Ricerca

Aronne interprete di mosè (eso 4,10-17)

4:10 Mosè disse al Signore: "Perdona, Signore, io non sono un buon parlatore; non lo sono stato nè ieri nè ieri l'altro e neppure da quando tu hai cominciato a parlare al tuo servo, ma sono impacciato di bocca e di lingua". 11 Il Signore replicò: "Chi ha dato una bocca all'uomo o chi lo rende muto o sordo, veggente o cieco? Non sono forse io, il Signore?12 Ora va'! Io sarò con la tua bocca e ti insegnerò quello che dovrai dire". 13 Mosè disse: "Perdona, Signore, manda chi vuoi mandare!". 14 Allora la collera del Signore si accese contro Mosè e gli disse: "Non vi è forse tuo fratello Aronne, il levita? Io so che lui sa parlare bene. Anzi, sta venendoti incontro. Ti vedrà e gioirà in cuor suo. 15 Tu gli parlerai e porrai le parole sulla sua bocca e io sarò con la tua e la sua bocca e vi insegnerò quello che dovrete fare. 16 Parlerà lui al popolo per te: egli sarà la tua bocca e tu farai per lui le veci di Dio. 17 Terrai in mano questo bastone: con esso tu compirai i segni".
4:10 4:10 E Mose' disse al Signore: Ahi! Signore, io non son mai per addietro stato uomo ben parlante, non pur da che tu parlasti al tuo servitore. conciossiache' io sia tardo di bocca e di lingua.11 4:11 E il Signore gli disse: Chi ha posta la bocca all'uomo? ovvero, chi fa il mutolo, o il sordo, o colui che ha gli occhi, e gli orecchi aperti, o il cieco? non son desso io, il Signore?12 4:12 Ora dunque va', ed io saro' con la tua bocca, e t'insegnero' cio' che avrai a dire.13 4:13 E Mose' disse: Ahi! Signore. deh! manda a far questo per colui il qual tu hai a mandare.14 4:14 Allora l'ira del Signore si accese contro a Mose'. ed egli gli disse: Non so io che Aaronne, tuo fratello, Levita, e' uomo ben parlante? e anche, ecco, egli se n'esce fuori a incontrarti. e, veg-gendoti, si rallegrera' nel suo cuore.15 4:15 Parlagli adunque, e mettigli in bocca queste parole, ed io saro' con la tua bocca, e con la sua, e v'insegnero' cio' che avrete a fare.16 4:16 Ed egli parlera' per te al popolo. e cosi' egli ti sara' in luogo di bocca, e tu gli sarai in luogo di Dio.17 4:17 Or proendi questa bacchetta in mano, acciocche' con essa tu faccia que' segni.
4:10 4:10 E Mose' disse all'Eterno: 'Ahime', Signore, io non sono un parlatore. non lo ero in passato, e non lo sono da quando tu hai parlato al tuo servo. giacchè io sono tardo di parola e di lingua'.11 4:11 E l'Eterno gli disse: 'Chi ha fatto la bocca dell'uomo? o chi rende muto o sordo o veggente o cieco? non son io, l'Eterno?12 4:12 Or dunque va', e io saro' con la tua bocca, e t'insegnero' quello che dovrai dire'.13 4:13 E Mose' disse: 'Deh! Signore, manda il tuo messaggio per mezzo di chi vorrai!'14 4:14 Allora l'ira dell'Eterno s'accese contro Mose', ed egli disse: 'Non c'e' Aaron-ne tuo fratello, il Levita? Io so che parla bene. E per l'appunto, ecco ch'egli esce ad incontrarti. e, come ti vedra', si rallegrera' in cuor suo.15 4:15 Tu gli parlerai, e gli metterai le parole in bocca. io saro' con la tua bocca e con la bocca sua, e v'insegnero' quello che dovrete fare.16 4:16 Egli parlera' per te al popolo. e cosi' ti servira' di bocca, e tu sarai per lui come Dio.17 4:17 Or proendi in mano questo bastone col quale farai i prodigi'.
4:10 4:10 Mosè disse al SIGNORE: 'Ahimè, Signore, io non sono un oratore. non lo ero in passato e non lo sono da quando tu hai parlato al tuo servo. poichè io sono lento di parola e di lingua'.11 4:11 Il SIGNORE gli disse: 'Chi ha fatto la bocca dell'uomo? chi rende muto o sordo o veggente o cieco? non sono io, il SIGNORE?12 4:12 Ora dunque vó, io sarò con la tua bocca e t'insegnerò quello che dovrai dire'.13 4:13 Mosè disse: 'Ti proego, Signore, manda il tuo messaggio per mezzo di chi vorrai!'.14 4:14 Allora l'ira del SIGNORE si accese contro Mosè ed egli disse: 'Non c'è Aaronne tuo fratello, il Levita? Io so che parla bene. E, per l'appunto, egli esce a incontrarti. e, quando ti vedró, si rallegreró in cuor suo.15 4:15 Tu gli parlerai e gli metterai le parole in bocca. Io sarò con la tua bocca e con la sua bocca e vi insegnerò quello che dovrete fare.16 4:16 Egli parleró per te al popolo. cosò ti serviró da bocca e tu sarai per lui come Dio.17 4:17 Ora proendi in mano questo bastone con il quale farai i prodigi'.
4:10 4:10 Allora Mosè disse all’Eterno: ’Ahimè, Signore, io non sono un parlatore. non lo ero in passato e non lo sono da quando tu hai parlato al tuo servo, poichè sono tardo di parola e di lingua'.11 4:11 L’Eterno gli disse: ’Chi ha fatto la bocca dell’uomo, o chi rende uno muto, sordo, vedente o cieco? Non sono forse io, l’Eterno?12 4:12 Or dunque vó, e io sarò con la tua bocca e ti insegnerò ciò che dovrai dire'.13 4:13 Ma Mosè disse: ’Deh! Signore, manda il tuo messaggio per mezzo di chi vorrai!'.14 4:14 Allora l’ira dell’Eterno si accese contro Mosè, ed egli disse: ’Non c’è forse Aaronne tuo fratello, il Levita? Io so che parla bene. Or ecco, egli esce a incontrarti. come ti vedró. si rallegreró in cuor suo.15 4:15 Tu gli parlerai e metterai le parole nella sua bocca, e io sarò con la tua bocca e con la sua bocca e vi insegnerò quello che dovrete fare.16 4:16 Egli saró il tuo portavoce al popolo. così egli saró per te la bocca e tu sarai per lui come Dio.17 4:17 Or proendi in mano questo bastone col quale farai i prodigi'.
4:10 Mosè disse al Signore: ""Mio Signore, io non sono un buon parlatore; non lo sono mai stato prima e neppure da quando tu hai cominciato a parlare al tuo servo, ma sono impacciato di bocca e di lingua"".11 Il Signore gli disse: ""Chi ha dato una bocca all'uomo o chi lo rende muto o sordo, veggente o cieco? Non sono forse io, il Signore?12 Ora vó! Io sarò con la tua bocca e ti insegnerò quello che dovrai dire"".13 Mosè disse: ""Perdonami, Signore mio, manda chi vuoi mandare!"".14 Allora la collera del Signore si accese contro Mosè e gli disse: ""Non vi è forse il tuo fratello Aronne, il levita? Io so che lui sa parlar bene. Anzi sta venendoti incontro. Ti vedrà e gioirà in cuor suo.15 Tu gli parlerai e metterai sulla sua bocca le parole da dire e io sarò con te e con lui mentre parlate e vi suggerirò quello che dovrete fare.16 Parlerà lui al popolo per te: allora egli sarà per te come bocca e tu farai per lui le veci di Dio.17 Terrai in mano questo bastone, con il quale tu compirai i prodigi"".

Mappa

Commento di un santo

Ci sono alcuni che criticano maliziosamente Dio o la Scrittura soprattutto dell'Antico Testamento per il fatto che Dio disse di aver fatto, proprio lui, il cieco e il muto. Che cosa dicono dunque di Cristo, nostro Signore, il quale nel Vangelo afferma chiaramente: Io sono venuto perchè vedano quelli che non vedono e quelli che vedono non vedano 8. Ma chi, se non uno stolto, potrebbe credere che ad un uomo possa capitare qualche difetto fisico senza che Dio lo voglia? Nessuno però pone in dubbio che Dio vuole tutto quanto con giustizia.

autore:

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità




Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale