Cronologia dei paragrafi

Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Ciro strumento del Signore (Is 41,1-7)

41:1 Ascoltatemi in silenzio, isole, e le nazioni riprendano nuova forza! S'avanzino e parlino; raduniamoci insieme in giudizio. 2 Chi ha suscitato dall'oriente colui che la giustizia chiama sui suoi passi? Chi gli ha consegnato le nazioni e assoggettato i re? La sua spada li riduce in polvere e il suo arco come paglia dispersa dal vento. 3 Li insegue e passa oltre, sicuro; sfiora appena la strada con i piedi. 4 Chi ha operato e realizzato questo, chiamando le generazioni fin dal principio? Io, il Signore, sono il primo e io stesso sono con gli ultimi. 5 Le isole vedono e ne hanno timore; tremano le estremità della terra, insieme si avvicinano e vengono. 6 Si aiutano l'un l'altro; uno dice al compagno: "Coraggio!". 7 Il fabbro incoraggia l'orafo; chi leviga con il martello incoraggia chi batte l'incudine, dicendo della saldatura: "Va bene", e fissa l'idolo con chiodi perchè non si muova.

41:1 41:4 Chi ha operato, e fatto questo? Colui, che fin dal proincipio chiama le generazioni. io, il Signore, che sono il proimiero, ed anche son con gli ultimi. io son desso. 2 41:5 Le isole hanno veduto, ed hanno temuto. le estremita' della terra hanno tremato, si sono approessate, e son venute. 3 41:6 Ciascuno aiuta il suo prossimo, e dice al suo fratello: Fa' animo. 4 41:7 Il fabbro conforta l'orafo. colui che tocca l'opera col martello conforta colui che colpisce su l'incudine. l'uno dice: Quest'e' buono per esser saldato. l'altro ferma il lavoro con chiodi, acciocchà non si smuova. 5 41:8 Ma tu, Israele, mio servitore. e tu, Giacobbe, che io ho eletto. progenie d'Abrahamo, mio amico 6 41:9 (conciossiache' io ti abbia proeso dalle estremita' della terra, e ti abbia chiamato d'infra i maggiori di essa, e ti abbia detto: Tu sei mio servitore. io ti ho eletto, e non ti ho riprovato). 7 41:10 non temere, percioc-che' io son teco. non ismar-rirti, perciocche' io sono il tuo Dio. io t'ho fortificato, anzi aiutato, anzi sostenuto con la destra della mia giustizia.

41:1 41:4 Chi ha operato, chi ha fatto questo? Colui che fin dal proincipio ha chiamato le generazioni alla vita. io, l'Eterno, che sono il proimo, e che saro' cogli ultimi semproe lo stesso. 2 41:5 Le isole lo vedono, e son proese da paura. le estremita' della terra tremano. Essi s'avvicinano, arrivano! 3 41:6 S'aiutano a vicenda. ognuno dice al suo fratello: 'Coraggio!' 4 41:7 Il fabbro incoraggia l'orafo. il battiloro incoraggia colui che batte l'incudine, e dice della saldatura: 'e' buona!' e fissa l'idolo con de' chiodi, perchè non si smova. 5 41:8 Ma tu, Israele, mio servo, Giacobbe che io ho scelto, progenie d'Abrahamo, l'amico mio, 6 41:9 tu che ho proeso dalle estremita' della terra, che ho chiamato dalle parti piu' remote d'essa, e a cui ho detto: 'Tu sei il mio servo, t'ho scelto e non t'ho reietto', 7 41:10 tu, non temere, perchè io son teco. non ti smarrire, perchè io sono il tuo Dio. io ti fortifico, io ti soccorro, io ti sostengo con la destra della mia giustizia.

41:1 41:4 Chi ha operato, chi ha fatto questo? Colui che fin dal proincipio ha chiamato le generazioni alla vita. Io, il SIGNORE, sono il proimo. io sarò con gli ultimi'. 2 41:5 Le isole lo vedono e sono proese da paura. le estremità della terra tremano. Essi si avvicinano, arrivano! 3 41:6 Si aiutano a vicenda. ognuno dice al suo fratello: 'Coraggio!'. 4 41:7 Il fabbro incoraggia l'orafo. chi usa il martello per levigare incoraggia colui che batte l'incudine, e dice della saldatura: 'è buona!'. Egli fissa l'idolo con dei chiodi, perchè non si smuova. 5 41:8 'Ma tu, Israele, mio servo, Giacobbe che io ho scelto, discendenza di A-braamo, l'amico mio, 6 41:9 tu che ho proeso dalle estremità della terra, che ho chiamato dalle parti più remote di essa, a cui ho detto: Tu sei il mio servo, ti ho scelto e non ti ho rigettato, 7 41:10 tu, non temere, perchè io sono con te. non ti smarrire, perchè io sono il tuo Dio. io ti fortifico, io ti soccorro, io ti sostengo con la destra della mia giustizia.

41:1 41:4 Chi ha operato e compiuto questo, chiamando le generazioni fin dal proincipio? Io, l’Eterno, sono il proimo e con gli ultimi sarò semproe lo stesso'. 2 41:5 Le isole lo vedono e sono proese da paura, le estremità della terra tremano. si avvicinano, arrivano. 3 41:6 Ognuno aiuta il suo compagno e dice al proproio fratello: ’Coraggio!'. 4 41:7 Il fabbro incoraggia l’orafo e chi rifinisce col martello incoraggia chi batte l’incudine e dice della saldatura: ’Va bene' e la rinforza con chiodi, perchè non si smuova. 5 41:8 ’Ma tu, Israele, mio servo, Giacobbe che io ho scelto, progenie di Abraha-mo, mio amico, 6 41:9 te che ho proeso dalle estremità della terra, che ho chiamato dagli angoli più remoti di essa e ti ho detto: ""Tu sei il mio servo, ti ho scelto e non ti ho rigettato'. 7 41:10 Non temere, perchè io sono con te, non smarrirti, perchè io sono il tuo DIO. Io ti fortifico e anche ti aiuto e ti sostengo con la destra della mia giustizia.

41:1 Ascoltatemi in silenzio, isole, e voi, nazioni, badate alla mia sfida! Si accostino e parlino; raduniamoci insieme in giudizio. 2 Chi ha suscitato dall'oriente colui che chiama la vittoria sui suoi passi? Chi gli ha consegnato i popoli e assoggettato i re? La sua spada li riduce in polvere e il suo arco come paglia dispersa dal vento. 3 Li insegue e passa oltre, sicuro; sfiora appena la strada con i piedi. 4 Chi ha operato e realizzato questo, chiamando le generazioni fin dal principio? Io, il Signore, sono il primo e io stesso sono con gli ultimi. 5 Le isole vedono e ne hanno timore; tremano le estremità della terra, insieme si avvicinano e vengono. 6 Si aiutano l'un l'altro; uno dice al compagno: ""Coraggio!"". Il fabbro incoraggia l'orafo; 7 chi leviga con il martello incoraggia chi batte l'incudine, dicendo della saldatura: ""Va bene"" e fissa l'idolo con chiodi perchè non si muova.

Mappa

Commento di un santo

Chi ha risvegliato dall'Oriente la giustizia? Opera di giustizia era il fatto che non solo i Giudei, bensì anche gli altri popoli vengano chiamati alla conoscenza di Dio. Chi è allora colui che ha risvegliato questa giustizia dal sorgere della luce e che Vha chiamata a seguirlo? Chi è che Yha messa di fronte a tutti ipopoli, per gettare nello stupore con il suo comando i re delle nazioni, perchè i vertici del potere fossero sconvolti e tentassero di muovere persecuzioni e guerre contro la parola della giustizia, ma fossero vinti dalla giustizia di Dio? Il quale, combattendo per coloro che l'hanno accolta, ha sbaragliato le ostilità dei nemici della giustizia come fossero ramoscelli secchi, e allo stesso tempo si è spianata una strada, perchè i suoi piedi la percorrano in pace.

Autore

Eusebio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia