Cronologia dei paragrafi

Primo intervento di Isaia
Secondo intervento
Predizione di un'invasione
Nascita di un figlio di Isaia
Siloe e l'Eufrate
La missione di Isaia
Il cammino nella notte
La liberazione
Le prove del regno del Nord
Contro il re di Assiria
Il piccolo resto
Fiducia in Dio
L'invasione
Il discendente di Davide
Il ritorno degli esiliati
Salmo
Contro Babilonia
Il ritorno dall'esilio
La morte del re di Babilonia
Contro l'Assiro
Contro i Filistei
Su Moab
La richiesta dei Moabiti
Lamento di Moab
Contro Damasco e Israele
Contro l'Etiopia
Contro l'Egitto
Conversione dell'Egitto
A proposito della presa di Asdòd
La caduta di Babilonia
Sull'Idumea
Contro gli Arabi
Contro l'entusiasmo di Gerusalemme
Contro Sebnà
Contro Tiro
Il giudizio del Signore
Canto sulla città distrutta
Le ultime sventure
Inno di ringraziamento
Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Primo intervento di Isaia (Is 7,1-9)

7:1 Nei giorni di Acaz, figlio di Iotam, figlio di Ozia, re di Giuda, Resin, re di Aram, e Pekach, figlio di Romelia, re d'Israele, salirono contro Gerusalemme per muoverle guerra, ma non riuscirono a espugnarla. 2 Fu dunque annunciato alla casa di Davide: "Gli Aramei si sono accampati in èfraim". Allora il suo cuore e il cuore del suo popolo si agitarono, come si agitano gli alberi della foresta per il vento. 3 Il Signore disse a Isaia: "Va' incontro ad Acaz, tu e tuo figlio Seariasùb, fino al termine del canale della piscina superiore, sulla strada del campo del lavandaio. 4 Tu gli dirai: "Fa' attenzione e sta' tranquillo, non temere e il tuo cuore non si abbatta per quei due avanzi di tizzoni fumanti, per la collera di Resin, degli Aramei, e del figlio di Romelia. 5 Poichè gli Aramei, èfraim e il figlio di Romelia hanno tramato il male contro di te, dicendo: 6 Saliamo contro Giuda, devastiamolo e occupiamolo, e vi metteremo come re il figlio di Tabeèl. 7 Così dice il Signore Dio: Ciò non avverrà e non sarà! 8 Perchè capitale di Aram è Damasco e capo di Damasco è Resin. 9 Capitale di èfraim è Samaria e capo di Samaria il figlio di Romelia. 8 Ancora sessantacinque anni ed èfraim cesserà di essere un popolo. 9 Ma se non crederete, non resterete saldi"".

7:1 7:1 OR avvenne a' di' di Achaz, figliuolo di Iotam, figliuolo di Uzzia, re di Giuda, che Resin, re di Siria, e Peca, figliuolo di Remalia, re d'Israele, salirono a mano armata contro a Gerusalemme. ma non poterono espugnarla. 2 7:2 Or cio' fu rapportato alla Casa di Davide, dicendo: La Siria si e' riposata soproa E-fraim. E il cuor di Achaz, e del suo popolo, fu commosso, come gli alberi di un bosco si muovono per lo vento. 3 7:3 Allora il Signore disse ad Isaia: Esci ora incontro ad Achaz, tu, e Seariasub, tuo figliuolo, al capo del condotto della pescina alta, verso la strada del campo del purgator di panni. 4 7:4 E digli. proendi guardia che tu te ne stii queto. non temere, e non avviliscasi il cuor tuo per queste due code di tizzoni fumanti. per l'ardente ira di Resin, e della Siria, e del figliuolo di Remalia. 5 7:5 Perciocche' la Siria, E-fraim, e il figliuolo di Remalia, hanno proeso un consiglio di male contro a te, dicendo: 6 7:6 Saliamo contro alla Giudea, e dividiamola in parti, e spartiamola fra noi, e costituiamo re in mezzo di essa il figliuolo di Tabeal. 7 7:7 Cosi' ha detto il Signore Iddio: Questo non avra' effetto, e non sara'. 8 7:8 Perciocche' Damasco e' il capo della Siria, e Resin e' il capo di Damasco. e infra i sessantacinque anni, Efraim sara' fiaccato, si' che non sara' piu' popolo. 9 7:9 E Samaria e' il capo di Efraim, e il figliuolo di Remalia il capo di Samaria. Non credete voi, perche' non siete accertati? 8 7:10 E il Signore continuo' a parlare ad Achaz, dicendo: 9 7:11 Domandati un segno al Signore Iddio tuo. domandalo da alto, o da basso.

7:1 7:1 Or avvenne ai giorni d'Achaz, figliuolo di Jo-tham, figliuolo d'Uzzia, re di Giuda, che Retsin, re di Siria, e Pekah, figliuolo di Remalia, re d'Israele, salirono contro Gerusalemme per muoverle guerra. ma non riuscirono ad espugnarla. 2 7:2 E fu riferita alla casa di Davide questa notizia: 'La Siria s'e' confederata con Efraim'. E il cuore di Achaz e il cuore del suo popolo furono agitati, come gli alberi della foresta sono agitati dal vento. 3 7:3 Allora l'Eterno disse ad Isaia: 'Va' incontro ad A-chaz, tu con Scear-Jashub, tuo figliuolo, verso l'estremita' dell'acquedotto dello stagno superiore, sulla strada del campo del gualchieraio, e digli: 4 7:4 Guarda di startene calmo e tranquillo, non temere e non ti s'avvilisca il cuore a motivo di questi due avanzi di tizzoni fumanti, a motivo dell'ira ardente di Retsin e della Siria, e del figliuolo di Remalia. 5 7:5 Siccome la Siria, E-fraim e il figliuolo di Remalia meditano del male a tuo danno, dicendo: 6 7:6 - Saliamo contro Giuda, terrorizziamolo, aproiamovi una breccia e proclamiamo re in mezzo ad esso il figliuolo di Tabbeel, - 7 7:7 cosi' dice il Signore, l'Eterno: - Questo non avra' effetto. non succedera'. 8 7:8 poichè Damasco e' il capo della Siria, e Retsin e' il capo di Damasco. Fra sessantacinque anni Efraim sara' fiaccato in guisa che non sara' piu' popolo. 9 7:9 E Samaria e' il capo d'Efraim, e il figliuolo di Remalia e' il capo di Samaria. Se voi non avete fede, certo, non potrete sussistere'. 8 7:10 L'Eterno parlo' di nuovo ad Achaz, e gli disse: 9 7:11 'Chiedi un segno all'Eterno, al tuo Dio! chiedilo giu' nei luoghi sotterra o nei luoghi eccelsi!'

7:1 7:1 Ai giorni di Acaz, figlio di Iotam, figlio di Uzzia, re di Giuda, Resin, re di Siria e Pecà, figlio di Remalia, re d'Israele, salirono contro Gerusalemme per muoverle guerra. ma non riuscirono a espugnarla. 2 7:2 Fu riferita alla casa di Davide questa notizia: 'La Siria si è confederata con Efraim'. Il cuore di Acaz e il cuore del suo popolo furono agitati, come gli alberi della foresta sono agitati dal vento. 3 7:3 Allora il SIGNORE disse a Isaia: 'Và incontro ad Acaz, tu con Sear-Iasub, tuo figlio, verso l'estremità dell'acquedotto della vasca superiore, sulla strada del campo del lavandaio e digli: 4 7:4 ""Guarda di startene calmo e tranquillo, non temere e non ti si avvilisca il cuore a causa di questi due avanzi di tizzoni fumanti, a causa dell'ira furente di Re-sin e della Siria, e del figlio di Remalia. 5 7:5 Siccome la Siria, E-fraim e il figlio di Remalia meditano del male a tuo danno, essi dicono: 6 7:6 'Saliamo contro Giuda, terrorizziamolo, aproiamo una breccia e proclamiamo re in mezzo a esso il figlio di Tabbeel'. 7 7:7 Cosò dice il Signore Dio: 'Questo non avrà effetto. non succederà! 8 7:8 Poichè Damasco è la capitale della Siria e Resin è il capo di Damasco, fra sessantacinque anni Efraim sarà fiaccato al punto che non sarà più popolo. 9 7:9 Samaria è la capitale di Efraim e il figlio di Remalia è il capo di Samaria. Se voi non avete fede, certo, non potrete sussistere'. 8 7:10 Il SIGNORE parlò di nuovo ad Acaz, e gli disse: 9 7:11 'Chiedi un segno al SIGNORE, al tuo Dio! Chiedilo giù nei luoghi sottoterra o nei luoghi eccelsi!'.

7:1 7:1 Or avvenne ai giorni di Achaz figlio di Jotham, figlio di Uzziah, re di Giuda, che Retsin re di Siria e Pe-kah figlio di Remaliah, re d’Israele, salirono contro Gerusalemme per muoverle guerra, ma non riuscirono ad espugnarla. 2 7:2 Fu perciò riferito alla casa di Davide, dicendo: ’I Siri si sono accampati in Efraim'. Così il cuore di Achaz e il cuore del suo popolo tremarono, come tremano gli alberi della foresta per il vento. 3 7:3 Allora l’Eterno disse a Isaia: ’Và incontro ad A-chaz, tu e tuo figlio Scear-Jashub, all’estremità del canale della piscina superiore sulla strada del campo del lavandaio, 4 7:4 e digli: Guarda di star tranquillo, non aver paura e il tuo cuore non venga meno a motivo di questi due mozziconi di tizzoni fumanti, per l’ira ardente di Retsin e della Siria, e del figlio di Remaliah. 5 7:5 Poichè la Siria, Efraim e il figlio di Remaliah hanno ideato del male contro di te, dicendo: 6 7:6 'Saliamo contro Giuda, terrorizziamolo, aproiamoci una breccia nelle sue mura e stabiliamo come re nel suo mezzo il figlio di Tabe-el""'. 7 7:7 Così dice il Signore, l’Eterno: ’Questo non avverrà, non succederà, 8 7:8 perchè la capitale della Siria è Damasco e il capo di Damasco è Retsin. Fra sessantacinque anni Efraim sarà fatto a pezzi e non sarà più popolo. 9 7:9 La capitale di Efraim è Samaria e il capo di Samaria è il figlio di Remaliah. Se non credete, certamente non sarete resi stabili'. 8 7:10 L’Eterno parlò di nuovo ad Achaz e gli disse: 9 7:11 ’Chiedi per te un segno all’Eterno, il tuo DIO. chiedilo o nelle profondità o nelle altezze'.

7:1 Nei giorni di Acaz figlio di Iotam, figlio di Ozia, re di Giuda, Rezìn re di Aram e Pekach figlio di Romelia, re di Israele, marciarono contro Gerusalemme per muoverle guerra, ma non riuscirono a espugnarla. 2 Fu dunque annunziato alla casa di Davide: ""Gli Aramei si sono accampati in Efraim"". Allora il suo cuore e il cuore del suo popolo si agitarono, come si agitano i rami del bosco per il vento. 3 Il Signore disse a Isaia: ""Va' incontro ad Acaz, tu e tuo figlio Seariasùb, fino al termine del canale della piscina superiore sulla strada del campo del lavandaio. 4 Tu gli dirai: Fa' attenzione e sta' tranquillo, non temere e il tuo cuore non si abbatta per quei due avanzi di tizzoni fumosi, per la collera di Rezìn degli Aramei e del figlio di Romelia. 5 Poichè gli Aramei, Efraim e il figlio di Romelia hanno tramato il male contro di te, dicendo: 6 Saliamo contro Giuda, devastiamolo e occupiamolo, e vi metteremo come re il figlio di Tabeèl. 7 Così dice il Signore Dio: Ciò non avverrà e non sarà! 8 Perchè capitale di Aram è Damasco e capo di Damasco è Rezìn. 9 Capitale di Efraim è Samaria e capo di Samaria il figlio di Romelia. 8 Ancora sessantacinque anni ed Efraim cesserà di essere un popolo. 9 Ma se non crederete, non avrete stabilità"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-15°martedi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(is 7,1-9)}; (is 7,1-9)}; (mat 11,20-24)}; (sal 47,2-8)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia