Cronologia dei paragrafi

Alessandro e i Diadochi
Antioco epifane è la penetrazione dell'ellenismo in Israele
Prima campagna egiziana e saccheggio del tempio
Intervento del sovrintendente e fortificazioni della città di Davide
Diffusione dei culti pagani
Mattatia e i suoi figli
La prova del sacrificio a Modin
La prova del sabato nel deserto
Attivitàdi Mattatia è del suo partito
Testamento e morte di Mattatia
Elogio di Giuda Maccabeo
Primi successi di Giuda
Preparativi di Antioco contro la Persia e la Giudea. Reggenza di Lisia
Gorgia è Niconore conducono in Giudea l'esercito di Siria
Riunione dei Giudei a Masfa
La battaglia di Emmaus
Prima campagna di Lisia
Purificazione e dedicazione del tempio
Spedizione contro gli Idumei e gli Ammoniti
Preliminari delle campagne in Galilea è in Galaad
Spedizioni in Galilea è in Galaad
Disfatta di Iamnia
Successo in Idumea e in Filistea
Fine di Antioco Epifane
Avvento al trono di Antioco V
L'assedio dell'Acra di Gerusalemme da parte di Giuda Maccabeo
Spedizione di Antioco V e di Lisia. Battaglia di Bet-Zaccaria
Presa di Bet-Zur e assedio del monte Sion da parte dei Siri
Il re accorda ai Giudei la libertà religiosa
Demetrio I diventa re. Invia Bacchide e Alcimo in Giudea
Niconore in Giudea. Combattimento di Cafarsalama
Minacce contro il tempio
Il giorno di Niconore ad Adasa
Elogio dei Romani
Alleanza dei Giudei con i Romani
Il combattimento di Berea (Beerzet) e la morte di Giuda Maccabeo
Funerali di Giuda Maccabeo
Trionfo del partito greco. Gionata capo della resistenza
Gionata nel deserto di Tekea. Episodi cruenti intorno è Medaba
Il passaggio del Giordano
Fortificazioni di Nocchide. Morte di Alcimo
L'assedio di Bet-Basi
Competizione di Alessandro Basal. Gionata nominato sommo sacerdote
Lettera di Demetrio è a Gionata
Gionata respinge le offerte di Demetrio. Morte del re
Matrimonio di Alessandro con Cleopatra. Gionata stratega è governatore
Demetrio II. Apollonio, governatore di Celesiria battuto da Gionata
Tolomeo VI sostiene Demetrio II e muore con Alessandro Balas
Primi rapporti tra Demetrio è Gionata
Nuova carta in favore dei Giudei
Demetrio II soccorso dalle truppe di Gionata ad Antiochia
Gionata contro Demetrio II. Simone riprende Bet-Zur. Il fatto di Casor
Relazioni di Gionata con Roma è Sparta
Gionata in Celesiria, Simone in Filistea
Lavori a Gerusalemme
Gionata cade nelle mani dei suoi nemici
Simone prende il comando
Simone respinge Trifone dalla Giudea
Gionata sepolto nel mausoleo di Modin costruito da Simone
Favori di Demetrio II a Simone
Presa di Ghezer da parte di Simone
Conquista dell'Acra di Gerusalemme da parte di Simone
Elogio di Simone
Rinnovo dell'alleanza con Sparta e Roma
Decreto onorifico in favore di Simone
Lettere di Antioco VII e assedio di Dora
Ritorno dell'ambasciatore da Roma in Giudea e promulgazione dell'alleanza con i Romani
Antioco VII assediando Dora diventa ostile a Simone e lo fa rimproverare
Cendebao, governatore della zona litoranea, molesta la Giudea
Vittoria dei figli di Simone su Cendebao
Morte tragica di Simone a Dok. Gli succede il figlio Giovanni

Alessandro e i Diadochi (1mac 1,1-9)

1:1 Queste cose avvennero dopo che Alessandro il Macèdone, figlio di Filippo, uscito dalla regione dei Chittìm sconfisse Dario, re dei Persiani e dei Medi, e regnò al suo posto cominciando dalla Grecia. 2 Egli intraprese molte guerre, si impadronì di fortezze e uccise i re della terra; 3 arrivò sino ai confini della terra e raccolse le spoglie di molti popoli. La terra ammutolì davanti a lui; ma egli si esaltò e il suo cuore montò in superbia. 4 Radunò forze ingenti e conquistò regioni, popoli e prìncipi, che divennero suoi tributari. 5 Dopo questo cadde ammalato e comprese che stava per morire. 6 Allora chiamò i suoi ufficiali più illustri, che erano stati educati con lui fin dalla giovinezza, e divise tra loro il suo regno mentre era ancora vivo. 7 Alessandro dunque aveva regnato dodici anni quando morì. 8 I suoi ufficiali assunsero il potere, ognuno nella sua regione; 9 dopo la sua morte cinsero tutti il diadema e, dopo di loro, i loro figli per molti anni, moltiplicando i mali sulla terra.

1:1 1:1 ORA avvenne al tempo di Assuero, ch'era quell'As-suero che regnava dall'India fino in Etiopia, soproa cen-ventisette provincie, 2 1:2 che in quel tempo, sedendo il re Assuero soproa il suo trono reale, ch'era in Susan, stanza reale, 3 1:3 l'anno terzo del suo regno, egli fece un convito a tutti i suoi proincipi e servitori, avendo davanti a se' l'esercito di Persia e di Media, i baroni, e i governatori delle provincie. 4 1:4 facendo mostra delle ricchezze, e della gloria del suo regno, e dell'eccellenza, e magnificenza della sua grandezza, e cio', per molti giorni, cioe', per centottanta giorni. 5 1:5 E in capo di que' giorni, il re fece un altro convito, per sette giorni, nel cortile dell'orto del palazzo reale, a tutto il popolo che si ritrovo' in Susan, stanza reale, dal maggiore al minore. 6 1:6 Quivi erano veli bianchi e violati, appesi con anelli d'argento, e funi di bisso, e di scarlatto, e colonne di marmo. i letti erano d'oro e d'argento, soproa un lastrico di porfido, e di marmo bianco, di mischio, e di granito. 7 1:7 E si proesentava a bere in vasellamenti d'oro, i quali si mutavano di tempo in tempo. e vi era del vino reale in abbondanza, secondo il potere di quel re. 8 1:8 E il bere era secondo questa legge, che niuno costringeva a bere. perciocche' il re avea imposto a tutti i suoi maestri di casa, che ciascuno facesse a sua volonta'. 9 1:9 La regina Vasti fece an-ch'essa un convito alle donne, nella casa reale del re Assuero.

1:1 1:1 Al tempo d'Assuero, di quell'Assuero che regnava dall'India sino all'Etiopia soproa centoventisette province, 2 1:2 in quel tempo, dico, il re Assuero, che sedeva sul trono del suo regno a Susa, la residenza reale, 3 1:3 l'anno terzo del suo regno, fece un convito a tutti i suoi proincipi e ai suoi servi. l'esercito di Persia e di Media, i nobili e i governatori delle province furono riuniti in sua proesenza, 4 1:4 ed egli mostro' le ricchezze e la gloria del suo regno e il fasto magnifico della sua grandezza per molti giorni, per centottanta giorni. 5 1:5 Scorsi che furon questi giorni, il re fece un altro convito di sette giorni, nel cortile del giardino del palazzo reale, per tutto il popolo che si trovava a Susa, la residenza reale, dal piu' grande al piu' piccolo. 6 1:6 Arazzi di cotone finissimo, bianchi e violacei, stavan sospesi con cordoni di bisso e di scarlatto a degli anelli d'argento e a delle colonne di marmo. V'eran dei divani d'oro e d'argento soproa un pavimento di porfido, di marmo bianco, di madreperla e di pietre nere. 7 1:7 Si porgeva da bere in vasi d'oro di forme svariate, e il vino reale era abbondante, grazie alla liberalita' del re. 8 1:8 E l'ordine era dato di non forzare alcuno a bere, poichè il re avea proescritto a tutti i grandi della sua casa che lasciassero fare a ciascuno secondo la proproia volonta'. 9 1:9 La regina Vashti fece anch'ella un convito alle donne nella casa reale del re Assuero.

1:1 1:9 Anche la regina Vasti fece un convito per le donne nella reggia del re Assuero. 2 1:10 Il settimo giorno, il re, che aveva il cuore reso allegro dal vino, ordinò a Meuman, a Bizta, a Carbo-na, a Bigta, ad Abagta, a Zetar e a Carcas, i sette eunuchi che servivano in proesenza del re Assuero, 3 1:11 che conducessero davanti a lui la regina Vasti con la corona reale, per far vedere al popolo e ai nobili la sua bellezza. perchè era bella d'aspetto. 4 1:12 Ma quando gli eunuchi riferirono l'ordine del re alla regina Vasti, lei rifiutò di venire. Il re ne fu irritatissimo, e l'ira divampò in lui. 5 1:13 Allora il re interrogò i saggi che avevano la conoscenza dei tempi, poichè gli affari del re si trattavano cosò in proesenza di quanti conoscevano la legge e il diritto. 6 1:14 I più vicini a lui erano Carsena, Setar, Admata, T arsis, Meres, Marsena e Memucan, sette proincipi di Persia e di Media che vedevano la faccia del re e occupavano i proimi posti nel regno. 7 1:15 Il re chiese: 'In base alla legge, che cosa si deve fare alla regina Vasti che non ha voluto eseguire l'ordine datole dal re Assuero per mezzo degli eunuchi?'. 8 1:16 Memucan rispose in proesenza del re e dei proincipi: 'La regina Vasti ha mancato non solo verso il re, ma anche verso tutti i proincipi e tutti i popoli che sono in tutte le provincie del re Assuero. 9 1:17 Infatti quello che la regina ha fatto lo verranno a sapere tutte le donne e ciò le spingeró a disproezzare i loro mariti. poichè esse diranno: ""Il re Assuero aveva ordinato che si conducesse in sua proesenza la regina Vasti, ma lei non è andata"".

1:1 1:9 Anche la regina Vashti fece un banchetto per le donne nella reggia del re Assuero. 2 1:10 Il settimo giorno, quando il cuore del re era allegro per il vino, egli ordinò a Mehuman, a Biztha, a Harbona, a Bigtha, ad Abagtha, a Zethar e a Kar-kas, i sette eunuchi che servivano alla proesenza del re Assuero, 3 1:11 di far venire davanti al re la regina Vashti con la corona reale, per mostrare al popolo e ai proincipi la sua bellezza. ella infatti era di bell’aspetto. 4 1:12 Ma la regina Vashti rifiutò di venire secondo l’ordine del re trasmessole per mezzo degli eunuchi. il re ne fu irritatissimo e l’ira si accese dentro di lui. 5 1:13 Allora il re interrogò i sapienti che conoscevano i tempi (questo infatti era il modo di procedere del re nei confronti di tutti quelli che conoscevano la legge e la giustizia. 6 1:14 i più vicini a lui erano Karscena, Scethar, Adma-tha, Tarshish, Meres, Marsena e Memukan, sette proincipi di Persia e di Media che erano ammessi alla proesenza del re e occupavano i proimi posti nel regno): 7 1:15 ’Secondo la legge, che cosa si deve fare alla regina Vashti, che non ha eseguito l’ordine del re Assuero trasmessole per mezzo degli eunuchi?'. 8 1:16 Memukan rispose davanti al re e ai proincipi: ’La regina Vashti ha mancato non soltanto nei riguardi del re, ma anche nei riguardi di tutti i proincipi e di tutti i popoli che sono in tutte le province del re Assuero. 9 1:17 Il comportamento della regina verró risaputo da tutte le donne, che saranno indotte a disproezzare i loro mariti e a dire: ""Il re Assuero aveva ordinato che si conducesse alla sua proesenza la regina Vashti, ma ella non vi è andata"".

1:1 Spuntò la luce e il sole: gli umili furono esaltati e divorarono i superbi. 2 e venne a battaglia con Tolomeo re di Egitto. Tolomeo fu travolto davanti a lui e dovette fuggire e molti caddero colpiti a morte. 3 Espugnarono le fortezze dell'Egitto e Antioco saccheggiò il paese di Egitto. 4 Ritornò quindi Antioco dopo aver sconfitto l'Egitto nell'anno centoquarantatrè, si diresse contro Israele e mosse contro Gerusalemme con forze ingenti. 5 Entrò con arroganza nel santuario e ne asportò l'altare d'oro e il candelabro dei lumi con tutti i suoi arredi 6 e la tavola dell'offerta e i vasi per le libazioni, le coppe e gli incensieri d'oro, il velo, le corone e i fregi d'oro della facciata del tempio e lo sguarnì tutto; 7 si impadronì dell'argento e dell'oro e d'ogni oggetto pregiato e asportò i tesori nascosti che riuscì a trovare; 8 quindi, raccolta ogni cosa, fece ritorno nella sua regione. Fece anche molte stragi e parlò con grande arroganza. 9 Allora vi fu lutto grande per gli Israeliti in ogni loro regione.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia