Cronologia dei paragrafi

5a piaga: mortalità' del bestiame
6a piaga: le ulcere
7a piaga: la grandine
8a piaga: le cavallette
9a piaga: le tenebre
Annuncio della morte dei primogeniti
La pasqua
La festa degli azzimi
Prescrizioni per la pasqua
1a piaga: morte dei primogeniti
Spogliazione degli Egiziani
Partenza di Israele
Prescrizioni sulla pasqua
I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

5a piaga: mortalità' del bestiame (eso 9,1-7)

9:1 Allora il Signore disse a Mosè: "Va' a riferire al faraone: "Così dice il Signore, il Dio degli Ebrei: Lascia partire il mio popolo, perchè mi possa servire! 2 Se tu rifiuti di lasciarlo partire e lo trattieni ancora, 3 ecco, la mano del Signore verrà sopra il tuo bestiame che è nella campagna, sopra i cavalli, gli asini, i cammelli, sopra gli armenti e le greggi, con una peste gravissima! 4 Ma il Signore farà distinzione tra il bestiame d'Israele e quello degli Egiziani, così che niente muoia di quanto appartiene agli Israeliti"". 5 Il Signore fissò la data, dicendo: "Domani il Signore compirà questa cosa nel paese!". 6 Appunto il giorno dopo, il Signore compì tale cosa: morì tutto il bestiame degli Egiziani, ma del bestiame degli Israeliti non morì neppure un capo. 7 Il faraone mandò a vedere, ed ecco, neppure un capo del bestiame d'Israele era morto. Ma il cuore del faraone rimase ostinato e non lasciò partire il popolo.

9:1 9:1 E IL Signore disse a Mose': Entra da Faraone, e digli: Cosi' ha detto il Signore Iddio degli Ebrei: Lascia andare il mio popolo, ac-ciocche' mi serva. 2 9:2 Perciocche' se tu ricusi di lasciar/o andare, e se tu lo ritieni ancora. 3 9:3 ecco, la mano del Signore sara' soproa il tuo bestiame ch'e' per li campi, soproa i cavalli, soproa gli asini, soproa i cammelli, soproa i buoi, e soproa le pecore, con una grandissima mortalita'. 4 9:4 E il Signore mettera' separazione fra il bestiame degl'Israeliti, e il bestiame degli Egizj. e nulla, di tutto quel che appartiene a' figliuoli d'Israele, morra'. 5 9:5 E il Signore pose un termine, dicendo: Domani il Signore fara' questa cosa nel paese. 6 9:6 E il giorno seguente il Signore fece quello. e ogni bestiame degli Egizj mori', ma del bestiame de' figliuoli d'Israele non ne mori' alcuna bestia. 7 9:7 E Faraone mando' a vedere. ed ecco, del bestiame degl'Israeliti non era morta pure una bestia. Ma pure il cuor di Faraone si aggravo' e non lascio' andare il popolo.

9:1 9:1 Allora l'Eterno disse a Mose': 'Va' da Faraone, e digli: Cosi' dice l'Eterno, l'Iddio degli Ebrei: Lascia andare il mio popolo, perchè mi serva. 2 9:2 che se tu rifiuti di lasciarlo andare e lo rattieni ancora, 3 9:3 ecco, la mano dell'Eterno sara' sul tuo bestiame ch'e' nei campi, sui cavalli, sugli asini, sui cammelli, sui buoi e sulle pecore. ci sara' una tremenda mortalita'. 4 9:4 E l'Eterno fara' distinzione fra il bestiame d'Israele ed il bestiame d'Egitto. e nulla morra' di tutto quello che appartiene ai figliuoli d'Israele'. 5 9:5 E l'Eterno fisso' un termine, dicendo: 'Domani, l'Eterno fara' questo nel paese'. 6 9:6 E l'indomani l'Eterno lo fece, e tutto il bestiame d'Egitto mori'. ma del bestiame dei figliuoli d'Israele neppure un capo mori'. 7 9:7 Faraone mando' a vedere, ed ecco che neppure un capo del bestiame degl'Israeliti era morto. Ma il cuore di Faraone fu ostinato, ed ei non lascio' andare il popolo.

9:1 9:1 Allora il SIGNORE disse a Mosè: 'Vó dal faraone e digli: ""Cosò dice il SIGNORE, il Dio degli Ebrei: Lascia andare il mio popolo, perchè mi serva. 2 9:2 Se tu rifiuti di lasciarlo andare e lo trattieni ancora, 3 9:3 la mano del SIGNORE saró sul tuo bestiame che è nei campi, sui cavalli, sugli asini, sui cammelli, sui buoi e sulle pecore. ci saró una tremenda mortalitó. 4 9:4 Però il SIGNORE faró distinzione tra il bestiame d'Israele e il bestiame d'Egitto. nulla moriró di tutto quello che appartiene ai figli d'Israele""'. 5 9:5 Il SIGNORE fissò un termine, dicendo: 'Domani il SIGNORE faró questo nel paese'. 6 9:6 L'indomani il SIGNORE lo fece e tutto il bestiame d'Egitto morò. ma del bestiame dei figli d'Israele non morò neppure un capo. 7 9:7 Il faraone mandò a vedere, ed ecco che neppure un capo del bestiame degli Israeliti era morto. Ma il cuore del faraone rimase ostinato ed egli non lasciò andare il popolo.

9:1 9:1 Allora l’Eterno disse a Mosè: ’Vó dal Faraone e digli: ""Così dice l’Eterno, il DIO degli Ebrei: Lascia andare il mio popolo, perchè mi possa servire. 2 9:2 Ma se rifiuti di lasciarlo andare e lo trattieni ancora, 3 9:3 ecco, la mano dell’Eterno saró sul tuo bestiame che è nei campi, sui cavalli, sugli asini, sui cammelli, sulle mandrie e sulle greggi, e vi saró una grande calamitó. 4 9:4 Ma l’Eterno faró una distinzione fra il bestiame d’Israele ed il bestiame d’Egitto. così nulla moriró di tutto quello che appartiene ai figli d’Israele""'. 5 9:5 Quindi l’Eterno fissò un tempo, dicendo: ’Domani l’Eterno faró questo nel paese'. 6 9:6 E l’Eterno fece questo il giorno seguente, e tutto il bestiame d’Egitto morì. ma del bestiame dei figli d’Israele non ne morì neppure un capo. 7 9:7 Il Faraone mandò a vedere, ed ecco che neppure un capo del bestiame degli Israeliti era morto. Ma il cuore del Faraone si indurì, ed egli non lasciò andare il popolo.

9:1 Allora il Signore si rivolse a Mosè: ""Vó a riferire al faraone: Dice il Signore, il Dio degli Ebrei: Lascia partire il mio popolo, perchè mi possa servire! 2 Se tu rifiuti di lasciarlo partire e lo trattieni ancora, 3 ecco la mano del Signore viene sopra il tuo bestiame che è nella campagna, sopra i cavalli, gli asini, i cammelli, sopra gli armenti e le greggi, con una peste assai grave! 4 Ma il Signore farà distinzione tra il bestiame di Israele e quello degli Egiziani, così che niente muoia di quanto appartiene agli Israeliti"". 5 Il Signore fissò la data, dicendo: ""Domani il Signore compirà questa cosa nel paese!"". 6 Appunto il giorno dopo, il Signore compì questa cosa: morì tutto il bestiame degli Egiziani, ma del bestiame degli Israeliti non morì neppure un capo. 7 Il faraone mandò a vedere ed ecco neppur un capo era morto del bestiame d'Israele. Ma il cuore del faraone rimase ostinato e non lasciò partire il popolo.

Mappa

Commento di un santo

In quinto luogo l'egitto è colpito dalla strage degli animali o del bestiame. Qui viene dimostrata la follia ed anche la stoltezza degli uomini che, come animali irrazionali, venerano e danno il nome di dio a figure intagliate nel legno o nella pietra, figura non solo di uomini, ma anche di animali. Essi venerano giove ammone in forma di ariete, e api in forma di toro, ed altri ancora, che l'Egitto ammirava come simboli dei suoi dei. Essi credevano che lo splendore divino era presente in queste forme ed offrivano atti di devozione ad essi

Autore

Isidoro

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia