Cronologia dei paragrafi

Contro i Filistei
Su Moab
La richiesta dei Moabiti
Lamento di Moab
Contro Damasco e Israele
Contro l'Etiopia
Contro l'Egitto
Conversione dell'Egitto
A proposito della presa di Asdòd
La caduta di Babilonia
Sull'Idumea
Contro gli Arabi
Contro l'entusiasmo di Gerusalemme
Contro Sebnà
Contro Tiro
Il giudizio del Signore
Canto sulla città distrutta
Le ultime sventure
Inno di ringraziamento
Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Contro i Filistei (Is 14,28-99)

14:28 Nell'anno in cui morì il re Acaz fu pronunciato questo oracolo: 29 "Non gioire, Filistea tutta, perchè si è spezzata la verga di chi ti percuoteva. Poichè dalla radice della serpe uscirà una vipera e il suo frutto sarà un drago alato. 30 I più poveri si sazieranno sui miei prati e i miseri riposeranno tranquilli; ma farò morire di fame la tua stirpe e ucciderò il tuo resto. 31 Urla, o porta, grida, o città; trema, Filistea tutta, perchè dal settentrione si alza il fumo e non c'è disertore tra le sue schiere". 32 Che cosa si risponderà ai messaggeri delle nazioni? "Il Signore ha fondato Sion e in essa si rifugiano gli umili del suo popolo".

14:28 14:31 Urla, o porta. grida, o citta'. struggiti, o Palestina tutta. perciocche' viene un fumo dal Settentrione. e niuno se ne stara' in disparte a' tempi ordinati di esso. 29 14:32 E che risponderassi agli ambasciatori delle nazioni? Che il Signore ha fondata Sion, e che in essa i poveri afflitti del suo popolo si riducono in salvo. 30 15:1 Il carico di Moab. CERTO, Ar di Moab e' stato saccheggiato, e distrutto di notte. certo di notte e' stato saccheggiato, e distrutto Chir di Moab. 31 15:2 Egli e' salito al tempio, e Dibon e' salito agli alti luoghi, per piangere. Moab urlera' per Nebo, e per Me-deba. tutte le teste di esso saranno pelate, ed ogni barba sara' rasa. 32 15:3 Essi si cingeranno di sacchi per le sue strade. tutti quanti urleranno soproa i suoi tetti, e nelle sue piazze, struggendosi in pianto.

14:28 14:31 Urla, o porta! grida, o citta'! Struggiti, o Filistia tutta quanta! Poichè dal nord viene un fumo, e niuno si sbanda dalla sua schiera. 29 14:32 E che si rispondera' ai messi di questa nazione? Che l'Eterno ha fondata Sion, e che in essa gli afflitti del suo popolo trovano rifugio. 30 15:1 Oracolo su Moab. Si', nella notte in cui e' devastata, Ar-Moab perisce! Si', nella notte in cui e' devastata, Kir-Moab perisce! 31 15:2 Si sale al tempio e a Dibon, sugli alti luoghi, per piangere. Moab urla su Nebo e su Medeba: tutte le teste son rase, tutte le barbe, tagliate. 32 15:3 Per le strade tutti indossano sacchi, sui tetti e per le piazze ognuno urla, piangendo a dirotto.

14:28 14:31 Urla, o porta! Grida, o città! Trema, o Filistia tutta quanta! Poichè dal nord viene un fumo e nessuno si sbanda dalla sua schiera. 29 14:32 Che cosa si risponderà ai messaggeri di questa nazione? 'Che il SIGNORE ha fondato Sion e che in essa gli afflitti del suo popolo trovano rifugio'. 30 15:1 Oracolo su Moab. Sò, nella notte in cui è devastata, Ar-Moab perisce! Sò, nella notte in cui è devastata, Chir-Moab perisce! 31 15:2 Si sale al tempio e a Dibon, sugli alti luoghi, per piangere. Moab urla su Nebo e su Medeba: tutte le teste sono rase, tutte le barbe sono tagliate. 32 15:3 Per le strade tutti indossano sacchi, sui tetti e per le piazze ognuno urla, piangendo a dirotto.

14:28 14:31 Urla, o porta, grida, o città! Struggi, o Filistia tutta quanta, perchè dal nord viene un fumo, e nessuno lascia il suo posto nelle sue schiere'. 29 14:32 Che si risponderà ai messaggeri di questa nazione? ’Che l’Eterno ha fondato Sion e in essa gli afflitti del suo popolo trovano rifugio'. 30 15:1 profezia su Moab. Ar-Moab è stato devastato di notte ed è stato distrutto. Sì, Kir-Moab è stato devastato di notte ed è stato distrutto. 31 15:2 è salito al tempio e a Didon, sugli alti luoghi, per piangere. Moab innalza un lamento su Nebo e su Me-deba. tutte le teste sono rasate, tutte le barbe tagliate. 32 15:3 Nelle sue strade indossano sacchi, sui tetti e nelle piazze ognuno si lamenta piangendo a dirotto.

14:28 Nell'anno in cui morì il re Acaz fu comunicato questo oracolo: 29 ""Non gioire, Filistea tutta, perchè si è spezzata la verga di chi ti percuoteva. Poichè dalla radice del serpe uscirà una vipera e il suo frutto sarà un drago alato. 30 I poveri pascoleranno sui miei prati e i miseri vi riposeranno tranquilli; ma farò morire di fame la tua stirpe e ucciderò il tuo resto. 31 Urla, porta; grida, città; trema, Filistea tutta, perchè dal settentrione si alza il fumo e nessuno si sbanda dalle sue schiere"". 32 Che si risponderà ai messaggeri delle nazioni? ""Il Signore ha fondato Sion e in essa si rifugiano gli oppressi del suo popolo"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia