche se costoro si dimenticassero, io invece non ti dimenticherò mai. 16 Ecco, sulle palme delle mie mani ti ho disegnato, le tue mura sono sempre davanti a me. 17 I tuoi figli accorrono, i tuoi distruttori e i tuoi devastatori si allontanano da te. 18 Alza gli occhi intorno e guarda: tutti costoro si radunano, vengono a te. "Com'è vero che io vivo - oracolo del Signore -, ti vestirai di tutti loro come di ornamento, te ne ornerai come una sposa". 19 Poichè le tue rovine e le tue devastazioni e la tua terra desolata saranno ora troppo stretti per i tuoi abitanti, benchè siano lontani i tuoi divoratori. 20 Di nuovo ti diranno agli orecchi i figli di cui fosti privata: "Troppo stretto è per me questo posto; scòstati, perchè possa stabilirmi". 21 Tu penserai: "Costoro, chi me li ha generati? Io ero priva di figli e sterile, esiliata e prigioniera, e questi, chi li ha allevati? Ecco, ero rimasta sola, e costoro dov'erano?". 22 Così dice il Signore Dio: "Ecco, io farò cenno con la mano alle nazioni, per i popoli isserò il mio vessillo. Riporteranno i tuoi figli in braccio, le tue figlie saranno portate sulle spalle. 23 I re saranno i tuoi tutori, le loro principesse le tue nutrici. Con la faccia a terra essi si prostreranno davanti a te, baceranno la polvere dei tuoi piedi; allora tu saprai che io sono il Signore e che non saranno delusi quanti sperano in me". 24 Si può forse strappare la preda al forte? Oppure può un prigioniero sfuggire al tiranno? 25 Eppure, dice il Signore: "Anche il prigioniero sarà strappato al forte, la preda sfuggirà al tiranno. Io avverserò i tuoi avversari, io salverò i tuoi figli. 26 Farò mangiare le loro stesse carni ai tuoi oppressori, si ubriacheranno del proprio sangue come di mosto. Allora ogni uomo saprà che io sono il Signore, il tuo salvatore e il tuo redentore, il Potente di Giacobbe".

49:8 49:11 Ed io ridurro' tutti i miei monti in cammini, e le mie strade saranno rilevate. 9 49:12 Ecco, gli uni verranno da lontano. ed ecco, gli altri verranno dal Settentrione, e dall'Occidente. e gli altri dal paese de' Sinei. 10 49:13 Giubilate, o cieli. e tu, terra, festeggia. e voi, monti, risonate grida di allegrezza. perciocche' il Signore ha consolato il suo popolo, ed ha avuta pieta' de' suoi poveri afflitti. 11 49:14 Or Sion ha detto: Il Signore mi ha abbandonata, ed il Signore mi ha dimenticata. 12 49:15 Dimentichera' la donna il suo figliuolino che poppa, per non aver pieta' del figliuol del suo seno? ma, avvegnache' le madri dimenticassero i lor figliuoli, non pero' ti dimentichero' io. 13 49:16 Ecco, io ti ho scolpita soproa le palme delle mani. le tue mura son del continuo nel mio cospetto. 14 49:17 I tuoi figliuoli verranno in fretta. e quelli che ti distruggevano, e disertavano, usciranno fuor di te. 15 49:18 Alza d'ogn'intorno i tuoi occhi, e vedi. tutti costoro si son radunati, e son venuti a te. Come io vivo, dice il Signore, tu ti rivestirai di costoro come di un ornamento, e te ne fregerai a guisa di sposa. 16 49:19 Perciocchà le tue mine, ed i tuoi luoghi deserti, ed il tuo paese distrutto, anzi tu stessa, sarai allora troppo stretta per gli abitatori. e quelli che ti divoravano si allontaneranno. 17 49:20 Ancora ti diranno i figliuoli che tu avrai, dopo che sarai stata orbata degli altri: Questo luogo e' troppo stretto per me. fattimi in la', che io possa abitare. 18 49:21 E tu dirai nel cuor tuo: Chi mi ha generati costoro? conciossiachà io fossi rimasta orbata di figliuoli, e sola, in cattivita', ed in esilio. e chi mi ha allevati costoro? ecco, io era rimasta tutta sola, e costoro dove erano? 19 49:22 Cosi' ha detto il Signore Iddio: Ecco, io levero' la mia mano alle genti, ed alzero' la mia bandiera a' popoli. ed essi ti porteranno i tuoi figliuoli in braccio, e le tue figliuole saranno portate in ispalla. 20 49:23 E i re saranno i tuoi balii, e le proincipesse, lor mogli, le tue balie. essi s'inchineranno a te, bassando la faccia a terra, e leccheranno la polvere de' tuoi piedi. e tu conoscerai che io sono il Signore, e che quelli che sperano in me non saranno giammai confusi. 21 49:24 La proeda sarebbe ella tolta all'uomo prode? ed i proigioni proesi giustamente possono eglino esser riscossi? 22 49:25 Conciossiache' cosi' abbia detto il Signore: Eziandio i proigioni dell'uomo prode gli saran tolti, e la proeda del possente sara' riscossa. ed io contendero' con quelli che contendono teco, e salvero' i tuoi figliuoli. 23 49:26 E faro' che i tuoi op-proessatori mangeranno la lor proproia carne, e s'ineb-brieranno del lor proproio sangue, a guisa di mosto. ed ogni carne saproa' che io sono il Signore, tuo Salvatore, e tuo Redentore, il Possente di Giacobbe. 24 50:1 Cosi' ha detto il Signore: Dove e' la lettera del divorzio di vostra madre, per la quale io l'abbia mandata via? ovvero, chi e' colui de' miei creditori, a cui io vi abbia venduti? Ecco, voi siete stati venduti per le vostre iniquita', e la madre vostra e' stata mandata via per li vostri misfatti. 25 50:2 Perche', essendo io venuto, non si e' trovato alcuno? Ed avendo io chiamato, niuno ha risposto? e' forse la mia mano per alcuna maniera accorciata, da non poter riscuotere? O non vi e' egli in me forza alcuna, da poter liberare? Ecco, col mio sgridare io secco il mare, io riduco i fiumi in deserto, si' che il pesce loro diventa puzzolente, per mancamento di acqua, essendo morto di sete. 26 50:3 Io rivesto i cieli di caligine, e metto un cilicio per lor coverta.

49:8 49:11 Io mutero' tutte le mie montagne in vie, e le mie strade saranno riattate. 9 49:12 Guardate! Questi vengon di lontano. ecco, questi altri vengon da settentrione e da occidente, e questi dal paese de' Sinim. 10 49:13 Giubilate, o cieli, e tu, terra, festeggia! Date in gridi di gioia, o monti, poichè l'Eterno consola il suo popolo, ed ha pieta' de' suoi afflitti. 11 49:14 Ma Sion ha detto: 'L'Eterno m'ha abbandonata, il Signore m'ha dimenticata'. 12 49:15 Una donna dimentica ella il bimbo che allatta, cessando d'aver pieta' del frutto delle sue viscere? Quand'anche le madri dimenticassero, non io dimentichero' te. 13 49:16 Ecco, io t'ho scolpita sulle palme delle mie mani. le tua mura mi stan del continuo davanti agli occhi. 14 49:17 I tuoi figliuoli accorrono. i tuoi distruttori, i tuoi devastatori s'allontanano da te. 15 49:18 Volgi lo sguardo all'intorno, e mira: Essi tutti si radunano, e vengono a te. Com'e' vero ch'io vivo, dice l'Eterno, tu ti rivestirai d'essi come d'un ornamento, te ne cingerai come una sposa. 16 49:19 Nelle tue ruine, ne' tuoi luoghi desolati, nel tuo paese distrutto, sarai ora troppo allo stretto per i tuoi abitanti. e quelli che ti divoravano s'allontaneranno da te. 17 49:20 I figliuoli di cui fosti orbata ti diranno ancora all'orecchio: 'Questo posto e' troppo stretto per me. fammi largo, perch'io possa stanziarmi'. 18 49:21 E tu dirai in cuor tuo: 'Questi, chi me li ha generati? giacchè io ero orbata de' miei figliuoli, sterile, esule, scacciata. Questi, chi li ha allevati? Ecco, io ero rimasta sola. questi, dov'erano?' 19 49:22 Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io levero' la mia mano verso le nazioni, alzero' la mia bandiera verso i popoli, ed essi ti ricondurranno i tuoi figliuoli in braccio, e ti riporteranno le tue figliuole sulle spalle. 20 49:23 Dei re saranno tuoi balii, e le loro regine saranno tue balie. essi si prostreranno dinanzi a te con la faccia a terra, e leccheranno la polvere de' tuoi piedi. e tu riconoscerai che io sono l'Eterno, e che coloro che sperano in me non saranno confusi. 21 49:24 Si strappera' egli il bottino al potente? e i giusti fatti proigioni saranno essi liberati? 22 49:25 Si'. cosi' dice l'Eterno: Anche i proigioni del potente saran portati via, e il bottino del tiranno sara' riproeso. io combattero' con chi combatte teco, e salvero' i tuoi figliuoli. 23 49:26 E faro' mangiare ai tuoi opproessori la loro proproia carne, e s'inebrieranno col loro proproio sangue, come col mosto. e ogni carne riconoscera' che io, l'Eterno, sono il tuo salvatore, il tuo redentore, il Potente di Giacobbe. 24 50:1 Cosi' parla l'Eterno: Dov'e' la lettera di divorzio di vostra madre per la quale io l'ho ripudiata? O qual e' quello de' miei creditori al quale io vi ho venduti? Ecco, per le vostre iniquita' siete stati venduti, e per le vostre trasgressioni vostra madre e' stata ripudiata. 25 50:2 Perchè, quand'io son venuto, non s'e' trovato alcuno? Perchè, quand'ho chiamato, nessuno ha risposto? La mia mano e' ella davvero troppo corta per redimere? o non ho io forza da liberare? Ecco, con la mia minaccia io prosciugo il mare, riduco i fiumi in deserto. il loro pesce diventa fetido per mancanza d'acqua, e muore di sete. 26 50:3 Io rivesto i cieli di nero, e do loro un cilicio per coperta.

49:8 49:11 Io trasformerò tutte le mie montagne in vie, le mie strade saranno elevate. 9 49:12 Guardate! Questi vengono da lontano. ecco, questi altri vengono da settentrione e da occidente, e questi dal paese dei Sinim'. 10 49:13 Esultate, cieli, e tu, terra, festeggia! prorompete in grida di gioia, monti, poichè il SIGNORE consola il suo popolo e ha pietà dei suoi afflitti. 11 49:14 Ma Sion ha detto: 'Il SIGNORE mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata'. 12 49:15 Una donna può forse dimenticare il bimbo che allatta, smettere di avere pietà del frutto delle sue viscere? Anche se le madri dimenticassero, non io dimenticherò te. 13 49:16 Ecco, io ti ho scolpita sulle palme delle mie mani. le tue mura mi stanno semproe davanti agli occhi. 14 49:17 I tuoi figli accorrono. i tuoi distruttori, i tuoi devastatori si allontanano da te. 15 49:18 Volgi lo sguardo intorno, e guarda: essi si radunano tutti e vengono da te. 'Com'è vero che io vivo' dice il SIGNORE, 'tu ti rivestirai di essi come di un ornamento, te ne adornerai come una sposa. 16 49:19 Nelle tue rovine, nei tuoi luoghi desolati, nel tuo paese distrutto, sarai ora troppo allo stretto per i tuoi abitanti. quelli che ti divoravano si allontaneranno da te. 17 49:20 I figli di cui fosti proivata ti diranno ancora all'orecchio: ""Questo posto è troppo stretto per me. fammi spazio, perchè io possa stabilirmi"". 18 49:21 Tu dirai in cuor tuo: ""Questi, chi me li ha generati? Infatti io ero proivata dei miei figli, sterile, esule, scacciata. Questi chi li ha allevati? Ecco, io ero rimasta sola. questi, dov'era-no?""'. 19 49:22 Cosò parla il Signore, DIO: 'Ecco, io alzerò la mia mano verso le nazioni, innalzerò la mia bandiera verso i popoli, ed essi ti ricondurranno i tuoi figli in braccio, ti riporteranno le tue figlie sulle spalle. 20 49:23 I re saranno i tuoi proecettori e le loro regine saranno le tue balie. essi si inchineranno davanti a te con la faccia a terra, lambiranno la polvere dei tuoi piedi. tu riconoscerai che io sono il SIGNORE, che coloro che sperano in me non saranno delusi'. 21 49:24 Si potrà forse strappare il bottino al forte? I giusti, una volta proigionieri, potranno fuggire? 22 49:25 'Sò'. cosò dice il SIGNORE: 'Anche i proigionieri del forte verranno liberati, e il bottino del tiranno fuggirà. io combatterò contro chi ti combatte e salverò i tuoi figli. 23 49:26 Farò mangiare ai tuoi opproessori la proproia carne, s'inebrieranno con il proproio sangue, come con il mosto. ogni carne riconoscerà che io, il SIGNORE, sono il tuo salvatore, il tuo redentore, il Potente di Giacobbe'. 24 50:1 Cosò parla il SIGNORE: 'Dov'è la lettera di divorzio di vostra madre con cui io l'ho ripudiata? Oppure a quale dei miei creditori io vi ho venduti? Ecco, per le vostre colpe siete stati venduti, per i vostri misfatti vostra madre è stata ripudiata. 25 50:2 Perchè, quando io sono venuto, non si è trovato nessuno? Perchè, quando ho chiamato, nessuno mi ha risposto? La mia mano è davvero troppo corta per liberare, oppure non ho la forza di poter salvare? Ecco. con la mia minaccia io prosciugo il mare, riduco i fiumi in deserto. il loro pesce diventa fetido per mancanza d'acqua e muore di sete. 26 50:3 Io rivesto i cieli di nero, do loro un cilicio come coperta'.

49:8 49:11 Trasformerò tutti i miei monti in strade, e le mie strade maestre saranno elevate. 9 49:12 Ecco, questi vengono da lontano. ecco, quelli dal nord e dall’est, e quelli dal paese di Sinim'. 10 49:13 Giubilate, o cieli, rallegrati, o terra, e prorompete in grida di gioia, o monti, perchè l’Eterno consola il suo popolo e ha compassione dei suoi afflitti. 11 49:14 Ma Sion ha detto: ’L’Eterno mi ha abbandonato, il Signore mi ha dimenticato' . 12 49:15 ’Può una donna dimenticare il bambino lattante e non aver compassione del figlio delle sue viscere? Anche se esse dovessero dimenticare, io non ti dimenticherò. 13 49:16 Ecco, io ti ho scolpita sulle palme delle mie mani. le tue mura mi stanno semproe davanti. 14 49:17 I tuoi figli si affretteranno, i tuoi distruttori e i tuoi devastatori si allontaneranno da te. 15 49:18 Alza i tuoi occhi tut-t’intorno e guarda. Tutti costoro si radunano e vengono a te. Com?è vero che io vivo, dice l’Eterno, ti rivestirai di tutti loro come di un ornamento e li legherai su di te come fa una sposa. 16 49:19 Perciò i tuoi luoghi deserti e desolati e il tuo paese una volta colpito dalla distruzione saranno ora troppo angusti per gli abitanti, mentre quelli che ti divoravano saranno ben lontani. 17 49:20 I figli che avrai dopo quelli che hai perso, ti diranno all’orecchio: ""Questo posto è troppo angusto per me. fammi più spazio, perchè mi possa stabilire'. 18 49:21 Allora tu dirai in cuor tuo: ""Chi ha generato costoro? Io ero infatti stata proivata dei miei figli, ero sterile, esule e scacciata di qui e di là. Questi chi li ha allevati? Ecco, io ero rimasta sola, e questi dov’erano?""'. 19 49:22 Così dice il Signore, l’Eterno: ’Ecco, io leverò la mia mano verso le nazioni, alzerò la mia bandiera verso i popoli. allora riporteranno i tuoi figli in braccio, e le tue figlie saranno portate sulle spalle. 20 49:23 I re saranno i tuoi padri adottivi e le loro regine saranno le tue nutrici. essi si prostreranno davanti a te con la faccia a terra e leccheranno la polvere dei tuoi piedi. così saproai che io sono l’Eterno e che coloro che sperano in me non saranno svergognati. 21 49:24 Si potrà forse strappare la proeda al potente o liberare il proigioniero giusto?'. 22 49:25 Sì, così dice l’Eterno: ’Anche il proigioniero sarà portato via e la proeda del tiranno sarà ricuperata. Io stesso combatterò con chi combatte con te e salverò i tuoi figli. 23 49:26 Farò mangiare ai tuoi opproessori la loro stessa carne, e si inebrieranno col loro stesso sangue come col mosto. Allora ogni carne riconoscerà che io, l’Eterno, sono il tuo Salvatore, il tuo Redentore, il Potente di Giacobbe'. 24 50:1 Così dice l’Eterno: ’Dov’è la lettera di divorzio di vostra madre con la quale io l’ho ripudiata? O a quale dei miei creditori vi ho venduto? Ecco, voi siete stati venduti per le vostre iniquità, e vostra madre è stata ripudiata per le vostre trasgressioni. 25 50:2 Perchè, quando sono venuto, non c?era nessuno? Perchè, quando ho chiamato, nessuno ha risposto? è la mia mano davvero troppo corta per redimere o non ho io forza per liberare? Ecco, con la mia minaccia prosciugo il mare e rendo i fiumi un deserto. il loro pesce manda fetore per mancanza di acqua e muore di sete. 26 50:3 Io rivesto i cieli di nero e do loro un cilicio per coperta'.

49:8 Dice il Signore: ""Al tempo della misericordia ti ho ascoltato, nel giorno della salvezza ti ho aiutato. Ti ho formato e posto come alleanza per il popolo, per far risorgere il paese, per farti rioccupare l'eredità devastata, 9 per dire ai prigionieri: Uscite, e a quanti sono nelle tenebre: Venite fuori. Essi pascoleranno lungo tutte le strade, e su ogni altura troveranno pascoli. 10 Non soffriranno nè fame nè sete e non li colpirà nè l'arsura nè il sole, perchè colui che ha pietà di loro li guiderà, li condurrà alle sorgenti di acqua. 11 Io trasformerò i monti in strade e le mie vie saranno elevate. 12 Ecco, questi vengono da lontano, ed ecco, quelli vengono da mezzogiorno e da occidente e quelli dalla regione di Assuan"". 13 Giubilate, o cieli; rallegrati, o terra, gridate di gioia, o monti, perchè il Signore consola il suo popolo e ha pietà dei suoi miseri. 14 Sion ha detto: ""Il Signore mi ha abbandonato, il Signore mi ha dimenticato"". 15 Si dimentica forse una donna del suo bambino, così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere? Anche se queste donne si dimenticassero, io invece non ti dimenticherò mai. 16 Ecco, ti ho disegnato sulle palme delle mie mani, le tue mura sono sempre davanti a me. 17 I tuoi costruttori accorrono, i tuoi distruttori e i tuoi devastatori si allontanano da te. 18 Alza gli occhi intorno e guarda: tutti costoro si radunano, vengono da te. ""Com'è vero ch'io vivo - oracolo del Signore - ti vestirai di tutti loro come di ornamento, te ne ornerai come una sposa"". 19 Poichè le tue rovine e le tue devastazioni e il tuo paese desolato saranno ora troppo stretti per i tuoi abitanti, benchè siano lontani i tuoi divoratori. 20 Di nuovo ti diranno agli orecchi i figli di cui fosti privata: ""Troppo stretto è per me questo posto; scostati, e mi accomoderò"". 21 Tu penserai: ""Chi mi ha generato costoro? Io ero priva di figli e sterile; questi chi li ha allevati? Ecco, ero rimasta sola e costoro dove erano?"". 22 Così dice il Signore Dio: ""Ecco, io farò cenno con la mano ai popoli, per le nazioni isserò il mio vessillo. Riporteranno i tuoi figli in braccio, le tue figlie saran portate sulle spalle. 23 I re saranno i tuoi tutori, le loro principesse tue nutrici. Con la faccia a terra essi si prostreranno davanti a te, baceranno la polvere dei tuoi piedi; allora tu saprai che io sono il Signore e che non saranno delusi quanti sperano in me"". 24 Si può forse strappare la preda al forte? Oppure può un prigioniero sfuggire al tiranno? 25 Eppure dice il Signore: ""Anche il prigioniero sarà strappato al forte, la preda sfuggirà al tiranno. Io avverserò i tuoi avversari; io salverò i tuoi figli. 26 Farò mangiare le loro stesse carni ai tuoi oppressori, si ubriacheranno del proprio sangue come di mosto. Allora ogni uomo saprà che io sono il Signore, tuo salvatore, io il tuo redentore e il Forte di Giacobbe"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-8°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(is 49,14-15)}; (sal 61,2-3.61,6-9)}; (1co 4,1-5)}; (mat 6,24-38)};

quaresima

-4°mercoledi dell'anno dove si leggono i seguenti passi
[(is 49,8-15)}; (sal 145,8-9.145,13-14.145,17-18)}; (gv 5,17-30)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia