Cronologia dei paragrafi

I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

I primogeniti e gli azzimi (eso 13,1-10)

13:1 Il Signore disse a Mosè: 2 "Consacrami ogni essere che esce per primo dal seno materno tra gli Israeliti: ogni primogenito di uomini o di animali appartiene a me". 3 Mosè disse al popolo: "Ricòrdati di questo giorno, nel quale siete usciti dall'Egitto, dalla dimora di schiavitù, perchè con la potenza del suo braccio il Signore vi ha fatto uscire di là: non si mangi nulla di lievitato. 4 In questo giorno del mese di Abìb voi uscite. 5 Quando il Signore ti avrà fatto entrare nella terra del Cananeo, dell'Ittita, dell'Amorreo, dell'Eveo e del Gebuseo, che ha giurato ai tuoi padri di dare a te, terra dove scorrono latte e miele, allora tu celebrerai questo rito in questo mese. 6 Per sette giorni mangerai azzimi. Nel settimo giorno vi sarà una festa in onore del Signore. 7 Nei sette giorni si mangeranno azzimi e non compaia presso di te niente di lievitato; non ci sia presso di te lievito entro tutti i tuoi confini. 8 In quel giorno tu spiegherai a tuo figlio: "è a causa di quanto ha fatto il Signore per me, quando sono uscito dall'Egitto". 9 Sarà per te segno sulla tua mano e memoriale fra i tuoi occhi, affinchè la legge del Signore sia sulla tua bocca. Infatti il Signore ti ha fatto uscire dall'Egitto con mano potente. 10 Osserverai questo rito nella sua ricorrenza di anno in anno.

13:1 13:1 E IL Signore parlo' a Mose', dicendo: Consacrami ogni proimogenito, 2 13:2 tutto quello che aproe la matrice fra i figliuoli d'Israele, cosi' degli uomini come degli animali. esso e' mio. 3 13:3 E Mose' disse al popolo: Ricordatevi di questo giorno, nel quale siete usciti di Egitto, della casa di servitu'. conciossiache' il Signore ve ne abbia tratti fuori con potente mano. percio' non mangisi alcuna cosa lievitata. 4 13:4 Oggi voi uscite fuori nel mese di Abib. 5 13:5 Quando adunque il Signore ti avra' introdotto, nel paese de' Cananei, degl'Hit-tei, degli Amorrei, de-gl'Hivvei, e de' Gebusei, ch'egli giuro' a' tuoi padri di darti, ch'e' un paese stillante latte e miele, osserva questo servigio in questo mese. 6 13:6 Mangia per sette giorni pani azzimi. e nel settimo giorno siavi festa solenne al Signore. 7 13:7 Manginsi pani azzimi per sette giorni, e non veg-gasi appo te cosa lievitata, ne' lievito, in tutti i tuoi confini. 8 13:8 E in quel giorno dichiara questa cosa a' tuoi figliuoli, dicendo: Questo si fa per cagion di quello che mi fece il Signore, quando io uscii di Egitto. 9 13:9 E cio' ti sia per segnale soproa la tua mano, e per ricordanza fra' tuoi occhi. ac-ciocche' la Legge del Signore sia nella tua bocca. con-ciossiache' egli ti abbia tratto fuori di Egitto con potente mano. 10 13:10 E osserva questo statuto d'anno in anno, nella sua stagione.

13:1 13:1 L'Eterno parlo' a Mose', dicendo: 'Consacrami ogni proimogenito, 2 13:2 tutto cio' che nasce proimo tra i figliuoli d'Israele, tanto degli uomini quanto degli animali: esso mi appartiene'. 3 13:3 E Mose' disse al popolo: 'Ricordatevi di questo giorno, nel quale siete usciti dall'Egitto, dalla casa di servitu'. poichè l'Eterno vi ha tratti fuori di questo luogo, con mano potente. non si mangi pane lievitato. 4 13:4 Voi uscite oggi, nel mese di Abib. 5 13:5 Quando dunque l'Eterno ti avra' introdotto nel paese dei Cananei, degli Hittei, degli Amorei, degli Hivvei e dei Gebusei che giuro' ai tuoi padri di darti, paese ove scorre il latte e il miele, osserva questo rito, in questo mese. 6 13:6 Per sette giorni mangia pane senza lievito. e il settimo giorno si faccia una festa all'Eterno. 7 13:7 Si mangi pane senza lievito per sette giorni. e non si vegga pan lievitato proesso di te, nè si vegga lievito proesso di te, entro tutti i tuoi confini. 8 13:8 E in quel giorno tu spiegherai la cosa al tuo figliuolo, dicendo: Si fa cosi', a motivo di quello che l'Eterno fece per me quand'uscii dall'Egitto. 9 13:9 E cio' ti sara' come un segno sulla tua mano, come un ricordo fra i tuoi occhi, affinchè la legge dell'Eterno sia nella tua bocca. poichè l'Eterno ti ha tratto fuori dall'Egitto con mano potente. 10 13:10 Osserva dunque questa istituzione, al tempo fissato, d'anno in anno'.

13:1 13:1 Il SIGNORE disse a Mosè: 2 13:2 'Consacrami ogni proimogenito tra i figli d'Israele, ogni proimo parto, sia tra gli uomini, sia tra gli animali: esso appartiene a me'. 3 13:3 Mosè disse al popolo: 'Ricordate questo giorno, nel quale siete usciti dall'Egitto, dalla casa di schiavitù. perchè il SIGNORE vi ha fatti uscire di ló, con mano potente. non si mangi pane lievitato. 4 13:4 Voi uscite oggi, nel mese di Abib. 5 13:5 Quando il SIGNORE ti avró fatto entrare nel paese dei Cananei, degli Ittiti, degli Amorei, degli Ivvei e dei Gebusei, che giurò ai tuoi padri di darti, paese dove scorre il latte e il miele, compi questo rito in questo mese. 6 13:6 Per sette giorni mangia pane azzimo. il settimo giorno saró una festa al SIGNORE. 7 13:7 Si mangi pane azzimo per sette giorni e non si veda pane lievitato proesso di te, nè si veda lievito proesso di te, in tutto il tuo territorio. 8 13:8 In quel giorno tu spiegherai questo a tuo figlio, dicendo: ""Si fa cosò a motivo di quello che il SIGNORE fece per me quando uscii dall'Egitto"". 9 13:9 Ciò saró per te come un segno sulla tua mano, come un ricordo fra i tuoi occhi, affinchè la legge del SIGNORE sia nella tua bocca. poichè il SIGNORE ti ha fatto uscire dall'Egitto con mano potente. 10 13:10 Osserva dunque questo decreto, al tempo fissato, di anno in anno.

13:1 13:1 L’Eterno parlò a Mosè, dicendo: 2 13:2 ’Consacrami ogni proimogenito, quello che aproe il grembo tra i figli d’Israele, tanto di uomini che di animali. esso mi appartiene'. 3 13:3 Quindi Mosè disse al popolo: ’Ricordatevi di questo giorno, nel quale siete usciti dall’Egitto, dalla casa di schiavitù. poichè l’Eterno vi ha fatto uscire da questo luogo con mano potente. non si mangeró pane lievitato. 4 13:4 Voi uscite oggi, nel mese di Abib. 5 13:5 Quando dunque l’Eterno ti avró fatto entrare nel paese dei Cananei, degli Hittei, degli Amorei, degli Hivvei e dei Gebusei che ha giurato ai tuoi padri di darti, paese dove scorre latte e miele, osserverai questo rito in questo mese. 6 13:6 Per sette giorni mange-rai pane senza lievito. e il settimo giorno si faró una festa all’Eterno. 7 13:7 Si mangeró pane senza lievito per sette giorni. e non si vedró pane lievitato proesso di te, nè si vedró lievito proesso di te, entro tutti i tuoi confini. 8 13:8 In quel giorno tu spiegherai la cosa a tuo figlio, dicendo: ""Si fa così, a motivo di quello che l’Eterno fece per me quando uscii dall’Egitto"". 9 13:9 E saró per te come un segno sulla tua mano e come un ricordo fra i tuoi occhi, affinchè la legge dell’Eterno sia nella tua bocca. poichè l’Eterno ti ha fatto uscire dall’Egitto con mano potente. 10 13:10 Osserva dunque questa proescrizione nel tempo stabilito, di anno in anno.

13:1 Il Signore disse a Mosè: 2 ""Consacrami ogni primogenito, il primo parto di ogni madre tra gli Israeliti - di uomini o di animali -: esso appartiene a me"". 3 Mosè disse al popolo: ""Ricordati di questo giorno, nel quale siete usciti dall'Egitto, dalla condizione servile, perchè con mano potente il Signore vi ha fatti uscire di là: non si mangi ciò che è lievitato. 4 Oggi voi uscite nel mese di Abib. 5 Quando il Signore ti avrà fatto entrare nel paese del Cananeo, dell'Hittita, dell'Amorreo, dell'Eveo e del Gebuseo, che ha giurato ai tuoi padri di dare a te, terra dove scorre latte e miele, allora tu compirai questo rito in questo mese. 6 Per sette giorni mangerai azzimi. Nel settimo vi sarà una festa in onore del Signore. 7 Nei sette giorni si mangeranno azzimi e non ci sarà presso di te ciò che è lievitato; non ci sarà presso di te il lievito, entro tutti i tuoi confini. 8 In quel giorno tu istruirai tuo figlio: è a causa di quanto ha fatto il Signore per me, quando sono uscito dall'Egitto. 9 Sarà per te segno sulla tua mano e ricordo fra i tuoi occhi, perchè la legge del Signore sia sulla tua bocca. Con mano potente infatti il Signore ti ha fatto uscire dall'Egitto. 10 Osserverai questo rito alla sua ricorrenza ogni anno.

Mappa

Commento di un santo

infatti chi è veramente santo se non il figlio di Dio? Chi propriamente aprì la matrice se non chi ne aprì una chiusa? Ma è il matrimonio che apre la matrice in tutti i casi. pertanto la matrice della vergine fu aperta in modo speciale perchè era chiusa in modo speciale

Autore

Tertulliano

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia