Cronologia dei paragrafi

Primo incontro con il Faraone
Istruzioni ai capi dei lavori forzati
Recriminazione degli scribi e del popolo
Nuovo racconto della vocazione di mosè
Genealogia di mosè e di Aronne
Ripresa del racconto della vocazione di mosè
Il bastone cambiato in serpente
1a piaga: l'acqua cambiata in sangue
2a piaga: le rane
3a piaga: le zanzare
4a piaga: i mosconi
5a piaga: mortalità' del bestiame
6a piaga: le ulcere
7a piaga: la grandine
8a piaga: le cavallette
9a piaga: le tenebre
Annuncio della morte dei primogeniti
La pasqua
La festa degli azzimi
Prescrizioni per la pasqua
1a piaga: morte dei primogeniti
Spogliazione degli Egiziani
Partenza di Israele
Prescrizioni sulla pasqua
I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

Primo incontro con il Faraone (eso 5,1-5)

5:1 In seguito, Mosè e Aronne vennero dal faraone e gli annunciarono: "Così dice il Signore, il Dio d'Israele: "Lascia partire il mio popolo, perchè mi celebri una festa nel deserto!"". 2 Il faraone rispose: "Chi è il Signore, perchè io debba ascoltare la sua voce e lasciare partire Israele? Non conosco il Signore e non lascerò certo partire Israele!". 3 Ripresero: "Il Dio degli Ebrei ci è venuto incontro. Ci sia dunque concesso di partire per un cammino di tre giorni nel deserto e offrire un sacrificio al Signore, nostro Dio, perchè non ci colpisca di peste o di spada!". 4 Il re d'Egitto disse loro: "Mosè e Aronne, perchè distogliete il popolo dai suoi lavori? Tornate ai vostri lavori forzati!". 5 Il faraone disse: "Ecco, ora che il popolo è numeroso nel paese, voi vorreste far loro interrompere i lavori forzati?".

5:1 5:1 POI Mose' ed Aaronne vennero a Faraone, e gli dissero: Cosi' ha detto il Signore Iddio d'Israele: Lascia andare il mio popolo, ac-ciocche' mi celebri una festa nel deserto. 2 5:2 Ma Faraone disse: Chi e' il Signore, che io ubbidisca alla sua voce, per lasciare andare Israele? Io non conosco il Signore, e anche non lascero' andare Israele. 3 5:3 Ed essi dissero: L'Iddio degli Ebrei ci ha scontrati. deh! lascia che noi andiamo tre giornate di cammino nel deserto, e che sacrifichiamo al Signore Iddio nostro. che talora egli non si avventi soproa noi con pestilenza, o con la spada. 4 5:4 E il re di Egitto disse loro: O Mose' ed Aaronne, perche' distraete il popolo dalle sue opere? andate a' vostri incarichi. 5 5:5 Faraone disse ancora: Ecco, ora il popolo del paese e' in gran numero. e voi lo fate restare da' suoi incarichi.

5:1 5:1 Dopo questo, Mose' ed Aaronne vennero a Faraone, e gli dissero: 'Cosi' dice l'Eterno, l'Iddio d'Israele: Lascia andare il mio popolo, perchè mi celebri una festa nel deserto'. 2 5:2 Ma Faraone rispose: 'Chi e' l'Eterno, ch'io debba ubbidire alla sua voce e lasciar andare Israele? Io non conosco l'Eterno, e non la-scero' affatto andare Israele'. 3 5:3 Ed essi dissero: 'L'Iddio degli Ebrei si e' proesentato a noi. lasciaci andare tre giornate di cammino nel deserto per offrir sacrifizi all'Eterno, ch'e' il nostro Dio, onde ei non abbia a colpirci con la peste o con la spada'. 4 5:4 E il re d'Egitto disse loro: 'O Mose' e Aaronne, perchè distraete il popolo dai suoi lavori? Andate a fare quello che vi e' imposto!' 5 5:5 E Faraone disse: 'Ecco, il popolo e' ora numeroso nel paese, e voi gli fate interrompere i lavori che gli sono imposti'.

5:1 5:1 Dopo questo, Mosè e Aaronne andarono dal faraone e gli dissero: 'Cosò dice il SIGNORE, il Dio d'Israele: ""Lascia andare il mio popolo, perchè mi celebri una festa nel deserto""'. 2 5:2 Ma il faraone rispose: 'Chi è il SIGNORE che io debba ubbidire alla sua voce e lasciare andare Israele? Io non conosco il SIGNORE e non lascerò affatto andare Israele'. 3 5:3 Essi dissero: 'Il Dio degli Ebrei si è proesentato a noi. lasciaci andare per tre giornate di cammino nel deserto, per offrire sacrifici al SIGNORE, nostro Dio, affinchè egli non ci colpisca con la peste o con la spada'. 4 5:4 Allora il re d'Egitto disse loro: 'Mosè e Aaronne, perchè distraete il popolo dai suoi lavori? Andate a fare quello che vi è imposto!'. 5 5:5 Il faraone disse: 'Ecco, ora il popolo è numeroso nel paese e voi gli fate interrompere i lavori che gli sono imposti'.

5:1 5:1 Dopo questo, Mosè ed Aaronne andarono dal Faraone e gli dissero: ’Così dice l’Eterno, il DIO d’Israele: ""Lascia andare il mio popolo, perchè mi celebri una festa nel deserto""'. 2 5:2 Ma il Faraone rispose: ’Chi è l’Eterno che io debba ubbidire alla sua voce e lasciar andare Israele? Io non conosco l’Eterno e non lasce-rò andare Israele'. 3 5:3 Allora essi dissero: ’Il DIO degli Ebrei ci è venuto incontro. ora lasciaci andare per un cammino di tre giorni nel deserto perchè possiamo sacrificare all’Eterno, che è il nostro DIO, affinchè egli non ci colpisca con la peste o con la spada'. 4 5:4 Il re d’Egitto disse loro: ’Perchè mai Mosè e Aaronne, distogliete il popolo dal suo lavoro? Ritornate alle vostre fatiche!'. 5 5:5 Il Faraone disse nuovamente: ’Ecco, il popolo del paese è ora numeroso, e voi vorreste fargli interrompere le sue fatiche'.

5:1 Dopo, Mosè e Aronne vennero dal Faraone e gli annunziarono: ""Dice il Signore, il Dio d'Israele: Lascia partire il mio popolo perchè mi celebri una festa nel deserto!"". 2 Il faraone rispose: ""Chi è il Signore, perchè io debba ascoltare la sua voce per lasciar partire Israele? Non conosco il Signore e neppure lascerò partire Israele!"". 3 Ripresero: ""Il Dio degli Ebrei si è presentato a noi. Ci sia dunque concesso di partire per un viaggio di tre giorni nel deserto e celebrare un sacrificio al Signore, nostro Dio, perchè non ci colpisca di peste o di spada!"". 4 Il re di Egitto disse loro: ""Perchè, Mosè e Aronne, distogliete il popolo dai suoi lavori? Tornate ai vostri lavori"". 5 Il faraone aggiunse: ""Ecco, ora sono numerosi più del popolo del paese, voi li vorreste far cessare dai lavori forzati!"".

Mappa

Commento di un santo

Si pone il quesito come mai al popolo si dice che Dio aveva dichiarato che li avrebbe fatti uscire dall'Egitto alla volta del paese di Canaan, mentre al Faraone viene detto che volevano fare un viaggio di tre giorni in direzione del deserto per immolare al loro Dio come lo stesso Dio aveva ordinato loro. Si deve invece credere che, sebbene Dio sapesse che cosa stava per fare, poichè conosceva già in precedenza che il Faraone non avrebbe lasciato partire il popolo, tuttavia fu detto in anticipo ciò che sarebbe anche accaduto prima se il Faraone avesse lasciato partire il popolo. In realtà fu l'ostinazione arrogante del Faraone e dei suoi a meritare che avvenissero tutti i fatti come sono attestati in seguito dalla Scrittura. Poichè Dio non mentisce nell'ordinare una cosa ch'egli sa che non sarà compiuta da colui al quale viene ordinata con la conseguenza di un giusto castigo.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale