Cronologia dei paragrafi

Recriminazione degli scribi e del popolo
Nuovo racconto della vocazione di mosè
Genealogia di mosè e di Aronne
Ripresa del racconto della vocazione di mosè
Il bastone cambiato in serpente
1a piaga: l'acqua cambiata in sangue
2a piaga: le rane
3a piaga: le zanzare
4a piaga: i mosconi
5a piaga: mortalità' del bestiame
6a piaga: le ulcere
7a piaga: la grandine
8a piaga: le cavallette
9a piaga: le tenebre
Annuncio della morte dei primogeniti
La pasqua
La festa degli azzimi
Prescrizioni per la pasqua
1a piaga: morte dei primogeniti
Spogliazione degli Egiziani
Partenza di Israele
Prescrizioni sulla pasqua
I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

Recriminazione degli scribi e del popolo (eso 5,15-99)

5:15 Allora gli scribi degli Israeliti vennero dal faraone a reclamare, dicendo: "Perchè tratti così noi tuoi servi? 16 Non viene data paglia ai tuoi servi, ma ci viene detto: "Fate i mattoni!". E ora i tuoi servi sono bastonati e la colpa è del tuo popolo!". 17 Rispose: "Fannulloni siete, fannulloni! Per questo dite: "Vogliamo partire, dobbiamo sacrificare al Signore". 18 Ora andate, lavorate! Non vi sarà data paglia, ma dovrete consegnare lo stesso numero di mattoni". 19 Gli scribi degli Israeliti si videro in difficoltà, sentendosi dire: "Non diminuirete affatto il numero giornaliero dei mattoni". 20 Usciti dalla presenza del faraone, quando incontrarono Mosè e Aronne che stavano ad aspettarli, 21 dissero loro: "Il Signore guardi a voi e giudichi, perchè ci avete resi odiosi agli occhi del faraone e agli occhi dei suoi ministri, mettendo loro in mano la spada per ucciderci!". 22 Allora Mosè si rivolse al Signore e disse: "Signore, perchè hai maltrattato questo popolo? Perchè dunque mi hai inviato? 23 Da quando sono venuto dal faraone per parlargli in tuo nome, egli ha fatto del male a questo popolo, e tu non hai affatto liberato il tuo popolo!".

5:15 5:15 E i rettori de' figliuoli d'Israele vennero, e gridara-no a Faraone, dicendo: Perche' fai cosi' a' tuoi servitori? 16 5:16 E' non si da' paglia a' tuoi servitori, e pur ci dicono: Fate de' mattoni. ed ora i tuoi servitori son battuti. e il tuo popolo commette fallo. 17 5:17 Ed egli disse: Voi siete oziosi, voi siete oziosi. percio' dite: Andiamo, sacrifichiamo al Signore. 18 5:18 Ora dunque andate, lavorate. e' non vi si dara' paglia, e pur renderete la somma de' mattoni. 19 5:19 E i rettori de' figliuoli d'Israele, veggendoli a mal partito, essendo lor detto: Non diminuite nulla de' mattoni impostivi giorno per giorno, 20 5:20 quando uscirono d'ap-proesso a Faraone, scontrarono Mose' ed Aaronne, che si proesentarono davanti a loro. 21 5:21 Ed essi dissero loro: Il Signore riguardi a voi, e facciane giudicio. concios-siache' voi abbiate renduto puzzolente l'odor nostro appo Faraone, e appo i suoi servitori, dando loro in mano la spada per ucciderci. 22 5:22 E MOSe' ritorno' al Signore, e disse: Signore, perche' hai fatto questo male a questo popolo? perche' mi hai mandato? 23 5:23 Conciossiache' dacchà io son venuto a Faraone, per parlargli in nome tuo, egli abbia trattato male questo popolo. e tu non hai punto liberato il tuo popolo.

5:15 5:15 Allora i sorveglianti dei figliuoli d'Israele vennero a lagnarsi da Faraone, dicendo: 'Perchè tratti cosi' i tuoi servitori? 16 5:16 Non si da' piu' paglia ai tuoi servitori, e ci si dice: Fate de' mattoni! ed ecco che i tuoi servitori sono battuti, e il tuo popolo e' considerato come colpevole! ' 17 5:17 Ed egli rispose: 'Siete dei pigri! siete dei pigri! Per questo dite: Andiamo a offrir sacrifizi all'Eterno. 18 5:18 Or dunque andate a lavorare! non vi si dara' piu' paglia, e fornirete la quantita' di mattoni proescritta'. 19 5:19 I sorveglianti de' figliuoli d'Israele si videro ridotti a mal partito, perchè si diceva loro: 'Non diminuite per nulla il numero de' mattoni impostovi giorno per giorno'. 20 5:20 E, uscendo da Faraone, incontrarono Mose' e Aa-ronne, che stavano ad aspettarli, 21 5:21 e dissero loro: 'L'Eterno volga il suo sguardo su voi, e giudichi! poichè ci avete messi in cattivo odore dinanzi a Faraone e dinanzi ai suoi servitori, e avete loro messa la spada in mano perchè ci uccida'. 22 5:22 Allora Mose' torno' dall'Eterno, e disse: 'Signore, perchè hai fatto del male a questo popolo? Perchè dunque mi hai mandato? 23 5:23 Poichè, da quando sono andato da Faraone per parlargli in tuo nome, egli ha maltrattato questo popolo, e tu non hai affatto liberato il tuo popolo'.

5:15 5:15 Allora i sorveglianti dei figli d'Israele vennero a lagnarsi dal faraone, dicendo: 'Perchè tratti cosò i tuoi servi? 16 5:16 Non date più paglia ai vostri servi e ci dite: ""Fate dei mattoni!"". Ecco, i tuoi servi vengono percossi e il tuo popolo è considerato come colpevole!'. 17 5:17 Egli rispose: 'Siete dei pigri! Siete dei pigri! Per questo dite: ""Andiamo a offrire sacrifici al SIGNORE"". 18 5:18 Ora, andate e lavorate! Non vi si daró più paglia e fornirete la quantitó di mattoni proescritta'. 19 5:19 I sorveglianti dei figli d'Israele si videro ridotti a mal partito, perchè si diceva loro: 'Non diminuite per nulla il numero dei mattoni impostovi giorno per giorno'. 20 5:20 Uscendo dal faraone, incontrarono Mosè e Aa-ronne, che stavano ad aspettarli, 21 5:21 e dissero loro: 'Il SIGNORE volga il suo sguardo su di voi e giudichi! poichè ci avete messi in cattiva luce davanti al faraone e davanti ai suoi servi e avete messo nella loro mano una spada per ucciderci'. 22 5:22 Allora Mosè tornò dal SIGNORE e disse: 'Signore, perchè hai fatto del male a questo popolo? Perchè dunque mi hai mandato? 23 5:23 Infatti, da quando sono andato dal faraone per parlargli in tuo nome, egli ha maltrattato questo popolo e tu non hai affatto liberato il tuo popolo'.

5:15 5:15 Allora i capi-squadra dei figli d’Israele vennero a protestare dal Faraone, dicendo: ’Perchè ti comporti così coi tuoi servi? 16 5:16 Non si dó più paglia ai tuoi servi, e ci viene detto: ""Fate dei mattoni!"". Ed ecco, i tuoi servi sono battuti, ma la colpa è del tuo popolo'. 17 5:17 Allora egli rispose: ’Siete pigri, molto pigri! Per questo dite: ""Andiamo a sacrificare all’Eterno"". 18 5:18 Or dunque andate a lavorare! Non vi saró data paglia, ma consegnerete la stessa quantitó di mattoni'. 19 5:19 I capi-squadra dei figli d’Israele si resero conto di trovarsi nei guai, perchè veniva loro detto: ’Non diminuite per nulla il numero dei mattoni proescritto giorno per giorno'. 20 5:20 Poi, come uscivano dal Faraone, incontrarono Mosè e Aaronne, che stavano ad aspettarli, 21 5:21 e dissero loro: ’L’Eterno volga lo sguardo su di voi e giudichi, poichè ci avete resi odiosi agli occhi del Faraone e agli occhi dei suoi servi nel mettere nelle loro mani la spada per ucciderci'. 22 5:22 Allora Mosè tornò dall’Eterno e disse: ’Signore, perchè hai messo questo popolo nei guai? Perchè dunque mi hai mandato? 23 5:23 Poichè, da quando sono andato dal Faraone, a parlare in tuo nome, egli ha fatto del male a questo popolo e tu non hai affatto liberato il tuo popolo'.

5:15 Allora gli scribi degli Israeliti vennero dal faraone a reclamare, dicendo: ""Perchè tratti così i tuoi servi? 16 Paglia non vien data ai tuoi servi, ma i mattoni - ci si dice - fateli! Ed ecco i tuoi servi sono bastonati e la colpa è del tuo popolo!"". 17 Rispose: ""Fannulloni siete, fannulloni! Per questo dite: Vogliamo partire, dobbiamo sacrificare al Signore. 18 Ora andate, lavorate! Non vi sarà data paglia, ma voi darete lo stesso numero di mattoni"". 19 Gli scribi degli Israeliti si videro ridotti a mal partito, quando fu loro detto: ""Non diminuirete affatto il numero giornaliero dei mattoni"". 20 Quando, uscendo dalla presenza del faraone, incontrarono Mosè e Aronne che stavano ad aspettarli, 21 dissero loro: ""Il Signore proceda contro di voi e giudichi; perchè ci avete resi odiosi agli occhi del faraone e agli occhi dei suoi ministri, mettendo loro in mano la spada per ucciderci!"". 22 Allora Mosè si rivolse al Signore e disse: ""Mio Signore, perchè hai maltrattato questo popolo? Perchè dunque mi hai inviato? 23 Da quando sono venuto dal faraone per parlargli in tuo nome, egli ha fatto del male a questo popolo e tu non hai per nulla liberato il tuo popolo!"".

Mappa

Commento di un santo

In mosè ed aronne la legge e i Profeti sono prefigurati. Un anima malata spesso mormora a se stessa contro le parole sacre. Dopo che ha iniziato ad ascoltare e a seguire le parole celesti, l'opposizione del re egiziano - cioè , la tentazione di uno spirito cattivo - si leva. Così il medico deve attentamente informare l'anima, che sta facendo progressi, su quali tentazioni l'attaccheranno, così che essi possa separarsi con attenzione contro le insidie di uno spirito cattivo

Autore

Paterio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale