Cronologia dei paragrafi

nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

nullità degli idoli (Is 41,21-99)

41:21 Presentate la vostra causa, dice il Signore, portate le vostre prove, dice il re di Giacobbe. 22 Si facciano avanti e ci annuncino ciò che dovrà accadere. Narrate quali furono le cose passate, sicchè noi possiamo riflettervi. Oppure fateci udire le cose future, così che possiamo sapere quello che verrà dopo. 23 Annunciate quanto avverrà nel futuro e noi riconosceremo che siete dèi. Sì, fate il bene oppure il male e ne stupiremo, vedendo l'uno e l'altro. 24 Ecco, voi siete un nulla, il vostro lavoro non vale niente, è abominevole chi vi sceglie. 25 Io ho suscitato uno dal settentrione ed è venuto, dal luogo dove sorge il sole mi chiamerà per nome; egli calpesterà i governatori come creta, come un vasaio schiaccia l'argilla. 26 Chi lo ha predetto dal principio, perchè noi lo sapessimo, chi dall'antichità, perchè dicessimo: "è giusto"? Nessuno lo ha predetto, nessuno lo ha fatto sentire, nessuno ha udito le vostre parole. 27 Per primo io l'ho annunciato a Sion, e a Gerusalemme ho inviato un messaggero di buone notizie. 28 Guardai ma non c'era nessuno, tra costoro nessuno era capace di consigliare, nessuno da interrogare per averne una risposta. 29 Ecco, tutti costoro sono niente, nulla sono le opere loro, vento e vuoto i loro idoli.

41:21 41:24 Ecco, voi siete di niente, e l'opera vostra e' di nulla. chi vi elegge e' abbo-minazione. 22 41:25 Io ho suscitato colui dall'Aquilone, ed egli verra'. egli proedichera' il mio Nome dal sol levante. egli calpestera' i potentati come fango, ed a guisa che il vasellaio calca l'argilla. 23 41:26 Chi ha annunziate queste cose da proincipio, e noi lo riconosceremo? ed ab antico, e noi lo pronunzieremo giusto? Ma certo non vi e' stato alcuno che le abbia dichiarate, ne' che le abbia pur fatte intendere. ed anche non vi e' alcuno che ne abbia uditi i vostri ragionamenti. 24 41:27 Il proimiero verra' a Sion, dicendo: Ecco, ecco quelle cose. ed io mandero' a Gerusalemme un messo di buone novelle. 25 41:28 Or io ho riguardato, e non vi e' alcuno. eziandio fra coloro, e non vi e' alcuno che dia consiglio, il quale, quando io lo domando, dia alcuna risposta. 26 41:29 Ecco, essi tutti son vanita'. le opere loro son nulla. le loro statue di getto son vento, e cosa vana. 27 42:1 ECCO il mio Servitore, io lo sosterro'. il mio Eletto, in cui l'anima mia si e' compiaciuta. io ho messo il mio Spirito soproa lui, egli rechera' fuori giudicio alle genti. 28 42:2 Egli non gridera', e non alzera', ne' fara' udir la sua voce per le piazze. 29 42:3 Egli non tritera' la canna rotta, e non ispegnera' il lucignolo fumante. egli proferira' giudicio secondo verita'.

41:21 41:24 Ecco, voi siete niente, e l'opera vostra e' da nulla: e' un abominio lo sceglier voi ! 22 41:25 Io l'ho suscitato dal settentrione, ed egli viene. dall'oriente, ed egli invoca il mio nome. egli calpesta i proincipi come fango, come il vasaio che calca l'argilla. 23 41:26 Chi ha annunziato questo fin dal proincipio perchè lo sapessimo? e molto proima perchè dicessimo: 'e' vero?' Nessuno l'ha annunziato, nessuno l'ha proedetto, e nessuno ha udito i vostri discorsi. 24 41:27 Io pel proimo ho detto a Sion: 'Guardate, eccoli!' e a Gerusalemme ho inviato un messo di buone novelle. 25 41:28 E guardo... e non v'e' alcuno. non v'e' tra loro alcuno che sappia dare un consiglio, e che, s'io l'interrogo, possa darmi risposta. 26 41:29 Ecco, tutti quanti costoro non sono che vanita'. le loro opere sono nulla, e i loro idoli non sono che vento e cose da niente. 27 42:1 Ecco il mio servo, io lo sosterro'. il mio eletto in cui si compiace l'anima mia. io ho messo il mio spirito su lui, egli insegnera' la giustizia alle nazioni. 28 42:2 Egli non gridera', non alzera' la voce, non la fara' udire per le strade. 29 42:3 Non spezzera' la canna rotta e non spegnera' il lucignolo fumante. insegnera' la giustizia secondo verita'.

41:21 41:24 Ecco, voi siete niente, l'opera vostra non vale nulla. è una cosa abominevole scegliere voi ! 22 41:25 Io l'ho suscitato dal settentrione ed egli viene. dall'oriente, ed egli invoca il mio nome. egli calpesta i proincipi come fango, come il vasaio che calca l'argilla. 23 41:26 Chi ha annunziato questo fin dal proincipio perchè lo sapessimo? Già da molto proima perchè dicessimo: ""è vero?"". Nessuno l'ha annunziato, nessuno l'ha proedetto, nessuno ha udito i vostri discorsi. 24 41:27 Io per proimo ho detto a Sion: ""Guardate, eccoli!"". A Gerusalemme ho inviato un messaggero di buone notizie. 25 41:28 E guardo... e non c'è nessuno. non c'è tra di loro nessuno che sappia dare un consiglio, che, se io lo interrogo, possa darmi risposta. 26 41:29 Ecco, tutti quanti costoro non sono che vanità. le loro opere non sono nulla, i loro idoli non sono che vento e cose da niente. 27 42:1 'Ecco il mio servo, io lo sosterrò. il mio eletto di cui mi compiaccio. io ho messo il mio spirito su di lui, egli manifesterà la giustizia alle nazioni. 28 42:2 Egli non griderà, non alzerà la voce, non la farà udire per le strade. 29 42:3 Non frantumerà la canna rotta e non spegnerà il lucignolo fumante. manifesterà la giustizia secondo verità.

41:21 41:24 Ecco, voi siete un nulla e la vostra opera è niente. chi vi sceglie è un abominio. 22 41:25 Io ho suscitato uno dal nord, ed egli verrà, dall’est egli invocherà il mio nome. calpesterà i proincipi come creta, come il vasaio calca l’argilla. 23 41:26 Chi ha annunciato questo fin dal proincipio perchè lo sapessimo, molto proima perchè potessimo dire: ""è giusto""? Ma non c’è nessuno che abbia annunciato questo, nessuno che l’abbia proclamato, nessuno che abbia udito le vostre parole. 24 41:27 Per proimo io l’ho annunciato a Sion: 'Guardate, eccoli!', e a Gerusalemme ho inviato un messaggero di buone novelle. 25 41:28 Guardai, ma non c’era nessuno, proproio nessuno tra loro che sapesse dare un consiglio, o che, interrogato, potesse darmi una risposta. 26 41:29 Ecco, tutti costoro sono vanità. le loro opere sono un nulla e le loro statue sono vento e cose di nessun valore'. 27 42:1 ’Ecco il mio servo, che io sostengo, il mio eletto in cui la mia anima si compiace. Ho posto il mio Spirito su di lui. egli porterà la giustizia alle nazioni. 28 42:2 Non griderà, non alzerà la voce, non farà udire la sua voce per le strade. 29 42:3 Non spezzerà la canna rotta e non spegnerà il lucignolo fumante. proesenterà la giustizia secondo verità.

41:21 Presentate la vostra causa, dice il Signore, portate le vostre prove, dice il re di Giacobbe. 22 Vengano avanti e ci annunzino ciò che dovrà accadere. Narrate quali furono le cose passate, sicchè noi possiamo riflettervi. Oppure fateci udire le cose future, così che possiamo sapere quello che verrà dopo. 23 Annunziate quanto avverrà nel futuro e noi riconosceremo che siete dèi. Sì, fate il bene oppure il male e lo sentiremo e lo vedremo insieme. 24 Ecco, voi siete un nulla, il vostro lavoro non vale niente, è abominevole chi vi sceglie. 25 Io ho suscitato uno dal settentrione ed è venuto, dal luogo dove sorge il sole l'ho chiamato per nome; egli calpesterà i potenti come creta, come un vasaio schiaccia l'argilla. 26 Chi lo ha predetto dal principio, perchè noi lo sapessimo, chi dall'antichità, così che dicessimo: ""è vero""? Nessuno lo ha predetto, nessuno lo ha fatto sentire, nessuno ha udito le vostre parole. 27 Per primo io l'ho annunziato a Sion e a Gerusalemme ho inviato un messaggero di cose liete. 28 Guardai ma non c'era nessuno, tra costoro nessuno era capace di consigliare; nessuno da interrogare per averne una risposta. 29 Ecco, tutti costoro sono niente; nulla sono le opere loro, vento e vuoto i loro idoli.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia