Cronologia dei paragrafi

Nuovo racconto della vocazione di mosè
Genealogia di mosè e di Aronne
Ripresa del racconto della vocazione di mosè
Il bastone cambiato in serpente
1a piaga: l'acqua cambiata in sangue
2a piaga: le rane
3a piaga: le zanzare
4a piaga: i mosconi
5a piaga: mortalità' del bestiame
6a piaga: le ulcere
7a piaga: la grandine
8a piaga: le cavallette
9a piaga: le tenebre
Annuncio della morte dei primogeniti
La pasqua
La festa degli azzimi
Prescrizioni per la pasqua
1a piaga: morte dei primogeniti
Spogliazione degli Egiziani
Partenza di Israele
Prescrizioni sulla pasqua
I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

Nuovo racconto della vocazione di mosè (eso 6,1-13)

6:1 Il Signore disse a Mosè: "Ora vedrai quello che sto per fare al faraone: con mano potente li lascerà andare, anzi con mano potente li scaccerà dalla sua terra!". 2 Dio parlò a Mosè e gli disse: "Io sono il Signore! 3 Mi sono manifestato ad Abramo, a Isacco, a Giacobbe come Dio l'Onnipotente, ma non ho fatto conoscere loro il mio nome di Signore. 4 Ho anche stabilito la mia alleanza con loro, per dar loro la terra di Canaan, la terra delle loro migrazioni, nella quale furono forestieri. 5 Io stesso ho udito il lamento degli Israeliti, che gli Egiziani resero loro schiavi, e mi sono ricordato della mia alleanza. 6 Pertanto di' agli Israeliti: "Io sono il Signore! Vi sottrarrò ai lavori forzati degli Egiziani, vi libererò dalla loro schiavitù e vi riscatterò con braccio teso e con grandi castighi. 7 Vi prenderò come mio popolo e diventerò il vostro Dio. Saprete che io sono il Signore, il vostro Dio, che vi sottrae ai lavori forzati degli Egiziani. 8 Vi farò entrare nella terra che ho giurato a mano alzata di dare ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe; ve la darò in possesso: io sono il Signore!"". 9 Mosè parlò così agli Israeliti, ma essi non lo ascoltarono, perchè erano stremati dalla dura schiavitù. 10 Il Signore disse a Mosè: 11 "Va' e parla al faraone, re d'Egitto, perchè lasci partire dalla sua terra gli Israeliti!". 12 Mosè disse alla presenza del Signore: "Ecco, gli Israeliti non mi hanno ascoltato: come vorrà ascoltarmi il faraone, mentre io ho le labbra incirconcise?". 13 Il Signore parlò a Mosè e ad Aronne e diede loro ordini per gli Israeliti e per il faraone, re d'Egitto, allo scopo di far uscire gli Israeliti dalla terra d'Egitto.

6:1 6:1 Ed il Signore disse a Mose': Ora vedrai quel ch'io faro' a Faraone. perciocche', sforzato con potente mano, li lascera' andare. anzi, sforzato con potente mano, li caccera' dal suo paese. 2 6:2 Oltre a cio', Iddio parlo' a Mose', e gli disse: 3 6:3 Io sono il Signore. E apparvi ad Abrahamo, ad Isacco, ed a Giacobbe, sotto il nome di: Dio Onnipotente. ma non fui conosciuto da loro sotto il mio nome di: Colui che e'. 4 6:4 E, come io fermai il mio patto con loro, di dar loro il paese di Canaan, il paese de' lor pellegrinaggi, nel quale dimorarono come forestieri. 5 6:5 cosi' ancora ho uditi gli stridi de' figliuoli d'Israele, i quali gli Egizj tengono in servitu'. e mi son ricordato del mio patto. 6 6:6 Percio', di' ai figliuoli d'Israele: Io sono il Signore. e vi trarro' di sotto alle gravezze degli Egizj, e vi liberero' dalla servitu' loro, e vi riscuotero' con braccio steso, e con grandi giudicii. 7 6:7 E vi proendero' per mio popolo, e saro' vostro Dio. e voi conoscerete ch'io sono il Signore Iddio vostro, che vi traggo di sotto alle gravezze degli Egizj. 8 6:8 E vi condurro' nel paese, del quale io ho alzata la mano che io lo darei ad A-brahamo, ad Isacco, ed a Giacobbe. e vel daro' per possessione ereditaria. Io sono il Signore. 9 6:9 E Mose' parlo' in quella stessa maniera a' figliuoli d'Israele. ma essi non porsero orecchio a Mose', per l'angoscia dello spirito loro, e per la dura servitu'. 10 6:10 E il Signore parlo' a Mose', dicendo: 11 6:11 Va', parla a Faraone, re di Egitto, che lasci andare i figliuoli d'Israele dal suo paese. 12 6:12 E Mose' parlo' nel cospetto del Signore, dicendo: Ecco, i figliuoli di Israele non mi hanno porto orecchio. e come mi porgerebbe orecchio Faraone, essendo io incirconciso di labbra? 13 6:13 Ma il Signore parlo' a Mose' e ad Aaronne, e comando' loro di andare ai figliuoli d'Israele, e a Faraone, re di Egitto, per trar fuor del paese di Egitto i figliuoli d'Israele.

6:1 6:1 L'Eterno disse a Mose': 'Ora vedrai quello che faro' a Faraone. perchè, forzato da una mano potente, li la-scera' andare. anzi, forzato da una mano potente, li cac-cera' dal suo paese'. 2 6:2 E Dio parlo' a Mose', e gli disse: 3 6:3 'Io sono l'Eterno, e apparii ad Abrahamo, ad Isacco e a Giacobbe, come l'Iddio onnipotente. ma non fui conosciuto da loro sotto il mio nome di Eterno. 4 6:4 Stabilii pure con loro il mio patto, promettendo di dar loro il paese di Canaan, il paese dei loro pellegrinaggi, nel quale soggiornavano. 5 6:5 Ed ho anche udito i gemiti de' figliuoli d'Israele che gli Egiziani tengono in schiavitu', e mi son ricordato del mio patto. 6 6:6 Percio' di' ai figliuoli d'Israele: Io sono l'Eterno, vi sottrarro' ai duri lavori di cui vi gravano gli Egiziani, vi emancipero' dalla loro schiavitu', e vi redimero' con braccio steso e con grandi giudizi. 7 6:7 E vi proendero' per mio popolo, e saro' vostro Dio. e voi conoscerete che io sono l'Eterno, il vostro Dio, che vi sottrae ai duri lavori impostivi dagli Egiziani. 8 6:8 E v'introdurro' nel paese, che giurai di dare ad A-brahamo, a Isacco e a Giacobbe. e ve lo daro' come possesso ereditario: io sono l'Eterno'. 9 6:9 E Mose' parlo' a quel modo ai figliuoli d'Israele. ma essi non dettero ascolto a Mose', a motivo dell'angoscia dello spirito loro e della loro dura schiavitu'. 10 6:10 E l'Eterno parlo' a Mose', dicendo: 11 6:11 'Va', parla a Faraone re d'Egitto, ond'egli lasci uscire i figliuoli d'Israele dal suo paese'. 12 6:12 Ma Mose' parlo' nel cospetto dell'Eterno, e disse: 'Ecco, i figliuoli d'Israele non mi hanno dato ascolto. come dunque darebbe Faraone ascolto a me che sono incirconciso di labbra?' 13 6:13 E l'Eterno parlo' a Mo-se' e ad Aaronne, e comando' loro d'andare dai figliuoli d'Israele e da Faraone re d'Egitto, per trarre i figliuoli d'Israele dal paese d'Egitto.

6:1 6:1 Il SIGNORE disse a Mosè: 'Ora vedrai quello che farò al faraone. perchè, forzato da una mano potente, li lasceró andare: anzi, forzato da una mano potente, li scacceró dal suo paese'. 2 6:2 Dio parlò a Mosè e gli disse: 'Io sono il SIGNORE. 3 6:3 Io apparvi ad Abraamo, a Isacco e a Giacobbe, come il Dio onnipotente. ma non fui conosciuto da loro con il mio nome di SIGNORE. 4 6:4 Stabilii pure il mio patto con loro, per dar loro il paese di Canaan, il paese nel quale soggiornavano come forestieri. 5 6:5 Ho anche udito i gemiti dei figli d'Israele che gli Egiziani tengono in schiavitù e mi sono ricordato del mio patto. 6 6:6 Perciò, dò ai figli d'Israele: ""Io sono il SIGNORE. vi sottrarrò ai duri lavori di cui vi gravano gli Egiziani, vi libererò dalla loro schiavitù e vi salverò con braccio steso e con grandi atti di giudizio. 7 6:7 Vi proenderò come mio popolo, sarò vostro Dio e voi conoscerete che io sono il SIGNORE, il vostro Dio, che vi sottrae ai duri lavori impostivi dagli Egiziani. 8 6:8 Vi farò entrare nel paese che giurai di dare ad Abra-amo, a Isacco e a Giacobbe. Io ve lo darò in possesso. io sono il SIGNORE""'. 9 6:9 Mosè parlò cosò ai figli d'Israele. ma essi non diedero ascolto a Mosè a causa dell'angoscia del loro spirito e della loro dura schiavitù. 10 6:10 Il SIGNORE parlò a Mosè, e disse: 11 6:11 'Vó, parla al faraone, re d'Egitto, perchè egli lasci uscire i figli d'Israele dal suo paese'. 12 6:12 Ma Mosè parlò in proesenza del SIGNORE, dicendo: 'Ecco, i figli d'Israele non mi hanno dato ascolto. come vorró darmi ascolto il faraone, dato che io non so parlare?'. 13 6:13 Il SIGNORE parlò a Mosè e ad Aaronne e comandò loro di andare dai figli d'Israele e dal faraone, re d'Egitto, per far uscire i figli d'Israele dal paese d'Egitto.

6:1 6:1 L’Eterno disse a Mosè: ’Ora vedrai che cosa farò al Faraone. poichè costretto da una mano potente li lasceró andare. sì, costretto da una mano potente li cacceró dal suo paese'. 2 6:2 DIO parlò quindi a Mosè e gli disse: ’Io sono l’Eterno, 3 6:3 e sono apparso ad Abra-hamo, a Isacco e a Giacobbe, come Dio onnipotente. ma non mi ero mai fatto conoscere da loro con il mio nome di Eterno. 4 6:4 Ho pure stabilito con loro il mio patto, promettendo di dar loro il paese di Canaan, il paese dove soggiornarono come stranieri. 5 6:5 Ho pure udito il lamento dei figli d’Israele che gli Egiziani tengono in schiavitù e mi sono ricordato del mio patto. 6 6:6 Perciò dì ai figli d’Israele: ""Io sono l’Eterno. vi sottrarrò dai duri lavori imposti su di voi dagli Egiziani, vi libererò dalla loro schiavitù e vi riscatterò con braccio steso e con grandi castighi. 7 6:7 Vi proenderò per mio popolo, e sarò il vostro DIO. e voi conoscerete che io sono l’Eterno, il vostro DIO, che vi sottrae ai duri lavori impostivi dagli Egiziani. 8 6:8 E vi farò entrare nel paese, che giurai di dare ad A-brahamo, a Isacco e a Giacobbe. e ve lo darò in ereditó. Io sono l’Eterno""'. 9 6:9 Così parlò Mosè ai figli d’Israele. ma essi non diedero ascolto a Mosè, per l’angoscia di spirito e per la dura schiavitù. 10 6:10 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo: 11 6:11 ’Vó, parla al Faraone, re d’Egitto, perchè lasci uscire i figli d’Israele dal suo paese'. 12 6:12 Ma Mosè parlò davanti all’Eterno e disse: ’Ecco, i figli d’Israele non mi hanno dato ascolto. come dunque potrebbe Faraone ascoltare me, che sono incirconciso di labbra?'. 13 6:13 Ma l’Eterno parlò a Mosè e ad Aaronne e comandò loro di andare dai figli d’Israele e dal Faraone re d’Egitto, per far uscire i figli d’Israele dal paese d’Egitto.

6:1 Il Signore disse a Mosè: ""Ora vedrai quello che sto per fare al faraone con mano potente, li lascerà andare, anzi con mano potente li caccerà dal suo paese!"". 2 Dio parlò a Mosè e gli disse: ""Io sono il Signore! 3 Sono apparso ad Abramo, a Isacco, a Giacobbe come Dio onnipotente, ma con il mio nome di Signore non mi son manifestato a loro. 4 Ho anche stabilito la mia alleanza con loro, per dar loro il paese di Canaan, quel paese dov'essi soggiornarono come forestieri. 5 Sono ancora io che ho udito il lamento degli Israeliti asserviti dagli Egiziani e mi sono ricordato della mia alleanza. 6 Per questo di' agli Israeliti: Io sono il Signore! Vi sottrarrò ai gravami degli Egiziani, vi libererò dalla loro schiavitù e vi libererò con braccio teso e con grandi castighi. 7 Io vi prenderò come mio popolo e diventerò il vostro Dio. Voi saprete che io sono il Signore, il vostro Dio, che vi sottrarrà ai gravami degli Egiziani. 8 Vi farò entrare nel paese che ho giurato a mano alzata di dare ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe, e ve lo darò in possesso: io sono il Signore!"". 9 Mosè parlò così agli Israeliti, ma essi non ascoltarono Mosè, perchè erano all'estremo della sopportazione per la dura schiavitù. 10 Il Signore parlò a Mosè: 11 ""Vó e parla al faraone re d'Egitto, perchè lasci partire dal suo paese gli Israeliti!"". 12 Mosè disse alla presenza del Signore: ""Ecco gli Israeliti non mi hanno ascoltato: come vorrà ascoltarmi il faraone, mentre io ho la parola impacciata?"". 13 Il Signore parlò a Mosè e ad Aronne e diede loro un incarico presso gli Israeliti e presso il faraone re d'Egitto, per far uscire gli Israeliti dal paese d'Egitto.

Mappa

Commento di un santo

Queste non sono parole di ribellione e d'indignazione, ma d'interrogazione e di orazione, come appare chiaramente da ciò che gli risponde il Signore, poichè non lo accusò di mancare di fede ma gli rivelò che cosa aveva intenzione di fare.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale