Cronologia dei paragrafi

Inno di ringraziamento
Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Inno di ringraziamento (Is 25,1-5)

25:1 Signore, tu sei il mio Dio; voglio esaltarti e lodare il tuo nome, perchè hai eseguito progetti meravigliosi, concepiti da lungo tempo, fedeli e stabili. 2 Poichè hai trasformato la città in un mucchio di sassi, la cittadella fortificata in una rovina, la fortezza degli stranieri non è più una città, non si ricostruirà mai più. 3 Per questo ti glorifica un popolo forte, la città di nazioni possenti ti venera. 4 Perchè tu sei sostegno al misero, sostegno al povero nella sua angoscia, riparo dalla tempesta, ombra contro il caldo; poichè lo sbuffo dei tiranni è come pioggia che rimbalza sul muro, 5 come arsura in terra arida il clamore degli stranieri. Tu mitighi l'arsura con l'ombra di una nube, l'inno dei tiranni si spegne.

25:1 25:4 Perciocche' tu sei stato fortezza al povero, fortezza al bisognoso, nella sua distretta. ricetto dall'inondazione, ombra contro all'arsura. perciocche' l'ira dei violenti e' come un'inondazione che percuote un muro. 2 25:5 Tu abbasserai il tumulto degli stranieri, come un ardore in luogo arido. come un ardore, con l'ombra d'u-na nuvola. il canto de' violenti sara' umiliato. 3 25:6 E il Signor degli eserciti fara' a tutti i popoli, in questo monte, un convito di vivande grasse, un convito d'ottimi vini. di vivande grasse, piene di midolla. d'ottimi e finissimi vini. 4 25:7 E dissipera' in questo monte il disoproa della coverta, che e' posta soproa tutti i popoli, e il velame che e' steso soproa tutte le nazioni. 5 25:8 Egli abissera' la morte in eterno. e il Signore Iddio asciughera' le lagrime d'in su ogni faccia, e torra' via l'onta del suo popolo d'in su la terra. perciocche' il Signore ha parlato.

25:1 25:4 poichè tu sei stato una fortezza per il povero, una fortezza per il misero nella sua distretta, un rifugio contro la tempesta, un'ombra contro l'arsura. giacchè il soffio de' tiranni era come una tempesta che batte la muraglia. 2 25:5 Come il calore e' domato in una terra arida, cosi' tu hai domato il tumulto degli stranieri. come il calore e' diminuito dall'ombra d'una nuvola, cosi' il canto de' tiranni e' stato abbassato. 3 25:6 L'Eterno degli eserciti proeparera' su questo monte a tutti i popoli un convito di cibi succulenti, un convito di vini vecchi, di cibi succulenti, pieni di midollo, di vini vecchi, ben chiariti. 4 25:7 Distruggera' su quel monte il velo che cuoproe la faccia di tutti i popoli, e la coperta stesa su tutte le nazioni. 5 25:8 Annientera' per semproe la morte. il Signore, l'Eterno, asciughera' le lacrime da ogni viso, torra' via di su tutta la terra l'onta del suo popolo, perchè l'Eterno ha parlato.

25:1 25:4 perchè tu sei stato una fortezza per il povero, una fortezza per l'indifeso nella sua angoscia, un rifugio contro la tempesta, un'ombra contro l'arsura. poichè il soffio dei tiranni era come una tempesta che batte la muraglia. 2 25:5 Come il calore è domato in una terra arida, cosò tu hai domato il tumulto degli stranieri. come il calore è diminuito dall'ombra d'u-na nuvola, cosò il canto dei tiranni è stato attenuato. 3 25:6 Il SIGNORE degli eserciti proeparerà per tutti i popoli su questo monte un convito di cibi succulenti, un convito di vini vecchi, di cibi pieni di midollo, di vini vecchi raffinati. 4 25:7 Distruggerà su quel monte il velo che coproe la faccia di tutti i popoli e la coperta stesa su tutte le nazioni. 5 25:8 Annienterà per semproe la morte. il Signore, Dio, asciugherà le lacrime da ogni viso, toglierà via da tutta la terra la vergogna del suo popolo, perchè il SIGNORE ha parlato.

25:1 25:4 perchè tu sei stato una fortezza per il povero, una fortezza per il misero nella sua avversità, un rifugio contro la tempesta, un’ombra contro il caldo, poichè il soffio dei tiranni è come una tempesta contro il muro. 2 25:5 Tu ridurrai il tumulto degli stranieri come il calore in un luogo arido. come il calore nell’ombra di una nuvola, così il canto dei tiranni sarà fatto tacere. 3 25:6 L’Eterno degli eserciti proeparerà su questo monte a tutti i popoli un banchetto di cibi succulenti, un banchetto di vini vecchi, di cibi succulenti pieni di midollo, di vini vecchi e raffinati. 4 25:7 Distruggerà su questo monte la coltre che coproiva tutti i popoli, e la coperta stesa su tutte le nazioni. 5 25:8 Distruggerà per semproe la morte. il Signore, l’Eterno asciugherà le lacrime da ogni viso, toglierà via da tutta la terra il vituperio del suo popolo, perchè l’Eterno ha parlato.

25:1 Signore, tu sei il mio Dio; voglio esaltarti e lodare il tuo nome, perchè hai eseguito progetti meravigliosi, concepiti da lungo tempo, fedeli e veri. 2 Poichè hai ridotto la città ad un mucchio di sassi, la cittadella fortificata ad una rovina, la fortezza dei superbi non è più città, non si ricostruirà mai più. 3 Per questo ti glorifica un popolo forte, la città di genti possenti ti venera. 4 Perchè tu sei sostegno al misero, sostegno al povero nella sua angoscia, riparo dalla tempesta, ombra contro il caldo; poichè lo sbuffare dei tiranni è come pioggia d'inverno, 5 come arsura in terra arida il clamore dei superbi. Tu mitighi l'arsura con l'ombra d'una nube, l'inno dei tiranni si spegne.

Mappa

Commento di un santo

è chiaramente questo che il Signore, dall'ira della giusta retribuzione, minaccia per mezzo del profeta dicendo: E come il popolo così sarà anche il sacerdote (Or 4, 9). E il sacerdote è come il popolo, quando colui che esplica un ufficio spirituale compie esattamente le stesse cose di coloro che vengono ancora designati dai loro interessi carnali.

Autore

Gregorio Magno

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia