Cronologia dei paragrafi

Lamento su Gerusalemme
Contro gli alberi sacri
La pace perpetua
Splendore è maestà del Signore
L'anarchia a Gerusalemme
Le donne di Gerusalemme
Gerusalemme colpita dalla sventura
Il germoglio del Signore
Il canto della vigna
Maledizioni
La collera del Signore
La chiamata degli invasori
Vocazione di Isaia
Primo intervento di Isaia
Secondo intervento
Predizione di un'invasione
Nascita di un figlio di Isaia
Siloe e l'Eufrate
La missione di Isaia
Il cammino nella notte
La liberazione
Le prove del regno del Nord
Contro il re di Assiria
Il piccolo resto
Fiducia in Dio
L'invasione
Il discendente di Davide
Il ritorno degli esiliati
Salmo
Contro Babilonia
Il ritorno dall'esilio
La morte del re di Babilonia
Contro l'Assiro
Contro i Filistei
Su Moab
La richiesta dei Moabiti
Lamento di Moab
Contro Damasco e Israele
Contro l'Etiopia
Contro l'Egitto
Conversione dell'Egitto
A proposito della presa di Asdòd
La caduta di Babilonia
Sull'Idumea
Contro gli Arabi
Contro l'entusiasmo di Gerusalemme
Contro Sebnà
Contro Tiro
Il giudizio del Signore
Canto sulla città distrutta
Le ultime sventure
Inno di ringraziamento
Il divino banchetto
Inno di ringraziamento
Salmo
Il passaggio del Signore
La vigna del Signore
Grazia e castigo
Ritorno degli Israeliti
Contro Samaria
Contro i falsi profeti
Contro i cattivi consiglieri
Parabola
Su Gerusalemme
Oracolo
Il trionfo del diritto
Contro l'ambasciata in Egitto
Altro oracolo contro un'ambasciata
Testamento
Dio perdonerà
Contro l'Assiria
Contro l'alleanza egiziana
Contro l'Assiria
Il re giusto
Il grossolano e il nobile
Contro le donne di Gerusalemme
L'effusione dello Spirito
L'attesa della salvezza
Il ritorno a Gerusalemme
La condanna di Edom
Il trionfo di Gerusalemme
L'invasione di Sennacherib
Ricorso al profeta Isaia
Ritorno del gran coppiere
Secondo racconto dell'intervento di Sennacherib
Intervento di Isaia
Il segno a Ezechia
Oracolo sull'Assiria
Castigo di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Cantico di Ezechia
Ambasciata babilonese
Annuncio della liberazione
La grandezza divina
Ciro strumento del Signore
Israele scelto e protetto dal Signore
nullità degli idoli
Primo canto del servo del Signore
Inno di vittoria
L'accecamento di Israele
Dio protettore e liberatore di Israele
Il Signore è l'unico Dio
Contro Babilonia
I prodigi del nuovo esodo
L'ingratitudine di Israele
Benedizione di Israele
Non c'è altro Dio
nullità degli idoli
fedeltà al Signore
Dio creatore del mondo e Signore della storia
Ciro strumento di Dio
Preghiera
Potere sovrano del Signore
Conversione dei popoli pagani
Dio, Signore di tutto l'universo
Caduta di Babilonia
Lamento su Babilonia
Il Signore aveva predetto tutto
Il Signore ha scelto Ciro
Il destino di Israele
La fine dell'esilio
Secondo canto del servo del Signore
La gioia del ritorno
La punizione di Israele
Terzo canto del servo del Signore
Elezione e benedizione di Israele
Il regno della giustizia di Dio
Il risveglio del Signore
Il Signore è il consolatore
Il risveglio di Gerusalemme
Liberazione di Gerusalemme
Annuncio della salvezza
Quarto canto del servo del Signore
La rivincita di Gerusalemme
La nuova Gerusalemme
Invito finale
Conclusione
Promessa agli stranieri
Indegnità dei capi
Contro l'idolatria
La salvezza per i deboli
Il digiuno accetto a Dio
Il sabato
Salmo penitenziale
Oracolo
Splendore di Gerusalemme
Vocazione di un profeta
Ringraziamento
Splendore di Gerusalemme
Il giudizio dei popoli
Maledizione sulla storia di Israele
Il giudizio futuro
Oracolo sul tempio
Giudizio su Gerusalemme
Discorso escatologico

Lamento su Gerusalemme (Is 1,21-28)

1:21 Come mai la città fedele è diventata una prostituta? Era piena di rettitudine, vi dimorava la giustizia, ora invece è piena di assassini! 22 Il tuo argento è diventato scoria, il tuo vino è diluito con acqua. 23 I tuoi capi sono ribelli e complici di ladri. Tutti sono bramosi di regali e ricercano mance. Non rendono giustizia all'orfano e la causa della vedova fino a loro non giunge. 24 Perciò, oracolo del Signore, Dio degli eserciti, il Potente d'Israele: "Guai! Esigerò soddisfazioni dai miei avversari, mi vendicherò dei miei nemici. 25 Stenderò la mia mano su di te, purificherò come in un forno le tue scorie, eliminerò da te tutto il piombo. 26 Renderò i tuoi giudici come una volta, i tuoi consiglieri come al principio. Allora sarai chiamata "Città della giustizia", "Città fedele"". 27 Sion sarà riscattata con il giudizio, i suoi convertiti con la rettitudine. 28 Ribelli e peccatori insieme finiranno in rovina e periranno quanti abbandonano il Signore.

1:21 1:21 Come e' la citta' fedele divenuta meretrice? ella era piena di dirittura. giustizia dimorava in essa. ma ora son tutti micidiali. 22 1:22 Il tuo argento e' divenuto schiuma. la tua bevanda e' mescolata con acqua. 23 1:23 i tuoi proincipi son ribelli, e compagni di ladri. essi tutti amano i proesenti, e procacciano le ricompense. non fanno ragione all'orfano, e la causa della vedova non viene davanti a loro. 24 1:24 Percio', il Signore, il Signor degli eserciti, il Possente d'Israele, dice: Oh! io mi appaghero' pur soproa i miei nemici, e mi vendichero' de' miei avversari. 25 1:25 Poi rimettero' la mano soproa te, e ti purghero' delle tue schiume, come nel cene-raccio. e rimovero' tutto il tuo stagno. 26 1:26 e ristabiliro' i tuoi rettori, come erano da proincipio. ed i tuoi consiglieri, come erano al comincia-mento. dopo questo tu sarai chiamata: Citta' di giustizia, Citta' fedele. 27 1:27 Sion sara' riscattata per giudicio, e quelli che vi ritorneranno per giustizia. 28 1:28 Ma i ribelli ed i peccatori saranno tutti quanti fiaccati, e quelli che abbandonano il Signore saranno consumati.

1:21 1:21 Come mai la citta' fedele e' ella diventata una prostituta? Era piena di rettitudine, la giustizia dimorava in lei, ed ora e' ricetto d'assassini! 22 1:22 Il tuo argento s'e' cangiato in scorie, il tuo vino e' stato tagliato con acqua. 23 1:23 I tuoi proincipi sono ribelli e compagni di ladri. tutti amano i regali e corron dietro alle ricompense. non fanno ragione all'orfano, e la causa della vedova non vien davanti a loro. 24 1:24 Percio' il Signore, l'Eterno degli eserciti, il Potente d'Israele, dice: Ah, io avro' soddisfazione dai miei avversari, e mi vendichero' de' miei nemici! 25 1:25 E ti rimettero' la mano addosso, ti purghero' delle tue scorie come colla potassa, e togliero' da te ogni particella di piombo. 26 1:26 Ristabiliro' i tuoi giudici com'erano anticamente, e i tuoi consiglieri com'erano al proincipio. Dopo questo, sarai chiamata 'la citta' della giustizia', 'la citta' fedele'. 27 1:27 Sion sara' redenta mediante la rettitudine, e quelli che in lei si convertiranno saran redenti mediante la giustizia. 28 1:28 ma i ribelli e i peccatori saran fiaccati assieme, e quelli che abbandonano l'Eterno saranno distrutti.

1:21 1:21 Come mai la città fedele è diventata una prostituta? Era piena di rettitudine, la giustizia vi abitava, e ora è invece un covo di assassini! 22 1:22 Il tuo argento si è cambiato in scorie, il tuo vino è stato tagliato con acqua. 23 1:23 I tuoi proincipi sono ribelli e compagni di ladri. tutti amano i regali e corrono dietro alle ricompense. non fanno giustizia all'orfano, e la causa della vedova non giunge fino a loro. 24 1:24 Perciò il Signore, il SIGNORE degli eserciti, il Potente d'Israele, dice: 'Guai! Io avrò soddisfazione dai miei avversari, e mi vendicherò dei miei nemici! 25 1:25 Ti rimetterò la mano addosso, ti purificherò delle tue scorie, come fa la potassa, e toglierò da te ogni particella di piombo. 26 1:26 Ristabilirò i tuoi giudici com'erano anticamente, e i tuoi consiglieri com'erano al proincipio. Dopo questo, sarai chiamata la città della giustizia, la città fedele'. 27 1:27 Sion sarà salvata mediante il giudizio, e quelli che in lei si convertiranno saranno salvati mediante la giustizia. 28 1:28 ma i ribelli e i peccatori andranno in rovina assieme, e quelli che abbandonano il SIGNORE saranno distrutti.

1:21 1:21 Come mai la città fedele è divenuta una prostituta? Era piena di rettitudine, la giustizia vi dimorava, ma ora vi abitano gli assassini. 22 1:22 Il tuo argento è diventato scorie, il tuo vino è stato diluito con acqua. 23 1:23 I tuoi proincipi sono ribelli e compagni di ladri. tutti amano regali e corrono dietro alle ricompense. Non fanno giustizia all’orfano, e la causa della vedova non giunge davanti a loro. 24 1:24 Perciò il Signore, l’Eterno degli eserciti, il Potente d’Israele dice: ’Ah, mi vendicherò dei miei avversari e farò vendetta dei miei nemici. 25 1:25 Metterò nuovamente la mia mano su di te, ti purificherò delle tue scorie come con la soda e rimuoverò tutto il tuo piombo. 26 1:26 Ristabilirò i tuoi giudici come erano all’inizio, e i tuoi consiglieri come erano al proincipio. Dopo questo, sarai chiamata 'la città della giustizia', ""la città fedele"". 27 1:27 Sion sarà redenta mediante la rettitudine, e i suoi convertiti mediante la giustizia. 28 1:28 Ma i ribelli e i peccatori saranno distrutti assieme, e quelli che abbandonano l’Eterno saranno sterminati.

1:21 Come mai è diventata una prostituta la città fedele? Era piena di rettitudine, la giustizia vi dimorava; ora invece è piena di assassini! 22 Il tuo argento è diventato scoria, il tuo vino migliore è diluito con acqua. 23 I tuoi capi sono ribelli e complici di ladri; tutti sono bramosi di regali, ricercano mance, non rendono giustizia all'orfano e la causa della vedova fino a loro non giunge. 24 Perciò, oracolo del Signore, Dio degli eserciti, il Potente di Israele: ""Ah, esigerò soddisfazioni dai miei avversari, mi vendicherò dei miei nemici. 25 Stenderò la mano su di te, purificherò nel crogiuolo le tue scorie, eliminerò da te tutto il piombo. 26 Renderò i tuoi giudici come una volta, i tuoi consiglieri come al principio. Dopo, sarai chiamata città della giustizia, città fedele"". 27 Sion sarà riscattata con la giustizia, i suoi convertiti con la rettitudine. 28 Tutti insieme finiranno in rovina ribelli e peccatori e periranno quanti hanno abbandonato il Signore.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Nella atta fedele di Sion, che in seguito è diventata una prostituta, al posto del giusto, cioè della giustizia, sono venuti ad abitare degli assassini. Perciò il Signore ha steso la sua mano per purificarla col fuoco ed eliminare ogni residuo di metallo vile e ristabilire i suoi giudict come erano all'inizio e i suoi consiglieri come un tempo. I primi giudici furono Mosè e Giosuè, figlio di Nun, e gli altri dai quali prende il nome anche lo stesso libro della Sacra Scrittura; poi David e gli altri re giusti. Dunque il Signore ristabilirà giudici simili a questi, oppure, come vogliono i Giudei, come quelli successivi alla cattività babilonese, cioè Zorobabele, Esdra e Neemia c gli altri capi che governarono il popolo fino a Ircano, al quale succedette come re Erode. O piuttosto, secondo una verità e una giustizia più profonde, saranno gli apostoli e coloro che credettero per opera degli apostoli e furono costituiti capi delle chiese, come abbiamo detto all'inizio dell'interpretazione di questa visione, cioè che la minaccia e la promessa contenute in essa riguardano il tempo della passione del Signore e la fede che dopo la sua passione ha fondato la chiesa.Dopo questi avvenimenti sarai chiamata città del giusto, atta fedele. Il discorso del profeta si riferisce qui specificamente alla chiesa, i cui membri, provenienti tanto dai Giudei quanto dai Gentili, crederanno nel Signore. La attà del giusto, cioè del Signore Salvatore, sarà chiamata anch'essa giusta, se di essa è stato detto: Non può restare nascosta una atta posta su un monte (Alt 5, 14). Se è così, chiamandola anche fedele oppure metropoli, secondo i Settanta il testo mostra che deriverà il suo nome da coloro che crederanno nel Signore.

Autore

Girolamo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia