Cronologia dei paragrafi

Su Moab
La richiesta dei Moabiti
Lamento di Moab
Contro Damasco e Israele
Contro l'Etiopia
Contro l'Egitto
Conversione dell'Egitto
A proposito della presa di Asdòd
La caduta di Babilonia
Sull'Idumea
Contro gli Arabi
Contro l'entusiasmo di Gerusalemme
Contro Sebnà
Contro Tiro
Il giudizio del Signore
Canto sulla città distrutta
Le ultime sventure
Inno di ringraziamento
Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Su Moab (Is 15,1-99)

15:1 Oracolo su Moab. Sì, è stata devastata di notte, Ar-Moab è stata distrutta; è stata devastata di notte, Kir-Moab è stata distrutta. 2 è salita la gente di Dibon sulle alture, per piangere; sul Nebo e su Màdaba Moab innalza un lamento; ogni testa è rasata, ogni barba è tagliata. 3 Nelle sue strade si indossa il sacco, sulle sue terrazze e nelle sue piazze ognuno fa il lamento e si scioglie in lacrime. 4 Emettono urla Chesbon ed Elalè, la loro eco giunge fino a Iaas. Per questo gli armati di Moab alzano lamenti, e il loro animo freme. 5 Il mio cuore geme per Moab; i suoi fuggiaschi giungono fino a Soar. Piangendo, salgono la salita di Luchìt. Sulla via di Coronàim mandano grida strazianti. 6 Le acque di Nimrìm sono un deserto, l'erba si è seccata, finita è la pastura; non c'è più nulla di verde. 7 Per questo fanno provviste, trasportano le loro riserve al di là del torrente dei Salici. 8 Risuonano grida per tutto il territorio di Moab; il suo urlo giunge fino a Eglàim, fino a Beer-Elìm il suo urlo. 9 Le acque di Dimon sono piene di sangue, eppure colpirò Dimon con altri mali: un leone per i fuggiaschi di Moab e per il resto della regione.

15:1 15:4 Hesbon ed Eleale han gridato. la lor voce e' stata udita infino a Iahas. percio', la gente di guerra di Moab ha fatto un gran gridare. l'anima loro si e' rammaricata. 2 15:5 Il cuor mio sclama per Moab. i suoi fuggenti se ne son fuggiti infino a Soar, come una giovenca di tre anni. perciocche' si salira' per la salita di Luhit con pianto, e si levera' un grido di fracasso nella via di Ho-ronaim. 3 15:6 Perciocche' le acque di Nimrim saranno ridotte in luoghi deserti. e l'erba si secchera', e l'erbaggio manchera', e non vi sara' piu' alcuna verdura. 4 15:7 Percio', quello ch'egli avra' riserbato, e cio' che avranno riposto, sara' portato nella valle degli Arabi. 5 15:8 Perciocche' le grida han circondati i confini di Moab, il suo urlo e' andato infino ad Eglaim, il suo urlo e' andato infino a Beer-elim. 6 15:9 E le acque di Dimon sono state ripiene di sangue. perciocche' io aggiungero' mali soproa mali a Dimon. io mandero' il leone contro quelli che saranno scampati di Moab, e contro al rimanente del paese. 7 16:1 Mandate l'agnello di colui che domina nel paese, da Sela, che e' inverso il deserto, al monte della figliuola di Sion. 8 16:2 Ed egli avverra', che le figliuole di Moab saranno a' guadi dell'Arnon, come un uccello ramingo, come una nidiata scacciata. 9 16:3 proendi un consiglio, o Moab, fa' un decreto. fa' che la tua ombra, in pien mezzodi', sia come la notte. nascondi quelli che sono scacciati, non palesare i fuggitivi.

15:1 15:4 Heshbon ed Elealeh gridano. la loro voce s'ode fino a Jahats. percio' i guerrieri di Moab si lamentano, l'anima loro trema. 2 15:5 Il mio cuore geme per Moab, i cui fuggiaschi son gia' a Tsoar, a Eglath-Scelisciah. perchè fanno, piangendo, la salita di Lu-hith e mandan grida d'angoscia sulla via di Ho-ronaim. 3 15:6 perchè le acque di Nimrim sono una desolazione, l'erba e' seccata, l'erba minuta e' scomparsa, non c'e' piu' verdura. 4 15:7 onde le ricchezze che hanno accumulate, le provvisioni che han tenuto accumulate in serbo, essi le trasportano oltre il torrente de' salici. 5 15:8 Le grida fanno il giro de' confini di Moab, il suo urlo rintrona fino ad E-glaim, il suo urlo rintrona fino a Beer-Elim. 6 15:9 Perchè le acque di Dimon son piene di sangue, perchè infliggero' a Dimon de' nuovi guai: un leone contro gli scampati di Moab e contro quel che resta del paese. 7 16:1 'Mandate gli agnelli per il dominatore del paese, mandateli da Sela, per la via del deserto, al monte della figliuola di Sion!' - 8 16:2 Come uccelli che fug-gono, come una nidiata dispersa, cosi' saranno le figliuole di Moab ai guadi dell'Arnon. 9 16:3 - 'Consigliaci, fa' giustizia! In pien mezzodi', stendi su noi l'ombra tua densa come la notte, nascondi gli esuli, non tradire i fuggiaschi.

15:1 15:4 Chesbon ed Eleale gridano. la loro voce si ode fino a Iaas. perciò i guerrieri di Moab si lamentano, il loro cuore trema. 2 15:5 Il mio cuore geme per Moab, i cui fuggiaschi sono già a Soar, a Eglat-Selisia. perchè fanno, piangendo, la salita di Luit e mandano grida d'angoscia sulla via di Coronaim. 3 15:6 perchè le acque di Nimrim sono un deserto, l'erba è seccata, l'erba minuta è scomparsa, non c'è più verdura. 4 15:7 perciò le ricchezze che hanno accumulate, le provviste che hanno fatte, essi le trasportano oltre il torrente dei salici. 5 15:8 Le grida fanno il giro dei confini di Moab, il suo urlo rintrona fino a Eglaim, il suo urlo rintrona fino a Beer-Elim. 6 15:9 Le acque di Dimon sono piene di sangue, ma infliggerò a Dimon nuovi guai: un leone contro gli scampati di Moab e contro quel che resta del paese. 7 16:1 Mandate gli agnelli per il dominatore del paese, mandateli da Sela, per la via del deserto, al monte della figlia di Sion! 8 16:2 Come uccelli che fug-gono, come una nidiata dispersa, cosò saranno le figlie di Moab ai guadi dell'Ar-non. 9 16:3 Consigliaci, fà giustizia! In pieno mezzogiorno, stendi su di noi l'ombra tua densa come la notte, nascondi gli esuli, non tradire i fuggiaschi.

15:1 15:4 Heshbon ed Elealeh urlano, il loro grido si ode fino a Jahats, perciò i guerrieri di Moab mandano grida di dolore. la sua anima freme. 2 15:5 Il mio cuore geme per Moab, i cui fuggiaschi arrivano fino a Tsoar, come una giovenca di tre anni. Sì, essi fanno piangendo la salita di Luhith e mandano grida di distruzione sulla via di Ho-ronaim. 3 15:6 perchè le acque di Nimrim sono una desolazione, l’erba è seccata, l’erba tenera è scomparsa, non c’è più nulla di verde. 4 15:7 Per questo le ricchezze che hanno acquisito e quelle cose che hanno accumulato, le trasportano oltre il torrente dei salici. 5 15:8 Le grida risuonano per tutto il territorio di Moab, il suo urlo giunge fino ad E-glaim, il suo urlo giunge fino a Beer-Elim. 6 15:9 Le acque di Dimon sono piene di sangue, perchè infliggerò a Dimon altri mali: un leone per gli scampati di Moab e per quelli rimasti nel paese. 7 16:1 ’Mandate un agnello al dominatore del paese, da Sela verso il deserto, al monte della figlia di Sion. 8 16:2 Poichè avverrà che ai guadi dell’Arnon le figlie di Moab saranno come un uccello scacciato dal nido. 9 16:3 Dacci un consiglio, fà giustizia! Rendi la tua ombra come la notte in pieno mezzodì. nascondi i dispersi, non tradire i fuggiaschi.

15:1 Oracolo su Moab. è stata devastata di notte, Ar Moab è stata distrutta; è stata devastata di notte, Kir-Moab è stata distrutta. 2 è salita la gente di Dibon sulle alture, per piangere; su Nebo e su Màdaba Moab innalza un lamento; ogni testa è stata rasata, ogni barba è stata tagliata. 3 Nelle sue strade si indossa il sacco, sulle sue terrazze si fa il lamento. Nelle sue piazze ognuno si lamenta, si scioglie in lacrime. 4 Emettono urla Chesbòn ed Elealè, le loro grida giungono fino a Iàas. Per questo tremano le viscere di Moab, freme la sua anima. 5 Il cuore di Moab geme; i suoi fuggiaschi giungono fino a Zoar. Ah, la salita di Luchìt salgono piangendo. Sulla via di Coronàim mandano grida strazianti. 6 Le acque di Nimrìm sono un deserto, l'erba si è seccata, finita è la pastura; non c'è più nulla di verde. 7 Per questo fanno provviste, le loro riserve trasportano al di là del torrente dei Salici. 8 Risuonano grida per tutto il territorio di Moab; fino a Eglaim giunge il suo urlo, fino a Bir-Elim il suo urlo. 9 Le acque di Dimòn sono piene di sangue, eppure colpirò Dimòn con altri mali; un leone per i fuggiaschi di Moab e per il resto del paese.

Mappa

Commento di un santo

Autore


Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia