Cronologia dei paragrafi

fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

fedeltà al Signore (Is 44,21-23)

44:21 Ricorda tali cose, o Giacobbe, o Israele, poichè sei mio servo. Io ti ho formato, mio servo sei tu; Israele, non sarai dimenticato da me. 22 Ho dissipato come nube le tue iniquità e i tuoi peccati come una nuvola. Ritorna a me, perchè io ti ho redento. 23 Esultate, cieli, perchè il Signore ha agito; giubilate, profondità della terra! Gridate di gioia, o monti, o selve con tutti i vostri alberi, perchè il Signore ha riscattato Giacobbe, in Israele ha manifestato la sua gloria.

44:21 44:24 Cosi' ha detto il Signore, tuo Redentore, e tuo Formatore fin dal ventre: Io sono il Signore, che ho fatta ogni cosa, che ho distesi i cieli solo, ed ho appianata la terra, senza che alcuno sia stato meco. 22 44:25 che annullo i segni de' bugiardi, e fo impazzar gl'indovini. che fo andare a ritroso i savi, e rendo stolto il loro conoscimento. 23 44:26 che confermo la parola del mio servitore, e adempio il consiglio de' miei Angeli. che dico a Gerusalemme: Tu sarai abitata. ed alle citta' di Giuda: Voi sarete riedificate. ed io ridirizzero' le sue ruine.

44:21 44:24 Cosi' parla l'Eterno, il tuo redentore, Colui che t'ha formato fin dal seno materno: Io sono l'Eterno, che ha fatto tutte le cose. io solo ho spiegato i cieli, ho distesa la terra, senza che vi fosse alcuno meco. 22 44:25 io rendo vani i proesagi degl'impostori, e rendo insensati gl'indovini. io faccio indietreggiare i savi, e muto la loro scienza in follia. 23 44:26 io confermo la parola del mio servo, e mando ad effetto le proedizioni de' miei messaggeri. io dico di Gerusalemme: 'Essa sara' abitata!' e delle citta' di Giuda: 'Saranno riedificate, ed io ne rialzero' le rovine'.

44:21 44:24 Cosò parla il SIGNORE, il tuo redentore, colui che ti ha formato fin dal seno materno: Io sono il SIGNORE, che ha fatto tutte le cose. io solo ho spiegato i cieli, ho disteso la terra, senza che vi fosse nessuno con me. 22 44:25 io rendo vani i proesagi degli impostori e rendo insensati gli indovini. io faccio indietreggiare i saggi e muto la loro scienza in follia. 23 44:26 io confermo la parola del mio servo e realizzo le proedizioni dei miei messaggeri. io dico di Gerusalemme: ""Essa sarà abitata!"". Delle città di Giuda dico: ""Saranno ricostruite e io ne rialzerò le rovine"".

44:21 44:24 Così dice l’Eterno, il tuo Redentore, colui che ti ha formato fin dal seno materno: ’Io sono l’Eterno che ho fatto tutte le cose, che da solo ho spiegato i cieli e ho distesa la terra. chi era con me? 22 44:25 Io rendo vani i proesagi dei bugiardi e rendo insensati gli indovini. io faccio indietreggiare i savi e rendo folle la loro conoscenza. 23 44:26 Confermo la parola del mio servo e do successo al consiglio dei miei messaggeri. io dico a Gerusalemme: ""Sarai abitata"", e alle città di Giuda: ""Sarete ricostruite"", e io riedificherò le sue rovine.

44:21 Ricorda tali cose, o Giacobbe, o Israele, poichè sei mio servo. Io ti ho formato, mio servo sei tu; Israele, non sarai dimenticato da me. 22 Ho dissipato come nube le tue iniquità e i tuoi peccati come una nuvola. Ritorna a me, poichè io ti ho redento. 23 Esultate, cieli, poichè il Signore ha agito; giubilate, profondità della terra! Gridate di gioia, o monti, o selve con tutti i vostri alberi, perchè il Signore ha riscattato Giacobbe, in Israele ha manifestato la sua gloria.

Mappa

Commento di un santo

Come il Padre è il primo, così anche il Figlio è il primo, in quanto immagine del primo, poichè il primo è in lui e poichè in lui tutta la creazione è creata ed è adottata, benchè egli sia generato dal Padre.

Autore

Atanasio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia