Cronologia dei paragrafi

Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Il destino di Israele (Is 48,16-19)

48:16 Avvicinatevi a me per udire questo. Fin dal principio non ho parlato in segreto; sin da quando questo avveniva io ero là. Ora il Signore Dio ha mandato me insieme con il suo spirito. 17 Dice il Signore, tuo redentore, il Santo d'Israele: "Io sono il Signore, tuo Dio, che ti insegno per il tuo bene, che ti guido per la strada su cui devi andare. 18 Se avessi prestato attenzione ai miei comandi, il tuo benessere sarebbe come un fiume, la tua giustizia come le onde del mare. 19 La tua discendenza sarebbe come la sabbia e i nati dalle tue viscere come i granelli d'arena. Non sarebbe mai radiato nè cancellato il suo nome davanti a me".

48:16 48:19 E la tua progenie sarebbe stata come la rena, e quelli che sarebbero usciti delle tue interiora come la ghiaia di quello. il suo nome non sarebbe stato sterminato, ne' spento dal mio cospetto. 17 48:20 Uscite di Babilonia, fuggitevene dai Caldei, con voce di giubilo. annunziate, bandite questo. datene fuori voce fino alle estremita' della terra. dite: Il Signore ha riscattato Giacobbe, suo servitore. 18 48:21 Ed essi non hanno avuto sete, mentre egli li ha condotti per li deserti. egli ha fatta loro stillar dell'acqua dalla roccia. egli ha fesso il sasso, e ne e' colata dell'acqua. 19 48:22 Non vi e' alcuna pace per gli empi, ha detto il Signore.

48:16 48:19 la tua posterita' sarebbe come la rena, e il frutto delle tue viscere come la sabbia ch'e' nel mare. il suo nome non sarebbe cancellato nè distrutto d'innanzi al mio cospetto. 17 48:20 Uscite da Babilonia, fuggitevene lungi dai Caldei! Con voce di giubilo, annunziatelo, banditelo, datene voce fino alle estremita' della terra! Dite: 'L'Eterno ha redento il suo servo Giacobbe. 18 48:21 Ed essi non hanno avuto sete quand'ei li ha condotti attraverso i deserti. egli ha fatto scaturire per essi dell'acqua dalla roccia. ha fenduto la roccia, e n'e' colata l'acqua'. 19 48:22 Non v'e' pace per gli empi, dice l'Eterno.

48:16 48:19 la tua discendenza sarebbe come la sabbia, il frutto del tuo seno come la sabbia del mare. il suo nome non sarebbe cancellato nè distrutto davanti a me'. 17 48:20 Uscite da Babilonia, fuggite lontano dai Caldei! Con voce gioiosa, annunziatelo, proclamatelo, diffondetelo fino alle estremità della terra! Dite: 'Il SIGNORE ha riscattato il suo servo Giacobbe'. 18 48:21 Essi non hanno avuto sete quando egli li ha condotti attraverso i deserti. egli ha fatto scaturire per essi acqua dalla roccia. ha spaccato la roccia e ne è colata acqua. 19 48:22 'Non c'è pace per gli empi' dice il SIGNORE.

48:16 48:19 La tua discendenza sarebbe come la sabbia e i nati dalle tue viscere innumerevoli come i suoi granelli. il suo nome non sarebbe cancellato nè distrutto davanti a me'. 17 48:20 Uscite da Babilonia, fuggite dai Caldei! Con voce di giubilo, annunziatelo, proclamatelo, diffondetelo fino alle estremità della terra. Dite: ’L’Eterno ha redento il suo servo Giacobbe'. 18 48:21 Essi non hanno avuto sete, quando li ha condotti attraverso i deserti. Egli ha fatto scaturire per loro acqua dalla roccia. ha spaccato la roccia e sono sgorgate le acque. 19 48:22 ’Non c?è pace per gli empi', dice l’Eterno.

48:16 Avvicinatevi a me per udire questo. Fin dal principio non ho parlato in segreto; dal momento in cui questo è avvenuto io sono là. Ora il Signore Dio ha mandato me insieme con il suo spirito. 17 Dice il Signore tuo redentore, il Santo di Israele: ""Io sono il Signore tuo Dio che ti insegno per il tuo bene, che ti guido per la strada su cui devi andare. 18 Se avessi prestato attenzione ai miei comandi, il tuo benessere sarebbe come un fiume, la tua giustizia come le onde del mare. 19 La tua discendenza sarebbe come la sabbia e i nati dalle tue viscere come i granelli d'arena; non sarebbe mai radiato nè cancellato il tuo nome davanti a me"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento

-2°venerdi dell'anno dove si leggono i seguenti passi
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia