Cronologia dei paragrafi

Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Su Gerusalemme (Is 29,1-12)

29:1 Guai ad Arièl, ad Arièl, città dove si accampò Davide! Aggiungete anno ad anno, si avvicendino i cicli festivi. 2 Io metterò alle strette Arièl, ci saranno gemiti e lamenti. Sarà per me come Arièl: 3 io mi accamperò tutt'intorno contro di te e ti circonderò di trincee, innalzerò contro di te un vallo. 4 Allora prostrata parlerai dalla terra, e dalla polvere saliranno le tue parole; sembrerà di un fantasma la tua voce dalla terra, e dalla polvere la tua parola risuonerà come bisbiglio. 5 Sarà come polvere fine la massa dei tuoi nemici e come pula dispersa la massa dei tuoi tiranni. Ma d'improvviso, subito, 6 dal Signore degli eserciti sarai visitata con tuoni, rimbombi e rumore assordante, con uragano e tempesta e fiamma di fuoco divoratore. 7 E sarà come un sogno, come una visione notturna, la massa di tutte le nazioni che marciano contro Arièl, di quanti l'attaccano e la stringono d'assedio. 8 Avverrà come quando un affamato sogna di mangiare, ma si sveglia con lo stomaco vuoto, e come quando un assetato sogna di bere, ma si sveglia stanco e con la gola riarsa: così succederà alla massa di tutte le nazioni che marciano contro il monte Sion. 9 Fermatevi e stupitevi, accecatevi e rimanete ciechi; ubriacatevi ma non di vino, barcollate ma non per effetto di bevande inebrianti. 10 Poichè il Signore ha versato su di voi uno spirito di torpore, ha chiuso i vostri occhi, cioè i profeti, e ha velato i vostri capi, cioè i veggenti. 11 Per voi ogni visione sarà come le parole di un libro sigillato: si dà a uno che sappia leggere dicendogli: "Per favore, leggilo", ma quegli risponde: "Non posso, perchè è sigillato". 12 Oppure si dà il libro a chi non sa leggere dicendogli: "Per favore, leggilo", ma quegli risponde: "Non so leggere".

29:1 29:4 E tu sarai abbassata, tu parlerai da terra, e il tuo parlare, venendo dalla polvere, sara' sommesso. e la tua voce, procedente dalla terra, sara' come quella di uno spirito di Pitone, e il tuo parlare bisbigliera' dalla polvere. 2 29:5 E la moltitudine de' tuoi stranieri sara' come polvere minuta, e il gran numero de' bravi guerrieri come pula che trapassa, e quella non sara' se non per un pic-col momento. 3 29:6 Ella sara' visitata dal Signor degli eserciti, con tuono, con tremoto, e con gran romore. con turbo, e con tempesta, e con fiamma di fuoco divorante. 4 29:7 E la moltitudine di tutte le genti che guerregge-ranno contro ad Ariel, e tutti quelli che combatteranno la citta', e le sue fortezze. e quelli che l'assedieranno, saranno come un sogno d'u-na vision notturna. 5 29:8 Ed avverra' che, come chi ha fame si sogna che, ecco, mangia. ma, quando e' risvegliato, l'anima sua e' vuota. e come chi ha sete si sogna che, ecco, beve. ma, quando e' desto, ecco, egli e' stanco, e l'anima sua e' assetata. cosi' sara' la moltitudine di tutte le genti, che guer-reggeranno contro al monte di Sion. 6 29:9 Fermatevi, e vi maravigliate. sclamate, e gridate: essi sono ebbri, e non di vino. vacillano, e non di cervogia. 7 29:10 Perciocche' il Signore ha versato soproa voi uno spirito di profondo sonno, e vi ha chiusi gli occhi, ed ha appannati gli occhi de' profeti, e de' veggenti, vostri capi. 8 29:11 E la visione, intorno a qual si voglia cosa, vi sara' come le parole di lettere suggellate, le quali fossero date ad uno che sapesse leggere, dicendogli: Deh! leggi questo. il quale dicesse: 9 29:12 Non posso, perche' e' suggellato. Ovvero, come se si dessero lettere ad uno che non sapesse leggere, dicendogli: Deh! leggi questo. il quale dicesse: Io non so leggere. 10 29:13 Oltre a cio', il Signore ha detto: Perciocche' questo popolo, accostandosi, mi onora con la sua bocca, e con le sue labbra, e il suo cuore e' lungi da me. e il timore, del quale egli mi teme, e' un comandamento degli uomini, che e' stato loro insegnato. 11 29:14 percio', ecco, io continuero' a fare inverso questo popolo maraviglie grandi, e stupende. e la sapienza de' suoi savi perira', e l'intendimento de' suoi intendenti si nascondera'. 12 29:15 Guai a quelli che si nascondono profondamente dal Signore, per proender segreti consigli. e le cui opere son nelle tenebre. e che dicono: Chi ci vede, e chi ci scorge?

29:1 29:4 Sarai abbassata, parlerai da terra, e la tua parola uscira' sommessamente dalla polvere. la tua voce salira' dal suolo come quella d'uno spettro, e la tua parola sorgera' dalla polvere come un bisbiglio. 2 29:5 Ma la moltitudine de' tuoi nemici diventera' come polvere minuta, e la folla di que' terribili, come pula che vola. e cio' avverra' ad un tratto, in un attimo. 3 29:6 Sara' una visitazione dell'Eterno degli eserciti con tuoni, terremoti e grandi rumori, con turbine, tempesta, con fiamma di fuoco divorante. 4 29:7 E la folla di tutte le nazioni che marciano contro ad Ariel, di tutti quelli che attaccano lei e la sua cittadella, e la stringono da proesso, sara' come un sogno, come una visione notturna. 5 29:8 E come un affamato sogna ed ecco che mangia, poi si sveglia ed ha lo stomaco vuoto, e come uno che ha sete sogna che beve, poi si sveglia ed eccolo stanco ed assetato, cosi' avverra' della folla di tutte le nazioni che marciano contro al monte Sion. 6 29:9 Stupitevi pure... sarete stupiti! Chiudete pure gli occhi... diventerete ciechi! Costoro sono ubriachi, ma non di vino. barcollano, ma non per bevande spiritose. 7 29:10 e' l'Eterno che ha sparso su voi uno spirito di torpore. ha chiuso i vostri occhi (i profeti), ha velato i vostri capi (i veggenti). 8 29:11 Tutte le visioni profetiche son divenute per voi come le parole d'uno scritto sigillato che si desse a uno che sa leggere, dicendogli: 'Ti proego, leggi questo!' il quale risponderebbe: 'Non posso perch'e' sigillato! ' 9 29:12 Ovvero come uno scritto che si desse ad uno che non sa leggere, dicendogli: 'Ti proego, leggi questo!' il quale risponderebbe: 'Non so leggere'. 10 29:13 Il Signore ha detto: Giacchè questo popolo s'avvicina a me colla bocca e mi onora con le labbra, mentre il suo cuore e' lungi da me e il timore che ha di me non e' altro che un comandamento imparato dagli uomini, 11 29:14 ecco ch'io continuero' a fare tra questo popolo delle maraviglie, maraviglie su maraviglie. e la saviezza de' suoi savi perira', e l'intelligenza degl'intelligenti di esso sparira'. 12 29:15 Guai a quelli che si ritraggono lungi dall'Eterno in luoghi profondi per nascondere i loro disegni, che fanno le opere loro nelle tenebre, e dicono: 'Chi ci vede? chi ci conosce?'

29:1 29:4 Sarai abbassata, parlerai da terra e la tua parola uscirà sommessamente dalla polvere. la tua voce salirà dal suolo come quella di uno spettro e la tua parola sorgerà dalla polvere come un bisbiglio. 2 29:5 Ma la moltitudine dei tuoi nemici diventerà come polvere minuta e la folla di quei terribili, come pula che vola. ciò avverrà a un tratto, in un attimo. 3 29:6 Sarai visitata dal SIGNORE degli eserciti con tuoni, terremoti e grandi rumori, con turbine, tempesta, con fiamma di fuoco divorante. 4 29:7 La folla di tutte le nazioni che marciano contro Ariel, di tutti quelli che attaccano lei e la sua cittadella e la stringono da vicino, sarà come un sogno, come una visione notturna. 5 29:8 Come un affamato sogna ed ecco che mangia, poi si sveglia e ha lo stomaco vuoto. come uno che ha sete sogna che beve, poi si sveglia ed eccolo stanco e assetato, cosò avverrà della folla di tutte le nazioni che marciano contro il monte Sion. 6 29:9 Stupitevi pure...sarete stupiti! Chiudete pure gli occhi...diventerete ciechi! Costoro sono ubriachi, ma non di vino. barcollano, ma non per bevande alcoliche. 7 29:10 è il SIGNORE che ha sparso su di voi uno spirito di torpore. ha chiuso i vostri occhi, i profeti, ha velato i vostri capi, i veggenti. 8 29:11 Tutte le visioni profetiche sono divenute per voi come le parole di uno scritto sigillato che si desse a uno che sa leggere, dicendogli: 'Ti proego, leggi questo!'. Egli risponderebbe: 'Non posso, perchè è sigillato!'. 9 29:12 Oppure come uno scritto che si desse a uno che non sa leggere, dicendogli: 'Ti proego, leggi questo!'. Egli risponderebbe: 'Non so leggere'. 10 29:13 Il Signore ha detto: 'Poichè questo popolo si avvicina a me con la bocca e mi onora con le labbra, mentre il suo cuore è lontano da me e il timore che ha di me non è altro che un comandamento imparato dagli uomini, 11 29:14 in mezzo a questo popolo io continuerò a fare delle meraviglie, meraviglie su meraviglie. la saggezza dei suoi saggi perirà e l'intelligenza dei suoi intelligenti sparirà'. 12 29:15 Guai a quelli che si allontanano dal SIGNORE in luoghi profondi per nascondere i loro disegni, che fanno le loro opere nelle tenebre e dicono: 'Chi ci vede? Chi ci conosce?'.

29:1 29:4 Sarai abbassata, parlerai da terra e la tua parola uscirà sommessa dalla polvere. la tua voce salirà dal suolo come quella di un medium e la tua parola bisbiglierà dalla polvere. 2 29:5 La moltitudine dei tuoi nemici sarà come polvere minuta e la folla dei potenti come pula dispersa. e ciò avverrà all’improvviso, in un attimo. 3 29:6 Tu sarai visitata dall’Eterno degli eserciti con tuoni, terremoti e grande frastuono, con turbine, tempesta e fiamma di fuoco divorante. 4 29:7 La moltitudine di tutte le nazioni che combattono contro Ariel, di tutti quelli che combattono lei e la sua fortezza e la stringono intorno sarà come un sogno, come una visione notturna. 5 29:8 Avverrà come quando un affamato sogna di mangiare, ma quando si sveglia ha lo stomaco vuoto, o come quando un assetato sogna di bere, ma quando si sveglia è stanco e ha la gola riarsa. così avverrà della moltitudine di tutte le nazioni che combattono contro il monte Sion. 6 29:9 Soffermatevi e stupite. Abbandonatevi ai piaceri e poi guardatevi attorno sgomenti. Costoro sono ubriachi, ma non di vino. barcollano, ma non a motivo di bevande inebrianti. 7 29:10 L’Eterno infatti ha sparso su di voi uno spirito di torpore. ha chiuso i vostri occhi, i profeti, ha velato i vostri capi, i veggenti. 8 29:11 Ogni visione profetica è divenuta per voi come le parole di un libro sigillato che si dà a uno che sappia leggere, dicendo: ’Ti proego, leggi questo!', ma egli risponde: ’Non posso, perchè è sigillato!'. 9 29:12 Oppure come un libro che si dà a uno che non sa leggere, dicendo: ’Ti proego, leggi questo!', ma egli risponde: ’Non so leggere'. 10 29:13 Perciò il Signore dice: ’Poichè questo popolo si avvicina a me solo con la bocca e mi onora con le labbra, mentre il suo cuore è lontano da me, e il loro timore di me è solo un comandamento insegnato da uomini, 11 29:14 perciò, ecco, io continuerò a fare meraviglie in mezzo a questo popolo, sì, meraviglie e prodigi. la sapienza dei suoi savi perirà e l’intelligenza dei suoi intelligenti scomparirà'. 12 29:15 Guai a quelli che vanno in luoghi profondi per nascondere i loro disegni dall’Eterno, che fanno le loro opere nelle tenebre e dicono: ’Chi ci vede? Chi ci conosce?'.

29:1 Guai ad Arièl, ad Arièl, città dove pose il campo Davide! Aggiungete anno ad anno, si avvicendino i cicli festivi. 2 Io metterò alle strette Arièl, ci saranno gemiti e lamenti. Tu sarai per me come un vero Arièl, 3 io mi accamperò come Davide contro di te e ti circonderò di trincee, innalzerò contro di te un vallo. 4 Allora prostrata parlerai da terra e dalla polvere saliranno fioche le tue parole; sembrerà di un fantasma la tua voce dalla terra, e dalla polvere la tua parola risuonerà come bisbiglio. 5 Sarà come polvere fine la massa dei tuoi oppressori e come pula dispersa la massa dei tuoi tiranni. Ma d'improvviso, subito, 6 dal Signore degli eserciti sarai visitata con tuoni, rimbombi e rumore assordante, con uragano e tempesta e fiamma di fuoco divoratore. 7 E sarà come un sogno, come una visione notturna, la massa di tutte le nazioni che marciano su Arièl, di quanti la attaccano e delle macchine poste contro di essa. 8 Avverrà come quando un affamato sogna di mangiare, ma si sveglia con lo stomaco vuoto; come quando un assetato sogna di bere, ma si sveglia stanco e con la gola riarsa: così succederà alla folla di tutte le nazioni che marciano contro il monte Sion. 9 Stupite pure così da restare sbalorditi, chiudete gli occhi in modo da rimanere ciechi; ubriacatevi ma non di vino, barcollate ma non per effetto di bevande inebrianti. 10 Poichè il Signore ha versato su di voi uno spirito di torpore, ha chiuso i vostri occhi, ha velato i vostri capi. 11 Per voi ogni visione sarà come le parole di un libro sigillato: si dà a uno che sappia leggere dicendogli: ""Leggilo"", ma quegli risponde: ""Non posso, perchè è sigillato"". 12 Oppure si dà il libro a chi non sa leggere dicendogli: ""Leggilo"", ma quegli risponde: ""Non so leggere"".

Mappa

Commento di un santo

Davvero questa vita è un sogno, un sogno di ricchezza. Infatti, quando ci sembra di stringerla in mano, improvvisamente la perdiamo. Proprio come è scritto nel profeta: Come uno che, mentre dorme, ha sete e, se trova dell'acqua, la beve, e poi, quando si sveglia, ha ancora sete, cosi sono le ricchezze di questo mondo: mentre le stringiamo in mano, le perdiamo.

Autore

Girolamo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia