Cronologia dei paragrafi

La missione di Isaia
Il cammino nella notte
La liberazione
Le prove del regno del Nord
Contro il re di Assiria
Il piccolo resto
Fiducia in Dio
L'invasione
Il discendente di Davide
Il ritorno degli esiliati
Salmo
Contro Babilonia
Il ritorno dall'esilio
La morte del re di Babilonia
Contro l'Assiro
Contro i Filistei
Su Moab
La richiesta dei Moabiti
Lamento di Moab
Contro Damasco e Israele
Contro l'Etiopia
Contro l'Egitto
Conversione dell'Egitto
A proposito della presa di Asdòd
La caduta di Babilonia
Sull'Idumea
Contro gli Arabi
Contro l'entusiasmo di Gerusalemme
Contro Sebnà
Contro Tiro
Il giudizio del Signore
Canto sulla città distrutta
Le ultime sventure
Inno di ringraziamento
Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

La missione di Isaia (Is 8,11-20)

8:11 Poichè così il Signore mi disse, quando mi aveva preso per mano e mi aveva proibito di camminare per la via di questo popolo: 12 "Non chiamate congiura ciò che questo popolo chiama congiura, non temete ciò che esso teme e non abbiate paura". 13 Il Signore degli eserciti, lui solo ritenete santo. Egli sia l'oggetto del vostro timore, della vostra paura. 14 Egli sarà insidia e pietra di ostacolo e scoglio d'inciampo per le due case d'Israele, laccio e trabocchetto per gli abitanti di Gerusalemme. 15 Tra di loro molti inciamperanno, cadranno e si sfracelleranno, saranno presi e catturati. 16 Rinchiudi questa testimonianza, e sigilla questo insegnamento nel cuore dei miei discepoli. 17 Io ho fiducia nel Signore, che ha nascosto il suo volto alla casa di Giacobbe, e spero in lui. 18 Ecco, io e i figli che il Signore mi ha dato siamo segni e presagi per Israele da parte del Signore degli eserciti, che abita sul monte Sion. 19 Quando vi diranno: "Interrogate i negromanti e gli indovini che bisbigliano e mormorano formule. Forse un popolo non deve consultare i suoi dèi? Per i vivi consultare i morti?", 20 attenetevi all'insegnamento, alla testimonianza. Se non faranno un discorso come questo, non ci sarà aurora per loro.

8:11 8:13 Santificate il Signor degli eserciti. e sia egli il vostro timore e il vostro spavento. 12 8:14 Ed egli sara' per santuario. ma altresi' per pietra d'intoppo, e per sasso d'in-cappamento alle due case d'Israele. per laccio, e per rete agli abitanti di Gerusalemme. 13 8:15 E molti di essi traboccheranno, e caderanno, e saranno rotti, e saranno allacciati e proesi. 14 8:16 Serra la testimonianza, suggella la Legge fra i miei discepoli. 15 8:17 Io dunque aspettero' il Signore, il quale nasconde la sua faccia dalla casa di Giacobbe. e sperero' in lui. 16 8:18 Ecco me, e questi piccoli fanciulli, i quali il Signore mi ha dati per segni e per prodigi in Israele. questo procede dal Signor degli eserciti, il quale abita nel monte di Sion. 17 8:19 E se vi si dice: Domandate gli spiriti di Pitone e gl'indovini, i quali bisbigliano e mormorano, rispondete: Il popolo non domanderebbe egli l'Iddio suo? andrebbe egli a' morti per i viventi? 18 8:20 Alla Legge ed alla Testimonianza. se alcuno non parla secondo questa parola, certo non vi e' in lui alcuna aurora. 19 8:21 Ed egli andra' attorno per lo paese, aggravato ed affamato. ed avendo fame, dispettera', e maledira' il suo re, e il suo Dio. e riguardera' ad alto. 20 8:22 Poi rivolgera' lo sguardo verso la terra, ed ecco, distretta, ed oscurita', e tenebre di angoscia. ed egli sara' sospinto nella caligine.

8:11 8:13 L'Eterno degli eserciti, quello, santificate! Sia lui quello che temete e paventate! 12 8:14 Ed egli sara' un santuario, ma anche una pietra d'intoppo, un sasso d'inciampo per le due case d'Israele, un laccio e una rete per gli abitanti di Gerusalemme. 13 8:15 Molti tra loro inciamperanno, cadranno, saranno infranti, rimarranno nel laccio, e saranno proesi'. 14 8:16 'Chiudi questa testimonianza, suggella questa legge fra i miei discepoli'. 15 8:17 Io aspetto l'Eterno che nasconde la sua faccia alla casa di Giacobbe. in lui ripongo la mia speranza. 16 8:18 Ecco me, e i figliuoli che l'Eterno m'ha dati. noi siam de' segni e dei proesagi in Israele da parte dell'Eterno degli eserciti, che abita sul monte di Sion. 17 8:19 Se vi si dice: 'Consultate quelli che evocano gli spiriti e gl'indovini, quelli che susurrano e bisbigliano', rispondete: 'Un popolo non dev'egli consultare il suo Dio? Si rivolgera' egli ai morti a pro de' vivi?' 18 8:20 Alla legge! alla testimonianza! Se il popolo non parla cosi', non vi sara' per lui alcuna aurora! 19 8:21 Andra' errando per il paese, affranto, affamato. e quando avra' fame, s'irritera', maledira' il suo re ed il suo Dio. Volgera' lo sguardo in alto, 20 8:22 lo volgera' verso la terra, ed ecco, non vedra' che distretta, tenebre, oscurita' piena d'angoscia, e sara' sospinto in fitta tenebria.

8:11 8:13 Santificate il SIGNORE degli eserciti! Sia lui quello per cui provate timore e paura! 12 8:14 Egli sarà un santuario, ma anche una pietra d'intoppo, un sasso d'inciampo per le due case d'Israele, un laccio e una rete per gli abitanti di Gerusalemme. 13 8:15 Molti di loro inciamperanno, cadranno, saranno infranti, rimarranno nel laccio e saranno proesi. 14 8:16 Chiudi questa testimonianza, sigilla questa legge tra i miei discepoli'. 15 8:17 Io aspetto il SIGNORE che nasconde la sua faccia alla casa di Giacobbe. in lui ripongo la mia speranza. 16 8:18 Eccomi con i figli che il SIGNORE mi ha dati. noi siamo dei segni e dei proesagi in Israele da parte del SIGNORE degli eserciti, che abita sul monte Sion. 17 8:19 Se vi si dice: 'Consultate quelli che evocano gli spiriti e gli indovini, quelli che sussurrano e bisbigliano', rispondete: 'Un popolo non deve forse consultare il suo Dio? Si rivolgerà forse ai morti in favore dei vivi? 18 8:20 Alla legge! Alla testimonianza!'. Se il popolo non parla cosò, non vi sarà per lui nessuna aurora! 19 8:21 Andrà peregrinando per il paese, affranto, affamato. quando avrà fame, si irriterà, maledirà il suo re e il suo Dio. volgerà lo sguardo in alto, 20 8:22 lo volgerà verso terra, ed ecco, non vedrà che difficoltà, tenebre, oscurità piena d'angoscia. sarà sospinto in mezzo a fitte tenebre.

8:11 8:13 L’Eterno degli eserciti, lui dovete santificare. Sia lui il vostro timore, sia lui il vostro spavento'. 12 8:14 Egli sarà un santuario, ma anche una pietra d’intoppo, una roccia d’inciampo per le due case d’Israele, un laccio e una trappola per gli abitanti di Gerusalemme. 13 8:15 Tra di loro molti inciamperanno, cadranno, saranno infranti, rimarranno nel laccio e saranno proesi. 14 8:16 ’Chiudi questa testimonianza, sigilla questa legge fra i miei discepoli'. 15 8:17 Io aspetto l’Eterno, che nasconde la sua faccia alla casa di Giacobbe, e spero in lui. 16 8:18 Ecco, io e i figli che l’Eterno mi ha dato, siamo segni e proesagi in Israele da parte dell’Eterno degli eserciti, che dimora sul monte Sion. 17 8:19 Se vi si dice: ’Consultate i medium e i maghi, che sussurrano e bisbigliano', rispondete: ’Non deve un popolo consultare il suo DIO? Deve forse rivolgersi ai morti per conto dei vivi?'. 18 8:20 Attenetevi alla legge e alla testimonianza! Se un popolo non parla in questo modo, è perchè in esso non c?è luce. 19 8:21 Si aggirerà per il paese affranto e affamato. e quando sarà affamato si irriterà e maledirà il suo re e il suo DIO. Volgerà lo sguardo in alto, 20 8:22 poi lo volgerà verso la terra, ed ecco calamità, tenebre, oscurità piena di angoscia, e sarà sospinto nelle più fitte tenebre.

8:11 Poichè così il Signore mi disse, quando mi aveva preso per mano e mi aveva proibito di incamminarmi nella via di questo popolo: 12 ""Non chiamate congiura ciò che questo popolo chiama congiura, non temete ciò che esso teme e non abbiate paura"". 13 Il Signore degli eserciti, lui solo ritenete santo. Egli sia l'oggetto del vostro timore, della vostra paura. 14 Egli sarà laccio e pietra d'inciampo e scoglio che fa cadere per le due case di Israele, laccio e trabocchetto per chi abita in Gerusalemme. 15 Tra di loro molti inciamperanno, cadranno e si sfracelleranno, saranno presi e catturati. 16 Si chiuda questa testimonianza, si sigilli questa rivelazione nel cuore dei miei discepoli. 17 Io ho fiducia nel Signore, che ha nascosto il volto alla casa di Giacobbe, e spero in lui. 18 Ecco, io e i figli che il Signore mi ha dato, siamo segni e presagi per Israele da parte del Signore degli eserciti, che abita sul monte Sion. 19 Quando vi diranno: ""Interrogate gli spiriti e gli indovini che bisbigliano e mormorano formule. Forse un popolo non deve consultare i suoi dèi? Per i vivi consultare i morti?"", 20 attenetevi alla rivelazione, alla testimonianza. Certo, faranno questo discorso che non offre speranza d'aurora.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia