Cronologia dei paragrafi

L'invasione
Il discendente di Davide
Il ritorno degli esiliati
Salmo
Contro Babilonia
Il ritorno dall'esilio
La morte del re di Babilonia
Contro l'Assiro
Contro i Filistei
Su Moab
La richiesta dei Moabiti
Lamento di Moab
Contro Damasco e Israele
Contro l'Etiopia
Contro l'Egitto
Conversione dell'Egitto
A proposito della presa di Asdòd
La caduta di Babilonia
Sull'Idumea
Contro gli Arabi
Contro l'entusiasmo di Gerusalemme
Contro Sebnà
Contro Tiro
Il giudizio del Signore
Canto sulla città distrutta
Le ultime sventure
Inno di ringraziamento
Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

L'invasione (Is 10,28-99)

10:28 raggiunge Aiàt, attraversa Migron, a Micmas depone le sue armi. 29 Attraversano il passo; a Gheba si accampano. Rama trema. Fugge Gàbaa di Saul. 30 Grida con tutta la tua voce, Bat-Gallìm. Sta' attenta, Làisa. Povera Anatòt! 31 Madmenà è in fuga. Scappano gli abitanti di Ghebìm. 32 Oggi stesso farà sosta a Nob, agiterà la mano verso il monte della figlia di Sion, verso la collina di Gerusalemme. 33 Ecco, il Signore, Dio degli eserciti, abbatte i rami con il terrore, le punte più alte sono troncate, le cime sono abbattute. 34 è reciso con il ferro il folto della selva e il Libano cade con la sua magnificenza.

10:28 10:31 Madmena si e' messa in fuga. gli abitanti di Ghebim si son salvati in fretta. 29 10:32 Egli si fermera' ancora quel giorno in Nob. e movera' la sua mano contro al monte della figliuola di Sion, e contro al colle di Gerusalemme. 30 10:33 Ecco, il Signore, il Signor degli eserciti, tronchera' i rami con violenza, e i piu' elevati saran ricisi, 31 10:34 e gli eccelsi saranno abbassati. Ed egli tagliera' dal pie' col ferro i piu' folti alberi del bosco, e il Libano cadera' per la man di un possente. 32 11:1 ED uscira' un Rampollo del tronco d'Isai, ed una pianterella spuntera' dalle sue radici. 33 11:2 E lo Spirito del Signore riposera' soproa esso. lo Spirito di sapienza e d'intendimento. lo Spirito di consiglio e di fortezza. lo Spirito di conoscimento e di timor del Signore. 34 11:3 E il suo diletto sara' nel timor del Signore, ed egli non giudichera' secondo la veduta de' suoi occhi, e non rendera' ragione secondo l'udita de' suoi orecchi.

10:28 10:31 Madmenah e' in fuga proecipitosa, gli abitanti di Ghebim cercano un rifugio. 29 10:32 Oggi stesso sostera' a Nob, agitando il pugno contro il monte della figlia di Sion, contro la collina di Gerusalemme. 30 10:33 Ecco, il Signore, l'Eterno degli eserciti, stronca i rami in modo tremendo. i piu' alti sono tagliati, i piu' superbi sono atterrati. 31 10:34 Egli abbatte col ferro il folto della foresta, e il Libano cade sotto i colpi del Potente. 32 11:1 Poi un ramo uscira' dal tronco d'Isai, e un rampollo spuntera' dalle sue radici. 33 11:2 Lo spirito dell'Eterno riposera' su lui: spirito di sapienza e d'intelligenza, spirito di consiglio e di forza, spirito di conoscenza e di timor dell'Eterno. 34 11:3 Respirera' come profumo il timor dell'Eterno, non giudichera' dall'apparenza, non dara' sentenze stando al sentito dire,

10:28 10:31 Madmena è in fuga proecipitosa, gli abitanti di Ghebim cercano un rifugio. 29 10:32 Oggi stesso sosterà a Nob, agitando il pugno contro il monte della figlia di Sion, contro la collina di Gerusalemme. 30 10:33 Ecco, il Signore, DIO degli eserciti, tronca i rami in modo tremendo. i più alti sono tagliati, i più superbi sono atterrati. 31 10:34 Egli abbatte con il ferro il folto della foresta, e il Libano cade sotto i colpi del Potente. 32 11:1 Poi un ramo uscirà dal tronco d'Isai, e un rampollo spunterà dalle sue radici. 33 11:2 Lo Spirito del SIGNORE riposerà su di lui: Spirito di saggezza e d'intelligenza, Spirito di consiglio e di forza, Spirito di conoscenza e di timore del SIGNORE. 34 11:3 Respirerà come profumo il timore del SIGNORE, non giudicherà dall'apparenza, non darà sentenze stando al sentito dire,

10:28 10:31 Madmenah è fuggita, gli abitanti di Ghebim cercano un rifugio. 29 10:32 Tuttavia oggi farà sosta a Nob, agitando il pugno contro il monte della figlia di Sion, la collina di Gerusalemme. 30 10:33 Ecco, il Signore, l’Eterno degli eserciti, stroncherà i rami con terribile violenza. i più alti saranno tagliati, i più altezzosi saranno abbassati. 31 10:34 Egli abbatterà con la scure il folto della foresta, e il Libano cadrà sotto i colpi del Potente. 32 11:1 Poi un ramoscello uscirà dal tronco di Isai e un germoglio spunterà dalle sue radici. 33 11:2 Lo Spirito dell’Eterno riposerà su lui: spirito di sapienza e d’intelligenza, spirito di consiglio e di potenza, spirito di conoscenza e di timore dell’Eterno. 34 11:3 Il suo diletto sarà nel timore dell’Eterno, non giudicherà secondo le apparenze, non darà sentenze per sentito dire,

10:28 raggiunge Aiàt, attraversa Migròn, in Micmàs depone il bagaglio. 29 Attraversano il passo; in Gheba si accampano; Rama trema, fugge Gàbaa di Saul. 30 Grida con tutta la tua voce, Bat-Gallìm, sta' attenta, Làisa, rispondile, Anatòt! 31 Madmenà è in fuga, e alla fuga si danno gli abitanti di Ghebim. 32 Oggi stesso farà sosta a Nob, agiterà la mano verso il monte della figlia di Sion, verso il colle di Gerusalemme. 33 Ecco il Signore, Dio degli eserciti, che strappa i rami con fracasso; le punte più alte sono troncate, le cime sono abbattute. 34 è reciso con il ferro il folto della selva e il Libano cade con la sua magnificenza.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia