Cronologia dei paragrafi

Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Il divino banchetto (Is 25,6-99)

25:6 Preparerà il Signore degli eserciti per tutti i popoli, su questo monte, un banchetto di grasse vivande, un banchetto di vini eccellenti, di cibi succulenti, di vini raffinati. 7 Egli strapperà su questo monte il velo che copriva la faccia di tutti i popoli e la coltre distesa su tutte le nazioni. 8 Eliminerà la morte per sempre. Il Signore Dio asciugherà le lacrime su ogni volto, l'ignominia del suo popolo farà scomparire da tutta la terra, poichè il Signore ha parlato. 9 E si dirà in quel giorno: "Ecco il nostro Dio; in lui abbiamo sperato perchè ci salvasse. Questi è il Signore in cui abbiamo sperato; rallegriamoci, esultiamo per la sua salvezza, 10 poichè la mano del Signore si poserà su questo monte". Moab invece sarà calpestato al suolo, come si pesta la paglia nel letamaio. 11 Là esso stenderà le mani, come le distende il nuotatore per nuotare; ma il Signore abbasserà la sua superbia, nonostante l'annaspare delle sue mani. 12 L'eccelsa fortezza delle tue mura egli abbatterà e demolirà, la raderà al suolo.

25:6 25:9 E si dira' in quel giorno: Ecco, questo e' il nostro Dio. noi l'abbiamo aspettato, egli ci salvera': questo e' il Signore. noi l'abbiamo atteso. noi trionferemo, e ci rallegreremo nella sua salute. 7 25:10 Perciocche' la mano del Signore riposera' soproa questo monte. e Moab sara' trebbiato sotto lui, come si trebbia la paglia per farne del letame. 8 25:11 Ed egli stendera' le sue mani in mezzo di esso, come chi nuota stende le mani per nuotare. ed abbassera' la sua alterezza, co' colpi rovesci delle sue mani. 9 25:12 Ed abbassera', abbattera', gittera' a terra, fin nella polvere, la fortezza delle tue alte mura, o Moab. 10 26:1 In quel giorno si cantera' questo cantico nel paese di Giuda: Noi abbiamo una citta' forte. Iddio vi ha posta salute, per muro, e per riparo. 11 26:2 Aproite le porte, ed entri la gente giusta che osserva ogni lealta'. 12 26:3 Questo e' un pensiero fermo. tu le manterrai la pace, la pace, perciocche' si confida in te.

25:6 25:9 In quel giorno, si dira': 'Ecco, questo e' il nostro Dio: in lui abbiamo sperato, ed egli ci ha salvati. Questo e' l'Eterno in cui abbiamo sperato. esultiamo, rallegriamoci per la sua salvezza!' 7 25:10 Poichè la mano dell'Eterno riposera' su questo monte, mentre Moab sara' trebbiato sulla sua terra come si pigia la paglia nel letamaio. 8 25:11 Di mezzo al letamaio egli stendera' le mani come le stende il nuotatore per nuotare, ma l'Eterno fara' cadere la sua superbia in un con le trame che ha ordite. 9 25:12 E l'alta fortezza delle tue mura Ei la demolira', l'abbattera', l'atterrera' fin nella polvere. 10 26:1 In quel giorno, si cantera' questo cantico nel paese di Giuda: Noi abbiamo una citta' forte. l'Eterno vi pone la salvezza per mura e per bastioni. 11 26:2 Aproite le porte ed entri la nazione giusta, che si mantiene fedele. 12 26:3 A colui ch'e' fermo nei suoi sentimenti tu conservi la pace, la pace, perchè in te confida.

25:6 25:9 In quel giorno, si dirà: 'Ecco, questo è il nostro Dio. in lui abbiamo sperato, ed egli ci ha salvati. Questo è il SIGNORE in cui abbiamo sperato. esultiamo, rallegriamoci per la sua salvezza!'. 7 25:10 Infatti la mano del SIGNORE riposerà su questo monte, mentre Moab sarà trebbiato sulla sua terra come si pigia la paglia nel letamaio. 8 25:11 Dal letamaio egli stenderà le mani come le stende il nuotatore per nuotare, ma il SIGNORE farà cadere la sua superbia con le trame che ha ordite. 9 25:12 Demolirà l'alta fortezza delle tue mura, l'abbatterà fin nella polvere. 10 26:1 In quel giorno si canterà questo cantico nel paese di Giuda: Noi abbiamo una città forte. il SIGNORE vi pone la salvezza con mura e bastioni. 11 26:2 Aproite le porte ed entri la nazione giusta, che si mantiene fedele. 12 26:3 A colui che è fermo nei suoi sentimenti tu conservi la pace, la pace, perchè in te confida.

25:6 25:9 In quel giorno si dirà: ’Ecco, questo è il nostro DIO: in lui abbiamo sperato ed egli ci salverà. Questo è l’Eterno in cui abbiamo sperato. esultiamo e rallegriamoci nella sua salvezza!'. 7 25:10 Poichè la mano dell’Eterno si poserà su questo monte, mentre Moab sarà calpestato sotto di lui come si calpesta la paglia su un letamaio. 8 25:11 Egli stenderà le sue mani nel suo mezzo, come le distende il nuotatore per nuotare, e abbasserà la sua superbia assieme alle macchinazioni ordite dalle sue mani. 9 25:12 La fortezza delle tue alte mura, egli la demolirà, l’abbatterà, la getterà a terra fin giù nella polvere. 10 26:1 In quel giorno si canterà questo cantico nel paese di Giuda: ’Noi abbiamo una città forte. Dio vi ha posto la salvezza per mura e per bastioni. 11 26:2 Aproite le porte ed entri la nazione giusta, che mantiene la fedeltà'. 12 26:3 Alla mente che riposa in te tu conservi una pace perfetta, perchè confida in te.

25:6 Preparerà il Signore degli eserciti per tutti i popoli, su questo monte, un banchetto di grasse vivande, un banchetto di vini eccellenti, di cibi succulenti, di vini raffinati. 7 Egli strapperà su questo monte il velo che copriva la faccia di tutti i popoli e la coltre che copriva tutte le genti. 8 Eliminerà la morte per sempre; il Signore Dio asciugherà le lacrime su ogni volto; la condizione disonorevole del suo popolo farà scomparire da tutto il paese, poichè il Signore ha parlato. 9 E si dirà in quel giorno: ""Ecco il nostro Dio; in lui abbiamo sperato perchè ci salvasse; questi è il Signore in cui abbiamo sperato; rallegriamoci, esultiamo per la sua salvezza. 10 Poichè la mano del Signore si poserà su questo monte"". Moab invece sarà calpestato al suolo, come si pesta la paglia nella concimaia. 11 Là esso stenderà le mani, come le distende il nuotatore per nuotare; ma il Signore abbasserà la sua superbia, nonostante l'annaspare delle sue mani. 12 L'eccelsa fortezza delle tue mura egli abbatterà e demolirà, la raderà al suolo.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento

-1°mercoledi dell'anno dove si leggono i seguenti passi
[(is 25,6-10)};

ordinario

-28°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(is 25,6-10)}; (sal 23,1-6)}; (Fil 4,12-14.4,19-20)}; (mat 22,1-14)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia