Cronologia dei paragrafi

Matrimonio di Alessandro con Cleopatra. Gionata stratega è governatore
Demetrio II. Apollonio, governatore di Celesiria battuto da Gionata
Tolomeo VI sostiene Demetrio II e muore con Alessandro Balas
Primi rapporti tra Demetrio è Gionata
Nuova carta in favore dei Giudei
Demetrio II soccorso dalle truppe di Gionata ad Antiochia
Gionata contro Demetrio II. Simone riprende Bet-Zur. Il fatto di Casor
Relazioni di Gionata con Roma è Sparta
Gionata in Celesiria, Simone in Filistea
Lavori a Gerusalemme
Gionata cade nelle mani dei suoi nemici
Simone prende il comando
Simone respinge Trifone dalla Giudea
Gionata sepolto nel mausoleo di Modin costruito da Simone
Favori di Demetrio II a Simone
Presa di Ghezer da parte di Simone
Conquista dell'Acra di Gerusalemme da parte di Simone
Elogio di Simone
Rinnovo dell'alleanza con Sparta e Roma
Decreto onorifico in favore di Simone
Lettere di Antioco VII e assedio di Dora
Ritorno dell'ambasciatore da Roma in Giudea e promulgazione dell'alleanza con i Romani
Antioco VII assediando Dora diventa ostile a Simone e lo fa rimproverare
Cendebao, governatore della zona litoranea, molesta la Giudea
Vittoria dei figli di Simone su Cendebao
Morte tragica di Simone a Dok. Gli succede il figlio Giovanni

Matrimonio di Alessandro con Cleopatra. Gionata stratega è governatore (1mac 10,51-60)

10:51 Alessandro mandò allora ambasciatori a Tolomeo, re d'Egitto, con questo messaggio: 52 "Ecco, sono rientrato nel mio regno e mi sono seduto sul trono dei miei padri; ho ripreso il comando e ho sconfitto Demetrio e mi sono impadronito della nostra regione. 53 Infatti gli ho mosso guerra ed egli e il suo esercito sono stati sconfitti da noi, sicchè ci siamo seduti sul trono del suo regno. 54 Ora, perciò, concludiamo tra noi un patto di amicizia; tu concedimi in sposa tua figlia, io sarò tuo genero e offrirò a te e a lei doni degni di te". 55 Il re Tolomeo rispose: "Felice il giorno in cui sei tornato nella terra dei tuoi padri e ti sei seduto sul trono del loro regno. 56 Io farò quanto hai proposto, ma tu vienimi incontro fino a Tolemàide, perchè possiamo vederci l'un l'altro, e io diventerò tuo suocero, come hai chiesto". 57 Tolomeo partì dall'Egitto con la figlia Cleopatra e si recò a Tolemàide nell'anno centosessantadue. 58 Gli andò incontro il re Alessandro: Tolomeo gli diede sua figlia Cleopatra e celebrò le sue nozze a Tolemàide, secondo lo stile dei re, in grande sfarzo. 59 Il re Alessandro scrisse a Giònata di venirgli incontro. 60 Egli andò con grande sfarzo a Tolemàide e s'incontrò con i due re; offrì a loro e ai loro amici oro e argento e molti doni, e si guadagnò il loro favore.

10:51 52 53 54 55 56 57 58 59 60

10:51 52 53 54 55 56 57 58 59 60

10:51 52 53 54 55 56 57 58 59 60

10:51 52 53 54 55 56 57 58 59 60

10:51 Nell'anno centosessantacinque Demetrio, figlio di Demetrio, venne da Creta nella terra dei suoi padri. 52 Il re Alessandro, quando lo seppe, ne fu assai preoccupato e tornò in Antiochia. 53 Demetrio affidò il governo della Celesiria ad Apollonio e questi raccolse un grande esercito, si accampò presso Iamnia e inviò al sommo sacerdote Giònata questo messaggio: 54 ""Soltanto tu ti sei alzato contro di noi e io sono diventato oggetto di derisione e di scherno a causa tua. Perchè ti fai forte contro di noi stando sui monti? 55 Ora, se sei tanto sicuro delle tue forze, scendi contro di noi nella pianura e qui misuriamoci, perchè con me c'è la forza delle città. 56 Infòrmati e sappi chi sono io e chi sono gli altri miei alleati. Questi ti diranno: Non potrete tener saldo il piede davanti a noi, perchè già due volte sono stati da noi sconfitti i tuoi padri nella loro terra. 57 Così ora non potrai resistere alla cavalleria e a un esercito come il nostro in pianura, ove non c'è roccia nè scoglio nè luogo in cui rifugiarsi"". 58 Quando Giònata intese le parole di Apollonio, ne ebbe l'animo irritato; scelse diecimila uomini e uscì da Gerusalemme. Suo fratello Simone gli venne incontro per aiutarlo. 59 Si accampò presso Giaffa, ma gli abitanti avevano chiuso la città, perchè a Giaffa vi era un presidio di Apollonio. Le diedero l'assalto; 60 i cittadini spaventati aprirono e Giònata fu padrone di Giaffa.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia