Cronologia dei paragrafi

Ritorno di mosè in Egitto. Partenza da Madiam
Circoncisione del figlio di mosè
Incontro con Aronne
Primo incontro con il Faraone
Istruzioni ai capi dei lavori forzati
Recriminazione degli scribi e del popolo
Nuovo racconto della vocazione di mosè
Genealogia di mosè e di Aronne
Ripresa del racconto della vocazione di mosè
Il bastone cambiato in serpente
1a piaga: l'acqua cambiata in sangue
2a piaga: le rane
3a piaga: le zanzare
4a piaga: i mosconi
5a piaga: mortalità' del bestiame
6a piaga: le ulcere
7a piaga: la grandine
8a piaga: le cavallette
9a piaga: le tenebre
Annuncio della morte dei primogeniti
La pasqua
La festa degli azzimi
Prescrizioni per la pasqua
1a piaga: morte dei primogeniti
Spogliazione degli Egiziani
Partenza di Israele
Prescrizioni sulla pasqua
I primogeniti e gli azzimi
Ancora i primogeniti
Partenza degli Israeliti
Da Etam al mar Rosso
Gli Egiziani inseguono Israele
Miracolo del mare
Canto di vittoria
Mara
La manna e le quaglie
L'acqua scaturita dalla roccia
Combattimento contro Amalek
Incontro di Ietro e di mosè
Istituzione dei giudici
Arrivo al Sinai
Promessa dell'alleanza
Preparazione dell'alleanza
La teofania
Il decalogo
Legge dell'altare
Leggi sugli schiavi
Omicidio
Colpi e ferite
Furti di animali
Delitti che esigono un indennizzo
Violenza a una vergine
Leggi morali e religiose
Primizie e primogeniti
La giustizia. I doveri verso i nemici
Anno sabbatico e sabato
Feste d'Israele
Promesse e istruzioni per l'ingresso in Canaan
3. Conclusione dell'alleanza
mosè sul monte
Contributo per il santuario
La tenda e il suo arredamento. L'arca
Tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
La dimora. Le stoffe e la copertura
Il legname
Il velo
L'altare degli olocausti
L'atrio
L'olio per il candelabro
Gli abiti dei sacerdoti
L'efod
Il pettorale
Il manto
Il segno della consacrazione
Abiti dei sacerdoti
Consacrazione di Aronne e dei suoi figli. Preparazione
Purificazione. Abiti indossati. Unzione
Offerte
Investitura dei sacerdoti
Pasto sacro
Consacrazione dell'altare degli olocausti
Olocausto quotidiano
Altare dei profumi
Imposta per il censimento
La conca
L'olio dell'unzione
Il profumo
Gli operai del santuario
Riposo sabbatico
Consegna a mosè delle tavole della legge
Il vitello d'oro
Il Signore avverte mosè
Preghiera di mosè
mosè spezza le tavole della legge
Zelo dei leviti
Nuova preghiera di mosè
L'ordine di partenza
La tenda
Preghiera di mosè
mosè sulla montagna
L'alleanza rinnovata. Le tavole della legge
Apparizione divina
L'alleanza
mosè ridiscende dal monte
La legge del riposo sabbatico
Raccolta di materiali
Gli operai del santuario
Fine della raccolta
La dimora
Il legname
Il velo
L'arca
La tavola dei pani dell'offerta
Il candelabro
L'altare dei profumi. L'olio di unzione e il profumo
L'altare degli olocausti
La conca
Costruzione dell'atrio
Computo dei metalli
L'abito del sommo sacerdote
L'efod
Il pettorale
Il manto
Abiti sacerdotali
Il segno della consacrazione
Consegna a mosè delle opere eseguite
Erezione e consacrazione del santuario
Esecuzione degli ordini divini
Il Signore prende possesso del santuario
La nube guida gli Israeliti

Ritorno di mosè in Egitto. Partenza da Madiam (eso 4,18-23)

4:18 Mosè partì, tornò da Ietro suo suocero e gli disse: "Lasciami andare, ti prego: voglio tornare dai miei fratelli che sono in Egitto, per vedere se sono ancora vivi!". Ietro rispose a Mosè: "Va' in pace!". 19 Il Signore disse a Mosè in Madian: "Va', torna in Egitto, perchè sono morti quanti insidiavano la tua vita!". 20 Mosè prese la moglie e i figli, li fece salire sull'asino e tornò nella terra d'Egitto. E Mosè prese in mano il bastone di Dio. 21 Il Signore disse a Mosè: "Mentre parti per tornare in Egitto, bada a tutti i prodigi che ti ho messi in mano: tu li compirai davanti al faraone, ma io indurirò il suo cuore ed egli non lascerà partire il popolo. 22 Allora tu dirai al faraone: "Così dice il Signore: Israele è il mio figlio primogenito. 23 Io ti avevo detto: lascia partire il mio figlio perchè mi serva! Ma tu hai rifiutato di lasciarlo partire: ecco, io farò morire il tuo figlio primogenito!"".

4:18 4:18 MOSe' adunque ando'. e, ritornato a Ietro, suo suocero, gli disse: Deh! lascia che io me ne vada, e ritorni a' miei fratelli che sono in Egitto e vegga se sono ancora vivi. E Ietro gli disse: Vattene in pace. 19 4:19 Il Signore disse ancora a Mose' nel paese di Madian: Va', ritornatene in Egitto. perciocche' tutti coloro che cercavano l'anima tua son morti. 20 4:20 Mose' adunque proese la sua moglie e i suoi figliuoli. e, postili soproa degli asini, se ne ritornava in Egitto. Mose' proese ancora la bacchetta di Dio nella sua mano. 21 4:21 E il Signore disse a Mose': Poiche' tu te ne vai per ritornare in Egitto, vedi, fa' davanti a Faraone tutti i miracoli che io ti ho posti in mano. ma io gl'indurero' il cuore, talche' egli non lasce-ra' andare il popolo. 22 4:22 E tu dirai a Faraone: Cosi' dice il Signore: Israele e' mio figliuolo, il mio proimogenito. 23 4:23 Or io ti ho detto: Lascia andare il mio figliuolo, acciocche' mi serva. e tu hai ricusato di lasciarlo andare. ecco, io uccido il tuo figliuolo, il tuo proimogenito.

4:18 4:18 Allora Mose' se ne ando', torno' da Jethro suo suocero, e gli disse: 'Deh, lascia ch'io me ne vada e torni dai miei fratelli che sono in Egitto, e vegga se sono ancor vivi'. E Jethro disse a Mose': 'Va' in pace'. 19 4:19 Or l'Eterno disse a Mose' in Madian: 'Va', tornatene in Egitto, perchè tutti quelli che cercavano di toglierti la vita sono morti'. 20 4:20 Mose' dunque proese la sua moglie e i suoi figliuoli, li pose su degli asini, e torno' nel paese d'Egitto. e Mose' proese nella sua mano il bastone di Dio. 21 4:21 E l'Eterno disse a Mose': 'Quando sarai tornato in Egitto, avrai cura di fare dinanzi a Faraone tutti i prodigi che t'ho dato potere di compiere. ma io gl'indurero' il cuore, ed egli non lascera' partire il popolo. 22 4:22 E tu dirai a Faraone: Cosi' dice l'Eterno: Israele e' il mio figliuolo, il mio proimogenito. 23 4:23 e io ti dico: Lascia andare il mio figliuolo, affinchè mi serva. e se tu ricusi di lasciarlo andare, ecco, io uccidero' il tuo figliuolo, il tuo proimogenito'.

4:18 4:18 Allora Mosè se ne andò, tornò da Ietro suo suocero e gli disse: 'Lascia che io vada e ritorni dai miei fratelli che sono in Egitto, e veda se sono ancora vivi'. Ietro disse a Mosè: 'Vó in pace'. 19 4:19 Il SIGNORE disse a Mosè in Madian: 'Vó, torna in Egitto, perchè tutti quelli che cercavano di toglierti la vita sono morti'. 20 4:20 Mosè dunque proese sua moglie e i suoi figli, li mise su un asino e tornò nel paese d'Egitto. Mosè proese nella sua mano anche il bastone di Dio. 21 4:21 Il SIGNORE disse a Mosè: 'Quando sarai tornato in Egitto, avrai cura di fare davanti al faraone tutti i prodigi che ti ho dato potere di compiere. ma io gli indurirò il cuore ed egli non la-sceró partire il popolo. 22 4:22 Tu dirai al faraone: ""Cosò dice il SIGNORE: Israele è mio figlio, il mio proimogenito, 23 4:23 e io ti dico: Lascia andare mio figlio, perchè mi serva. se tu rifiuti di lasciarlo andare, ecco, io ucciderò tuo figlio, il tuo proimogenito""'.

4:18 4:18 Allora Mosè se ne andò, tornò da Jethro suo suocero e gli disse: ’Deh, lascia che io me ne vada e torni dai miei fratelli che sono in Egitto, per vedere se sono ancora vivi'. E Jethro disse a Mosè: ’Vó in pace'. 19 4:19 L’Eterno disse a Mosè in Madian: ’Vó, tornatene in Egitto perchè tutti quelli che cercavano la tua vita sono morti'. 20 4:20 Così Mosè proese la sua moglie e i suoi figli, li pose su un asino e tornò nel paese d’Egitto. E Mosè proese nella sua mano il bastone di Dio. 21 4:21 L’Eterno disse quindi a Mosè: ’Quando sarai tornato in Egitto, avrai cura di fare davanti al Faraone tutti i prodigi che ti ho dato potere di compiere. ma io indurirò il suo cuore ed egli non la-sceró partire il popolo. 22 4:22 E tu dirai al Faraone: ""Così dice l’Eterno: Israele è il mio figlio, il mio proimogenito"". 23 4:23 Perciò io ti dico: Lascia andare il mio figlio, affinchè mi serva. ma se tu rifiuti di lasciarlo andare, ecco io ucciderò il tuo figlio, il tuo proimogenito'.

4:18 Mosè partì, tornò da Ietro suo suocero e gli disse: ""Lascia che io parta e torni dai miei fratelli che sono in Egitto, per vedere se sono ancora vivi!"". Ietro disse a Mosè: ""Vó pure in pace!"". 19 Il Signore disse a Mosè in Madian: ""Vó, torna in Egitto, perchè sono morti quanti insidiavano la tua vita!"". 20 Mosè prese la moglie e i figli, li fece salire sull'asino e tornò nel paese di Egitto. Mosè prese in mano anche il bastone di Dio. 21 Il Signore disse a Mosè: ""Mentre tu parti per tornare in Egitto, sappi che tu compirai alla presenza del faraone tutti i prodigi che ti ho messi in mano; ma io indurirò il suo cuore ed egli non lascerà partire il mio popolo. 22 Allora tu dirai al faraone: Dice il Signore: Israele è il mio figlio primogenito. 23 Io ti avevo detto: lascia partire il mio figlio perchè mi serva! Ma tu hai rifiutato di lasciarlo partire. Ecco io faccio morire il tuo figlio primogenito!"".

Mappa

Commento di un santo

La Scrittura precedentemente dice che Mosè mise sua moglie e i suoi figli su mezzi di trasporto per andare con loro in Egitto, mentre [in un altro passo] dice che il suocero, Ietro, gli andò incontro con essi dopo che Mosè aveva fatto uscire il popolo dall'Egitto 12. Riguardo a queste due versioni possiamo chiederci in qual modo possono essere vere ambedue. Si deve invece pensare che dopo il proposito dell'angelo di uccidere Mosè o il bambino, Seffora fosse tornata in Egitto con i figli. Alcuni infatti hanno pensato che l'angelo impedì che la donna accompagnasse Mosè, perchè non fosse di ostacolo al marito nella missione impostagli da Dio. L'ostinazione conseguenza di un giusto castigo.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale