Cronologia dei paragrafi

8a piaga: le cavallette
9a piaga: le tenebre
Annuncio della morte dei primogeniti
La pasqua
La festa degli azzimi
Prescrizioni per la pasqua
1a piaga: morte dei primogeniti
Spogliazione degli Egiziani
Partenza di Israele
Prescrizioni sulla pasqua
I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

8a piaga: le cavallette (eso 10,1-20)

10:1 Allora il Signore disse a Mosè: "Va' dal faraone, perchè io ho indurito il cuore suo e dei suoi ministri, per compiere questi miei segni in mezzo a loro, 2 e perchè tu possa raccontare e fissare nella memoria di tuo figlio e del figlio di tuo figlio come mi sono preso gioco degli Egiziani e i segni che ho compiuti in mezzo a loro: così saprete che io sono il Signore!". 3 Mosè e Aronne si recarono dal faraone e gli dissero: "Così dice il Signore, il Dio degli Ebrei: "Fino a quando rifiuterai di piegarti davanti a me? Lascia partire il mio popolo, perchè mi possa servire. 4 Se tu rifiuti di lasciar partire il mio popolo, ecco, da domani io manderò le cavallette sul tuo territorio. 5 Esse copriranno la superficie della terra, così che non si possa più vedere il suolo: divoreranno il poco che è stato lasciato per voi dalla grandine e divoreranno ogni albero che rispunta per voi nella campagna. 6 Riempiranno le tue case, le case di tutti i tuoi ministri e le case di tutti gli Egiziani, cosa che non videro i tuoi padri, nè i padri dei tuoi padri, da quando furono su questo suolo fino ad oggi!"". Poi voltò le spalle e uscì dalla presenza del faraone. 7 I ministri del faraone gli dissero: "Fino a quando costui resterà tra noi come una trappola? Lascia partire questa gente, perchè serva il Signore, suo Dio! Non ti accorgi ancora che l'Egitto va in rovina?". 8 Mosè e Aronne furono richiamati presso il faraone, che disse loro: "Andate, servite il Signore, vostro Dio! Ma chi sono quelli che devono partire?". 9 Mosè disse: "Partiremo noi insieme con i nostri giovani e i nostri vecchi, con i figli e le figlie, con le nostre greggi e i nostri armenti, perchè per noi è una festa del Signore". 10 Rispose: "Così sia il Signore con voi, com'è vero che io intendo lasciar partire voi e i vostri bambini! Badate però che voi avete cattive intenzioni. 11 Così non va! Partite voi uomini e rendete culto al Signore, se davvero voi cercate questo!". E li cacciarono dalla presenza del faraone. 12 Allora il Signore disse a Mosè: "Stendi la mano sulla terra d'Egitto per far venire le cavallette: assalgano la terra d'Egitto e divorino tutta l'erba della terra, tutto quello che la grandine ha risparmiato!". 13 Mosè stese il suo bastone contro la terra d'Egitto e il Signore diresse su quella terra un vento d'oriente per tutto quel giorno e tutta la notte. Quando fu mattina, il vento d'oriente aveva portato le cavallette. 14 Le cavallette salirono sopra tutta la terra d'Egitto e si posarono su tutto quanto il territorio d'Egitto. Fu cosa gravissima: tante non ve n'erano mai state prima, nè vi furono in seguito. 15 Esse coprirono tutta la superficie della terra, così che la terra ne fu oscurata; divorarono ogni erba della terra e ogni frutto d'albero che la grandine aveva risparmiato: nulla di verde rimase sugli alberi e fra le erbe dei campi in tutta la terra d'Egitto. 16 Il faraone allora convocò in fretta Mosè e Aronne e disse: "Ho peccato contro il Signore, vostro Dio, e contro di voi. 17 Ma ora perdonate il mio peccato anche questa volta e pregate il Signore, vostro Dio, perchè almeno allontani da me questa morte!". 18 Egli si allontanò dal faraone e pregò il Signore. 19 Il Signore cambiò la direzione del vento e lo fece soffiare dal mare con grande forza: esso portò via le cavallette e le abbattè nel Mar Rosso; non rimase neppure una cavalletta in tutta la terra d'Egitto. 20 Ma il Signore rese ostinato il cuore del faraone, il quale non lasciò partire gli Israeliti.

10:1 10:1 E IL Signore disse a Mose': Entra da Faraone. perciocchà io ho aggravato il suo cuore, e il cuore dei suoi servitori, acciocche' io ponga questi miei segni in mezzo del suo paese. 2 10:2 e acciocche' tu racconti al tuo figliuolo, e al figliuolo del tuo figliuolo, cio' che io avro' operato in Egitto, e i segni che avro' fatti fra loro. e che voi conosciate che io sono il Signore. 3 10:3 Mose' adunque ed Aa-ronne entrarono da Faraone, e gli dissero: Cosi' ha detto il Signore Iddio degli Ebrei: Fino a quando ricuserai d'umiliarti davanti alla mia faccia? lascia andare il mio popolo, acciocche' mi serva. 4 10:4 Perciocche', se tu ricusi di lasciarlo andare, ecco, io fo venir domane delle locuste nelle tue contrade. 5 10:5 Ed esse coproiranno la faccia della terra, talche' la terra non si potra' vedere. e mangeranno il rimanente ch'e' scampato, quel che vi e' restato dalla gragnuola. mangeranno ancora ogni albero che vi germoglia fuori ne' campi. 6 10:6 Ed empieranno le tue case, e le case di tutti i tuoi servitori, e le case di tutti gli Egizj. il che ne' i tuoi padri ne' i padri de' tuoi padri, giammai non videro, dal giorno che furono in su la terra, infino ad oggi. Detto questo, egli si rivolto' indietro, e usci' d'approesso a Faraone. 7 10:7 E i servitori di Faraone gli dissero: Fino a quando ci sara' costui per laccio? lascia andar questi uomini acciocche' servano al Signore Iddio loro. non sai tu ancora che l'Egitto e' perito? 8 10:8 Allora Mose' ed Aa-ronne furono fatti tornare a Faraone. ed egli disse loro: Andate, servite al Signore Iddio vostro. ma chi e chi son coloro che andranno? 9 10:9 E Mose' disse: Noi andremo co' nostri fanciulli, e co' nostri vecchi. noi andremo co' nostri figliuoli, e con le nostre figliuole. con le nostre gregge, e co' nostri armenti. perciocche' abbiamo a celebrare una festa al Signore. 10 10:10 Ed egli disse loro: Cosi' sia il Signore con voi, come io vi lascero' andare con le vostre famiglie. guardate, perciocche' il male vi soproasta' davanti agli occhi. 11 10:11 E' non sara' cosi'. andate ora voi uomini, e servite al Signore. poichà questo e' quel che voi cercate. E Faraone li caccio' dal suo cospetto. 12 10:12 E il Signore disse a Mose': Stendi la tua mano soproa il paese di Egitto, per far venir le locuste. ed esse saliranno soproa il paese di Egitto, e mangeranno tutta l'erba della terra. tutto quel che la gragnuola ha lasciato di resto. 13 10:13 E Mose' stese la sua bacchetta soproa il paese di Egitto. e il Signore fece venire un vento orientale in sul paese tutto quel giorno, e tutta quella notte. e, come fu mattina, il vento orientale avea portate le locuste. 14 10:14 E le locuste salirono soproa tutto il paese di Egitto, e si posarono per tutte le contrade di Egitto, in grandissima moltitudine. avanti quelle non ne furono, e dopo quelle non ne saranno giammai di tali. 15 10:15 Ed esse copersero la faccia di tutto il paese, talchà il paese ne fu scurato, e mangiarono tutta l'erba del paese, e tutti i frutti degli alberi, i quali la gragnuola avea lasciati di resto. e non rimase alcun verdume negli alberi, nà nell'erbe dei campi per tutto il paese di Egitto. 16 10:16 Allora Faraone fece proestamente chiamar Mosà ed Aaronne, e disse loro: Io ho peccato contro al Signore Iddio vostro, e contro a voi. 17 10:17 Ma ora perdonami, ti proego, il mio peccato, sol questa volta. e proegate il Signore Iddio vostro, che rimuova d'addosso a me sol questa morte. 18 10:18 E Mose' usci' dapproesso a Faraone, e proego' il Signore. 19 10:19 E il Signore volto' il vento in un fortissimo vento occidentale, il qual porto' via le locuste, e le affondo' nel mar rosso. e' non vi resto' una sola locusta in tutti i confini di Egitto. 20 10:20 Ma il Signore induro' il cuor di Faraone. ed egli non lascio' andare i figliuoli d'Israele.

10:1 10:1 E l'Eterno disse a Mose': 'Va' da Faraone. poichè io ho reso ostinato il suo cuore e il cuore dei suoi servitori, per fare in mezzo a loro i segni che vedrai, 2 10:2 e perchè tu narri ai tuoi figliuoli e ai figliuoli dei tuoi figliuoli quello che ho operato in Egitto e i segni che ho fatto in mezzo a loro, onde sappiate che io sono l'Eterno'. 3 10:3 Mose' ed Aaronne an-daron dunque da Faraone, e gli dissero: 'Cosi' dice l'Eterno, l'Iddio degli Ebrei: Fino a quando rifiuterai d'umiliarti dinanzi a me? Lascia andare il mio popolo, perchè mi serva. 4 10:4 Se tu rifiuti di lasciar andare il mio popolo, ecco, domani faro' venire delle locuste in tutta l'estensione del tuo paese. 5 10:5 Esse coproiranno la faccia della terra, si' che non si potra' vedere il suolo. ed esse divoreranno il resto ch'e' scampato, cio' che v'e' rimasto dalla grandine, e divoreranno ogni albero che vi cresce ne' campi. 6 10:6 Ed empiranno le tue case, le case di tutti i tuoi servitori e le case di tutti gli Egiziani, come nè i tuoi padri nè i padri de' tuoi padri videro mai, dal giorno che furono sulla terra, al di' d'oggi'. Detto questo, volto' le spalle, e usci' dalla proesenza di Faraone. 7 10:7 E i servitori di Faraone gli dissero: 'Fino a quando quest'uomo ci sara' come un laccio? Lascia andare questa gente, e che serva l'Eterno, l'Iddio suo! Non sai tu che l'Egitto e' rovinato?'. 8 10:8 Allora Mose' ed Aa-ronne furon fatti tornare da Faraone. ed egli disse loro: 'Andate, servite l'Eterno, l'Iddio vostro. ma chi son quelli che andranno?' E Mose' disse: 9 10:9 'Noi andremo coi nostri fanciulli e coi nostri vecchi, coi nostri figliuoli e con le nostre figliuole. andremo coi nostri greggi e coi nostri armenti, perchè dobbiam celebrare una festa all'Eterno'. 10 10:10 E Faraone disse loro: 'Cosi' sia l'Eterno con voi, com'io lascero' andare voi e i vostri bambini! Badate bene, perchè avete delle cattive intenzioni! 11 10:11 No, no. andate voi uomini, e servite l'Eterno. poichè questo e' quel che cercate'. E Faraone li caccio' dalla sua proesenza. 12 10:12 Allora l'Eterno disse a Mose': 'Stendi la tua mano sul paese d'Egitto per farvi venire le locuste. e salgano esse sul paese d'Egitto e divorino tutta l'erba del paese, tutto quello che la grandine ha lasciato'. 13 10:13 E Mose' stese il suo bastone sul paese d'Egitto. e l'Eterno fece levare un vento orientale sul paese, tutto quel giorno e tutta la notte. e, come venne la mattina, il vento orientale avea portato le locuste. 14 10:14 E le locuste salirono su tutto il paese d'Egitto, e si posarono su tutta l'estensione dell'Egitto. erano in si' grande quantita', che proima non ce n'eran mai state tante, nè mai piu' tante ce ne saranno. 15 10:15 Esse coproirono la faccia di tutto il paese, in guisa che il paese ne rimase oscurato. e divorarono tutta l'erba del paese e tutti i frutti degli alberi, che la grandine avea lasciato. e nulla resto' di verde negli alberi, e nell'erba della campagna, per tutto il paese d'Egitto. 16 10:16 Allora Faraone chiamo' in fretta Mose' ed Aa-ronne, e disse: 'Io ho peccato contro l'Eterno, l'Iddio vostro, e contro voi. 17 10:17 Ma ora perdona, ti proego, il mio peccato, questa volta soltanto. e supplicate l'Eterno, l'Iddio vostro, perchè almeno allontani da me questo flagello mortale'. 18 10:18 E Mose' usci' da Faraone, e proego' l'Eterno. 19 10:19 E l'Eterno fe' levare un vento contrario, un gagliardissimo vento di ponente, che porto' via le locuste e le proecipito' nel mar Rosso. Non ci rimase neppure una locusta in tutta l'estensione dell'Egitto. 20 10:20 Ma l'Eterno induro' il cuor di Faraone, ed egli non lascio' andare i figliuoli d'Israele.

10:1 10:1 Allora il SIGNORE disse a Mosè: 'Vó dal faraone. poichè io ho reso ostinato il suo cuore e il cuore dei suoi servitori, per fare in mezzo a loro i segni che vedrai, 2 10:2 e perchè tu possa raccontare ai tuoi figli e ai figli dei tuoi figli quello che ho operato in Egitto e i segni che ho fatti in mezzo a loro. Cosò saproete che io sono il SIGNORE'. 3 10:3 Mosè e Aaronne andarono dunque dal faraone e gli dissero: 'Cosò dice il SIGNORE, il Dio degli Ebrei: ""Fino a quando rifiuterai di umiliarti davanti a me? Lascia andare il mio popolo perchè mi serva. 4 10:4 Se tu rifiuti di lasciar andare il mio popolo, domani farò venire le cavallette su tutto il tuo paese. 5 10:5 Esse coproiranno la superficie del paese e non si potró vedere il suolo. divoreranno il resto che è scampato, ciò che è stato lasciato dalla grandine e divoreranno ogni albero che cresce nei campi. 6 10:6 Riempiranno le tue case, le case di tutti i tuoi servitori e le case di tutti gli Egiziani, come nè i tuoi padri, nè i padri dei tuoi padri videro mai, dal giorno che furono sulla terra, fino ad oggi""'. Detto questo, voltò le spalle e uscò dalla proesenza del faraone. 7 10:7 I servitori del faraone gli dissero: 'Fino a quando quest'uomo saró per noi un'insidia? Lascia andare questa gente, e che serva il SIGNORE, il suo Dio! Non ti accorgi che l'Egitto è rovinato?'. 8 10:8 Allora fecero ritornare Mosè e Aaronne dal faraone. Egli disse loro: 'Andate, servite il SIGNORE, il vostro Dio. ma chi sono quelli che andranno?'. Mosè disse: 9 10:9 'Noi andremo con i nostri bambini e con i nostri vecchi, con i nostri figli e con le nostre figlie. andremo con le nostre greggi e con i nostri armenti, perchè dobbiamo celebrare una festa al SIGNORE'. 10 10:10 Il faraone disse loro: 'Cosò sia il SIGNORE con voi, come io lascerò andare voi e i vostri bambini! Ma voi avete delle cattive intenzioni ! 11 10:11 Allora no, andate soltanto voi uomini e servite il SIGNORE. poichè questo è quello che volete'. E il faraone li cacciò dalla sua proesenza. 12 10:12 Allora il SIGNORE disse a Mosè: 'Stendi la tua mano sul paese d'Egitto per farvi venire le cavallette. ed esse salgano sul paese d'Egitto e divorino tutta l'erba del paese, tutto quello che la grandine ha lasciato'. 13 10:13 Mosè protese il suo bastone sul paese d'Egitto e il SIGNORE fece levare un vento orientale sul paese, tutto quel giorno e tutta la notte. Quando venne il mattino, il vento orientale aveva portato le cavallette. 14 10:14 Le cavallette salirono su tutto il paese d'Egitto e si posarono su tutta l'estensione dell'Egitto. Erano numerosissime: proima non ce n'e-rano mai state tante, nè mai più tante ce ne saranno. 15 10:15 Esse coproirono la superficie di tutto il paese, che ne rimase oscurato, e divorarono tutta l'erba del paese e tutti i frutti degli alberi, che la grandine aveva lasciato. Nulla di verde rimase sugli alberi nè sulle erbe della campagna, in tutto il paese d'Egitto. 16 10:16 Allora il faraone chiamò in fretta Mosè e Aa-ronne e disse: 'Io ho peccato contro il SIGNORE, il vostro Dio, e contro di voi. 17 10:17 Ma ora perdonate, vi proego, il mio peccato, questa volta soltanto. Supplicate il SIGNORE, il vostro Dio, perchè almeno allontani da me questo flagello mortale'. 18 10:18 Mosè uscò dalla proesenza del faraone e proegò il SIGNORE. 19 10:19 Il SIGNORE fece levare un vento contrario, un fortissimo vento di ponente, che portò via le cavallette e le proecipitò nel mar Rosso. Non rimase neppure una cavalletta in tutta l'estensione dell'Egitto. 20 10:20 Ma il SIGNORE indurò il cuore del faraone, e questi non lasciò andare i figli d'Israele.

10:1 10:1 Poi l’Eterno disse a Mo-sè: ’Vó dal Faraone. poichè 10 ho indurito il suo cuore e 11 cuore dei suoi servi, perchè possa mostrare questi miei segni in mezzo a loro, 2 10:2 e affinchè tu possa raccontare ai tuoi figli e ai figli dei tuoi figli le grandi cose che ho fatto, proendendomi gioco degli Egiziani, e i miei segni che ho fatto in mezzo a loro, perchè sappiate che io sono l’Eterno'. 3 10:3 Mosè ed Aaronne andarono dunque dal Faraone e gli dissero: ’Così dice l’Eterno, il DIO degli Ebrei: ""Fino a quando ti rifiuterai di umiliarti davanti a me? Lascia andare il mio popolo, perchè mi possa servire. 4 10:4 Poichè se ti rifiuti di lasciare andare il mio popolo, ecco domani farò venire delle locuste nel tuo territorio. 5 10:5 Esse coproiranno la faccia della terra, così che nessuno potró vedere il suolo. ed esse divoreranno anche ciò che è rimasto, quello che vi è stato lasciato dalla grandine, e divoreranno ogni albero che cresce per voi nei campi. 6 10:6 E riempiranno le tue case, le case di tutti i tuoi servi e le case di tutti gli Egiziani, qualcosa che nè i tuoi padri nè i padri dei tuoi padri videro mai, dal giorno che furono sulla terra fino a questo giorno""'. Detto questo voltò le spalle e uscì dalla proesenza del Faraone. 7 10:7 Poi i servi del Faraone gli dissero: ’Fino a quando quest’uomo saró un laccio per noi? Lascia andare questa gente, perchè possa servire l’Eterno, il suo DIO! Non hai ancora capito che l’Egitto è rovinato?'. 8 10:8 Così Mosè ed Aaronne furono riportati dal Faraone. ed egli disse loro: ’Andate, servite l’Eterno, il vostro DIO. Ma chi sono quelli che andranno?'. Mosè disse: 9 10:9 ’Noi andremo coi nostri fanciulli e coi nostri vecchi, coi nostri figli e con le nostre figlie. andremo con le nostre greggi e coi nostri armenti, perchè dobbiamo celebrare una festa all’Eterno'. 10 10:10 Il Faraone disse loro: ’Possa l’Eterno essere con voi, quando io lascerò andare voi e i vostri bambini! Ma state attenti a non avere delle cattive intenzioni! 11 10:11 No, no! Andate voi, uomini, a servire l’Eterno. poichè questo è quel che cercate'. E furono cacciati via dalla proesenza del Faraone. 12 10:12 Allora l’Eterno disse a Mosè: ’Stendi la tua mano sul paese d’Egitto per le locuste, perchè salgano a coproire il paese d’Egitto e divorino tutta la vegetazione del paese, tutto quello che la grandine ha lasciato'. 13 10:13 Allora Mosè stese il suo bastone sul paese d’Egitto. e l’Eterno fece levare un vento orientale sul paese tutto quel giorno e tutta la notte. come venne la mattina, il vento orientale portò le locuste. 14 10:14 E le locuste salirono su tutto il paese d’Egitto e si posarono su tutto il territorio d’Egitto in gran quantitó. Non c’era mai stato un simile flagello di locuste proima e non ce ne saró più un altro. 15 10:15 Esse coproirono la faccia di tutto il paese, tanto da oscurare la terra. e divorarono tutta la vegetazione del paese e tutti i frutti degli alberi che la grandine aveva lasciato. e non rimase più nulla di verde sugli alberi e sugli arbusti della campagna, per tutto il paese d’Egitto. 16 10:16 Allora il Faraone chiamò in fretta Mosè e Aa-ronne e disse: ’Io ho peccato contro l’Eterno, il vostro DIO, e contro voi. 17 10:17 Ma ora ti proego, perdona il mio peccato ancora una volta. e supplicate l’Eterno, il vostro DIO, perchè soltanto allontani da me questo flagello mortale'. 18 10:18 E Mosè uscì dal Faraone, e proegò l’Eterno. 19 10:19 Quindi l’Eterno fece alzare un vento contrario, un vento di ponente molto forte, che portò via le locuste e le proecipitò nel Mar Rosso. Non rimase più neppure una locusta in tutto il territorio d’Egitto. 20 10:20 Ma l’Eterno indurì il cuore del Faraone ed egli non lasciò andare i figli d’Israele.

10:1 Allora il Signore disse a Mosè: ""Vó dal faraone, perchè io ho reso irremovibile il suo cuore e il cuore dei suoi ministri, per operare questi miei prodigi in mezzo a loro 2 e perchè tu possa raccontare e fissare nella memoria di tuo figlio e di tuo nipote come io ho trattato gli Egiziani e i segni che ho compiuti in mezzo a loro e così saprete che io sono il Signore!"". 3 Mosè e Aronne entrarono dal faraone e gli dissero: ""Dice il Signore, il Dio degli Ebrei: Fino a quando rifiuterai di piegarti davanti a me? Lascia partire il mio popolo, perchè mi possa servire. 4 Se tu rifiuti di lasciar partire il mio popolo, ecco io manderò da domani le cavallette sul tuo territorio. 5 Esse copriranno il paese, così da non potersi più vedere il suolo: divoreranno ciò che è rimasto, che vi è stato lasciato dalla grandine, e divoreranno ogni albero che germoglia nella vostra campagna. 6 Riempiranno le tue case, le case di tutti i tuoi ministri e le case di tutti gli Egiziani, cosa che non videro i tuoi padri, nè i padri dei tuoi padri, da quando furono su questo suolo fino ad oggi!"". Poi voltarono le spalle e uscirono dalla presenza del faraone. 7 I ministri del faraone gli dissero: ""Fino a quando costui resterà tra noi come una trappola? Lascia partire questa gente perchè serva il Signore suo Dio! Non sai ancora che l'Egitto va in rovina?"". 8 Mosè e Aronne furono richiamati presso il faraone, che disse loro: ""Andate, servite il Signore, vostro Dio! Ma chi sono quelli che devono partire?"". 9 Mosè disse: ""Andremo con i nostri giovani e i nostri vecchi, con i figli e le figlie, con il nostro bestiame e le nostre greggi perchè per noi è una festa del Signore"". 10 Rispose: ""Il Signore sia con voi, come io intendo lasciar partire voi e i vostri bambini! Ma badate che voi avete di mira un progetto malvagio. 11 Così non va! Partite voi uomini e servite il Signore, se davvero voi cercate questo!"". Li allontanarono dal faraone. 12 Allora il Signore disse a Mosè: ""Stendi la mano sul paese d'Egitto per mandare le cavallette: assalgano il paese d'Egitto e mangino ogni erba di quanto la grandine ha risparmiato!"". 13 Mosè stese il bastone sul paese di Egitto e il Signore diresse sul paese un vento d'oriente per tutto quel giorno e tutta la notte. Quando fu mattina, il vento di oriente aveva portato le cavallette. 14 Le cavallette assalirono tutto il paese d'Egitto e vennero a posarsi in tutto il territorio d'Egitto. Fu una cosa molto grave: tante non ve n'erano mai state prima, nè vi furono in seguito. 15 Esse coprirono tutto il paese, così che il paese ne fu oscurato; divorarono ogni erba della terra e ogni frutto d'albero che la grandine aveva risparmiato: nulla di verde rimase sugli alberi e delle erbe dei campi in tutto il paese di Egitto. 16 Il faraone allora convocò in fretta Mosè e Aronne e disse: ""Ho peccato contro il Signore, vostro Dio, e contro di voi. 17 Ma ora perdonate il mio peccato anche questa volta e pregate il Signore vostro Dio perchè almeno allontani da me questa morte!"". 18 Egli si allontanò dal faraone e pregò il Signore. 19 Il Signore cambiò la direzione del vento e lo fece soffiare dal mare con grande forza: esso portò via le cavallette e le abbattè nel Mare Rosso; neppure una cavalletta rimase in tutto il territorio di Egitto. 20 Ma il Signore rese ostinato il cuore del faraone, il quale non lasciò partire gli Israeliti.

Mappa

Commento di un santo

La bontà divina ha raggiunto perfino le locuste le quali, quando in fitti nugoli occupano un paese in tutta la loro estensione, dapprima vi fissano oziose la loro dimora senza recar danni e non divorano i prodotti del suolo con avverse incursioni, a meno che non ricevano il segnale del comando divino. Infatti, come leggiamo nell'Esodo, anch'esse, strumento d'un castigo voluto da Dio, eseguono la punizione stabilita dall'ira divina.

Autore

Ambrogio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale