Cronologia dei paragrafi

Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Oracolo sull'Assiria (Is 37,33-35)

37:33 Pertanto così dice il Signore riguardo al re d'Assiria: "Non entrerà in questa città nè vi lancerà una freccia, non l'affronterà con scudi e contro di essa non costruirà terrapieno. 34 Ritornerà per la strada per cui è venuto; non entrerà in questa città. Oracolo del Signore: 35 Proteggerò questa città per salvarla, per amore di me e di Davide mio servo"".

37:33 37:36 Or un Angelo del Signore usci', e percosse cen-tottantacinquemila uomini nel campo degli Assiri. e quando si furono levati la mattina, ecco non si vedeva altro che corpi morti. 34 37:37 E Sennacherib, re degli Assiri, si parti', e se ne ando', e ritorno' in Ninive, e vi dimoro'. 35 37:38 Ed avvenne che mentre egli adorava nella casa di Nisroc, suo dio, Adram-melec, e Sareser, suoi figliuoli, lo percossero con la spada, e poi scamparono nel paese di Ararat. Ed Esar-haddon, suo figliuolo, regno' in luogo suo.

37:33 37:36 E l'angelo dell'Eterno usci' e colpi', nel campo degli Assiri, centot-tantacinquemila uomini. e quando la gente si levo' la mattina, ecco ch'eran tanti cadaveri. 34 37:37 Allora Sennacherib, re d'Assiria, levo' il suo campo, parti', e torno' a Ni-nive, dove rimase. 35 37:38 E avvenne che, com'egli stava prostrato nella casa di Nisroc, suo dio, Adrammelec e Saretser, suoi figliuoli, l'uccisero a colpi di spada, e si rifugiarono nel paese d'Ararat. Ed Esarhaddon, suo figliuolo, regno' in luogo suo.

37:33 37:36 L'angelo del SIGNORE uscò e colpò, nel campo degli Assiri, centot-tantacinquemila uomini. e quando la gente si alzò la mattina, eccovi tanti cadaveri. 34 37:37 Allora Sennacherib, re di Assiria, tolse l'accampamento, partò e tornò a Ni-nive, dove rimase. 35 37:38 Mentre stava prostrato nella casa di Nisroc, suo dio, Adrammelec e Sareser, suoi figli, lo uccisero a colpi di spada, e si rifugiarono nel paese di Ararat. Ed Esa-raddon, suo figlio, regnò al suo posto.

37:33 37:36 Quindi l’angelo dell’Eterno uscì e colpì nell’accampamento degli Assiri centottantacinquemila uomini. e quando la gente si alzò al mattino, ecco erano tutti cadaveri. 34 37:37 Allora Sennacherib, re di Assiria, levò le tende, partì e fece ritorno a casa e rimase a Ninive. 35 37:38 E avvenne che, mentre egli stava adorando nel tempio del suo dio Nisrok, i suoi figli Adrammalek e Sharetser lo uccisero a colpi di spada. poi si rifugiarono nel paese di Ararat. Al suo posto regnò suo figlio Esar-haddon.

37:33 Pertanto dice il Signore contro il re di Assiria: Non entrerà in questa città nè vi lancerà una freccia, non l'affronterà con gli scudi nè innalzerà contro di essa un terrapieno. 34 Ritornerà per la strada per cui è venuto; non entrerà in questa città. Oracolo del Signore: 35 Io proteggerò questa città e la salverò, per riguardo a me stesso e al mio servo Davide.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia